SololAserieA - SOLO LA SERIE A

Vai ai contenuti
Hai perso i dati? Affidati ad Informatica Nuscana
Affida a Ontrack il tuo recupero dati
Hai perso i dati? Affidati ad Informatica Nuscana
Affida a Ontrack il tuo recupero dati
ASSISTENZA E VENDITA PC
ASSISTENZA E VENDITA PC ASSEMBLATI
ASSISTENZA E VENDITA PC
RECUPERO E CANCELLAZIONE DATI
VENDITA KIT VIDEOSORVEGLIANZA
SICUREZZA INFORMATICA
NOTIZIE AZZURRE
INTERVISTE AZZURRE
IL CALENDARIO SERIE A TIM 2019/2020
LA CLASSIFICA DI SERIE A TIM 2019/2020
KASPERSKY 2019
KASPERSKY 2019
KASPERSKY 2019
DANEA EASYFATT
PRODOTTI MICROSOFT
DANEA EASYFATT
I MARCATORI AZZURRI 2019/2020
I PREZZI DELLE PARTITE
CLASSIFICA E RISULTATI SERIE A
I TABELLINI AZZURRI
TWITTER SSCNAPOLI
TUTTI I VIDEO DEL NAPOLI
NOTIZIE AZZURRE

21 SETTEMBRE 2019

Lecce-Napoli, preview e probabili formazioni: cambiano entrambi i laterali, tanti dubbi in attacco
di Antonio Gaito - Dimenticare l'impresa col Liverpool e non sottovalutare il Lecce. Sono questi gli obiettivi del Napoli che va a caccia della terza vittoria in campionato in quella che è la prima di tre sfide contro formazioni medio-piccole (poi arriveranno Cagliari e Brescia al San Paolo) che possono già dare un'altra faccia alla classifica, considerando che l'Inter è attesa dal derby (e poi avrà Lazio e Samp fuori). La squadra di Ancelotti dovrà presentarsi al meglio dal punto di vista mentale perché il Lecce di Liverani è reduce dalla vittoria sul campo del Torino, dominando la gara tatticamente e per qualità di gioco e mostrando valori comunque insidiosi. Al Via del Mare - che presenterà quasi 25mila spettatori - il Napoli troverà l'entusiasmo per il primo big-match della stagione e quello di una squadra che non avrà molto da perdere.

STATS - Il Lecce ha perso le ultime due sfide di campionato disputate contro il Napoli. La squadra pugliese non vince due partite di fila in serie A dal 2012 e nelle prime quattro giornate non ne ha mai vinte due nella sua storia. Attenzione però alla propensione offensiva della squadra di Liverani: il Lecce ha effettuato 51 tiri finora, solo sei in meno del Napoli. Ma anche a Farias che ha nel Napoli la sua vittima preferita in serie A (4 gol).

LE ULTIME SUL LECCE - Liverani deve fare a meno di Fiamozzi, Meccariello e Dell'Orco e probabilmente di Imbula non ancora al top. In difesa Rossettini e Lucioni con Rispoli a destra e Calderoni a sinistra. A centrocampo Majer, Tachtsidis e Tabanelli mentre in attacco certo di un posto Falco, probabilmente con Mancosu rifinitore e Farias di punta, in ballottaggio con Babacar.

LE ULTIME SUL NAPOLI - Ancelotti deve dosare lo sforzo col Liverpool e ruotare anche in vista dei tanti match ravvicinati che arriveranno. Tra i pali potrebbe toccare ad Ospina; in difesa Malcuit e Ghoulam dovrebbero far rifiatare Di Lorenzo e Rui con Koulibaly in coppia con uno tra Manolas e Maksimovic. In mediana con Allan - risparmiato con la Samp - potrebbe esserci Zielinski (favorito su Elmas) con Callejon a destra e Insigne a sinistra (o Zielinski se dovesse spuntarla Elmas in mezzo). In attacco i maggiori dubbi con Lozano e Milik, ma non è da scartare l'ipotesi Llorente e anche Younes da seconda punta.

LECCE (4-3-2-1): Gabriel; Rispoli, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Majer, Tachtsidis, Tabanelli; Mancosu; Falco, Farias. All. Liverani
Ballottaggi: Farias-Babacar/Lapadula 55%-45%

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Manolas, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Zielinski, Allan, Insigne; Lozano, Milik. All. Ancelotti
Ballottaggi: Manolas-Maksimovic 51%,49%, Milik-Llorente 55%-45%, Zielinski-Elmas 55%-45%, Lozano-Younes 55%-45%, Insigne-Younes 55%-45%

ARBITRO: Piccinini (Galetto-Baccini, IV: Baroni, VAR: Pasqua, AVAR: Cecconi)

Diretta Tv su DAZN e diretta radiofonica su Kiss Kiss Napoli
TUTTONAPOLI

Napoli, report allenamento. Gli azzurri verso il match di Lecce
Seduta mattutina per il Napoli ieri al Centro Tecnico.
Gli azzurri preparano il match contro il Lecce per la quarta giornata di Serie A, in programma domenica alle ore 15.
La squadra, sul campo 2, ha iniziato la sessione con attivazione a secco.
Successivamente lavoro tecnico tattico.
Di seguito mini sfide con le porte piccole.
Chiusura con partita a campo ridotto.

Tonelli continua a svolgere programma personalizzato.
Oggi seduta mattutina e poi partenza per Lecce.
SSCNAPOLI

Lecce-Napoli sarà arbitrata dall'arbitro Piccinini di Forlì
Sarà l'arbitro Piccinini di Forlì a dirigere Lecce-Napoli, quarta giornata di Serie A
Assistenti: Galetto e Baccini. IV uomo: Baroni. VAR:Pasqua-Cecconi.

Sarà la settima direzione arbitrale in Serie A per Marco Piccinini, la seconda in questo campionato.
Non ci sono precedenti per il Napoli in Serie A sotto la direzione di Piccinini.
SSCNAPOLI

Lecce-Napoli, i precedenti
Sarà il 21esimo incontro in Serie A tra Lecce e Napoli, l'11esima edizione in casa del Lecce.
Questo il bilancio dei 10 precedenti in trasferta: 3 vittorie Lecce, 5 pareggi, 2 successi azzurri.
L'ultima volta che le due squadre di sono incontrate in Serie A è stato il 25 aprile 2012: Lecce-Napoli 0-2.
SSCNAPOLI

Renica: "Ancelotti non pensa ai tatticismi come Sarri: si vede la qualità dei giocatori"
Ultime calcio Napoli - Alessandro Renica, ex Napoli e Sampdoria, ha parlato a Radio Sportiva del Napoli di Ancelotti: "Napoli da scudetto? È una squadra con tanta qualità e se crescerà bene come gruppo farà vedere cose interessanti. Ancelotti rispetto a Sarri considera di più tutta la rosa e lascia spazio alle qualità dei giocatori senza pensare troppo ai tatticismi. Maradona? Ci siamo visti un anno fa, ha ancora un carisma mondiale ed è pazzesco".
CALCIONAPOLI24

Pres. Lecce: "Volevamo Luperto, ma non era in vendita. Altri affari col Napoli? Non accettiamo il prestito. Su ADL..."
Saverio Sticchi Damiani, presidente del Lecce, ha rilasciato un'intervista al Corriere del Mezzogiorno: "Finalmente con il Napoli torna a Lecce il grande calcio. C’è grande entusiasmo ma abbiamo vissuto una settimana serena anche grazie alla vittoria contro il Torino. la squadra di Ancelotti ha una difesa fortissima. Sono curioso di capire come si comporteranno i nostri attaccanti. Sarà una sfida avvincente.

Polemiche per i 50 euro del settore ospiti? Mi dispiace molto ma è stata una scelta aziendale quella di aumentare il prezzo dei biglietti per le partite con le big. Aspettiamo a Lecce i tifosi del Napoli con il sorriso e la nostra ospitalità. A Lecce aspetteremo tanti amici napoletani, a cominciare dal presidente Aurelio De Laurentiis con il quale ho uno splendido rapporto.

