News calcio napoli - SOLO LA SERIE A

Vai ai contenuti

News calcio napoli

Calcio Napoli

NEWS AZZURRE

ACQUISTATE SU:

INFORMATICA NUSCANA.IT
VENDITA E ASSISTENZA IN TUTTA EUROPA



NEWS AZZURRE

11 AGOSTO 2019

Napoli, giovedì la ripresa degli allenamenti
Dopo il ritiro a Dimaro, i test internazionali contro Liverpool e Marsiglia e la tournèe negli USA con il Barcellona, il Napoli riprenderà giovedì gli allenamenti al Centro Tecnico.
Inizia il conto alla rovescia verso l'inizio del campionato che per gli azzurri prenderà il via sabato 24 agosto contro la Fiorentina al Franchi (ore 20.45).
SSCNAPOLI

RETROSCENA - "Vuoi venire a Napoli?". La risposta di Lozano ad Ancelotti. Ora tocca a Icardi
Il Napoli vuole accontentare il tecnico Carlo Ancelotti sul mercato. Uno dei primi nomi sull'agenda di Giuntoli è quello di Lozano.
Il Napoli è impegnato a definire gli ultimi affari in entrata e in uscita di questa sessione estiva di calciomercato. Il tecnico del club campano, Carlo Ancelotti, come rivela l'edizione odierna del Corriere dello Sport, ha chiamato già Lozano chiedendogli la disponibilità a venire in Campania. Il messicano ha fatto sapere di non avere alcuna preclusione nei confronti degli azzurri, anzi. Sarebbe felice di giocare la Champions League (manifestazione che non potrà disputare col Psv, suo attuale club).

L'affare per Lozano non è fatto: perché tra diritti di immagine e bonus non basta il gradimento per portare a termine in modo felice la trattativa. Ma il tour telefonico internazionale è cominciato a gennaio, e ce ne vorrà ancora un pochino, però intanto Ancelotti ha fatto un personalissimo giro del Mondo, ha telefonato a Manolas e poi ad Elmas, s’è intrattenuto con Lozano e ora, avendo percezione che il pallone rischia di rotolare altrove, ha già il numero di Maurito Icardi in agenda.
AREANAPOLI

Barcellona, Valverde: "Anche nel nel primo tempo abbiamo dominato, poi dopo il gol la gara si è aperta"
Ernesto Valverde, allenatore del Barcellona, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa dopo la gara con il Napoli: "Nell'ultima amichevole bisogna mostrare quella che può essere la prospettiva della squadra per la Liga e devo dire che stiamo bene. Abbiamo messo intensità, creando un buon numero di pericoli per la difesa del Napoli. I nostri attaccanti hanno segnato e l'equilibrio tra difesa e attacco è stato molto buono. Nel primo tempo abbiamo dominato, ma non siamo riusciti a segnare. Nella ripresa abbiamo continuato a fare il gioco, siamo riusciti a segnare e la partita s'è aperta".
CALCIONAPOLI24

Venerato sta con ADL: "Assurdo che un procuratore arrivi a guadagnare 25mln in un trasferimento"
Ciro Venerato è intervenuto in diretta a Radio Sportiva per rispondere alle domande degli ascoltatori in "Microfono Aperto" parlando che delle commissioni ai procuratori: “Spetta alla Fifa regolamentarle. Finché non ci sarà un regolamento che consenta di bloccare determinati pagamenti o non andare oltre certe percentuali, c'è un mercato libero. Mi sembra assurdo che un procuratore arrivi a guadagnare anche 20-25 milioni in un trasferimento tra commissioni e percentuale sul nuovo contratto".
TUTTONAPOLI

Novellino: "Campionato apertissimo, il Napoli ha qualità. Futuro Icardi, credo in uno scambio"
Walter Novellino, ex allenatore del Napoli, ha parlato di mercato e del futuro, in modo particolare, di Mauro Icardi.
L'ex allenatore del Napoli, Walter Novellino, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Tuttomercatoweb.com. Ecco le sue parole: "Sarà un campionato molto interessante, meno noioso dell’anno scorso. La Juventus sta facendo molto bene sul mercato, sono curioso di vedere Giampaolo al Milan dove credo possa fare grandi cose. E poi c’è il Napoli che è è diventato di grande qualità. Lukaku ha forza e fisicità, è un giocatore importante. È un grande calciatore anche Icardi, ma è una vicenda complicata. Come al solito Marotta fa le cose per bene".

