SololAserieA - SOLO LA SERIE A

Vai ai contenuti
Hai perso i dati? Affidati ad Informatica Nuscana
Affida a Ontrack il tuo recupero dati
Hai perso i dati? Affidati ad Informatica Nuscana
Affida a Ontrack il tuo recupero dati
ASSISTENZA E VENDITA PC
ASSISTENZA E VENDITA PC ASSEMBLATI
ASSISTENZA E VENDITA PC
RECUPERO E CANCELLAZIONE DATI
VENDITA KIT VIDEOSORVEGLIANZA
SICUREZZA INFORMATICA
NOTIZIE AZZURRE
INTERVISTE AZZURRE
IL CALENDARIO SERIE A TIM 2019/2020
LA CLASSIFICA DI SERIE A TIM 2019/2020
KASPERSKY 2019
KASPERSKY 2019
KASPERSKY 2019
DANEA EASYFATT
PRODOTTI MICROSOFT
DANEA EASYFATT
I MARCATORI AZZURRI 2019/2020
I PREZZI DELLE PARTITE
CLASSIFICA E RISULTATI SERIE A
I TABELLINI AZZURRI
TWITTER SSCNAPOLI
TUTTI I VIDEO DEL NAPOLI
NOTIZIE AZZURRE

19 NOVEMBRE 2019

Napoli, report allenamento
Seduta pomeridiana ieri per il Napoli al Centro Tecnico.
Gli azzurri si allenano nella settimana della sosta per le Nazionali.

Il campionato riprenderà sabato 23 novembre con Milan-Napoli, 13esima giornata in programma a San Siro (ore 18).
La squadra, sul campo 3, ha iniziato la sessione con riscaldamento a secco e una serie di torelli.

Successivamente esercizi con ostacoli bassi e lavoro tecnico.
Chiusura con esercitazioni al tiro e serie di partitine a campo ridotto.
Allan e Tonelli hanno svolto allenamento personalizzato.
Ghoulam e Manolas sono tornati a lavorare in gruppo.
SSCNAPOLI

Difesa da riscoprire, Ancelotti ritrova due certezze
Mancano ancora diversi giorni prima della ripresa del campionato. Una sosta importante, quella vissuta in casa Napoli, che ha permesso a chi è rimasto a Castelvolturno di recuperare energie (sopratutto mentali), ed a chi ha raggiunto le proprie nazionali di togliersi da dosso le scorie psicologiche di un momento complicato come quello vissuto nell'ultimo mese dalla squadra di Ancelotti. Critiche e polemiche hanno rappresentato il pane quotidiano, ed è chiaro che ricaricare energie mentali è il primo passo per ripartire.

Non solo testa. Al Napoli qualcosa, ovviamente, non ha funzionato in questa prima parte di stagione. Accantonando per un attimo quella che è sembrata una sfortuna beffarda in tanti (troppi) momenti, ciò che balza all'occhio guardando il rendimento degli azzurri è di sicuro il numero di gol subiti: il Napoli è la seconda squadra tra le prime sette del campionato ad aver subìto più gol (15), dietro soltanto all'Atalanta (18) che però ne ha fatti un bel po' in più (30), a differenza di quelli realizzati dagli azzurri (21).

Numeri che, ovviamente, non possono essere trascurati, in virtù di un rendimento che al momento tiene il Napoli ben lontano dalla vetta della classifica. Sono passate soltanto 12 giornate, ma sembra che per molti la stagione sia già da buttare o da resettare in vista del prossimo anno. Restano, invece, ancora 26 gare da giocare (senza considerare il cammino europeo e la Coppa Italia) e ne è pienamente consapevole Carlo Ancelotti.

Proprio il tecnico ha tenuto bene a mente questi numeri, nella speranza di trovare un giusto deterrente alle troppe reti subite nel corso di questa prima fase del campionato. Chiaro che anche gli infortuni hanno inciso in maniera considerevole. Proprio in questo senso le buone notizie arrivano dall'infermeria: il recupero di Kostas Manolas e Faouzi Ghoulam è un aspetto più che importante per il tecnico di Reggiolo, che alla ripresa potrà contare su due veri e proprio big che, fino a questo momento, non hanno dato il giusto apporto alla squadra azzurra. Questione, anche, di minutaggio: il greco, al momento, ha giocato in campionato soltanto 605' minuti (Koulibaly ne ha giocati 852'), mentre Ghoulam addirittura solo 300'.

