SololAserieA - SOLO LA SERIE A

Vai ai contenuti
Hai perso i dati? Affidati ad Informatica Nuscana
Affida a Ontrack il tuo recupero dati
Hai perso i dati? Affidati ad Informatica Nuscana
Affida a Ontrack il tuo recupero dati
NOTIZIE AZZURRE
NOTIZIE AZZURRE
ASSISTENZA E VENDITA PC
ASSISTENZA E VENDITA PC ASSEMBLATI
ASSISTENZA E VENDITA PC
IL CALENDARIO SERIE A TIM 2019/2020
LA CLASSIFICA DI SERIE A TIM 2019/2020
RECUPERO E CANCELLAZIONE DATI
VENDITA KIT VIDEOSORVEGLIANZA
SICUREZZA INFORMATICA
NOTIZIE AZZURRE

9 AGOSTO 2020

Napoli coraggioso, Barça umile e per questo vittorioso: ecco cos'è mancato a Gattuso e i suoi
Il Napoli perde 3-1 a Barcellona (dopo l'1-1 del San Paolo all'andata) e viene eliminato dalla Champions League. Dopo la Juventus ieri, anche gli azzurri non riescono a strappare il pass per la Final Eight di Lisbona e salutano la massima competizione europea. Per i blaugrana reti di Clement Lenglet, Leo Messi e Luis Suarez. Per il Napoli il gol allo scadere del primo tempo porta la firma di Lorenzo Insigne su calcio di rigore. Ma non basta, come scrive il Corriere della Sera:

"Non si può vivere di fiammate, non si può dettare la propria legge nel santuario di Leo Messi senza pagare dazio, soprattutto quando il divario tecnico è l’ handicap di partenza. Inizio e fine non bastano per l’impresa. Al Napoli va dato il merito del coraggio, il Barcellona invece si è calato nelle vesti non abituali di squadra umile e, così, anche vittoriosa. Il risultato dell’andata (1-1) imponeva alla banda Gattuso di far gol, è finita che li ha presi (tre con Lenglet, Messi e Suarez) non avendo avuto probabilmente la forza e la fisicità di attaccare senza subire, fallendo peraltro le occasioni più chiare nella notte in cui ancora una volta il re è stato Leo Messi".
TUTTONAPOLI

Auriemma: "Dico solo 'grazie' al Napoli ed a Gattuso per aver rimesso in piedi una stagione con la vittoria della coppa"
Raffaele Auriemma, giornalista di Radio Marte, ha postato un messaggio su Twitter al termine di Barcellona-Napoli:"“Grazie”, ogni commento sarebbe superfluo per valutare la stagione del Napoli. Bisogna solo ringraziare Gattuso e la squadra per aver rimesso in piedi la stagione con la vittoria della Coppa Italia".
CALCIONAPOLI24

Del Piero a Sky: "Buon Napoli, capisco il rammarico di Rino ma serve maturità..."
Alessandro Del Piero, ex calciatore della Juventus, ha commentato ai microfoni di Sky Sport la sconfitta del Napoli a Barcellona: "Torno sulla mentalità e sulla maturità che ci vuole per giocare questo genere di partite. E' bastata mezz'ora di ottimo Barcellona per fare quattro gol, la rete di Messi per me era regolare. Il Napoli ha giocato molto bene e capisco il rammarico di Rino. Questo rammarico può servire per il prossimo anno e fanno molto piacere le parole di Mertens. Le squadre italiane in genere e i giocatori italiani devono fare un salto di qualità. Ho visto de Jong sul 3 a 1 rimettere subito in gioco la palla sul fallo laterale, per mettere il contropiede di Messi. Servono quei cambi di ritmo all'interno della parita che fanno alle volte la differenza e che spaventano la squadra avversaria. Noi in Italia siamo siamo sempre troppo ragionatori in tutto".
TUTTONAPOLI

Ferrara: "Napoli fuori a testa alta ma se Messi fa la differenza c'è poco da fare: tenuto il campo con personalità"
Ciro Ferrara ha parlato ai microfoni di Mediaset nel post partita di Barcellona-Napoli: “Napoli fuori a testa alta. A parte gli episodi, c'è un pizzico di rammarico sia per l'andata che per il ritorno con le tante occasioni da gol create. Ter Stegen è stato chiamato in causa tante volte, ma se Messi fa la differenza c'è poco da fare. Il primo gol del Napoli subito è fallo e ha condizionato la gara. Ha tenuto il campo con personalità”.
CALCIONAPOLI24