Waltr Novellino ha poi aggiunto: "Dove vedo Icardi? Credo in uno scambio Dybala-Icardi. La Juventus ha anche Mandzukic, un altro calciatore di grande livello. Il top player del Milan è l’allenatore. I rossoneri stanno lavorando bene, non serve molto sul mercato. Bonan e Maldini sanno cosa fare. Silenzio e lavoro pagano bene. Il mio futuro? Ho studiato un po’ di inglese. Panchine estere? Vediamo. Intanto ho studiato più per conoscenza personale che per altro, poi sono sempre aperto a tutte le possibilità".
AREANAPOLI

Disastro totale contro il Barcelona, bocciatura di massa; urgono rinforzi!
Nella splendida cornice del Michigan Stadium si disputa il ritorno della ‘Liga-Serie A Cup’ tra Barcellona e Napoli. I partenopei, sconfitti 2-1 all’andata, scendono in campo con un 4-2-3-1 con Verdi, Fabian Ruiz e Callejon alle spalle di Mertens, con Milik out in extremis per un affaticamento. I blaugrana rispondono con un 4-3-3 con Dembelé e Griezmann accanto a Suarez.

PRIMO TEMPO
Nei primi minuti gli uomini di Valverde si riversano nella metà campo avversaria rendendosi pericolosi con Dembelé, fermato in extremis da Manolas. Rispondono i partenopei con una bella progressione di Faouzi Ghoulam, che calcia da posizione defilata ma non trova la porta. Al 13’il Barcellona riceve un altro regalo dalla retroguardia avversaria, ma Griezmann fallisce clamorosamente sotto porta. Al 34’Chiriches imbecca in profondità Mertens, che sbuca alle spalle dei difensori catalani tuttavia viene bloccato all’imbocco dell’area di rigore. Il solito Manolas è protagonista di un intervento spettacolare in chiusura su Suarez, salvando di fatto il risultato. Sul finire della prima frazione di gioco Dembelé tira da fuori ma Meret blocca senza alcun problema. Al 44′ il numero 11 blaugrana serve a rimorchio Suarez che calcia di prima intenzione: respinge ancora Meret. Poco prima del duplice fischio Fabiàn non inquadra lo specchio a tu per tu con Ter Stegen. Si va così all’intervallo sul punteggio di 0-0.

SECONDO TEMPO
Girando di cambi fin dal primo istante, con Zielinski, Insigne e Luperto che entrano in luogo di Allan, Elmas e Chiriches. Dopo solo due minuti il Barcellona si porta in vantaggio: Griezmann viene lanciato davanti a Meret in posizione dubbia, l’estremo difensore del Napoli compie un altro miracolo ma sulla respinta Suarez timbra il cartellino. Passano soltanto otto minuti e la compagine di Valverde raddoppia con Griezmann che viene servito, ancora una volta in posizione dubbia da Jordi Alba, e da pochi passi non sbaglia. Sulle ali dell’entusiasmo il Barca trova immediatamente il tris, con Suarez che spara dalla distanza fulminando l’incolpevole Meret. Continua il secondo tempo da incubo: errore in uscita di Manolas che spiana la strada alla ripartenza dei rossoblù, comportando anche la rete del 4-0 di Dembelé. Rafinha poco dopo sfiora il pokerissimo, poi arriva anche la prima conclusione da parte del Napoli, con il classe ’00 Gianluca Gaetano che ci prova dalla distanza ma non centra lo specchio. Negli ultimi frangenti di gara il Barcellona si limita ad un totale possesso palla, senza far toccare la sfera agli avversari. Termina così il precampionato del Napoli: un sonoro 4-0 che fa riflettere e spazza via tutte le illusioni delle ultime settimane. Urgono rinforzi!

IL TABELLINO DELLA GARA
Barcellona (4-3-3): Ter Stegen, Semedo (67′ Arthur), Piqué (67′ Umtiti), Lenglet, Alba, Sergi Roberto, De Jong, Aleñá (67′ Vidal), Dembélé (75′ A. Ruiz), Suárez (67′ Coutinho), Griezmann (67′ Rafinha). Allenatore: Valverde.