De Laurentiis? Lo incontro spesso in occasione delle riunioni nella Lega calcio. È il fiore all’occhiello del calcio meridionale. Mi creda non è facile fare calcio al Sud. Ha fatto delle cose straordinarie, è innovativo. Ha grandi meriti.

Affari col Napoli? A luglio avevamo fatto un sondaggio per avere Luperto. Ma ci è stato risposto che non era in vendita. Noi abbiamo una mission particolare: valorizziamo i nostri giovani per tenerceli. Il Napoli ha tanti giovani di qualità come Tutino, Gaetano e Palmiero ma noi, per scelta aziendale, non accettiamo il prestito secco per i baby calciatori. Ecco perché non sarà facile avere rapporti di mercato con i grandi club italiani".
TUTTONAPOLI

Malfitano a CN24: "Questo Napoli può lottare per lo scudetto e fare bene in Champions: basta pessimismo! Di Lorenzo merita di giocare"
Notizie Calcio - Mimmo Malfitano ha rilasciato alcune dichiarazioni a "CalcioNapoli24 Live": "Bisogna iniziare a toglierci questo pessimismo sul Napoli che può fare il turnover perchè ha un organico in grado di poterlo sostenere quest'anno. Se nell'arco di un mese giochi tante gare, è giusto che si alternino gli uomini a disposizione. Uno come Llorente non è un'alternativa così come Milik e Lozano. Questa squadra può lottare per lo scudetto e fare bene anche in Champions League. In questo momento Di Lorenzo abbia dimostrato di poterci stare nell'undici titolare. Malcuit è stato sempre considerando un esterno più offensivo che difensivo mentre l'ex Empoli lo vedo bravo nelle due fasi di gioco. Se il Napoli ha preso Di Lorenzo è perchè l'ha ritenuto più forte di Malcuit e Hysaj. Il francese secondo me troverà spazio in queste tre gare".
CALCIONAPOLI24

Il Mattino - Rui era pronto all'addio: cambiò tutto dopo una chiacchierata con Ancelotti
Mario Rui è stato uno dei migliori in campo contro il Liverpool. Sottolinea la sua grande prova anche il quotidiano Il Mattino oggi in edicola che racconta la sua estate particolare, vissuta da possibile partente a confermato di lusso: "A giugno, quando ha vinto la Nations League con la sua nazionale - era pronto a salutare Napoli e il Napoli per cercare sfide altrove, magari dove avrebbe potuto avare più spazio. Sì, perché l'ombra di Ghoulam rischiava di farsi troppo ingombrante per il piccolo (di statura) terzino arrivato dalla Roma due anni fa. Ma è bastata una chiacchierata con Ancelotti in ritiro per capire che il suo posto era ancora qui: a Napoli, e sulla fascia sinistra".
TUTTONAPOLI

20 SETTEMBRE 2019

NAZIONALI- Allan non convocato con il Brasile
Nella prossima partita del Brasile contro il Senegal, in programma il 10 Ottobre alle 14:00, il centrocampista del Napoli, Allan Marques, non è stato convocato.
Il motivo è semplicemente tecnico e non ovviamente personale.
PIANETANAPOLI

Bianchi: "Ci sono le condizioni per lo scudetto al Napoli. Juventus e Inter hanno dei problemi"
L'ex allenatore del Napoli mette in guardia tutti su un aspetto determinante: "Battere le grandi non basta, bisogna vincere anche contro le piccoline".
Ottavio Bianchi, ex allenatore del Napoli (che vinse lo scudetto nel 1987 e la Coppa Uefa nel 1989), è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, soffermandosi sul momento della squadra di Ancelotti dopo la vittoria contro il Liverpool in Champions: "Scudetto? Le condizioni per vincerlo ci sono tutte visto che Juventus ed Inter hanno dei problemi dovuti al fatto che hanno cambiato organico e allenatori e questo è un grosso vantaggio per i primi mesi del Napoli".

Poi Bianchi ha aggiunto: "Il Napoli da sempre è così, anche quando giocavo io o quando avevamo una grandissima squadra, capitava che vinceva contro una grande e poi perdeva con le piccoline. Dal mio punto di vista avere un gruppo di napoletani per me era come avere un nucleo importante in tasca, sentivano la partita più degli altri e in campo si vedeva. Noi avevamo tanti giocatori campani che sono stati determinanti ai fini delle vittorie che abbiamo conseguito".
AREANAPOLI

Prosegue la Campagna Abbonamenti della SSC Napoli. A partire dalle ore 11 di Venerdì 20 Settembre 2019 sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento per le restanti 18 gare del Campionato 2019.20, ad un prezzo che è stato ridotto dopo la prima gara disputata.
L’emissione dell’abbonamento sarà consentita a tutti i possessori di Fidelity Card, con caricamento digitale del titolo. Verrà rilasciato un tagliando segna posto nominativo con l’indicazione di settore, fila e posto da conservare e portare sempre con sé allo stadio.

PREZZI DELL'ABBONAMENTO STAGIONE 2019-2020

Questi i prezzi per le restanti 18 gare del Campionato 2019/2020, i prezzi sono stati ridotti dopo la prima gara disputata.

SETTORE PREZZO
Curva A € 253,00 + € 7,00 prevendita
Curva B € 253,00 + € 7,00 prevendita
Distinti € 472,00 + € 10,00 prevendita
Tribuna Nisida € 709,00 + € 10,00 prevendita
Tribuna Posillipo € 946,00 + € 10,00 prevendita
Tribuna Autorità sx* € 2842,00 + € 10,00 prevendita
* Inclusa di ospitalità
Non sono previsti abbonamenti a tariffa ridotta
I diritti di prevendita non si applicano a chi acquista on line
SSCNAPOLI

Sarri: "Se vi aspettate il Napoli, non lo vedrete mai! Buffon? Ne parlerò con la squadra"
Il tecnico della Juventus, Maurizio Sarri, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara contro il Verona.
Il tecnico della Juventus, Maurizio Sarri, ha parlato nella conferenza stampa che anticipa la gara contro il Verona: "La Juve è dei giocatori e l'errore più grave che potrei fare è farli giocare contro le loro caratteristiche. Questa è la Juve di Sarri diversa dalle altre squadre di Sarri. Si tratta di seguire le caratteristiche dei giocatori. Io sono contento dei giocatori che ho a disposizione, quindi giocheremo un calcio con idee mie, ma senza andare contro certe caratteristiche. Buffon titolare? Preferirei dirlo prima ai giocatori per rispetto. Come procede la specializzazione di Bernardeschi? Secondo me la sua specializzazione sarà più da centrocampista che da attaccante esterno. Purtroppo io devo fare scelte avendo 7 centrocampisti e d'accordo con il ragazzo gli ho chiesto di proseguire in questo scorcio di stagione in quel ruolo. Ancora non ha inciso sulle partite per le qualità che ha, ha tecnica, buona velocità e buona resistenza. Cercheremo di farlo crescere e fargli assumere personalità e livello caratteriale in grado di fargli trasportare in campo queste grandi qualità, cosa che non sempre riesce a fare. E' compito di tutti, principalmente suo ma anche mio e della società, accompagnarlo pian piano a farlo rendere come può".