Infortuni alla mano, la difesa azzurra è stata costretta più volte a ricorrere a dei palliativi forzati, tirando nuovamente in ballo un Hysaj con la valigia pronta da diversi mesi, o ridando a Luperto un ruolo da terzino che lo stesso azzurro non ricopriva da troppo tempo. Senza considerare il gran lavoro di Di Lorenzo, utilizzato un po' ovunque dall'allenatore azzurro. Con il recupero di Manolas e Ghoulam il Napoli potrà nuovamente fare affidamento su due dei pilastri che avrebbero dovuto reggere la difesa azzurra sin dall'inizio, infortuni permettendo.
TUTTONAPOLI

IL MATTINO - Il Napoli cambia pelle, novità a centrocampo: Ancelotti cerca compattezza
Secondo quanto riferisce l'edizione odierna de Il Mattino Carlo Ancelotti è pronto ad apportare alcuni cambiamenti tattici.
Secondo quanto riferisce l'edizione odierna de Il Mattino il Napoli cambia pelle, Ancelotti vuole apportare alcuni cambiamenti tattici. Un accorgimento in vista è legato all'aggiunta di un centrocampista per rendere la formazione più equilibrata e compatta, una squadra cioè con tre centrocampisti (Fabian Ruiz, Zielinski, Elmas o Allan, se il brasiliano che ieri ha svolto ancora lavoro personalizzato ce la facesse in tempo utile per il match di sabato) e con il conseguente 4-3-3 in fase offensiva, soluzione sperimentata quest'anno solo nella trasferta contro il Torino (tridente leggero Lozano, Mertens, Insigne).

Si va in questa direzione per ritrovare maggiore compattezza dal punto di vista tattico e per ritrovare in campo una squadra più corta come nelle migliori partite di quest'anno, una su tutte quella in casa di Champions League contro il Liverpool. E contro il Milan di Pioli, in difficoltà come gli azzurri, sabato al Meazza ci vorrà innanzitutto questa caratteristica in campo per provare a piazzare un colpo che sarebbe il modo migliore per spazzare via le polemiche e per il rilancio in campionato nella corsa per un posto alla prossima Champions.
AREANAPOLI

Albania, il presidente della federcalcio: "Hysaj merita di giocare, sarà Ancelotti ad andare via! De Laurentiis sta già cercando un nuovo allenatore, non è facile lavorare con lui"
Sulla panchina dell'Albania ci sarà ancora Reja
Armat Duka, presidente della federcalcio albanese, ha rilasciato una lunga intervista al Corriere dello Sport. Ve ne proponiamo uno stralcio.

Reja ancora ct e Hysaj ancora capitano. Si ripartirà così?
«Hysaj mi piace molto e anche con la Francia ha fatto una bella partita: forse non capisco di calcio, ma dico che per me poteva restare in campo...»

Gli manca minutaggio con il Napoli. Resterà o a gennaio si muoverà, magari destinazione Roma?
«Hysaj merita di giocare e secondo me non si muove a gennaio, perché sarà Ancelotti ad andare via. Mi spiace per Carlo, sono un tifoso milanista, però da quanto so De Laurentiis sta già cercando un nuovo allenatore. Poi a fine stagione il ragazzo potrebbe andare a giocare altrove, so che il contratto scade. Mi hanno detto che non è facile lavorare con De Laurentiis, conosco invece Andrea Agnelli, che è nell’esecutivo Uefa con me, e ne apprezzo le idee»
CALCIONAPOLI24