Napoli (4-2-3-1)- Meret, Hysaj (dal 16’s.t. Di Lorenzo), Manolas, Chiriches (dal 1’s.t. Luperto), Ghoulam (dal 16’s.t. Mario Rui), Allan (dal 1’s.t. Zielinski), Elmas (dal 1’s.t. Insigne), Verdi (dal 22’s.t. Gaetano) Fabian, Callejon, Mertens. Allenatore: Ancelotti

Ammoniti: Sergi Roberto, Mario Rui

Recupero: 1 p.t., 0 s.t.
Marcatori: 2’s.t. Suarez, 11’s.t. Griezmann, 13’s.t. Suarez, 20’s.t. Dembelé

LE PAGELLE

Meret: 6- Quattro reti al passivo sono pesantissimi da digerire tuttavia il giovane portiere non ha colpe, anzi si mette in mostra per alcune parate nel corso della prima frazione di gioco.

Hysaj: 5- Non spinge quasi mai sull’out di destra, mostrando i propri limiti anche in fase di copertura e nell’uno contro uno. In lista di sbarco: i motivi sono chiari (dal 16’s.t. Di Lorenzo: s.v.)

Manolas: 5,5- Un clamoroso errore in disimpegno macchia una prestazione più che positiva, coronata da diverse chiusure spettacolari che hanno salvato il risultato nei primi quarantacinque minuti.

Chiriches: 5- Non garantisce equilibrio alla retroguardia, facendosi anticipare in un paio di circostanze. Mostra invece buone doti per ciò che concerne l’impostazione (dal 1’s.t. Luperto: 4,5- Le colpe non sono principalmente le sue, entra insieme ad una girandola di cambi e vengono meno tutti gli equilibri.)

Ghoulam: 4,5- Tra i peggiori: spinge in qualche occasione ma in fase difensiva è del tutto disastroso, non andando a chiudere mai le linee di passaggio (dal 16’s.t. Mario Rui: 5- Neanche il tempo di entrare ed è subito ammonizione.)

Allan: 5,5-Qualche chiusura degna di nota in mezzo al campo, ma evidenzia alcune difficoltà quando si tratta di impostare la manovra. Condizione atletica ancora approssimativa (dal 1’s.t. Zielinski: 5- Un fantasma, viene totalmente surclassato dalla qualità degli avversari. Tocca pochi palloni e non sale mai in cattedra.)

Elmas: 5,5- Passi indietro rispetto alle ultime uscite, ma stavolta viene sacrificato dovendo giocare quasi da finto esterno (dal 1’s.t. Insigne: 5,5- Una sola giocata degna di nota, ovvero il solito lancio millimetrico per Callejon, poi poco altro.)

Verdi: 5- Confusionario ed impreciso. Sempre più ai margini del progetto ancelottiano, spreca forse l’ultima opportunità (dal 22’s.t. Gaetano: s.v.)

Fabiàn Ruiz: 5,5- In alcuni frangenti riesce ad esprimere il proprio ampio repertorio, ma può e deve fare molto di più per essere considerato un top player. Non incide a sufficienza.

Callejon: 5,5- È l’equilibratore della squadra, lo si ritrova in ogni zona del campo. Stavolta però si rivela impreciso nell’area avversaria.

Mertens: 4,5- Falso nueve, falsissimo. Non fa nulla, e non viene messo nelle condizioni adatte per creare pericoli alla retroguardia blaugrana.

Ancelotti: 4- Eccessivamente ottimista alla vigilia di questa seconda amichevole, si aspettava delle conferme ed invece ha incassato una pesantissima goleada. Squadra impreparata stasera e che preoccupa in vista del campionato.
PIANETANAPOLI

10 AGOSTO 2019

Giuntoli: "Un mister X per l'attacco! Napoli deve sognare. James non è l'unico obiettivo"
Cristiano Giuntoli, Direttore Sportivo del Napoli, ha parlato ai microfoni di SKY soffermandosi anche sul mercato in entrata.
Il Direttore Sportivo del Napoli, Cristiano Giuntoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di SKY Sport. Queste le sue parole: "Il sempre più probabile passaggio di Neymar al Real Madrid potrebbe agevolare il Napoli nella trattativa con i blancos per James Rodriguez? Noi siamo sempre vigili sul mercato. Se si presenteranno delle occasioni propizie sul mercato, non ce le faremo scappare. Percentuali? No, preferisco non farle. Dicono solo che siamo molto attenti sul mercato".