Sarri ha aggiunto: "Ci vuole ancora tempo per cambiare la squadra? Se hai tre figli non puoi pretendere che diventino adulti e maturi a 21 anni e 6 mesi. C'è chi lo farà a 18, chi a 25, chi mai. Così è per le squadre,, che hanno caratteristiche proprie e il percorso con ogni squadra è diverso. La squadra sta facendo tanto in allenamento, poi se voi per vedere la squadra di Sarri vi aspettate il Napoli, non lo vedrete mai. Perché questa squadra ha caratteristiche diverse e giocheremo in maniera diversa. Ronaldo unico irrinunciabile. Ha avuto qualche pallone in meno rispetto all'anno scorso? Nell'ultima partita ha giocato un numero nettamente superiore rispetto alla media dell'anno scorso. Se parliamo di tiri, con l'Atletico non è facile e ne ha fatti tre di cui due nello specchio. Da lui ci aspettiamo molto, e quando fa una partita buona sembra non abbia fatto nulla di eccezionale. Ci aspettiamo sempre cose eccezionali e lui l'ha fatto al 94', ma per un pizzico di sfortuna la palla è finita fuori. Aveva fatto qualcosa di straordinario".
AREANAPOLI

Chiariello: "A Lecce per capire se il Napoli è davvero competitivo per lo scudetto"
Notizie Calcio - In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Umberto Chiariello, giornalista, con il suo EditoNapoli:
“Parto da uno che ha vinto tutto: Arrigo Sacchi. E' stata una bella partita tra due grandi team, Napoli e Liverpool, ma il Napoli deve compiere un altro grande salto di qualità mentale e poi augura ad Ancelotti un buon lavoro e ringrazia per le grandi emozioni regalate. Il Napoli ha tenuto il nome alto italiano in Europa, ma adesso va resettato. Deve mantenere autostima, fiducia ed entusiasmo, ma non bisogna fare il minimo errore. La grande squadra deve essere feroce, a Lecce c'è un grande entusiasmo. E' una partita che tra Sampdoria e Liverpool è quella più complicata, perché si capirà se il Napoli è davvero competitivo per lo scudetto".
CALCIONAPOLI24

Klopp, la resa in conferenza: "Non è possibile dominare sul Napoli, sono fortissimi"
Il tecnico del Liverpool ha parlato in conferenza stampa mettendo in evidenza la situazione della sua squadra dopo il ko del San Paolo.
Jurgen Klopp, allenatore del Liverpool, è tornato a parlare della sconfitta con il Napoli, in conferenza stampa che anticipa la gara contro il Chelsea di domenica prossima: "Se guardiamo alla prestazione complessiva, non è stata una partita di quelle che solitamente perdi. Abbiamo giocato una buona partita, matura, contro un avversario difficile. Non è possibile dominare una partita contro il Napoli, sono una squadra forte, ottima, con buoni giocatori dietro, in difesa ed a centrocampo. Non è una squadra facile da affrontare o a cui è semplice fare due o tre gol alla volta”. Ha evidenziato il tecnico tedesco dopo la sonora sconfitta di martedì scorso allo stadio San Paolo di Fuorigrotta.

Il Liverpool, domenica prossima, sfiderà il Chelsea: “Siamo in un buon momento e vogliamo prolungarlo mentre dal punto di vista della prestazione vogliamo fare meglio. Non vinciamo a Stamford Bridge da settembre 2016? Non è una bella cosa, ma devo dire che non mi pesa. Cercheremo di cambiare questa tendenza e andremo lì per fare risultato. Mi ricordo che in quell'anno abbiamo battuto tutte le prime sei ma poi ci sono stati tanti altri problemi”. Ancora out Alisson e con Origi in dubbio, il Liverpool andrà a Londra con grande rispetto dell'avversario: “Non è scritto da nessuna parte che abbiamo già vinto, il Chelsea è una squadra fortissima, mi ricorda il mio primo Borussia Dortmund”.
AREANAPOLI

Lecce, il report della seduta odierna: due calciatori lavorano a parte, prevista per domani la rifinitura
La preparazione del Lecce è proseguita questo pomeriggio con una seduta d'allenamento incentrata sulla tattica, scrive il sito ufficiale del club pugliese. Hanno proseguito nel lavoro personalizzato Meccariello e Dell'Orco. Domani mattina la sqiuadra effettuerà la rifinitura, a porte chiuse, al Via del Mare.
CALCIONAPOLI24

19 SETTEMBRE 2019

Ranking UEFA, Il Napoli sale al 19esimo posto: agganciato il Benfica, gli azzurri accorciano su altri tre club
Ultimissime calcio Napoli - Una vittoria fondamentale quella conseguita ieri in casa dal Napoli, che non solo ha indirizzato in maniera importante e forse definitiva il discorso qualificazione ai quarti di Champions League ma ha anche agganciato, al 19esimo posto del ranking UEFA, il Benfica a quota 64.000 punti. Ma non è tutto. Gli azzurri, infatti, hanno anche accorciato su Lione, Shakhtar e Chelsea dal momento che nessuna di queste tre squadre, nelle rispettive gare di questa prima giornata della fase a gironi, è riuscita a portare a casa un successo. Un ennesimo traguardo non da poco raggiunto dalla proprietà Aurelio De Laurentiis e da tutta la società del Napoli.

1 Real 121.000
2 Atletico 110.000
3 Barcellona 109.000
4 Bayern 106.000
5 Juventus 100.000
6 Man City 97.000
7 Psg 88.000
8 Liverpool 85.000
9 Arsenal 84.000
10 Man United 81.000
11 Siviglia 79.000
12 Tottenham 74.000
13 Borussia 72.000
Roma 72.000
15 Porto 70.000
16 Chelsea 70.000
17 Shakhtar 67.000
18 Lione 65.000
19 Napoli 64.000
Benfica 64.000
21 Ajax 62.500
22 Zenit 60.000
34 Lazio 40.000
57 Inter 24.000
72 Milan 19.000
CALCIONAPOLI24

La BBC esalta Koulibaly: “Man of the match, prestazione imperiosa”
La BBC celebra Kalidou Koulibaly.

Il difensore del Napoli è considerato infatti il man of the match della gara di ieri del San Paolo tra gli azzurri e il Liverpool.
Una performance imperiosa, dove ha concesso solo quattro conclusioni a rete agli avversari.
PIANETANAPOLI

Rai, Varriale: "La notte perfetta! La scelta di Ancelotti dimostra di pensare in grande: Napoli alla pari del Liverpool. Di Lorenzo? La società ha fatto un grande mercato"
Ultime calcio Napoli - Enrico Varriale, giornalista Rai, è intervenuto in diretta alla radio ufficiale della S.S.C. Napoli, Kiss Kiss Napoli, durante la trasmissione 'Radio Goal', per parlare del calcio Napoli. Ecco quanto evidenziato da CN24: "La notte perfetta. Ero moderatamente ottimista per una cosa, quando si gioca in Champions, Ancelotti è nel suo habitat. Ci vuole coraggio a fare certe scelte contro i campioni in carica del Liverpool. La cosa bella è che il Napoli ha giocato alla pari. Meret fa una straordinaria parata su Salah. Il Napoli ha scelto di giocarsela alla pari con i grandissimi d'Europa: è questo il vero risultato della serata di ieri. Di Lorenzo? Sembrava un veterano, è stato bravo tatticamente e ha spinto meno. Un po' alla Maksimovic. Efficace in difesa e intesa perfetta con Callejon. Dimostra la bontà delle scelte della società sul mercato. Il Napoli è stato costruito con criterio. Llorente è entrato due volte e ha segnato ieri e fatto assist in campionato. Gli episodi sono sempre tali ma vedo un Napoli consapevole della propria forza. Lecce? Il turnover sarà un'arma per Ancelotti e credo che in campionato vedremo chi non ha giocato ieri. Allan con i crampi, giocatori sfiniti, a Lecce diversi cambi".
CALCIONAPOLI24

Costacurta: "Nel 2-0 c'è la mentalità di Carlo, rubare palla al 90' nell'area avversaria"
Alessandro Costacurta ha commentato ai microfoni di Sky l'impresa del Napoli contro il Liverpool in Champions League: "Dobbiamo sottolineare che l'esperienza dell'anno scorso dell'1-0 1-0 è arrivato il 2-0 su una palla rubata al 90' nell'area avversaria. Io conosco bene Carlo, è la sua mentalità che piano piano sta arrivando alla squadra. Il 2-0 può essere micidiale per il primo posto".
TUTTONAPOLI

Sconcerti: "Napoli gran bella squadra. E' un giocatore prezioso, che sa cambiare le partite e su Sarri..."
Per parlare delle italiane in Champions è intervenuto a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, il direttore Mario Sconcerti.

