SololAserieA - SOLO LA SERIE A

Vai ai contenuti
Hai perso i dati? Affidati ad Informatica Nuscana
Affida a Ontrack il tuo recupero dati
Hai perso i dati? Affidati ad Informatica Nuscana
Affida a Ontrack il tuo recupero dati
NOTIZIE AZZURRE
NOTIZIE AZZURRE
ASSISTENZA E VENDITA PC
ASSISTENZA E VENDITA PC ASSEMBLATI
ASSISTENZA E VENDITA PC
IL CALENDARIO SERIE A TIM 2019/2020
LA CLASSIFICA DI SERIE A TIM 2019/2020
RECUPERO E CANCELLAZIONE DATI
VENDITA KIT VIDEOSORVEGLIANZA
SICUREZZA INFORMATICA
NOTIZIE AZZURRE

12 LUGLIO 2020

ORE 21.45 NAPOLI-MILAN - LE PROBABILI FORMAZIONI
L'obiettivo massimo in campionato è il quinto posto ed al San Paolo arriva il Milan, proprio una concorrente (-2 in classifica)

Il Napoli non vuole fermarsi. La squadra di Gattuso vuole arrivare al top alla gara col Barcellona e costruire da adesso quelle certezze necessarie per il prossimo campionato ad altissimi livelli. L'obiettivo massimo in campionato è il quinto posto ed al San Paolo arriva il Milan, proprio una delle concorrenti (-2 in classifica), tra le più in forma insieme agli azzurri ed all'Atalanta. La squadra di Gattuso ha l'occasione dunque di ricacciare dietro i rossoneri e migliorare l'ottima striscia di risultati nel girone di ritorno (è a 27 punti, come la Juve, ed a -4 dall'Atalanta che affronterà proprio i bianconeri)

LE ULTIME SUL NAPOLI - Gattuso ha tutti a disposizione (tranne Llorente non al meglio) e rilancia i titolari rimasti a riposo col Genova. Tra i pali dovrebbe tornare Ospina, in difesa Di Lorenzo e Koulibaly, nella linea con Maksimovic e Mario Rui (favorito su Hysaj), a centrocampo energie fresche con Zielinski e Demme nel terzetto con Fabian ed in attacco potrebbe tornare Callejon (in vantaggio su Politano) con la conferma di Mertens e Insigne.

LE ULTIME SUL MILAN - Senza Musacchio e Castillejo, Pioli dovrebbe confermare gran parte della squadra vittoriosa contro la Juventus. In attacco potrebbe esserci Bonaventura (in ballottaggio con Rebic) nel terzetto con Saelemaekers e Calhanoglu alle spalle di Ibrahimovic. Per il resto confermati Kessie e Bennacer davanti alla difesa ed in difesa la linea con Conti, Kjaer, Romagnoli e Theo Hernandez.

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Fabian, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. All. Gattuso
Ballottaggi: Mario Rui-Hysaj 55%-45%, Mertens-Milik 60%-40%, Callejon-Politano 55%-45%

MILAN (4-2-3-1): Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Bonaventura; Ibrahimovic. All. Pioli
Ballottaggi: Bonaventura-Rebic 55%-45%,

ARBITRO:  La Penna (Paganessi-Mondin, IV: Abisso, VAR: Rocchi: AVAR: Bindoni

Diretta Tv su Sky Sport e diretta radiofonica su Kiss Kiss Italia
TUTTONAPOLI

I CONVOCATI DI MISTER GATTUSO
Napoli-Milan questa sera al San Paolo alle ore 21.45 per la 32esima giornata di Serie A. Dirige il match l'arbitro La Penna di Roma. I convocati: Meret, Ospina, Karnezis, Di Lorenzo, Luperto, Mario Rui, Ghoulam, Manolas, Maksimovic, Hysaj, Koulibaly, Allan, Demme, Zielinski, Elmas, Younes, Fabian Ruiz, Lobotka, Callejon, Lozano, Insigne, Mertens, Milik, Politano.
SSCNAPOLI

Milan, i convocati di Pioli per il Napoli: out Antonio Donnarumma, l'elenco completo
Stefano Pioli ha diramato la lista dei 23 rossoneri convocati per Napoli-Milan, gara valida per la della 32° giornata di Serie A in programma domenica 12 luglio alle 21.45 allo stadio San Paolo. Questo l'elenco completo:

PORTIERI
Begović, G. Donnarumma, Soncin.

DIFENSORI
Calabria, Conti, Gabbia, Hernández, Kjær, Laxalt, Romagnoli.

CENTROCAMPISTI
Bennacer, Biglia, Bonaventura, Brescianini, Çalhanoğlu, Kessie, Krunić, Paquetá, Saelemaekers.

ATTACCANTI
Ibrahimović, Leão, Maldini, Rebić.
TUTTONAPOLI

Napoli-Milan, i precedenti
Sarà la sfida numero 144 in Serie A tra Napoli e Milan, la 72esima edizione in casa azzurra.

Questo il bilancio dei 71 precedenti interni: 28 successi del Napoli, 21 pareggi, 22 vittorie del Milan.

Ultima vittoria del Napoli in casa contro il Milan in Serie A:
25 agosto 2018 - Napoli v Milan 3-2

Ultimo pareggio del Napoli in casa contro il Milan in Serie A:
22 febbraio 2016 - Napoli v Milan 1-1

Ultima sconfitta del Napoli in casa contro il Milan in Serie A:
25 ottobre 2010 - Napoli v Milan 1-2
SSCNAPOLI

Napoli-Milan sarà diretta dall'arbitro La Penna di Roma
Sarà l'arbitro La Penna di Roma a dirigere Napoli-Milan.
Assistenti: Paganessi-Mondin. IV Uomo: Abisso. VAR: Rocchi-Bindoni

Questi i 6 precedenti di La Penna in campionato con gli azzurri:
Napoli-Spal 1-0 del 22 dicembre 2018
Chievo-Napoli 1-3 del 14 aprile 2019
Frosinone-Napoli 0-2 del 28 aprile 2019
Napoli-Sampdoria 2-0 del 14 settembre 2019
Spal-Napoli 1-1 del del 27 ottobrra 2019
Sampdoria-Napoli 2-4 del 3 febbraio 2020
SSCNAPOLI

Il Barcellona vince, ma Griezmann si fa male: infortunio al quadricipite della coscia destra
Il Barcellona vince in Liga, ma arrivano delle brutte notizie per Setien: Antonie Griezmann si è infortunato.
Senza Arthur, non convocato da Setien e promesso alla Juventus di Andrea Agnelli, il Barcellona batte il Valladolid grazie af una rete di Arturo Vidal. I blaugrana salgono a quota 79 punti, momentaneamente a -1 dal Real Madrid che dovrà affrontare il Granada in trasferta. I padroni di casa, invece, restano fermi in quattordicesima posizione e rischiano di essere agganciati dall'Eibar. Il match viene sbloccato al minuto numero 15 dall'ex calciatore della Juventus, il cileno Vidal.