Costacurta rammaricato: "Non ho visto questo dominio del Barça e l'1-0 è irregolare"
Alessandro Costacurta, ex difensore del Milan, ha commentato ai microfoni di Sky Sport l'eliminazione del Napoli in Champions: "C'è rammarico per questa sconfitta. Sul primo gol del Barcellona secondo me c'è fallo, poi nel secondo gol 4-5 giocatori del Napoli affrontano questo semi dio (Messi). La squadra si è comportata bene difensivamente in quella occasione. Non ho visto tutto questo dominio del Barça, anche se aveva la partita in mano e nel secondo tempo ha gestito il risultato".
TUTTONAPOLI

Gazzetta - I rimpianti del Napoli sono nella gara d'andata quando non ha trasformato la superiorità in successo. Gli azzurri reggono con dignità, molto peggio ha fatto la Juve con il Lione
L'edizione odierna di Gazzetta scrive su Barcellona-Napoli: "Avanti Barça ai quarti, lì c’è il Bayern e sarà meglio non illudersi. Ma intanto è l’illusione del Napoli che si dissolve quando Leo urla al mondo che è tornato, che la Champions dovrà fare i conti con lui e il Barcellona, e che sulla sua strada non c’è più Ronaldo, un altro col chiodo fisso ma niente attorno per piantarlo bene. La bella avventura di Gattuso finisce con un 3-1 che non lascia spazio a troppi rimpianti. Quelli sono rimasti all’andata, quando la superiorità non s’era trasformata in successo. Qui al Camp Nou, benché deserto, era dura. Grazie lo stesso. Napoli fuori perché era troppo difficile, perché il Barcellona è di un’altra categoria. Gattuso ha retto il confronto con dignità ma da una categoria inferiore. Molto peggio aveva fatto la Juve con il Lione"
CALCIONAPOLI24

Cesari sul gol di Lenglet: "Era fallo, ma Cakir non ha accettato il VAR"
L'ex arbitro Graziano Cesari, durante il post-partita di Canale 5, ha commentato così l'episodio più discusso di Barça-Napoli: "Çakir era in ottima posizione, ha visto Lenglet spingere con violenza e platealmente il suo avversario nell'area di rigore del Napoli, ma ha deciso di convalidare comunque il gol dell'1-0 del Barcellona. Questo è un arbitro super top, secondo me non ha accettato che il suo giudizio potesse essere messo in discussione e per questo non ha rivisto l'episodio al VAR, ma a causare la rete è stata proprio l'impossibilità di intervento da parte di Koulibaly visto che il suo compagno di squadra gli era finito addosso facendolo cadere a terra".
TUTTONAPOLI

GAZZETTA - Napoli meglio di Juventus e Roma! Ecco i motivi della sconfitta col Barcellona
Il Napoli non riesce a centrare l'impresa e viene eliminato dal Barcellona. Finisce 3-1 per la compagine del fuoriclasse Lionel Messi.

Il Barcellona batte 3-1 il Napoli e si qualifica ai quarti di finale di Champions League. La compagine azzurra non sfigura e, specialmente all'inizio della gara, ma anche nella seconda frazione di gioco, mette in seria difficoltà i quotati avversari. Napoli fuori perché, come riporta l'edizione odierna della Gazzetta dello Sport nello spazio riservato al calcio, era troppo difficile, perché il Barcellona è di un’altra categoria. Gattuso ha retto il confronto con dignità ma da una categoria inferiore.

Molto peggio aveva fatto la Juve con il Lione. Idem la Roma. Teniamoci strette Atalanta e Inter ma riflettiamo sul fatto che le due finali di Allegri sono lontane e l’Europa è ridiventata troppo grande per noi. Anche per il Napoli, certo. Bellino da vedersi in alcune situazioni, nei primi dieci minuti quando il palo di Mertens ha negato una potenziale svolta, nel generoso assedio finale, ma i problemi sono quelli “italiani”. Velocità, concretezza, ritmo, testa. Diversamente dal San Paolo, qui è stato il Barcellona a comandare.
AREANAPOLI

Capello: "I giocatori credono in Gattuso, il Napoli l'anno prossimo sarà protagonista! Gli azzurri hanno fatto bella figura stasera"
Fabio Capello, allenatore ed opinionista di Sky Sport, ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine della partita Barcellona-Napoli. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24:“Le qualità del Barcellona si conoscono, il Napoli ha avuto l’occasione di portarsi in vantaggio ma Mertens non l’ha sfruttata. Non avevo mai visto una concentrazione difensiva del genere da parte del Barcellona, significa che la squadra vuole andare avanti. Il Napoli ha fatto bella figura ma la differenza l’ha fatta la fisicità dei difensori catalani. I giocatori del Napoli credono davvero tanto in Gattuso. Considerando che la squadra si rinforzerà, credo che il Napoli sarà protagonista l’anno prossimo”.
CALCIONAPOLI24

Barcellona, Setien: "Napoli grande squadra, ma lo siamo anche noi. Ecco cosa ho detto a Gattuso"
Il tecnico del Barcellona ha parlato dopo la vittoria in Champions League contro il Napoli di Gennaro Gattuso al Camp Nou.