Sul Napoli
"E' un gran bella squadra, è più equilibrata rispetto all'inizio. Si temevano molto, poi il Napoli è uscito quando sembrava potesse uscire il Liverpool. Se fosse finita solo con il rigore, sarebbe stato un risultato largo. Il secondo gol ha dimostrato la netta superiorità del Napoli. Il Liverpool conferma che fuori casa in Champions ha problemi. E' una squadra completa".

Su Llorente
"E' un giocatore prezioso, che sa cambiare le partite".

Su Sarri
"Non è nella sua forma ideale al momento. E' lui ad essere bloccato dalla pressione, anche quando parla con la stampa. Sarà una partita bella quella con l'Atletico, anche Simeone non è in grande forma. Ha perso dei titolari e fa fatica a sostituirli".
CALCIONAPOLI24

INTERVISTE AZZURRE

21 SETTEMBRE 2019

Lozano a 360°: "Ho preferito Napoli a Psg e Milan per Ancelotti e la bellezza della città! Insigne il mio vicino, vi svelo il mio hobby e se vinciamo lo Scudetto prometto che..."
Intervista Hirving Lozano a Repubblica con Marco Azzi

I gol al debutto da tradizione
«Segno sempre al debutto, mi è capitato dovunque. Il gol alla Juve è stata una gratificazione solo personale. Guardo oltre e prometto che darò sempre il massimo: per il Napoli e per migliorarmi».

La volevano anche Milan e Psg.
«Ma il Napoli aveva in panchina Ancelotti e mi ha colpito la bellezza della città. Ho preso casa a Posillipo, vicino a quella di Insigne».

Ha già visitato Napoli?
«Il centro, il lungomare: ma ho cinque anni di contratto e tutto il tempo per conoscerla».

Che effetto le fa essere l’acquisto più costoso della storia del Napoli?
«Sono onorato. È uno stimolo in più e mi spingerà a fare sempre meglio».

È un Napoli maturo per vincere?
«Dipende da noi, manca poco: dovremo lavorare duro. Avevo visto giocare i miei compagni solo in tv, ma da vicino li apprezzo ancora di più».

Di Ancelotti sapeva già tutto?
«Sì, conoscevo già il suo percorso: è un allenatore super e ho scoperto anche una bella persona».

Maradona a Napoli è ancora un idolo, quello di Lozano invece chi è?
«Prendo Maradona anche io, pur non avendolo mai visto giocare dal vivo. Ma l’ho studiato alla tv e so che Diego è stato un fenomeno. È normale che a Napoli lo adorino ancora, proverò a prenderlo come modello».

Il suo hobby è il teatro?
«Confermo. So che a Napoli c’è il San Carlo, uno dei più belli del mondo. Appena possibile ci andrò».

I suoi colleghi amano i tatuaggi. Lei invece non ne ha nemmeno uno.
«Aspetto l’occasione giusta, se il Napoli vince lo scudetto lo faccio».
CALCIONAPOLI24

20 SETTEMBRE 2019

Mario Rui: "Siamo un gruppo solido e competitivo. Puntiamo in alto ma dobbiamo dimostrarlo subito a Lecce"
Puntiamo in alto, siamo un gruppo solido e competitivo". Mario Rui parla ai microfoni di Radio Kiss Kiss anche della sua splendida prestazione contro il Liverpool.

"E' stata una grande serata e ringrazio tutti per gli elogi, soprattutto i tifosi. Non sono uno che ascolta molto le critiche, preferisco guardare avanti e cercare sempre di migliorarmi".

Dalla sfida contro i Campioni d'Europa uscite più forti anche mentalmente?
"Noi siamo già mentalizzati sulle nostre potenzialità. Certamente vittorie come queste aiutano alla crescita e danno tanta adrenalina. Ma adesso dobbiamo già voltare pagina perchè ci aspetta un match durissimo".

"Se vogliamo essere ambiziosi dobbiamo dimostrarlo sin da subito a Lecce, un campo caldo e difficile contro una buonissima squadra"

"Hanno disputato una bellissima gara contro il Torino e pure l'Inter ha faticato nella prima parte contro di loro. Dovremo essere al top e ripetere una grande prestazione".

Subito in luce i nuovi arrivati: Elmas, Di Lorenzo, Manolas e Llorente.
"E' la dimostrazione che la Società ha fatto un mercato straordinario e mirato. Per me sono tutti acquisti grandiosi che ci danno ulteriore qualità per arrivare in alto".

In alto quanto?
"Noi ci crediamo allo scudetto. Possiamo lottare con le prime. Con questa convinzione e lavorando sulle nostre potenzialità possiamo puntare a grandi traguardi"
SSCNAPOLI

17 SETTEMBRE 2019

Ancelotti: "Vittoria bellissima, possiamo fare strada ma ci vuole la concentrazione di stasera"
"E' stata una vittoria bellissima e meritata, ho una rosa che può fare strada in Europa". Carlo Ancelotti dispensa soddisfazione e complimenti alla sua squadra dopo il successo contro il Liverpool. Ma anche raccomandazioni per il futuro.

"Abbiamo battuto i Reds anche l'anno passato, poi però non siamo riusciti a passare il turno. Stavolta vogliamo riuscirici".

"Non dobbiamo dormire sugli allori, ci vorrà la stessa concentrazione di stasera anche nelle prossime partite".

"Già domenica a Lecce voglio vedere lo stesso carattere e la stessa forza di stasera perchè sarà una gara molto dura".

"Abbiamo vinto una partita che posso definire "sporca". Bisognava provare a vincere ma allo stesso tempo cercare assolutamente di non perdere. In questa duplice mentalità la squadra si è espressa benissimo".

"Ho visto qualità ma anche tanto sacrificio. Ed è l'unico modo di battere i Campioni d'Europa".

"Mi è piaciuta molto la squadra nel finale, perchè dopo 80 minuti combattutissimi non abbiamo smesso di crederci. Ci siamo messi lì e senza troppi fronzoli abbiamo difeso e contrattaccato. Una partita di grandissimo ritmo".

"Ho inserito Llorente per avere maggiore fisicità e profondità in un momento cruciale del match. Ed ha dato una grande risposta"

"Questa rosa ha molto valore e tante potenzialità, lo dico da tempo, sia tecnicamente che umanamente. Dobbiamo trovare la continuità e la mentalità giusta da poter trasferire ad ogni gara".

"E' un bel gruppo, che ci può dare tante soddisfazioni. Ma dobbiamo stare sul pezzo sempre, crederci e non mollare mai..."
SSCNAPOLI

Callejon: "Una partita perfetta"
"Abbiamo giocato una partita perfetta". Josè Callejon è stato protagonista della serata procurando il rigore che ha sbloccato il match.

"Li conosciamo ormai. Giochiamo con il Liverpool dall'anno scorso e sappiamo che per batterli ci vuole una gara di straordinaria intensità".

"Non volevamo subìre gol, era il primo obiettivo, però avevamo anche grande voglia di vincerla".

"Siamo stati testa a testa per 80 minuti ma nel finale siamo venuti fuori noi. Li abbiamo battuti con una prestazio e di cuore ma anche di testa. Adesso dobbimo proseguire così"
SSCNAPOLI

Koulibaly: "Abbiamo dato il 200 per 100. Successo dedicato ai nostri tifosi"
"Abbiamo dato il 200 per 100". Kalidou Koulibaly percentualizza in maniera esponenziale la prestazione azzurra.

"Personalmente avevo voglia di giocare un grande match e sono quelle partite in cui io metto tutto me stesso in campo"

"Il pubblico oggi ci ha dato una spinta incredibile, sentivamo l'urlo del San Paolo in ogni nostra azione. Dedico a loro questa meravigliosa serata".