Arrivano però anche delle brutte notizie per l'allenatore del Barcellona, Setien. Si ferma, Antoine Griezmann, che potrebbe saltare i prossimi impegni del Barcellona a causa di un problema muscolare. La notizia arriva direttamente dal sito ufficiale del club catalano. Gli esami condotti stamattina hanno evidenziato che Antoine Griezmann ha un infortunio muscolare al quadricipite della coscia destra. Per questo motivo non sarà disponibile per il momento. Si valuteranno in seguito i tempi di infortunio.
AREANAPOLI

11 LUGLIO 2020

De Laurentiis mantiene le promesse: i giocatori hanno ricevuto gli stipendi di aprile e maggio
Il presidente partenopeo ha pagato gli stipendi di aprile e maggio ai lavoratori e calciatori della SSC Napoli.

Il presidente della SSC Napoli, Aurelio De Laurentiis mantiene le promesse, scrive il Corriere del Mezzogiorno che fa il punto anche sulle mensilità che sono state versate senza alcun taglio: "I calciatori e i lavoratori con contratto sportivo hanno ricevuto gli stipendi di aprile e maggio, De Laurentiis sta mantenendo le promesse di rispettare senza tagli tutti i propri impegni, entro il 31 agosto da scadenza federale sarà pagata anche la mensilità di giugno".

"Ci sono dei passi in avanti anche per il settore giovanile, i collaboratori con contratto gratuito e rimborso spese forfettario stanno incassando i compensi relativi al lavoro svolto a gennaio e febbraio", riferisce il quotidiano. Il presidente partenopeo continua a mantenere i propri impegni. Vuole regalare al gruppo serenità e coesione. Il Napoli vuole guardare con fiducia alla stagione attuale e a quella prossima. Il timoniere sarà sempre Gennaro Ivan Gattuso.
AREANAPOLI

Retroscena Ibra: era del Napoli, mancava solo l'annuncio ma poi fu esonerato Ancelotti
Rino Gattuso incontrerà Ibrahimovic: i loro ricordi da calciatori rossoneri si mischieranno al mercato che doveva essere e non fu, scrive Raffaele Auriemma su Tuttosport: "Se Ancelotti fosse rimasto sulla panchina, il Napoli l'avrebbe preso a gennaio: con Raiola era già tutto fatto, si attendeva solo la riapertura del mercato per l'annuncio. Addio Carlo, bye bye Ibra che poi fu annunciato dal Milan. A Gattuso servivano due centrocampisti centrali piuttosto che un attaccante"
TUTTONAPOLI

Pedullà: "Osimhen ha già detto sì al Napoli. Ecco la verità sulla trattativa! Se parte Allan c'è Veretout"
Alfredo Pedullà, giornalista di Sportitalia, ha fatto il punto sul mercato del club azzurro.

Il Napoli continua a lavorare sul mercato, il primo nome della lista è Victor Osimhen. Alfredo Pedullà, giornalista di Sportitalia, ha fatto il punto sul mercato del club azzurro. "Ribadiamo un concetto: prima di sbarcare a Napoli per 48 ore molto intense, Victor Osimhen aveva già detto sì al club partenopeo. E lo ha ribadito subito dopo il summit che lo ha soddisfatto al cento per cento. Questo lo diciamo per chiarezza. Cos’è accaduto dopo? Bisogna entrare dentro la psicologia di un ragazzo di vent’anni o poco più, che ha perso il padre, che sa di fare una scelta definitiva per la sua carriera. Una scelta che gli piace molto, e lo ha detto al Napoli, ma che intende confermare al 101 per cento: cosa ci sarebbe di strano? Ci meraviglia che scrittori illustri parlino senza sapere, violentando l’intimità di un ragazzo che ha soltanto bisogno di ponderare ulteriormente. E ci meraviglia che scrittori illustri entrino dentro la testa di un ragazzo che forse meriterebbe un po’ più di rispetto, una parola sempre più fuori moda. Il sì incondizionato di Osimhen può diventare la necessità di volerlo confermare traendo ulteriori certezze: in fondo siamo a luglio ma è come se (per il mercato) fossimo a maggio. Se aspettasse davvero la Premier, avrebbe già salutato: non ci sembra che sia così. Che le storie di mercato possano cambiare da un giorno all’altro, in assenza di una firma, lo sanno anche i bambini".

Pedullà prosegue: "Non ci sembra questo il caso e lo diciamo a beneficio di chi parla sempre “dopo” e mai “prima”. E’ buffo costruirci ricami senza senso, come quelli che due mesi fa avrebbero voluto Osimhen lontanissimo dal Napoli. Così come non è molto carino riportare le sensazioni dell’entourage senza metterci le virgolette. Ripetiamo: dentro un sì, già comunicato quanto a gradimento, ci possono essere piccole cose che il diretto interessato vuole confermare a se stesso, non c’è nulla di male. E i conti su questa storia vanno fatti alla fine, soltanto alla fine, quando potremo raccontare magari altre cose. Il Napoli sa di poter aspettare con la stessa fiducia di prima, su questo non ci piove. Così come, confermiamo, Jordan Veretout sarebbe un obiettivo concreto in caso di uscita di Allan. C’è tempo".
AREANAPOLI

Chiariello: "Lozano a sinistra? I dati dicono altro, può essere erede di Callejon"
In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’ è intervenuto Umberto Chiariello, con il suo EditoNapoli: “È già partita la petizione per vedere Lozano titolare con il Milan. Gattuso disse che Lozano è un'ala sinistra ed un mese dopo è diventato un giocatore vivace, incisivo, che segna e si candida a dimostrare se può essere inserito tra gli 11 titolarissimi. Lozano nell'ultimo campionato con il PSV ha giocato 32 partite e segnato 17 gol, giocando 18 partite da ala destra e facendo 13 gol. Potrebbe tranquillamente candidarsi al posto di Callejon in partenza e Politano mai arrivato, Gattuso potrebbe sperimentare in quel ruolo per dimostrare quanto vale".
TUTTONAPOLI

10 LUGLIO 2020

Champions League/Barcellona-Napoli si giocherà l'8 agosto al Camp Nou a porte chiuse
Barcellona-Napoli si giocherà l'8 agosto al Camp Nou alle ore 21.

Questo l'esito del sorteggio di Nyon. Il match si disputerà a porte chiuse. L'andata del match degli ottavi di finale terminò col risultato di 1-1 al San Paolo.
La squadra che supererà il turno affronterà ai quarti la vincente tra Bayern Monaco-Chelsea.

La fase finale della Champions si giocherà in Portogallo con una formula ad eliminazione diretta in gare singole sia per i quarti che per le semifinali sui campi di Lisbona.
SSCNAPOLI

Lozano-Napoli, la Gazzetta dello Sport: "Futuro (quasi) deciso. Gattuso vuole rivalutarlo"
La Gazzetta dello Sport fa un focus sul futuro di Hirving Lozano, uno dei calciatori più in forma della compagine allenata da mister Gennaro Gattuso.