Ammutinamento Napoli, l'ira di ADL non si è mai placata: alcuni giocatori vorrebbero scusarsi
Secondo quanto riferisce l'edizione odierna del Corriere dello Sport ci saranno sanzioni da parte della società azzurra verso i propri calciatori.
L'edizione odierna del Corriere dello Sport parla delle possibili conseguenze per i giocatori del Napoli dopo l'ammutinamento post Salisburgo: "Il tempo, si sa, lenisce il dolore e cicatrizza le ferite, però l’ammutinamento ha fatto male, ha aperto una crepa, ha persino spalancato un mondo nel quale il Napoli, e De Laurentiis, non pensavano di ritrovarsi. L’ira di De Laurentiis non s’è mai seriamente placata, neanche in questi dieci giorni in America: varie ore a riflettere sulle modalità di intervento, sulla forbice che consente di passare da una multa «morbida» del 5% a quella «dura» del 25% (sempre sul lordo di una mensilità) inserendoci semmai anche la possibilità di richiedere i danni d’immagine".

"La mediazione di Carlo Ancelotti ha un valore, non solo un senso, e al resto potrà pensare la squadra, mitigando l’amarezza con una reazione che lasci il segno, che dimostri il cambiamento di rotta e di tendenza. C’è il desiderio, in alcuni calciatori, di scusarsi, e fosse stato possibile anche pubblicamente, per una vicenda che è sfuggita di mano e che ha lacerato un ambiente intero", riferisce l'edizione odierna del noto quotidiano sportivo.
AREANAPOLI

Napoli in Champions, CorSport: passaggio agli ottavi ed altre qualificazioni potrebbero portare fino a 50mln nelle casse azzurre!
Napoli in Champions League

Il monte ingaggi del Napoli ha raggiunto quota 110 milioni: l’Europa delle big rappresenta una fonte cruciale, perciò mancare la qualificazione in Champions rappresenterebbe un danno enorme, come conferma l’edizione odierna del Corriere dello Sport.

Napoli in Champions, cosa significa qualificarsi?
“La Champions è uno status, è ricchezza, è autorevolezza, è prestigio, è danaro cash che entra nelle casse, un microcosmo dal quale è sconsigliabile uscire. Il Napoli di De Laurentiis è diventato Grande da solo, l’ha fatto inseguendo in quindici anni se stesso ma il caveau d’una società si arricchisce grazie alla Champions. Il secondo posto della passata stagione assicura già sette milioni e mezzo, al resto provvederà il destino in Champions, il passaggio agli ottavi, le eventuali qualificazioni successive e proiezioni che alla fine consentirebbero di ritrovarsi con una cinquantina di milioni di euro in più da poter gestire. Altro che le grandi orecchie: la Champions è un capitale”
CALCIONAPOLI24

18 NOVEMBRE 2019

Fabian Ruiz gol e successo con la Spagna. È la sua prima rete con la Nazionale maggiore
Fabian Ruiz impegnato con la Nazionale. Il centrocampista del Napoli di scena nella sfida di qualificazione a Euro 2020 Spagna-Romania terminata 5-0 a Madrid. Fabian è stato protagonista segnando la rete di apertura e giocando tutta la partita. Si tratta del primo gol del centrocampista con la Nazionale maggiore.
SSCNAPOLI

Di Lorenzo, Insigne e Meret vincono con l'Italia
Giovanni Di Lorenzo, Lorenzo Insigne e Alex Meret impegnati con la Nazionale. I tre azzurri di scena nel match di qualificazione a Euro 2020 Italia-Armenia terminata in goleada, 9-1 a Palermo (doppiette di Immobile e Zaniolo, gol di Barella, Romagnoli, Jorginho rig., Orsolini, Chiesa)

Di Lorenzo ha disputato tutto l'incontro, panchina per Insigne. Debutto con la Nazionale maggiore per Alex Meret chè è subentrato a Sirigu nell'ultimo quarto d'ora. La Nazionale azzurra è qualificata ai prossimi Europei in Russia come prima a punteggio pieno.
SSCNAPOLI

Vigliotti: "Napoli, richiesta dei calciatori a De Laurentiis: Ancelotti sta facendo da mediatore!"
Gianluca Vigliotti, giornalista, ha parlato nel corso della trasmissione sportiva Il Processo, programma in onda sull'emittente televisiva 7 Gold.
Il giornalista Gianluca Vigliotti ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso della trasmissione Il Processo, programma in onda su 7 Gold soffermandosi, tra le altre cose, su quanto sta accadendo in casa azzurra. Ecco le sue parole: "A Napoli c'è un silenzio che fa decisamente rumore. C'è una diatriba aperta tra i calciatori del Napoli e Aurelio De Laurentiis. I giocatori hanno richiesta al presidente: vorrebbero eliminare il silenzio stampa ordinato dalla società".