Il Barcellona si è qualificato per la 13esima consecutiva nei quarti della Champions League. I blaugrana hanno battuto il Napoli per 3-1 al Camp Nou. Quique Setién ha parlato al termine della gara di Champions vinta contro il Napoli. "Tutte le partite saranno molto complicate. È vero che il Napoli è una grande squadra, ma lo siamo anche noi. Era importante mantenere il vantaggio, perché un secondo gol li avrebbe messi in una situazione di euforia. Ma è normale essere un po’ nervosi”.

Il tecnico spagnolo ha aggiunto: "Gattuso? Mi sono congratulato con lui per il lavoro che sta facendo, è straordinario. Basta vedere come hanno migliorato tutto quello che stanno facendo rispetto a come le facevano. Arthur? La situazione è già stata discussa. Non ho niente da dire”, ha riferito l'allenatore del Barcellona. La fortissima squadra spagnola ora nel prossimo turno affronterà il Bayern Monaco, la partita si disputerà a Lisbona.
AREANAPOLI

KASPERSKY 2020
KASPERSKY 2020
KASPERSKY 2020
INTERVISTE AZZURRE

8 AGOSTO 2020

Gattuso: "Resta un grande rimpianto, abbiamo mostrato personalità"
"C'è grande rimpianto per come è andata la partita". Gennaro Gattuso analizza il match contro il Barcellona facendo un plauso alla sua squadra.

"Sono soddisfatto per la personalità che abbiamo messo in campo, meno per la continuità che potevamo dare alla nostra spinta. Brucia aver avuto un black out improvviso nel quale il Barca ci ha fatto 3 gol".

"Mi fa rabbia perchè gliele abbiamo regalate noi le occasioni, perchè se guardiamo il comouto complessivo noi abbiamo creato più di loro".

"Nella ripresa ho visto, invece, continuità e nei primi dieci minuti abbiamo schiacciato il Barcellona. Per come l'ho vista io avremmo potuto anche vincere se fossimo stati più concreti, perchè il Barcellona a un certo punto non usciva più dalla propria area".

"Ribadisco, c'è rammarico e un pizzico di rabbia perchè potevamo fare di più, la qualificazione non era impossibile per come la squadra ha interpretato la doppia sfida"
SSCNAPOLI

Mertens: "Ce la siamo giocata alla pari, però abbiamo regalato troppo al Barcellona"
"Siamo stati competitivi ma abbiamo regalato troppo al Barcellona". Dries Mertens rammaricato esprime la sua delusione dopo la sconfitta  in terra spagnola e l'eliminazione dalla Champions.

"Nei primi dieci minuti avevamo il gioco noi e stavamo facendo benissimo. Poi però abbiamo commesso degli errori che hanno aperto a loro la strada".

"Nella ripresa poi abbiamo dimostrato di stare bene fisicamente e di poter comandare la partita. Siamo stati pericolosi e anche superiori come prestazione. Peccato non aver sfruttato le occasioni nei momenti chiave".

"Siamo amareggiati per il risultato di stasera, ma siamo anche certi che proseguendo così e continuando il lavoro che abbiamo intrapreso, potremo fare ancora meglio l'anno prossimo ed alzare il livello di competitività"
SSCNAPOLI

Insigne: "Dispiace uscire, ci abbiamo provato fino alla fine"
"Uscire dalla Champions dispiace tanto, però abbiamo fatto il possibile fino alla fine". Lorenzo Insigne commenta il match del Camp Nou.

"Sapevamo che di fronte avevamo una grande squadra, siamo stati in partita, abbiamo lottato e ci abbiamo provato fino all'ultimo minuto".

"Probabilmente potevamo fare qualcosa in più nel primo tempo, non siamo stati neppure fortunati in alcune conclusioni. Peccato perchè potevamo dare ancora più fastidio al Barcellona".

"In generale credo che siamo sulla strada giusta come gioco e atteggiamento in campo. Ci serve concretizzare di più sotto porta, ma credo che cresceremo anche sotto questo profilo".