Hirving Lozano è sicuramente uno dei calciatori più in forma del Napoli. Nelle ultime partita mister Gennaro Gattuso lo ha sempre fatto partire dalla panchina, ma il messicano si è fatto trovare pronto e con la sua velocità ha spesso messo in crisi le difese avversarie. Nel match con il Genoa, l'esterno di attacco ha realizzato il goal del definitivo 1-2 dei partenopei. Sembra un calciatore trasformato rispetto a quello abulico che si è in visto per gran parte della attuale annata calcistica.

L'idea di Gattuso è quella di continuare a testarlo prima di deciderne il futuro. Rivalutarlo è il primo obiettivo del club, che non vuole perderci se dovesse cederlo. Il finale di stagione servirà al tecnico per capire se Lozano potrà essere funzionale o meno al suo progetto tecnico. In società sono pronti a scommettere sulle qualità del ragazzo, il cui futuro, come riporta l'edizione odierna della Gazzetta dello Sport nello spazio riservato al calcio, nella considerazione di Gattuso, anche se l'ipotesi che l'esterno venga confermato nella prossima stagione non è per niente remota. Anzi, è quasi una certezza.
AREANAPOLI

Gazzetta - Gattuso sta tirando fuori il massimo dalla sua panchina! Lozano sta completando l’inserimento, Demme e Lobotka offrono sempre un rendimento sufficiente
Il Napoli di Gattuso e l’Atalanta di Gasperini volano anche perché l’alternanza di giocatori non peggiora il rendimento. Il confronto tra le medie voto dei titolari e delle riserve è abbastanza significativo per valutare l’apporto delle panchine, come racconta la Gazzetta dello Sport: "In base a questo confronto, la squadra che ottiene dalle seconde linee un rendimento migliore è il Napoli. Il modo con cui Gattuso sta tirando fuori il massimo dalla panchina dimostra che conta anche l’omogeneità dell’organico. Elmas è sta crescendo bene e ha la media superiore a quella del titolare Zielinski. Lozano sta completando l’inserimento, Demme e Lobotka offrono sempre un rendimento sufficiente"
CALCIONAPOLI24

Verona-Inter, Rrahmani incanta! I tifosi scaligeri lo rimpiangono già: "Napoli, che acquisto!"
Il Verona riesce a fermare l'Inter di Antonio Conte sul 2-2. Uno dei protagonisti assoluti della partita è il difensore Rrahmani, di proprietà del Napoli.

Dopo la sconfitta interna col Bologna nell'ultima giornata di campionato, l'Inter non riesce a riscattarsi contro il Verona. Gli uomini di Antonio Conte, dopo avere chiuso il primo tempo sotto di un goal, vanno due volte in rete. La difesa dei nerazzurri tuttavia è troppo fragile. La Beneamata subisce nel finale di gara il ritorno dei ragazzi di Juric.  Finisce 2-2, Inter sempre più in crisi. Conte, a fine match, è furioso. La sua squadra è lontanissima dall'obiettivo Scudetto.

Uno dei migliori calciatori di Verona-Inter è stato sicuramente Rrahmani, giocatore già acquistato dal Napoli per la prossima stagione. Il difensore ha disputato una ottima gara. Sempre tempestivo nelle chiusure, è stato protagonista anche del goal del 2-2 con uno spunto da vero attaccante che ha consentito poi a Veloso si andare in rete. "Rrrahmani è fortissimo, che peccato perderlo"; "Bravissimo"; "Il Napoli ha fatto un ottimo acquisto"; "Davvero bravo", questi sono solo alcuni messaggi che si possono leggere sul web.
AREANAPOLI

Damiani su Osimhen: "Dovrebbe chiudere la valigia e correre per venire a Napoli!"
A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live ha parlato Oscar Damiani, ex calciatore e operatore di mercato: “Osimhen? Ci sta che un giocatore possa decidere di aspettare. Da tifoso napoletano, il fatto che Osimhen debba decidere di venire in maglia azzurra, mi fa rabbia. Dovrebbe chiudere le valigie e correre. Giocare al Napoli e al San Paolo potrebbe dargli una visibilità notevole. E’ un buonissimo giocatore, è un contropiedista veloce e forte. Nel modo di giocare di Gattuso sicuramente potrà fare molto bene. Il Lille è una realtà in Francia, ha una proprietà in forte e ha un allenatore forte come Galtier che consiglio alle squadre italiane. Ha vinto anche il campionato con Rudi Garcia. Ha degli obiettivi importanti. In Italia Osimhen può sicuramente migliorare e lavorare anche dal punto di vista tattico. Speriamo non ci siano problemi. Osimhen ha la struttura per fare molto bene e dare un contributo importante all’attacco del Napoli, ma la serie A è molto tattico con le squadre chiuse. Lui ha bisogno di spazi per mettere in moto la sua velocità. Gabriel? E’ molto forte e interessante, deve migliorare sul piano tattico. Credo che Gattuso e il suo staff possa farlo crescere. Può giocare a sinistra e fare al caso del Napoli. Lozano? E’ un ottimo calciatore e si sta inserendo bene nella squadra. Può fare ancora meglio, è un attaccante che ha ottime qualità. In una rosa ambiziosa ci può stare. L’Atalanta può lottare per lo scudetto? Credo di no, credo che la Juve sia irraggiungibile, ma vanno fatto i complimenti all’Atalanta”.
TUTTONAPOLI

KASPERSKY 2020
KASPERSKY 2020
KASPERSKY 2020
INTERVISTE AZZURRE

11 LUGLIO 2020

Koulibaly: "Sarei pronto a chiudere la carriera a Napoli, ma non voglio illudere nessuno: dipende anche da ADL. Al Camp Nou per vincere, ecco cosa ho detto a Osimhen"
Kalidou Koulibaly ha rilasciato una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport. Ecco i passaggi più importanti evidenziati da CalcioNapoli24:

Lei ha ricevuto una telefonata di Osimhen, che le ha chiesto se Napoli è una città razzista: cosa le ha detto?
"È vero che mi ha chiamato. Abbiamo parlato del razzismo, gli ho detto che venendo a Napoli non avrà di questi problemi, sceglierà la città giusta. Anch’io ho provato l’amarezza dell’insulto razzista, ma mai a Napoli. L’ho tranquillizzato, gli ho detto che se dovesse venire, avrà la migliore scelta. Poi, il resto dovranno farlo i dirigenti".