Il giornalista Gianluca Vigliotti ha poi aggiunto: "I calciatori del Napoli vorrebbero spiegare attraverso una conferenza stampa le loro ragioni dopo quanto è accaduto nell'immediato post gara di Champions League contro il Salisburgo. In questa situazione sarà fondamentale la posizione di Carlo Ancelotti. Il mister sta facendo da mediatore tra il calciatori del Napoli e il patron del sodalizio campano, Aurelio De Laurentiis. I prossimi saranno giorni importanti per gli azzurri".
AREANAPOLI

INTERVISTE AZZURRE

19 NOVEMBRE 2019

Meret:”Europeo? Necessario far bene in campionato e mostrare le mie qualità”
Alex Meret ai microfoni di Rai Sport:“Bellissima serata abbiamo fatto una grande partita, peccato per il gol, ma sono contento della prova che abbiamo fatto. Sicuramente vorrei essere all’Europeo e questo è il mio obiettivo, devo continuare a far bene in campionato e dimostrare le mia qualità. Io sarò sempre a disposizione cercando di fare il meglio, poi sarà il mister a decidere. Il gol? Abbiamo perso una palla ingenua in impostazione, poi da fuori un gran tiro e non era facile.”
PIANETANAPOLI

16 NOVEMBRE 2019

Koulibaly spegne le polemiche: "Napoli, qui sono nati i miei figli, io sono cresciuto e con la mia famiglia mi sento a casa"
Kalidou Koulibaly, difensore del Napoli, spegne le polemiche sulla presunta paura della sua famiglia con un bellissimo messaggio d'amore su Twitter

"Qui sono nati i miei figli. Qui sono cresciuto come uomo e come calciatore. Qui, la mia famiglia e io ci sentiamo a casa". Così su Twitter Kalidou Koulibaly, che dunque mette a tacere, in questo modo, quelle che sono le voci relative alla presunta paura della sua famiglia dopo gli episodi capitati prima alla moglie di Allan e poi a quella di Zielinski, in relazione ad un ipotetico piano criminoso finalizzato a punire i giocatori del club azzurro dopo il caos esploso in società e, nello specifico, nello spogliatoio.

Qui sono nati i miei figli.
Qui sono cresciuto come uomo e come calciatore.
Qui, la mia famiglia e io ci sentiamo a casa.

? #Napoli pic.twitter.com/E7p7u1skvG
— Koulibaly Kalidou (@kkoulibaly26) November 16, 2019
Insomma, il caso sembra rientrato, almeno per quel concerne la vita del centrale difensivo senegalese. Nelle ultime giornate, infatti, si è diffusa la notizia relativa alla decisione presa dall'ex Genk e dalla sua famiglia di assoldare vigilanza privata H24 proprio in seguito a questi episodi avvenuti nella città di Napoli ai danni dei suoi compagni di squadra.
CALCIONAPOLI24

6 NOVEMBRE 2019

Lozano: "Primo gol al San Paolo? L'ovazione ed il coro sono state cose molto belle"
Hirving Lozano ai microfoni dell'Uefa commenta così il suo primo gol allo stadio San Paolo: ? "E'stata bellissima questa ovazione finale, questi cori, il nome del calciatore cantato dai tifosi. Si sente questa atmosfera in campo"
CALCIONAPOLI24

Koulibaly: "Non siamo contenti: volevamo vincerla! Per questa maglia e per i nostri tifosi darò sempre tutto quello che ho"
Kalidou Koulibaly commenta il momento attuale del Napoli dopo il pareggio con il Salisburgo

Tweet di Kalidou Koulibaly dopo Napoli-Salisburgo: "Non siamo contenti: volevamo vincerla! Per questa maglia e per i nostri tifosi darò sempre tutto quello che ho: è un momento difficile, che saprò superare"
CALCIONAPOLI24

5 NOVEMBRE 2019

Insigne: "Bella risposta del gruppo, meritavamo la vittoria. Avanti con positività"
"E' stata una bella risposta del gruppo". Lorenzo Insigne ha fornito il taglio per Lozano che ha segnato il pareggio azzurro. Il capitano pensa positivo in chiave qualificazione.