"Dobbiamo crescere e migliorare. Vittorie come queste ti danno molta carica, ma dobbiamo essere bravi a rimanere concentrati in ogni partita. Vogliamo portare il Napoli in alto..."
SSCNAPOLI

Mertens: "Battere i Campioni d'Europa è significativo, ma bisogna proseguire su questa strada..."
"Abbiamo battuto i Campioni d'Europa, ma non basta per ora...". Dries Mertens tanto goleador quanto esigente e perfezionista. Suo il gol su rigore che ha aperto la serata magica del San Paolo.

"Sicuramente vincere contro il Liverpool è sigificativo e ci dà la prova delle nostre potenzialità. Però per la qualificazione sarà fondamentale battere anche le altre due rivali".

"L'anno scorso siamo rimasti amareggiati dall'esito del Girone e quest'anno vogliamo andare avanti".

"Sappiamo che abbiamo capacità e ambizione per fare strada in Europa, ma dobbiamo dimostrarlo semrpe e in tutte le gare che ci restano".

E' una vittoria che può valere mezza qualificazione?

"Questo non lo so. Ci sono ancora tante sfide e ognuna ha il proprio valore come punti. Per adesso pensiamo al Lecce. Stasera sono molto stanco e dobbiamo tutti recuperare le energie per domenica"
SSCNAPOLI

Llorente: "Segnare al San Paolo è un'emozione indescrivibile"
"Segnare al San Paolo mi ha dato una emozione indescrivibile". Fernando Llorente racconta la sua prima volta a Fuorigrotta da bomber, nella fantastica sfida contro i Reds.

"Riuscire ad andare in gol contro i Campioni d'Europa è già tanto in termini di emozione. Però devo dire che non immaginavo fosse così straordinario il brivido che riesce a darti questo stadio".

"L'urlo dei tifosi è stato incredibile e sono felicissimo di aver potuto regalare a loro una gioia".

"E' stata una partita vibrante, molto combattuta. Questo successo vale più dei tre punti perchè ci dà tanta carica per il futuro"

"Il mister mi ha detto di entrare per dare profondità. Ci sono riuscito, mi trovo benissimo in questo gruppo e spero di poter dare sempre il mio contributo alla squadra. Abbiamo una rosa davvero competitiva"
SSCNAPOLI

Manolas: "Il Liverpool aveva sempre vinto sinora, noi non li abbiamo fatti segnare"
"Non solo abbiamo vinto ma non abbiamo fatto segnare il Liverpool". Kostas Manolas attribuisce i giusti meriti anche alla fase difensiva del Napoli dopo la vittoria contro i Campioni d'Europa.

"Loro sinora in stagione hanno vinto tutte le partite in Premier. E' la prima volta che sono stati fermati e questo conferma che il Napoli è una grande squadra".

"Al mio fianco c'è Koulibaly che credo sia tra i migliori centrali al Mondo. Mi trovo benissimo con lui, dobbiamo crescere ancora ma siamo sulla buona strada per trovare il giusto equilibrio"

"Questo successo ci deve dare la consapevolezza che possiamo qualificarci e andare avanti in Europa. E' solo l'inizio ma siamo certi di poter dire la nostra in Champions"
SSCNAPOLI

Ancelotti a Sky: "Bello vincere così! Contro il Liverpool una fatica tremenda, ma la nostra difesa formidabile. Una regola UEFA è incomprensibile"
Carlo Ancelotti è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, dopo la vittoria per 2-0 contro il Liverpool. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24:
“Con il Liverpool è sempre difficile, abbiamo cercato di verticalizzare di più su Lozano. Anche se la partita è stata sempre in equilibrio. Mi è piaciuta molto sullo 0-0 quando abbiamo difeso senza fronzoli e poi abbiamo sfruttato le due opportunità che abbiamo creato.

È stata la vittoria di una squadra che vuole crescere e ci crede. A volte ci si perde un po’ nelle partite, ma è normale. Ma quando non siamo riusciti a controllarla mi è piaciuto l’atteggiamento. Il primo gol nasce da una palla lunga.

Sono arrivati giocatori molto molto importanti, con caratteristiche diverse. Ora dobbiamo assemblarli e tenerli tutti motivati e non è facile. Queste partite le vorrebbero giocare tutti. L’UEFA ha ancora la regola della panchina corta che è incomprensibile. Mandare in tribuna certi giocatori fa male.

La gara era stata impostata per giocare sulla profondità e sull’attacco dietro i terzini quando la palla era più avanti. Non ci è riuscito perchè loro sono stati bravi. Ma l’impegno sì, abbiamo difeso anche bassi. Il calcio non ti permette talvolta di fare tutto ciò che vuoi e ci siamo adattati bene.

L’idea è quella di pressare alti. Eravamo in fiducia sul 2-0, ma a volte lo puoi fare e a volte no. Bisogna considerare anche la qualità degli altri, senza cambiare identità della squadra.

Il Liverpool fa fare una fatica tremenda, ribaltavano l'azione con una velocità elevata. I nostri quattro dietro sono stati formidabili. Oggi ho chiesto a Di Lorenzo 'Quante partite hai fatto in Champions?", mi ha risposto neanche una... (ride ndr).

Con Klopp? Gli ho detto "stai tranquillo che se perdi qua tanto vinci la Champions", l'ho rasserenato".
CALCIONAPOLI24

Callejon a Mediaset: "Abbiamo corso tanto e dato l'anima! Rigore? Contatto c'era..."
Josè Callejon ha parlato ai microfoni di Canale 5 per commentare la vittoria contro il Liverpool: "Se l'arbitro ha fischiato il rigore è rigore, c'è stato contatto. Ci conosciamo molto bene, ci siamo affrontati tante volte, è stata una partita molto tattica. Loro creano molto pericolo, noi abbiamo difeso bene, nella ripresa abbiamo avuto qualche calo, abbiamo corso tanto, ma negli ultimi 15-20 minuti la partita è stata dominata da noi, vittoria meritata. Siamo orgogliosi di aver fatto questa partita davanti ai nostri tifosi e le nostre famiglie, abbiamo lavorato molto bene in questi giorni dopo il campionato, tutti hanno corso e dato l'anima".
TUTTONAPOLI

De Laurentiis: "Una partita straordinaria! Sono orgoglioso di essere il vostro Presidente! Forza Napoli Sempre!!"
Risultato Napoli-Liverpool 2-0 Champions League, il presidente Aurelio De Laurentiis su di giri tweetta: "Partita straordinaria, orgoglio di essere il vostro presidente"

Napoli-Liverpool termina 2-0, ed il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis non si trattiene. L'entusiasmo per la prestazione lo porta a scrivere di nuovo un messaggio sul proprio account ufficiale di Twitter: Risultato Napoli-Liverpool 2-0, il commento di De Laurentiis

"Una partita straordinaria! Sono orgoglioso di essere il vostro Presidente! Forza Napoli Sempre!!"
CALCIONAPOLI24

Mertens insaziabile a Sky: "Battuto i campioni d'Europa, ma non conta nulla se non continuiamo. Abbiamo dato tutto"
Dries Mertens è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, dopo la vittoria per 2-0 contro il Liverpool. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24:
“Oggi era importante, abbiamo dato tutto. Abbiamo corso tanto. Quando prendi tre punti alla fine così fanno bene. Battuto i campioni d’Europa? Non significa nulla se non continuiamo. Anche gli altri sono forti. Tocca a noi fare bene anche nelle prossime gare.

Anche l’anno scorso facemmo bene. Dato davvero tutto.
Qualificazione? Non c’è il PSG, lo so. Ma anche il Salisburgo ha vinto 6-2. Domenica c’è il Lecce. Sono molto stanco… (ride ndr)”.
CALCIONAPOLI24

Koulibaly a Sky: "Bravi a imporre il nostro gioco! Manolas? Dobbiamo abituarci. Sui tifosi..."
Kalidou Koulibaly, difensore del Napoli, dopo il successo in Champions League contro il Liverpool è intervenuto al microfono di Sky Sport: "E' stata una partita molto difficile. Sapevamo che il Liverpool veniva da cinque vittorie consecutivi, volevano prendere punti qui, ma noi siamo stati bravi a imporre il nostro gioco e conquistare la vittoria".