Un momento, quello dello scorso autunno, che è costato la panchina a Ancelotti: dispiaciuto?
"Certo, ma l’arrivo di Gattuso ha portato una ventata di ottimismo, ha dato fiducia a tutti noi. Mi è dispiaciuto essermi fatto male proprio nel giorno del suo esordio in panchina. Con il nuovo allenatore, prima del lockdown, sono riuscito a giocare pochi minuti col Parma e la gara contro il Lecce, dove mi sono nuovamente infortunato. Si, ho dato poco, ma ora conto di recuperare il tempo perduto. Il lavoro fatto all’interno dello spogliatoio e quello sul campo, quotidianamente, lo si vede dai risultati che stiamo ottenendo, Coppa Italia compresa".

Esageriamo se diciamo che Barcellona e Napoli hanno le stesse possibilità di accedere ai quarti di Champions? Potreste essere ricordati come la squadra che per la prima volta nella storia del club è riuscita a superare gli ottavi di finale. "No, nessuna esagerazione, perché noi dovremo provare a vincere. Conosciamo il loro valore, ma anche noi abbiamo giocatori di livello e possiamo competere. Poi, l’idea di poter fare qualcosa di unico rende ancora tutto più suggestivo. Al Camp Nou non andremo in gita, mi sento di garantirlo per tutti i compagni".

Proprio alla Gazzetta, tempo fa, lei disse che il giorno in cui sarebbe andato via da Napoli avrebbe pianto: quelle lacrime le stiamo allontanando?
"Nel calcio non si sa mai cosa succede. Non ho mai parlato con la società per andare via. Se dobbiamo trovare una soluzione la troveremo, ma io non ho mai parlato di mercato. Leggo anch’io sui giornali del mio futuro. Ma io voglio pensare soltanto a giocare, sono al 100 per cento del Napoli e mi dà fastidio essere accostato, ogni giorno, a questo o a quel club europeo. Vedremo cosa deciderà il presidente, se mi proporrà il prolungamento del contratto, cosa che, dunque, mi permetterebbe di concludere qui la carriera. Al momento, ho ancora tre anni di contratto: sono tanti, e non sto pensando a null’altro se non al Napoli".

Se le dicesse: Napoli per sempre?
"Non direi di no. Ma non vorrei illudere nessuno. Si sa come vanno le cose nel calcio. Magari dici che resti a vita e poi vieni ceduto. Allora dico ai tifosi che io darò il 200-300 per cento fino a quando vestirò questa maglietta. Con la gente di Napoli ho un rapporto speciale, un sentimento puro".
CALCIONAPOLI24

Zielinski: "L'anno prossimo puntiamo allo scudetto! Arriveranno giocatori forti..."
Non sa cos'è la scaramanzia Piotr Zielinski che a Sky Sport parla apertamente di scudetto per il prossimo anno: "Se facciamo uno step mentale possiamo guardare in alto e toglierci tante soddisfazioni in futuro.

Scudetto? Sì, penso di sì, ci puntiamo, perché abbiamo una rosa molto forte. Poi bisogna vedere chi rimane e chi va via, ma ne arriveranno altri con tanta qualità e saremo forti".
TUTTONAPOLI

10 LUGLIO 2020

Demme: "A Napoli mi trovo magnificamente, questo gruppo può crescere e migliorare in futuro"
"Sono felice di essere a Napoli, qui c'è un ambiente magnifico". Diego Demme parla ai microfoni di Radio Kiss Kiss ed affida le sue sensazioni dopo la prima stagione in azzurro.

Napoli lanciatissimo e domenica il match contro il Milan:
"Il Milan è una squadra forte e in forma. Sappiamo che sta facendo gradi progressi, ma noi stiamo crescendo e vogliamo dare continuità ai risultati. Sarà certamente una bella sfida”

Il Napoli sta costruendo già il futuro in questo finale di stagione. Dopo la Coppa Italia si può ambire ad altri traguardi?

“Intanto siamo molto contenti della conquista della Coppa Italia. Sicuramente abbiamo un gruppo forte che può ancora dare di più però noi dobbiamo solo proseguire a lavorare e seguire il mister per cercare di migliorare l’anno prossimo”.

Che differenze hai trovato tra il calcio tedesco e quello italiano?
“La qualità di vita che c’è in Italia è superiore. Poi io ho avuto la fortuna di giocare in una città meravigliosa con tifosi che ti fanno sentire importante e speciale. E sono felice che anche mio figlio sia nato a Napoli. Sono qui da dicembre e mi trovo benissimo".

Capitolo Champions e la sfida del Camp Nou:
"Abbiamo dimostrato di poter essere all’altezza del Barcellona all’andata. Nel calcio tutto è possibile, ma è chiaro che abbiamo di fronte un avversario di livello mondiale. Sicuramente ce la giocheremo con le nostre potenzialità..."
SSCNAPOLI

8 LUGLIO 2020

Gattuso: "Milik? Difficile trovare di meglio! Osimhen diverso, quando arriverà vi spiegherò cosa cambia. Non possiamo stare a 15 punti dall'Atalanta"
Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky Sport dopo la partita contro il Genoa. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24: “Callejon non poteva chiudere diversamente la sua esperienza a Napoli, se lo meritava dopo sette anni. Sono contento della partita di oggi, potevamo far meglio ad inizio secondo tempo e ricordava la partita contro l’Atalanta. I giocatori non mi sembra che si divertano, faticano (ride, ndr). Stiamo facendo bene e siamo contenti, dobbiamo migliorare sulle pause che abbiamo notato sia oggi che contro l’Atalanta. L’obiettivo è creare una mentalità forte, vincente, giocando un certo tipo di calcio. Questa squadra quando gioca lo fa bene, dobbiamo dimostrare di essere squadra per 95 minuti. La classifica dice che siamo a 12 punti dall'Atalanta. In questa squadra ci sono calciatori che possono diventare molto forti e non possiamo stare così lontani dagli orobici. Dobbiamo guardare tutti i giorni la classifica per capire cosa abbiamo sbagliato e cosa abbiamo fatto bene. Ci piace attaccare la profondità e lo stiamo facendo molto bene, spesso l'attaccante esterno si butta quando il centravanti viene incontro. Non ci interessa palleggiare, vogliamo arrivare negli ultimi venti metri con qualità. Milik? Difficile trovare di meglio per noi. Quando un calciatore pensa che sia finito un ciclo o vuole cambiare aria bisogna ascoltarlo. Se non c'è la testa giusta si fa fatica... Bisogna rispettare il volere dei calciatori. Osimhen è diverso da lui ma non voglio parlarne. Quando arriverà vi spiego cosa cambia.
CALCIONAPOLI24

Manolas a Sky: "Non è facile giocare contro di noi: abbiamo equilibrio e mentalità vincente! Sarà difficile anche per il Barcellona"
Kostas Manolas, difensore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky Sport dopo la partita contro il Genoa. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24: “Cosa pensa il Barcellona quando ci guarda? Non è facile giocare contro di noi. Abbiamo equilibrio e mentalità vincente, creiamo tanto e subiamo poche occasioni. E’ dura anche per il Barcellona. Ora però non pensiamo a loro, dobbiamo far bene e chiudere come si deve in campionato”.
CALCIONAPOLI24

Mertens: "Callejon è un grande, ecco cosa mi ha detto! Josè è un esempio strepitoso"
Dries Mertens ha parlato ai microfoni di SKY Sport dopo la vittoria in campionato contro il Genoa per 2-1.
Dries Mertens ha parlato ai microfoni di SKY Sport dopo la vittoria in campionato contro il Genoa. "Stiamo facendo sempre meglio, ora sappiamo cosa dobbiamo fare e questo lo si vede in campo. La mia esultanza alla Callejon? Ho giocato sette anni con lui e sapendo che probabilmente andrà via, questo mi fa male, lui è rimasto giocando gratis, lui tiene tantissimo alla squadra e e alla città. Lui mi ha detto che non ci voleva lasciare così. penso che è un esempio straordinario; penso che dopo un gol merita questo".