"Meritavamo la vittoria, abbiamo creato tanto e dovevamo essere più decisi sotto porta".

"La certezza è che bisogna giocare sempre con questa determinazione e con questa convinzione perchè poi la fortuna arriverà".

"Siamo un gruppo unito ed è merito del mister che ci fa stare tranquilli e cerca di toglierci pressioni in questo momento non facile. Noi gli siamo grati e vogliamo fare bene per lui, ci dà una grande mano e merita di ottenere successi".

"Guardiamo avanti con positività, la qualificazione dipende da noi e vogliamo conquistarla nelle prossime 2 partite che restano"
SSCNAPOLI

Giuntoli: "Manolas fuori? Vi spiego. A nessuno piace il ritiro. Rapporto sereno tra ADL e Ancelotti"
Il direttore sportivo del Napoli Cristiano Giuntoli ha parlato ai microfoni di SKY Sport pochi minuti prima della gara contro il Salisburgo.
Grande attesa al San Paolo per la gara Napoli-Salisburgo, Cristiano Giuntoli, ha parlato ai microfoni di SKY Sport: "Manolas in panchina? Onestamente credo che Carlo abbia fatto riposare Manolas perché erano entrambi, sia lui che Maksimovic, reduci da un periodo senza allenamento e a nessuno dei due fa fare 90 minuti. La scelta del ritiro? Non è stato difficile mediare. Alla squadra viene imputato di non avere continuità, il presidente ha pensato di farli stare insieme, tutti tranquilli, senza lo stress delle famiglie. Ancelotti ha espresso il suo parere, ma la prendiamo in modo sereno, c'è un gran rapporto tra presidente e allenatore. E' stato un modo per stare vicino ai calciatori. Nessun calciatore credi che stia volentieri in ritiro. In Italia stiamo sempre a far polemiche, invece è una cosa bella: l'allenatore si schiera dalla parte della squadra, com'è giusto che sia".

Giuntoli ha aggiunto: "Manca un centrocampista difensivo? Abbiamo Allan che ha queste caratteristiche, Zielinski si sta trasformando in un giocatore eclettico che ha entrambe le frasi, Fabian lo stesso, Elmas ha gran propulsione offensiva ma è bravo anche nei contrasti. In queste partite viste c'è stato un calo di concentrazione di tutta la squadra, non di un solo reparto. La coppia Manolas-Koulibaly sta deludendo? Hanno giocato davvero poco insieme, 6 partite di cui 3 non abbiamo preso gol. Ci vuole un po' di pazienza, soprattutto in fase difensiva ci vogliono un po' di partite per conoscersi e trovare i meccanismi giusti. Questa squadra ha dimostrato di valere molto, altre volte di valere meno. Ora cerchiamo continuità di prestazioni, per il resto non abbiamo grossi problemi".
AREANAPOLI

CALCIOMERCATO NAPOLI

19 NOVEMBRE 2019

CORRIERE - Fabian-Napoli, clausola record nel rinnovo! ADL parla con Torres: la situazione
L'edizione odierna del Corriere dello Sport parla della situazione di Fabian Ruiz, centrocampista del Napoli nel mirino del Barcellona.
Il Barcellona ha messo gli occhi su Fabian Ruiz, il club blaugrana continua a seguire il giocatore del Napoli, ma De Laurentiis non intende cederlo. L'edizione odierna del Corriere dello Sport scrive quanto segue: "Il nodo è incontrarsi: arrivare a quell’incrocio nel quale convergono gli interessi di ognuno. Aurelio De Laurentiis ed Alvaro Torres, il procuratore del calciatore, stanno lì a chiacchierare, l’hanno fatto e lo rifaranno, partendo da una cifra iperbolica, sa d’investitura, una sorta d’incoronazione che avviene attraverso il simbolismo della clausola: centottanta milioni di euro".