Su Manolas: "Dobbiamo abituarci a giocare insieme. Sono tornato tardi dalle vacanze, ho giocato solo due volte con lui. Abbiamo preso tanti gol e stiamo lavorando su questo. Io ascolto un po' di più lui, che ha bisogno di essere aiutato. Facciamo tutti bene insieme allo staff, ma possiamo ancora migliorare molto".

Hai percepito maggiore calore dal pubblico? "Io provo a dare il 200% per questi tifosi, perché mi danno tanto affetto che voglio ripagare in campo. Faccio tanti interventi, voglio aiutare tutti per portare i colori del Napoli più in alto possibile. Quando c'è l'ovazione sono contento, io voglio fare sempre bene per loro".
TUTTONAPOLI

Giuntoli: "Segnale di Ancelotti. Siamo completi in tutti i reparti. Icardi? C'è rammarico, ma..."
Cristiano Giuntoli ha parlato ai microfoni di SKY Sport prima della sfida di Champions League contro il Liverpool:
Il direttore sportivo del Napoli, Cristiano Giuntoli, ha parlato ai microfoni di SKY Sport, prima della sfida contro il Liverpool: "E' sempre un agrande emozione sfidare il Liverpool. In noi è aumentata la consapevolezza rispetto a un anno fa, speriamo di giocarcela alla pari e di fare lo stesso risultato dell'anno scorso. La formazione offensiva? Carlo ha voluto dare un segnale forte alla squadra, ossia che si deve andare a vincere e fare il nostro gioco. Non ha pensato molto agli avversari, puntando sulla nostra crescita nella consapevolezza".

Giuntoli ha aggiunto: "E' il miglior Napoli del'era De Laurentiis? Sicuramente abbiamo integrato la rosa con calciatori molto bravi, completando l'organico anche in fase offensiva, visto che mancava un vice-Milik. Siamo completi in tutti i reparti, con coppie di valore ovunque. Se siamo i migliori degli ultimi 15 anni però lo dirà il campo. Qualche rammarico per Icardi? Ma no, siamo contenti della nostra rosa. Icardi non lo discutiamo, è un grande calciatore, come i nostri. Siamo 'rammaricati' per lui, tra virgolette, ma felici degli equilibri trovati nello spogliatoio e in campo".
AREANAPOLI

CALCIOMERCATO NAPOLI

21 SETTEMBRE 2019

CORRIERE - Elmas-Napoli, Ancelotti lo convinse con una telefonata. Operazione da 28 milioni
L'edizione odierna del Corriere dello Sport racconta alcuni retroscena in merito all'acquisto del giovanisismo macedone.
L'edizione odierna del Corriere dello Sport racconta alcuni retroscena in merito all'acquisto di Elmas. Sedici milioni possono sembrarvi anche una miseria, in questo rutilante mondo del fast-football, ma del danaro bisogna avere un sacrosanto rispetto. E poi c’è dell’altro ancora: un milione e duecentomila a stagione, per il prossimo quinquennio, fanno altri sei milioni di euro netti, che al lordo diventano il doppio, e dunque siamo complessivamente già arrivati a ventotto.

Elijf Elmas non sospettava, nella sua beata innocenza, di valere una fortuna, tutto compreso, non l’avrebbe intuito se un giorno non gli avesse telefonato Ancelotti, per spiegargli che credeva in lui, che l’aveva visto in alcuni video divorati insieme a Cristiano Giuntoli, il diesse, e che avevano scelto di investire su di lui e tanto, perché De Laurentiis si fidava e ci aveva creduto senza opporre alcuna resistenza, sui ragazzi non si fa: ventotto milioni di euro.
AREANAPOLI

Rinnovo contratto Milik-Napoli, Gazzetta: parti ancora molto lontane dall'accordo
Calcio mercato Napoli le ultimissime sul possibile rinnovo in azzurro dell'attaccante polacco Arek Milik. Secondo Gazzetta le parti sarebbero ancora distanti

Ultimissime calcio Napoli - L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport scrive su Milik che dovrebbe giocare dal primo minuto a Lecce:

Mercato Napoli, il punto sul rinnovo di Milik
"Battesimo stagionale anche per il centravanti polacco Arek Milik. Molta curiosità c’è soprattutto per quest’ultimo, rimasto ai margini della squadra per un problema al retto femorale, il capocannoniere (20 gol) della passata stagione ha assistito da spettatore al festival del gol del migliore attacco del campionato con tutti i suoi compagni di reparto regolarmente in gol. Adesso, oltre tutti i turbamenti nel periodo di mercato (per via dalla trattativa Icardi) e le problematiche per il rinnovo (scadenza al 2021 e parti ancora molto lontane dall’accordo) Milik deve dimostrare in campo la sua competitività, accettando una concorrenza che è molto più elevata con Mertens sempre in palla e l’arrivo di Llorente e Lozano"
CALCIONAPOLI24

Ceccarini: "La proposta del Napoli è arrivata, si attendono risposte. Gountoli chiuderà per..."
Il noto giornalista esperto di mercato ha parlato del momento del Napoli che è impegnato a chiudere i rinnovi con alcuni importanti calciatori.
Niccolò Ceccarini, noto giornalista, nel suo editoriale per Tuttomercatoweb ha parlato anche del Napoli: "È già tempo di campionato ma prima una veloce riflessione sula due giorni di Champions: Napoli e Juventus si confermano due certezze. Comincio da Insigne e compagni. Battere i campioni d’Europa non è cosa da tutti i giorni. Era successo anche l’anno scorso, sempre nella fase a gironi, ma stavolta il Napoli ha dato una sensazione diversa contro il Liverpool. Una crescita nella mentalità, grazie anche al lavoro di Ancelotti, un atteggiamento da grande squadra, che fa ben sperare".

Poi Ceccarini ha aggiunto: "Ha colpito a 10 minuti dalla fine ma soprattuto ha raddoppiato nel recupero, in un’azione di pressing nell’area avversaria. E questo fa capire tutto. Dal campo ai contratti. Giuntoli chiuderà i rinnovi di Milik, Zielinski e Maksimovic, resta da capire cosa vorranno fare Mertens e Callejon. Entrambi hanno il contratto in scadenza nel giugno 2020 e finora non ci sono stati passi avanti per trovare un’intesa. Stesso discorso per l’esterno spagnolo. La proposta del Napoli è arrivata, il club azzurro attende risposte".
AREANAPOLI

20 SETTEMBRE 2019

Hysaj e Mario Rui, l'agente: “Tutto fermo per il rinnovo di Elseid. I napoletani devono sostenerlo come hanno fatto con il portoghese”
Notizie Calcio - In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Mario Giuffredi, agente Di Lorenzo:
“Hysaj? Ha avuto un piccolo infortunio in nazionale, è in fase di recupero totale. Il calcio è così, la prossima partita se c'è un errore saranno tutti pronti lì a dire che Mario Rui non è da Napoli. Lui deve continuare a fare il suo lavoro, non esaltarsi, una partita non basta a dimostrare di essere un giocatore di valore. I giocatori devono sapere che al prossimo errore avranno tante critiche, guardare quello che ha fatto di buono fino ad'ora e costruire su questo. Mario Rui l'anno scorso ha fatto tante partite e belle prestazioni, magari macchiato da qualche errore. Quello che sta facendo quest'anno, ne ha già fatte negli anni passati. Magari quest'anno è visto con occhio diverso, le ha sempre fatte ed è stato un grande giocatore di ottimo rilievo.