Mertens ha poi aggiunto: Non esageriamo con il fatto della dedica, siamo contenti di questa sua scelta (di Callejon) soprattutto quando è una scelta positiva".
AREANAPOLI

Giuntoli: "Milik? Non c'è fumata bianca per il rinnovo. Potrebbe partire". Il direttore sportivo del club di Aurelio De Laurentiis ha parlato anche di Osimhen: "In questo momento non c’è trattativa, è un ragazzo molto interessante, ma non abbiamo accordi col Lille o col suo entourage, è solo andato a vedere la città"
GENOVA - Cristiano Giuntoli ha parlato ai microfoni di Sky Sport nel prepartita di Genoa-Napoli. Il direttore sportivo del club di Aurelio De Laurentiis non solo ha rilasciato alcune dichiarazioni sul match che vedrà impegnata la squadra di Gattuso, ma anche sul mercato, in particolare sul futuro di Milik: "Non mi stupirei se la Juventus volesse Milik: è un giocatore molto forte. Gattuso è molto bravo nella fase difensiva, ho imparato da lui nelle dichiarazioni. Il mercato ora vive un momento particolare, è come se fossimo ai primi di maggio: c’è tutto da fare ancora" Poi aggiunge: "La fumata bianca sul rinnovo del polacco non c'è, quindi è più vicino alla cessione che alla permanenza. Non è uno stupore che ci siano molte pretendenti a volerlo".

Napoli, l'affare Osimhen
Su Victor Osimhen, invece, dichiara: "In questo momento non c’è alcuna trattativa: non abbiamo accordo con nessuno, lui è solo venuto a vedere la città. Se viene lui non vuol dire che va via Milik, stiamo solo seguendo un calciatore importante". Giuntoli prosegue: "Stiamo lavorando forte sui rinnovi di Zielinski, Maksimovic, Mario Rui, Di Lorenzo ed Elmas: contiamo di formalizzarli presto". Infine, un commento su Allan: "Stiamo parlando di un giocatore che non si svaluta se non gioca: è stato un anno travagliato dal punto di vista fisico. Lui farebbe il titolare ovunque: è molto importante per lui, ha molti anni di contratto e non si svaluta assolutamente".
CDS

DANEA EASYFATT
PRODOTTI MICROSOFT
DANEA EASYFATT
CALCIOMERCATO NAPOLI

12 LUGLIO 2020

RPN - Osimhen, ci siamo! Sempre più convinto, problema era nel suo entourage
Il Napoli continua ad aspettare il fatidico sì di Victor Osimhen. La redazione di Radio Punto Nuovo ha dato gli ultimi sviluppi sulla trattativa rivelando che le prossime 48 ore potrebbero essere decisive: "Possibile svolta nell'affare tra Victor Osimhen e il Napoli. Stando a quanto raccolto dalla redazione di Radio Punto Nuovo, le parti si aggiorneranno nuovamente tra lunedì e martedì. Fonti vicine al calciatore confermano che il ragazzo è ormai sempre più convinto dell'ipotesi azzurra e che le prossime 48 ore potrebbero essere decisive per il suo approdo in Italia.

Un ottimismo che fa chiarezza in parte sull'eccessivo temporeggiare del ragazzo: dietro questa attesa, infatti, si celerebbero delle problematiche inerenti al suo agente e al suo entourage. Problematiche che hanno visto l'entrata in scena di un nuovo intermediario, il quale ha aiutato Osimhen nel compiere la scelta più giusta per lui. Nessuna strategia del calciatore, anzi. Su Osimhen c'è soltanto il Napoli: con l'ultima offerta, il nigeriano sarebbe soddisfatto al 100% dalle condizioni postegli dagli azzurri."
TUTTONAPOLI

Tuttosport - Osimhen-Napoli, la punta potrebbe cambiare agenti per ricevere offerte più ricche! Contromossa di ADL, definito il piano B
Raffaele Auriemma scrive su Tuttosport: "E’ trascorsa tutta quanta la settimana nel corso della quale Osimhen avrebbe dovuto sciogliere le riserve ed accettare l’offerta del Napoli, ma il tempo è volato via invano. Nonostante i tre agenti del centravanti nigeriano insistano nel rassicurare De Laurentiis, il calciatore ascolta solo i consigli di suo fratello maggiore, il quale gli ha detto di non affrettarsi nella scelta. Anche perchè potrebbero arrivare proposte più ambiziose, che verrebbero portate ad Osimhen da un agente che sta operando nell’ombra ed al quale il nigeriano potrebbe girargli la procura. I suoi agenti lo hanno saputo e stanno provando a forzare la mano del ragazzo. Il Napoli ha messo comunque in preventivo che potrebbe perdere Osimhen ed in tal caso sposterebbe l’obiettivo su Alexander Sorloth, 24enne attaccante norvegese di proprietà del Crystal Palace, ma in prestito al Trabzonspor che potrebbe riscattarlo per meno di 10 milioni".
CALCIONAPOLI24

Tuttosport - Milik verso la Juve: proposto un nuovo giocatore al Napoli
Il destino di Arek Milik sembra ormai chiaro, l'attaccante polacco andrà via da Napoli, ha già l'accordo con la Juventus ma non ha alcuna intenzione, la Juve, di accontentare il Napoli e la sua richiesta di (almeno) 40 milioni di euro. L'edizione odierna di Tuttosport, intanto, aggiorna lo stato della trattativa e fa sapere che come possibile contropartita i bianconeri hanno proposto Luca Pellegrini, classe '99, terzino sinistro ora in prestito al Cagliari. Un nome nuovo, che ritorna, per convincere il Napoli. Ma sarà dura
TUTTONAPOLI

Giuntoli accelera con il Sassuolo per Boga, Il Mattino: situazione calda nei prossimi giorni. Pronta a decollare la trattiva Under
Le altre trattative riguardano l'esterno di attacco che dovrà sostituire Callejon che in scadenza di contratto ha firmato la proroga per altri due mesi ma andrà via al termine di questa stagione.