"Fabián è il soggetto dei desideri, lo vogliono il Real Madrid e il Barcellona, ma il Napoli e Fabian Ruiz sono più vicini di ciò che suggerisce la tempistica e c’è la volontà di stringersi la mano, apporre la firma sulla modulistica ed allungare questo rapporto sino al 2025: c’è una distanza (comunque) ragionevole tra l’offerta e la richiesta, perché è nel gioco delle parti”, riferisce l'edizione odierna del noto quotidiano sportivo.
AREANAPOLI

Ag. Nandez: "Si esalterebbe a Napoli, può infiammare qualsiasi tifoseria"
Pablo Bentancur, agente di Nandez, centrocampista del Cagliari, è intervenuto a Kiss Kiss Napoli: "Cellino è stato il primo a fare una proposta importante, è un Ruben Sosa ma moderno, un giocatore ideale per la Serie A. La maglia del Napoli pesa come pesava quella del Boca Juniors. Ma lui ha le spalle grosse e quello che ha fatto in Nazionale è impressionante. In azzurro si esalterebbe, lui può infiammare qualsiasi tifoseria" le parole del procuratore.
TUTTONAPOLI

16 NOVEMBRE 2019

"Napoli, Fabian Ruiz non rinnova e aspetta il Barcellona". Secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo Mundo Deportivo, il calciatore andaluso starebbe cercando una via d'uscita dagli azzurri. Le discussioni sul suo prolungamento si sarebbero bloccate dopo i battibecchi tra giocatori e società. I blaugrana, intanto, spingono anche per un obiettivo della Juve
BARCELLONA (SPAGNA) - Il Barcellona non molla la presa per Fabian Ruiz. Stando a quanto riportato dal quotidiano spagnolo Mundo Deportivo, la trattativa per il rinnovo del centrocampista andaluso si sarebbe bloccata definitivamente e il calciatore starebbe cercando una via d'uscita per liberarsi dagli azzurri e iniziare una nuova esperienza in blaugrana. Che Fabian Ruiz sia uno dei nomi in cima alla lista degli uomini mercato catalani non è più in discussione, tanto che il club ha mandato Abidal a vederlo da vicino nel match di campionato al Via del Mare contro il Lecce. Prima che succedesse il pandemonio, in casa Napoli si stava lavorando per il rinnovo di contratto del calciatore, in scadenza a giugno 2023. L'idea del presidente De Laurentiis era quella di prolungare in modo da fissare una clausola rescissoria superiore ai 100 milioni di euro. Attualmente il calciatore, infatti, non è vincolato da nessuna clausola rescissoria e quindi, in caso di addio, non ci sarebbe una cifra dalla quale far partire l'asta. Fabian arrivò al Napoli dal Betis per 30 milioni di euro, ma adesso il suo valore è almeno raddoppiato e dunque, sempre secondo Mundo Deportivo, il Barcellona non potrebbe strapparlo al club di De Laurentiis per meno di 60 milioni.
CDS

Radio KissKiss Napoli
Il Napoli in Diretta Streaming
Radio Marte

AVVISO AI NAVIGANTI
TUTTI POSSONO COPIARE, PRELEVARE NOTIZIE, IMMAGINI E VIDEO
SUL SITO WEB MA DEVONO "SEMPRE" CITARNE LA FONTE:  

WWW.SOLOLASERIEA.IT

E' SEVERAMENTE VIETATO PRELEVARE FOTO, NOTIZIE E VIDEO ALL' INTERNO
DELLE AREE RISERVATE SENZA ESPLICITO CONSENSO DEL WEBMASTER


Le foto e gli articoli presenti sul sito sono stati in parte presi da Internet, e quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al webmaster, che provvederà prontamente alla rimozione.

IL WEBMASTER
GIANFRANCO BRUNO


PER CONTATTARE IL WEBMASTER CLICCATE QUI

SITO REALIZZATO DA INFORMATICA NUSCANA
www.informaticanuscana.it

Sito realizzato da Informatica Nuscana
Logo Sololaseriea.it
Torna ai contenuti