"L'anno prossimo proveremo a riconquistare l'accesso alla Champions cercando stavolta di cominciare bene il campionato e proseguire su livelli alti fino alla fine"
SSCNAPOLI

DANEA EASYFATT
PRODOTTI MICROSOFT
DANEA EASYFATT
CALCIOMERCATO NAPOLI

9 AGOSTO 2020

Napoli, finisce l'era Callejon! Lo spagnolo saluta i compagni tra le lacrime, ecco la possibile destinazione
Archiviata anche la Champions League, José Callejon saluta definitivamente l'azzurro tra lacrime e nostalgia dopo sette anni di intense emozioni. Ma non è l'unico come evidenzia La Repubblica oggi in edicola: Ma è già tempo di voltare pagina, per il Napoli. Quella di Barcellona è stata anche la notte degli addii di Callejon e Allan, due pilastri di un ciclo esaltante e che avrebbe meritato due stagioni fa il premio dello scudetto. Lo spagnolo torna a casa ( forse al Villarreal) e ha salutato i compagni tra le lacrime, il brasiliano con un po’ di livore in più nei confronti della società, con cui è ai ferri corti dai tempi della mancata cessione al Psg. Ora il centrocampista è atteso da Ancelotti all’Everton.
CALCIONAPOLI24

Tuttosport - Può saltare l'affare Milik alla Juve con l'arrivo di Pirlo: la nuova strategia del Napoli per cedere Arek, spunta una data
Raffaele Auriemma scrive su Tuttosport: "Quella di ieri sera è stata l’ultima partita di Callejon dopo 7 anni di Napoli e pure per Milik sta per essere pronunciata la parola fine. L’attaccante polacco ha da tempo trovato un accordo con la Juventus, ma ora nel clan bianconero faranno una riflessione: con l’arrivo di Pirlo ci sarà ancora il gradimento per un calciatore che era stato scelto dall’ormai ex Sarri? Il Napoli non va di fretta ed aspetta sviluppi sull’argomento, se poi verso la fine di settembre ancora non si sarà prodotto il passaggio di Milik ad un altro club italiano, allora ci si lancerà sul mercato estero, magari con qualche scambio alla pari".
CALCIONAPOLI24

7 AGOSTO 2020

Gazzetta, Laudisa: "Bernardeschi non ha detto di no al Napoli, si lavora per l'accordo"
Calciomercato Napoli - In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Carlo Laudisa, Gazzetta dello Sport: “Bisogna trovare un equilibrio economico tra Napoli e Juventus su Milik e Bernardeschi. Sicuramente quest’ultimo insieme a Boga e Under sono in lizza per sostituire il ruolo di Callejon. Bernardeschi mi sembra voglia giocarsi il futuro nella Juve, ma in quel ruolo ci sono anche Douglas Costa e Cuadrado, ha molta concorrenza. È prematuro dire che Bernardeschi ha detto di no al Napoli. I problemi dei diritti d’immagine, qualora ci fosse la volontà, si può superare tranquillamente. Milik alla Roma? Bisogna capire come si muove la nuova proprietà. L’approdo di Friedkin impone delle operazioni d’immagine, trattenere Dzeko è fondamentale, quindi è una questione che vedrei in seconda battuta".
CALCIONAPOLI24

6 AGOSTO 2020

Pedullà: "Napoli, Faraoni se va via Hysaj. Arriverà un terzino giovane. Meret ceduto solo in un caso"
Il Napoli, dopo Osimhen, farà anche altri acquisti e non solo. Diversi calciatori lasceranno il sodalizio campano. Le ultime di Pedullà.

Il giornalista Alfredo Pedullà ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso della trasmissione SportItalia Mercato, programma in onda su SportItalia soffermandosi, tra le altre cose, sulle mosse imbastite dal sodalizio campano di Aurelio De Laurentiis. Ecco le sue parole: "Il Napoli, dopo aver acquistato Victor Osimhen, penserà a definire la questione relativa ai rinnovi di alcuni importanti calciatori azzurri. Il riferimento è ai vari Di Lorenzo, Zielinski, Mario Rui, Maksimovic".

Alfredo Pedullà, giornalista, ha poi aggiunto nel corso della trasmissione SportItalia Mercato, programma in onda su SportItalia: "Si è vociferato nelle ultime ore di un possibile scambio tra Meret e Sirigu. Il Napoli non ha alcuna intenzione di procedere a tale operazione anche perché Meret è molto più giovane del portiere del Torino. Il portiere italiano andrà via solo se arrivasse una grande offerta. Il Napoli prenderà Faraoni solo se andrà via Hysaj. Arriverà poi un difensore se va via Koulibaly. Giuntoli ha intenzione di acquistare un terzino sinistro giovane e un esterno offensivo".
AREANAPOLI