Boga
Come riporta l'edizione odierna de Il Mattino: "In cima alla lista di preferenze resta Boga del Sassuolo, il ds Giuntoli ci lavora da tempo ed è pronto ad un'accelerata con il Sassuolo ma tutto ora dipenderà dalla volontà reale del club neroverde di cedere l'esterno ivoriano e dalla richiesta economica. Il Napoli al momento è da considerare comunque avanti agli altri club che potrebbe muoversi per lui, a cominciare dal Marsiglia. Una situazione destinata a diventare nuovamente calda già nei prossimi giorni. Boga non è l'unico profilo seguito dal club azzurro per la sostituzione di Callejon, un'altra trattativa che potrebbe decollare è quella che riguarda Under, l'esterno turco della Roma. Decisamente più complicato arrivare a Bernardeschi, l'esterno della Juve, un'operazione da considerare molto più complessa per i costi legati sia alla valutazione economica dell'ex viola che per l'ingaggio".
CALCIONAPOLI24

10 LUGLIO 2020

Cds - Osimhen, chiesti (ed accordati) 7 giorni prima del sì definitivo: il Napoli resta fiducioso
Il ds Giuntoli resta in contatto continuo con i suoi agenti ed alla fine di questo periodo conta di avere il sì del giocatore

Il Napoli resta fiducioso in merito all'arrivo di Victor Osimhen. Secondo il Corriere dello Sport, l'attaccante del Lille - che è la prima scelta del club partenopeo - ha chiesto 7-10 giorni per riflettere meglio: il ds Giuntoli resta in contatto continuo con i suoi agenti ed alla fine di questo periodo conta di avere il sì del giocatore che, senza pressioni, vuole riflettere su programmi e progetti. Il Napoli ha deciso di attenderlo ancora un po', dimostrando così ogni tipo di apertura nei suoi confronti, un segnale di stima da parte della società e di Gattuso.
TUTTONAPOLI

Il Napoli si inserisce per Amavi, proposto scambio con Ghoulam al Marsiglia: Jordan al momento preferisce la Premier League
Che il Napoli seguisse con attenzione Jordan Amavi ve lo avevamo raccontato molto tempo fa. Arrivano però delle novità importanti per quanto riguarda il terzino sinistro in forza al Marsiglia con contratto in scadenza nel 2021. Il club francese sta vivendo un momento particolare dal punto di vista societario (si parla di un cambio proprietà a stretto giro) e tecnico. Le ultime raccontano di un Napoli che ha chiesto ufficialmente informazioni per Amavi e sarebbe disposto a mettere sul piatto Ghoulam per fare uno scambio. Tuttavia Jordan, al momento, preferirebbe giocare in Premier League. Vedremo se nelle prossime settimane il discorso potrà avere dei risvolti positivi in chiave partenopea. Al momento registriamo l'interesse di Giuntoli.
CALCIONAPOLI24

THE SUN - Koulibaly, il Manchester City offre due giocatori: il Napoli ha fissato il prezzo
Dall'Inghilterra arrivano delle nuove indiscrezioni sul futuro del difensore senegalese Kalidou Koulibaly. Sul calciatore c'è anche il City.

Il Napoli, in vista della prossima sessione di calciomercato, chiuderà diverse operazioni sia in entrata che in uscita. Il club del presidente e imprenditore cinematografico Aurelio De Laurentiis, come è noto, ha individuato in Victor Osimhen il sostituto di Arek Milik, calciatore quest'ultimo destinato a lasciare il sodalizio campano. Il polacco ha intenzione di provare una nuova esperienza e ha detto di no all'offerta di rinnovo presentatagli dal Direttore Sportivo Cristiano Giuntoli.

Secondo quanto riporta la testata giornalistica The Sun, il Manchester City offrirebbe al Napoli Nicolas Otamendi e Oleksandr Zinchenko nell’ambito della trattativa per Kalidou Koulibaly (come anticipatovi da AreaNapoli.it). Il Napoli è già stato informato della disponibilità dei due calciatori. De Laurentiis ha chiesto ottanta milioni per il senegalese, ma la cifra scenderebbe a sessantacinque qualora fossero inseriti anche i due giocatori nell'affare. Per il Manchester City, Kalidou Koulibaly sarebbe il valido sostituto per John Stones, in uscita.
AREANAPOLI

Gazzetta - Milik nuovo obiettivo mercato del Milan: al polacco piacerebbe più della Juve in quanto giocherebbe titolare
L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport scrive su Milik: "Domani dunque c’è da affrontare il Milan, che potrebbe rappresentare anche il futuro per il ventiseienne attaccante polacco. Da tempo il club rossonero cerca un “nove” con le sue caratteristiche e ad Arek la soluzione non dispiacerebbe, anche se è pressato dalla Juventus, dove comunque non potrebbe avere la certezza di giocare titolare“
CALCIONAPOLI24

Milik, nessuno soddisfa le richieste del Napoli: Juve e Atletico offrono contropartite
Arek Milik dovrebbe lasciare la maglia di punta centrale ad Osimhen, considera terminato il suo percorso in azzurro dopo 4 anni, ma non sono arrivate offerte sufficienti per il Napoli, scrive quest'oggi il quotidiano Il Mattino sottolineando che nessuno è disposto a spendere 40mln di euro per un attaccante in scadenza a giugno 2021 e che potrebbero far firmare gratis già dal prossimo gennaio. L'idea di rinnovo non è percorribile, la Juve ha pensato allo scambio con Bernardeschi ma non ha fatto passi concreti e - si legge - l'Atletico spinge, ma solo con l'idea dello scambio alla pari con Thomas che però ha un ingaggio alto.
TUTTONAPOLI

CorSport - Ultimatum Napoli a Osimhen: entro dieci giorni ADL pretende la risposta altrimenti virerà su un piano B
L'edizione odierna del Corriere dello Sport scrive su Victor Osimhen: "E allora, la risposta che Osimhen dovrà dare in tempi ragionevoli. Entro i sette/dieci giorni richiesti al ds Giuntoli, in contatto costante e continuo con i suoi agenti. Alla fine di questo periodo, però, Victor dovrà dire oui, cioè sì, oppure no. Senza ulteriori tentennamenti: e non si tratta di pressioni, piuttosto di programmi e progetti considerando che eventualmente bisognerà fiondarsi su un piano-B ritenuto all’altezza. La questione è stata spiegata con chiarezza sia a lui, sia ai suoi manager, e magari anche alla sua famiglia, ma il fastidioso ronzio dei ricorsi storici non smette di vibrare nell’aria: la storia di Pepé, affare provato ancora una volta con il Lilla e poi tramontato al cospetto di un’offerta dell’Arsenal per volontà del giocatore, continua a essere attuale anche a distanza di un anno"
CALCIONAPOLI24

Cdm - Osimhen, si continua a trattare sull'ingaggio: sfiorerà i 4mln a stagione
Il Napoli continua ad attendere il sì definitivo di Victor Osimhen, attaccante nigeriano classe '98 individuato come erede di Arek Milik. Secondo il Corriere del Mezzogiorno le parti continuano a trattare sui dettagli della proposta d’ingaggio del calciatore che con i bonus sfiora i 4 milioni di stipendio l’anno.
TUTTONAPOLI

10 LUGLIO 2020

CdM - Osimhen riflette, nessuna paura per Napoli e Lille: serve pazienza
Nessuna paura per Napoli e Lille in questi giorni di attesa per la decisione di Victor Osimhen. L'edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno parla della trattativa per portare in azzurro l'attaccante nigeriano: "Il ruolo di Giuntoli è soprattutto scovare talenti, beffare la concorrenza, vincere con le idee, lo stesso tentativo che si sta portando avanti per Osimhen.