Hysaj è stato per 3 anni il miglior terzino italiano e tra i migliori d'Europa. I giocatori non diventano brocchi da un anno all'altro, dovremmo avere tutti l'equilibrio di non avere la mente corta e non dimenticare. Quando si vedono delle prestazioni di alcuni giocatori, non bisogna soffermarsi solo a vedere se è positivo o negativo, ma capire perché delle prestazioni. Tutti noi siamo lì pronti a far diventare un brocco o un fenomeno un giocatore da un momento all'altro. Mario Rui non è un discorso di concentrazione, ma serenità, l'anno scorso il cambio d'allenatore, il fattore ambientale, massacrato dal primo giorno che è arrivato al Napoli, non hanno giovato a suo favore. L'anno scorso faceva errori, falli evitabili ed era poco sereno e lucido.

Scintilla scoccata a Dimaro? Quando un giocatore si vede amato dalla gente, rivalutato dalla stampa, ha la gioia di fare il suo lavoro in maniera diversa, a differenza che essere massacrato dalla mattina alla sera. Il fatto che la gente gli faccia sentire il calore...

Di Lorenzo? Incapacità dei dirigenti italiani, è assurdo che arrivi a 26 anni a fare quello che sta facendo. O sono ciechi, o non so che partite andavano a guardare. Il coraggio del vostro presidente, non ce l'ha nessun altro. Sfido chiunque ad andare a prendere un giocatore dall'Empoli, Inter, Juventus, Atletico Madrid. Ha avuto coraggio, se passava un'altra settimana, magari non riusciva a prenderlo. Avevamo dato parola al Napoli. Tutti dicono che essendoci due terzini miei assistiti è controproducente. Hysaj era in uscita e dovevamo agevolarne l'uscita. Il Napoli ha dimostrato grande coraggio che altri non hanno. Sono una persona cresciuta in strada, non voglio diventare ricco, mi interessa rimanere ciò che sono, quindi mi tengo i terzini. Rinnovo Hysaj? Bisognerà aspettare i prossimi mesi. Voglio solo che trovi la serenità che gli è mancata, come per Mario Rui. Mi piacerebbe che i tifosi e la stampa lo facessero per Elseid. Ha dato tanto a Napoli in tre anni".
CALCIONAPOLI24

SSC Napoli, la radio ufficiale: "Il club vuole trattenere Mertens e Callejon: proposto rinnovo alle cifre attuali!"
Radio Kiss Kiss Napoli fa il punto sui rinnovi di Mertens e Callejon: arrivano delle notizie che faranno felici i tifosi azzurri

Ultimissime calciomercato Napoli - Diego De Luca, giornalista, è intervenuto in diretta alla radio ufficiale della SSC Napoli, Kiss Kiss Napoli, durante la trasmissione 'Radio Goal', per parlare delle ultime notizie sul Napoli calcio. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24:
"Il Napoli vuole trattenere sia Mertens che Callejon: vuole sottoporre ad entrambi un contratto alle stesse cifre previste dal loro attuale contratto. La società vuole far capire ai ragazzi che questa è casa loro.

Rinnovi Mertens e Callejon
Se qualcuno di loro paleserà la possibilità di voler provare una nuova esperienza, saranno liberi di poterlo fare".
CALCIONAPOLI24

18 SETTEMBRE 2019

SKY - Giuntoli ha incontrato il DS del Boca a fine partita. Possibili affari in vista?
Il direttore sportivo del club argentino era presente ieri sera al San Paolo per il match di Champions League tra Napoli e Liverpool.
Incontro ieri sera tra Cristiano Giuntoli e Nicolas Burdisso, direttore sportivo del Boca Juniors, che ieri era presente al San Paolo per vedere la partita di Champions League tra Napoli e Liverpool. A svelare il retroscena è il sito di Gianluca Di Marzio, esperto di mercato di Sky Sport: "Al fischio finale il ds Giuntoli si è trattenuto con Nicolas Burdisso, che ricopre la stessa carica al Boca Juniors, che era presente allo stadio ad assistere a Napoli-Liverpool".

Poi Di Marzio ha aggiunto ulteriori dettagli su una possibile operazione di mercato: "I due direttori sportivi sono già entrati in contatto negli scorsi mesi, quando hanno discusso di Agustin Almendra e l’incontro di ieri potrebbe essere servito per rafforzare il legame col Boca nella prospettiva di operazioni future. Burdisso è atteso in giornata a Madrid, dove sarà spettatore anche di Atletico-Juventus (altra gara di Champions, ndr), per poi rientrare in Argentina".
AREANAPOLI

Pedullà rivela: "Voto otto al mercato del Napoli! Sapete quanto è costato Lozano a De Laurentiis?"
Alfredo Pedullà, giornalista di SportItalia, ha scritto un articolo sul suo sito ufficiale soffermandosi sul mercato del club azzurro.
Il giornalista Alfredo Pedullà ha pubblicato un articolo sul suo sito ufficiale. Ecco quanto si legge: "Abbiamo giudicato da otto il mercato del Napoli. Senza alcun tipo di indugio perché la squadra è stata rafforzata in tutti i reparti e soprattutto le cessioni sono state gestite nel migliore dei modi, contrariamente a chi ha avuto non pochi problemi di esuberi. Quell’otto era così convinto che ha resistito alle lamentele dei prevenuti, di chi pensa che il Napoli debba acquistare Messi o Ronaldo, non avendo intuito la filosofia di De Laurentiis. Una squadra forte è diventata ancora più forte".

Pedullà ha poi aggiunto: "Il tentativo per Icardi c’è stato, ma cose te ne fai di un Maurito poco convinto, che deve contare fino a mille (o a un milione) prima di sciogliere le riserve e di prendere una decisione? Meglio un Llorente che aspetta il Napoli con gioia e convinzione, meglio avere gente motivata. Soprattutto: meglio spendere 49 milioni (perché 49 sono stati i milioni investiti…) per Lozano piuttosto che inseguire sogni, oppure sbattere contro un muro di cemento armato. Non sappiamo se il gran mercato porterà alla conquista di qualche trofeo, di sicuro la recita sulla pelle del Liverpool autorizza a sognare. Sappiamo soltanto che il Napoli se la potrà giocare ai massimi livelli di competitività. E i prevenuti, per una volta, resteranno in cantina…".
AREANAPOLI

16 SETTEMBRE 2019

Icardi al Napoli, la frase misteriosa di Wanda Nara. La moglie e agente dell'attaccante del PSG, ospite del programma Tiki Taka, si è concessa una battuta di mercato durante la trasmissione: "A gennaio potrebbero esserci sorprese"
ROMA - Mauro Icardi ha fatto il suo debutto con la maglia del PSG lo scorso sabato, ma dopo neanche 48 ore Wanda Nara è tornata a parlare di mercato e del futuro di suo marito. Nel corso della trasmissione Tiki Taka, l'agente del giocatore argentino si è concessa una battuta durante una conversazione con un altro ospite del programma, il quale stava spiegando che non accettare la proposta del Napoli, per l'ex Inter, sarebbe stata un'opportunità persa. Wanda Nara ha risposto sorridendo: “Il Napoli ha conservato i soldi che avrebbe dovuto spendere per Icardi, sono ancora lì in cassa, magari ci sarà qualche sorpresa a gennaio”. Subito dopo, però, la moglie e agente dell'argentino ha precisato che l'attaccante è orgoglioso di poter giocare in un club celebre come il PSG.
CDS

Prestiti per 16 milioni, il Napoli ne incasserà 100 nel 2020! Fatturato da 260, le plusvalenze...
La redazione dell'emittente campana ha fatto il punto della situazione sul bilancio della SSC Napoli dopo il mercato estivo.
Interessante focus in arrivo dalla redazione di Canale 21 nel corso della trasmissione Campania Sport. I giornalisti dell'emittente televisiva hanno fatto il punto della situazione sul bilancio della SSC Napoli: "Il club azzurro ha venduto bene e, nei prestiti, ha fatto un qualcosa di davvero straordinario: Adam Ounas, Vlad Chiriches, Marko Rog, Alberto Grassi, Luigi Sepe e Roberto Inglese portano al Napoli, in quest'anno, 16,5 milioni. E un ricavo atteso, trattandosi di obblighi di riscatto - tranne Ounas - che assicureranno 70 milioni di riscatto garantito, più 25 se Ounas farà bene in Francia. Tra un anno, insomma, 100 milioni garantiti per Aurelio De Laurentiis, di cui 16,5 quest'anno".