Sky - Il Napoli rifiuta la proposta del Torino: no allo scambio di prestiti Sirigu-Meret
Contro il Barcellona dovrebbe giocare David Ospina, proseguirà dunque l'alternanza con Alex Meret. Il futuro di quest'ultimo al Napoli, però, non è in dubbio. Secondo Sky Sport, il Torino aveva proposto uno scambio di prestiti con Salvatore Sirigu, in uscita dal club granata. Gli agenti dei due calciatori in questione ne sono a conoscenza, ma dalla società partenopea è arrivata un secco 'no': rifiutata l'offerta del Torino, il Napoli vuole puntare forte su Meret per i prossimi anni.
TUTTONAPOLI

Sky - Koulibaly, il City insiste nonostante Aké! Due intoppi per Boga, le ultime su Milik
Si riscalda il mercato partenopeo. Presente negli studi di SkySport, il collega Luca Marchetti ha dato importanti aggiornamenti in merito.

Sull'affare Milik: "Juventus e Napoli non ne hanno ancora parlato ufficialmente. I bianconeri però sarebbero orientati per uno scambio. Al club azzurro potrebbe interessare molto Bernardeschi ma bisogna capire se il giocatore ha intenzione di trasferirsi e che prospettiva economica ci sarebbe. Altrimetni ci sono altre opportunità come Pellegrini quest'anno al Cagliari e Romero di rientro dal Genoa ma che non scaldano troppo il Napoli".

Attenzione però a Koulibaly e occhi sull'esterno destro: "Bisogna guardarsi dal City perché l'interesse è grande nonostante l'arrivo di Aké. Per quanto riguarda invece il sostituto di Callejon, non sarà propriamente lo stesso ruolo ma il club pensa a Boga del Sassuolo. Le difficoltà sono due: innanzitutto i 40 milioni di richiesta, e poi la concorrenza con in particolare il Borussia Dortmund in corsa".
CALCIONAPOLI24

SKY - Napoli, De Laurentis blinda Di Lorenzo e Mario Rui! Ecco quanto guadagneranno
La SSC Napoli ha deciso di blindare i due terzini azzurri. Per entrambi i calciatori un sensibile aumento d'ingaggio.

Il Napoli sta programmando il futuro con sempre maggiore attenzione. La società partenopea sta lavorando intensamente su più fronti. Il giornalista di SKY Sport, Gianluca Di Marzio, tramite il proprio sito, conferma che il club azzurro ha definito i rinnovi di due calciatori: "Il Napoli di De Laurentiis blinda i suoi terzini. Nella giornata di oggi, Mario Rui e Di Lorenzo hanno trovato l'accordo per il rinnovo (con contestuale adeguamento) dei rispettivi contratti con il club azzurro".

"Tanto il portoghese quanto Di Lorenzo si sono legati al Napoli con un contratto quinquennale, che li vedrà - salvo eventuali cessioni - nella rosa degli azzurri fino al giugno 2025. Per Di Lorenzo è anche prevista l'opzione per un ulteriore rinnovo di un altro anno, e dunque fino al 2026. Per quanto riguarda le cifre, Mario Rui percepirà 2,5 milioni a stagione, mentre Di Lorenzo 2,8", ha riferito il noto giornalista di SKY Sport in merito a questi due rinnovi.
AREANAPOLI

I MARCATORI AZZURRI 2019/2020
I PREZZI DELLE PARTITE
CLASSIFICA E RISULTATI SERIE A
I TABELLINI AZZURRI
TWITTER SSCNAPOLI
TUTTI I VIDEO DEL NAPOLI
Radio KissKiss Napoli
Il Napoli in Diretta Streaming
Radio Marte

AVVISO AI NAVIGANTI
TUTTI POSSONO COPIARE, PRELEVARE NOTIZIE, IMMAGINI E VIDEO
SUL SITO WEB MA DEVONO "SEMPRE" CITARNE LA FONTE:  

WWW.SOLOLASERIEA.IT

E' SEVERAMENTE VIETATO PRELEVARE FOTO, NOTIZIE E VIDEO ALL' INTERNO
DELLE AREE RISERVATE SENZA ESPLICITO CONSENSO DEL WEBMASTER


Le foto e gli articoli presenti sul sito sono stati in parte presi da Internet, e quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al webmaster, che provvederà prontamente alla rimozione.

IL WEBMASTER
GIANFRANCO BRUNO


PER CONTATTARE IL WEBMASTER CLICCATE QUI

SITO REALIZZATO DA INFORMATICA NUSCANA
www.informaticanuscana.it

Sito realizzato da Informatica Nuscana
Logo Sololaseriea.it
Torna ai contenuti