L’attaccante nigeriano non ha ancora dato il suo sì definitivo, prende tempo ma dalle parti non filtra ansia, sia dal Napoli che dal Lille la sensazione è che la pazienza sia la virtù decisiva in questa storia".
TUTTONAPOLI

IL MATTINO - Napoli-Lille, trattativa chiusa per Osimhen! Victor ripete una frase agli agenti
Victor Osimhen è l'attaccante individuato da De Laurentiis per sostituire Arek Milik. La trattativa col Lille, secondo Il Mattino, è chiusa.

L'edizione odierna del quotidiano Il Mattino, nello spazio riservato al calcio, concentra la propria attenzione sull'affare più cado di mercato che ha per protagonista il Napoli di Aurelio De Laurentiis. Victor Osimhen è il calciatore scelto dalla dirigenza azzurra, in accordo con Gennaro Gattuso, per sostituire Arek Milik, attaccante destinato a lasciare la Campania al termine della attuale annata calcistica. Il nigeriano chiesto ancora del tempo prima di dare una risposta al Napoli.

Il Napoli ha chiuso con il Lille per una cifra tra i 60 ed i 70 milioni bonus compresi, l'accordo con gli agenti è tra i 3 ed i 4 milioni a stagione. L'entourage sta spingendo, così come il Lille a chiudere con il Napoli. Osimhen, però, continua a chiedere tempo: «Non voglio sbagliare, devo esser sicuro al 100%», ripete ai suoi agenti. La Premier è un sogno della famiglia di Osimhen, il Napoli ha accordato ancora tempo, anche se l'attesa del club azzurro non potrà essere infinita.
AREANAPOLI

Affare Bernardeschi-Napoli, Tuttosport: se Gattuso lo convince, sarà più facile trovare un compromesso sui diritti d'immagine!
Alla Juventus hanno capito che il Napoli è disposto a parlare di cessione di Arek Milik per soldi (non meno di 40 milioni) o per Federico Bernardeschi. Ne parla Tuttosport: "Secondo i ben informati il carisma di Gattuso alla lunga potrebbe convincere lo juventino, al momento Bernardeschi si vede bianconero. La Juventus non è nemmeno sicura di voler sacrificare Bernardeschi, preferirebbe altre contropartite: da Rugani a Romero fino a Luca Pellegrini. Se il Napoli dovesse ottenere il via libera di Bernardeschi, sarebbe più semplice trovare un compromesso sulle valutazioni e sui problemi legati alla gestione dei diritti d’immagine dello juventino"
CALCIONAPOLI24

Maksimovic, tutto pronto per l'annuncio del rinnovo: nuovo stipendio e scadenza 2024 (con opzione)
Tutto fatto per il rinnovo di Nikola Maksimovic. Lo scrive l’edizione odierna de Il Mattino, che spiega come la prossima settimana arriverà a Napoli Fali Ramadani per discutere di diversi argomenti, tra cui quello del rinnovo del difensore.

Secondo il quotidiano l’accordo è stato già trovato per un prolungamento fino al 2025 (quadriennale con opzione per il quinto anno) con uno stipendio base a due milioni più bonus.
TUTTONAPOLI

Koulibaly, Ramadani presenta al Napoli le offerte ricevute: City in pole, ADL ha fissato il prezzo
Kalidou Koulibaly, nonostante una stagione altalenante, continua a fare gola ad alcuni tra i più importanti club internazionali.

L'agente di Kalidou Koulibaly, Fali Ramadani, nel corso della prossima settimana sarà a Napoli per parlare con il club partenopeo. Secondo quanto riporta l'edizione odierna del quotidiano Il Mattino, il procuratore presenterà a De Laurentiis e Giuntoli le offerte dei club che sono interessati al centrale senegalese. Scambi di informazione sono in corso, in queste ore, con il Liverpool che vorrebbe affiancare Koulibaly a Van Dijk, il Manchester City che vuole un terzo centrale di livello internazionale, il Manchester United e con l’incognita Newcastle che ancora deve completare il closing con il fondo sovrano saudita. Da non escludere la pista Psg: dopo l’addio di Thiago Silva, Leonardo è ancora a caccia di un centrale.

Ramadani porterà l’istanza di Koulibaly di provare un’ultima grande avventura nella sua carriera, senza fare barricate per l’addio, cercando di portare l’asticella della trattativa vicina ai 70 milioni. Solo il City, al momento, ha incalzato Ramadani con un pressing più vivace, anche dopo l’ennesimo infortunio per il centrale John Stones: la strada che porta Koulibaly da Guardiola potrebbe essere quella principale per la cessione.
AREANAPOLI

De Giovanni su Osimhen: "Come può un ventenne avere dubbi su una piazza come Napoli?"
In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Maurizio De Giovanni, scrittore: “Se è vero che Osimhen non viene in Italia per il razzismo, mi viene da sorridere. Non credo che il giocatore non andrebbe negli Stati Uniti con un'offerta all'altezza. Ancor meno credo che la Germania o la Francia abbiano problemi di intolleranza minori della nostra. Il razzismo è un problema globale, ma forse dovremmo metterlo in contatto con Juwara e fargli raccontare la sua storia. Temo ci sia tutt'altro dietro questo tentennamento, una banale attesa di un'offerta migliore, magari non solo economicamente, ma anche tecnicamente. Dovrebbe uscire allo scoperto e mettere alla luce la realtà dei fatti, parlasse con Koulibaly che è diventato il simbolo di Napoli. Non capisco in che modo una squadra come il Napoli, in una piazza come questa, possa generare dubbi in un ragazzo di 20 anni che ha fatto mezza stagione buona al Lille".
TUTTONAPOLI

Scambio Milik-Bernardeschi, Tuttosport: il carisma di Gattuso potrebbe convincere l'esterno ad accettare Napoli!
Arkadiusz Milik alla Juventus e Federico Bernardeschi al Napoli. Lo scambio è ancora lontano dalla chiusura, ma qualcosa continua a muoversi sottotraccia come racconta Tuttosport: "Il Napoli ha capito che Milik ha un desiderio in testa: raggiungere Sarri. Allo stesso tempo alla Continassa hanno capito che il Napoli è disposto a parlarne per soldi o per Bernardeschi, pallino di Gattuso. E secondo i ben informati il carisma del tecnico potrebbe convincere lo juventino a prendere in considerazione l’ambizioso progetto dei vincitori dell’ultima Coppa Italia"
CALCIONAPOLI24

8 LUGLIO 2020

Napoli, ancora contatti per Sorloth in attesa di Osimhen: possibile un duplice scenario, i dettagli
Sondaggi informativo per il centravanti norvegese Aleksander Sorloth, per il quale c'era stato un pourparler già nei mesi scorsi.