Canale 21 ha poi aggiunto: "Il Napoli ha speso 105 milioni, con un saldo entrate da oltre 44 milioni, un valore della rosa da 160 milioni e plusvalenze per 40 e ricavi tipici di oltre 200 milioni. Tra fatturato tipico e plusvalenze, a fine stagione il fatturato del Napoli sarà di 260 milioni. E su questi ricavi, il Napoli ha un'incidenza della rosa, tra monte ingaggi e ammortamenti, del 61%. Ha aumentato, ma ha un rapporto virtuoso. Una squadra che dedica ai giocatori il 60% del suo fatturato, infatti, è virtuosa. Quest'anno a bilancio si porta una perdita di oltre 30 milioni, mettendo fieno in cascina per l'anno prossimo".
AREANAPOLI

15 SETTEMBRE 2019

Rinnovo Mertens, De Laurentiis apre ma alle sue condizioni! Gazzetta: il dialogo continuerà, ADL vuole abbattere l'ingaggio da 4mln
Calcio mercato Napoli - La SSC Napoli pronta al rinnovo di Dries Mertens. Aurelio De Laurentiis vuole accontentare Anceloti e il calciatore ma alle sue condizioni

Calciomercato Napoli - Napoli per sempre. È quanto vorrebbero i tifosi azzurri. Con l'attaccante belga Dries Mertens c’è un feeling particolare che cresce di giorno in giorno, di gol in gol. L'ex PSV Eindhoven ha il contratto in scadenza al termine della stagione, e l'edizione odierna della La Gazzetta dello Sport dedica uno stralcio della sua analisi proprio alla questione contrattuale.

Rinnovo Mertens, De Laurentiis apre alle sue condizioni
"Il presidente De Laurentiis ha aperto al rinnovo, ma alle sue condizioni, ovvero con un abbattimento dell’attuale ingaggio che è di 4 milioni di euro a stagione. La discussione è destinata ad andare avanti ancora. Intanto, il giocatore vuole sentirsi parte integrante del progetto tecnico, il suo impegno è costante e Ancelotti non vi rinuncia facilmente"
CALCIONAPOLI24

"Vogliamo che resti con noi". Ancelotti ha chiesto a ADL di trattenere Mertens con il rinnovo: la situazione
Calcio mercato Napoli le ultimissime sul possibile rinnovo in azzurro di Dries Mertens. Ancelotti avrebbe chiesto a De Laurentiis la permanenza del belga

Calciomercato Napoli - L'edizione odierna di Repubblica esalta la prestazione di Dries Mertens, vero e proprio mattatore ieri pomeriggio contro la Samp. Il belga è stato autore di una doppietta ed ora aspetta il rinnovo di contratto con la Ssc Napoli.

Mercato Napoli, Ancelotti chiede il rinnovo di Mertens
"Le sue maggiori doti sono due: ha un bel carattere e segna moltissimi gol. A Dries Mertens sono servite entrambe per ripresentarsi con il piglio giusto nel rinnovato San Paolo, dove ha firmato con una doppietta la vittoria del Napoli (2-0) contro la Samp. Il folletto belga ha 32 anni, il contratto in scadenza e si è lasciato alle spalle un’estate non facile dal punto di vista personale, dopo aver assistito al lungo e inutile corteggiamento di Aurelio De Laurentiis a Icardi. Il club azzurro voleva a tutti i costi un nuovo centravanti e invece deve continuare a essere grato a quello vecchio, anche se solo per l’anagrafe. Fu Sarri a inventarlo prima punta e adesso è intoccabile pure per Carlo Ancelotti, che ha chiesto infatti al club di trattenerlo pure per il futuro. «Vogliamo che resti con noi»".
CALCIONAPOLI24

Ceccarini rivela: "Il Napoli era vicinissimo a chiudere per De Paul! Poi si è tutto bloccato"
Calciomercato Napoli, le ultime di Ceccarini su De Paula
Calciomercato Napoli - Nel suo editoriale per TWM il giornalista Niccolò Ceccarini parla di mercato con un retroscena di De Paul: "Non più tardi di qualche mese fa prima l’Inter e poi anche il Napoli erano vicinissimi a chiudere l’operazione con l’Udinese poi però tutto si è bloccato. E così ci ha provato la Fiorentina, che è arrivata ad offrire 30 milioni più 3 di bonus e una percentuale sulla futura rivendita nelle ultime ore di mercato. Ora sull’attaccante argentino c’è da registrare l’inserimento del Milan, che cerca da tempo un giocatore con queste caratteristiche. De Paul può fare la punta esterna, il trequartista, ma anche la mezzala come in Nazionale. L’idea sarebbe quella di fare un tentativo in inverno, anche se la valutazione resta sempre intorno ai 35 milioni di euro".
CALCIONAPOLI24

10 SETTEMBRE 2019

GAZZETTA - Mertens non rinnova, segnali negativi dal Napoli. Due ipotesi per il suo futuro
L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport si concentra sul possibile futuro di Dries Mertens, attaccante belga del Napoli.
L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport si concentra sul possibile futuro di Josè Callejon e Dries Mertens: "Quello di Callejon non dovrebbe essere messo in discussione, è probabile che Aurelio De Laurentiis lo convochi per fine anno e gli sottoponga il rinnovo per altri due anni. Non dovrebbe essere così, invece, per Mertens. I segnali che arrivano dal club escludono il rinnovo per cui, a fine stagione, l’attaccante della nazionale belga sarà libero di sistemarsi altrove".

Nello scorso mese di giugno aveva ricevuto alcune offerte importanti dalla Cina, ma le aveva respinte al mittente. Tra nove mesi, probabilmente, lo scenario sarà diverso, Mertens potrebbe raggiungere l’ex compagno, Marek Hamsik, al Dalian Yifang, club che disputa il campionato cinese, oppure sistemarsi nella Mls americana. I tifosi del Napoli vorrebbero che Dries Mertens restasse ancora in azzurro, ma al momento la situazione appare ancora misteriosa e complicata.
CALCIONAPOLI24

9 SETTEMBRE 2019

Sport Mediaset- Napoli, per Insigne prospettato rinnovo di contratto a ribasso
A mercato finito, il Napoli può concentrarsi sui rinnovi di contratto e in cima alla lista ci sono i dossier di Allan ed il capitano Lorenzo Insigne.
Stando a quanto riportato dall’edizione di Sport Mediaset, il brasiliano ha chiesto udienza alla società, tramite il suo entourage, per discuterne.
Per quanto riguarda il partenopeo, invece, la situazione è diversa.
A Mino Raiola, suo agente, è stato prospettato un prolungamento con ritocco verso il basso. Un’opzione che sicuramente non ha fatto felice il potente procuratore italo-olandese.
PIANETANAPOLI

Radio KissKiss Napoli
Il Napoli in Diretta Streaming
Radio Marte

AVVISO AI NAVIGANTI
TUTTI POSSONO COPIARE, PRELEVARE NOTIZIE, IMMAGINI E VIDEO
SUL SITO WEB MA DEVONO "SEMPRE" CITARNE LA FONTE:  

WWW.SOLOLASERIEA.IT

E' SEVERAMENTE VIETATO PRELEVARE FOTO, NOTIZIE E VIDEO ALL' INTERNO
DELLE AREE RISERVATE SENZA ESPLICITO CONSENSO DEL WEBMASTER


Le foto e gli articoli presenti sul sito sono stati in parte presi da Internet, e quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al webmaster, che provvederà prontamente alla rimozione.

IL WEBMASTER
GIANFRANCO BRUNO


PER CONTATTARE IL WEBMASTER CLICCATE QUI

SITO REALIZZATO DA INFORMATICA NUSCANA
www.informaticanuscana.it

Sito realizzato da Informatica Nuscana
Logo Sololaseriea.it
Torna ai contenuti