Il Napoli avrebbe avuto ulteriori contatti con l'entourage di Aleksander Sörloth, centravanti di proprietà del Trabzonspor in prestito biennale dal Crystal Palace. Il club turco farà scattare l'opzione di riscatto obbligatorio qualora il calciatore avrà collezionato, nella prossima stagione, il 50% di presenze tra campionato e coppa: a quel punto, la società di Trebisonda potrà acquistare del tutto il bomber norvegese per 6 milioni di euro e, volendo, potrebbe rivenderlo nel 2021 (l'idea è di fissare il prezzo intorno ai 20 milioni, ndr).

Il Napoli, dal canto suo, starebbe raccogliendo informazioni, non è chiaro se per il futuro o in vista di un eventuale inserimento (difficile) per l'immediato. Attaccante potente fisicamente e veloce, Sörloth calcia bene con entrambi i piedi ed è bravo nel gioco di sponda. Al suo attivo può vantare 29 gol e 10 assist tra Europa League, Super Lig e Türkiye Kupasi (coppa nazionale , ndr) e potrebbe rivelarsi un investimento interessante anche in prospettiva. Nel frattempo, in quel di Castel Volturno si attende una risposta definitiva sul fronte Victor Osimhen, per il quale c'è ancora da attendere prima di una potenziale conclusione della trattativa con il Lille. Sulle tracce del nigeriano, in Inghilterra, ci sarebbero Everton e Tottenham.
AREANAPOLI

Ceccarini: "Osimhen-Napoli, Ounas e Ghoulam non inseriti nella trattativa con il Lille. Gabriel operazione separata, su Pezzella..."
Niccolò Ceccarini, giornalista di Tuttomercatoweb Radio, è intervenuto in diretta alla radio ufficiale della S.S.C. Napoli, Kiss Kiss Napoli, durante la trasmissione 'Radio Goal', per parlare del calcio Napoli. Ecco quanto evidenziato da Calcio Napoli 24: "Osimhen? Il giocatore ha chiesto tempo per capire se Napoli è la scelta giusta ed è normale considerando il fatto che su di lui ci sono tante squadre. Detto ciò, è importante che lui sia stato positivamente impressionato di tutto quanto ha vissuto a Napoli. Non c’è nessun ultimatum da parte del club azzurro al calciatore. Resta grande ottimismo, poi una volta ottenuto il sì si partirà con la trattativa con il Lille all’interno della quale non saranno inseriti, stando a quanto mi risulta, Ghoulam e Ounas. Gabriel? E’ una trattativa separata. Per fargli spazio deve partire Koulibaly. A tal proposito, c’è da dire che ci sono molte più certezze relative all’addio del polacco rispetto a quelle che ci sono per la cessione del senegalese. Pezzella? La Fiorentina lo valuta 20 milioni di euro”.
CALCIONAPOLI24

Sportitalia - Osimhen, nessun rifiuto ma serve pazienza ed il Napoli ne avrà tanta
Il giornalista ed esperto di mercato per Sportitalia Alfredo Pedullà si è soffermato sull'affare tra Napoli e Lille per Victor Osimhen: "Victor Osimhen e il Napoli: non bisogna correre troppo, pensare che si possa chiudere oggi oppure domani. E neanche dire che, se il Napoli non andasse completamente a dama entro venerdì, andrebbe su un altro obiettivo per l’attacco. Falso L’obiettivo è e resta sempre lui, il coutndown è partito ma non è detto che sia brevissimo, di poche ore o di qualche giorno. Una situazione da seguire no stop: alla fine ciò che conta è l’arrosto, non importa quando. In questa storia ci vuole pazienza, e il Napoli ne ha e ne avrà tanta. Ha scelto Osimhen, una scelta convinta: l’ha convocato, ha incassato la sua disponibilità, è consapevole che la strada sia tracciata (considerati i contatti no stop con il Lille). E nella storia del Napoli, anche recente, le trattative hanno tempi tecnici in certi casi non brevi da rispettare, pazienza, dunque: ne vale la pena, pur di chiudere un colpo di straordinaria importanza.  Due precisazioni. La prima: l’Inter non è assolutamente su Osimhen, senza alcun tipo di profondità le in discrezioni provenienti dalla Francia. La seconda: Osimhen non ha rifiutato il Napoli perché attratto dalla Premier"
TUTTONAPOLI

Il Mattino - Hysaj-Napoli, segnali di riavvicinamento: ora si tratta per il rinnovo
L'edizione odierna de Il Mattino ritaglia ampio spazio al calciomercato, in particolare al possibile rinnovo di Hysaj. Dal quotidiano si legge: La scorsa settimana il dialogo con l'agente di Hysaj, Mario Giuffredi, ha prodotto una reciproca volontà di riavvicinamento. L'albanese in queste ore darà la sua risposta. Poi occorre sedersi attorno a un tavolo per elaborare l'accordo.
CALCIONAPOLI24

I MARCATORI AZZURRI 2019/2020
I PREZZI DELLE PARTITE
CLASSIFICA E RISULTATI SERIE A
I TABELLINI AZZURRI
TWITTER SSCNAPOLI
TUTTI I VIDEO DEL NAPOLI
Radio KissKiss Napoli
Il Napoli in Diretta Streaming
Radio Marte

AVVISO AI NAVIGANTI
TUTTI POSSONO COPIARE, PRELEVARE NOTIZIE, IMMAGINI E VIDEO
SUL SITO WEB MA DEVONO "SEMPRE" CITARNE LA FONTE:  

WWW.SOLOLASERIEA.IT

E' SEVERAMENTE VIETATO PRELEVARE FOTO, NOTIZIE E VIDEO ALL' INTERNO
DELLE AREE RISERVATE SENZA ESPLICITO CONSENSO DEL WEBMASTER


Le foto e gli articoli presenti sul sito sono stati in parte presi da Internet, e quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al webmaster, che provvederà prontamente alla rimozione.

IL WEBMASTER
GIANFRANCO BRUNO


PER CONTATTARE IL WEBMASTER CLICCATE QUI

SITO REALIZZATO DA INFORMATICA NUSCANA
www.informaticanuscana.it

Sito realizzato da Informatica Nuscana
Logo Sololaseriea.it
Torna ai contenuti