Cristiano Giuntoli ha poi aggiunto: "Siamo contenti della nostra squadra. Non dimenticate che abbiamo acquistato calciatori come Di Lorenzo, Elmas e Manolas. Mister X? Vi posso dire che non tutti i nomi che seguiamo sono usciti fuori. Abbiamo fatto un ottimo ritiro. Vogliamo andare in Champions: questo è il nostro obiettivo. Vorremmo fare un lungo cammino nella massima competizione continentale per club. Un colpo da sogno? Napoli deve sempre sognare, noi siamo attenti ad inserire calciatori utili al nostro progetto. Cerchiamo un attaccante, un calciatore capace di ribaltare l'azione in modo veloce. James è uno di questi, ma non l'unico. Stiamo bene anche così, ma coglieremo le opportunità se si presenteranno. Per Everton la situazione è complicata per il frazionamento del cartellino? Non esistono più situazioni facili. Ci sono sempre grandi interessi, dietro ogni trattativa".
AREANAPOLI

Napoli, allenamento ad Ann Arbor
Allenamento serale per il Napoli ad Ann Arbor. Gli azzurri domani affronteranno il Barcellona nel secondo test americano al "Michigan Stadium"4 (ore 23 italiane).
Prima di iniziare la seduta, gli azzurri si sono cimentati in qualche tiro con la "palla ovale" per assaporare il clima dello stadio che è solitamente scenario della squadra di football americano dei Michigan Wolverine. La squadra ha poi avviato la sessione con una prima fase di riscaldamento a secco.

Successivamente lavoro finalizzato alla reattività.
Chiusura con partitina a campo ridotto ed esercitazioni al tiro.
Differenziato per Younes.

Malcuit e Tonelli proseguono il loro lavoro personalizzato al Centro Tecnico di Castelvolturno.
SSCNAPOLI

9 AGOSTO 2019

Napoli, partenza per Detroit. Sabato seconda sfida col Barcellona al "Michigan Stadium"
Dopo la gara contro il Barcellona all'"Hard Rock Stadium" di Miami, prosegue la tournèe statunitense degli azzurri. Il Napoli partirà per Detroit dove sabato affronterà la sfida "di ritorno" con il Barca, al "Michigan Stadium" di Ann Arbor (ore 23 italiane). Anche in questo caso match sarà trasmesso in diretta su Sky in pay per view.
SSCNAPOLI

Auriemma: "Icardi meglio di James e Lozano! Milik? O rinnova o va ceduto subito..."
Il giornalista esperto di Napoli di "Tuttosport", Raffaele Auriemma, è intervenuto in diretta a Sportiva per parlare del momento degli azzurri: "Lo dice la storia: i maggiori risultati dei club sono stati ottenuti quando è stato mantenuto un assetto stabile e sono state inserite stabilmente delle pedine. Dire che il Napoli è la squadra più pronta non è una falsità, mentre non si può dire che sia la squadra più forte. Un'altra storia rispetto alle amichevoli sarà pesare questo Napoli all'interno del campionato. La società, però, dovrà riflettere che non corrisponde una quantità di gol adeguata al numero di occasioni create. Milik ha sbagliato troppi gol quindi se il Napoli dovesse riuscire a prendere un attaccante da affiancare a Milik e che sappia segnare nelle partite più difficili, sarebbe alla pari della Juve".

ICARDI - "Da tempi non sospetti sto dicendo che il Napoli piuttosto che James Rodriguez dovrebbe prendere un giocatore come Icardi o come Lukaku. Poi, nessuno sputa sopra l'arrivo di Rodriguez o di Lozano, ma non credo si vada a colmare una carenza".

ATTENDISMO - "Non c'è fretta e il tempo gioca decisamente a vantaggio del Napoli e di De Laurentiis, che comunque ha una disponibilità economica e non ha debiti con nessuno né vincoli da parte della Uefa. Il Napoli è una società limpida, cristallina e pulita, può spendere senza remore, e quindi può permettersi di aspettare come andrà a finire la storia tra Icardi e l'Inter".

RINNOVO MILIK - "Ha ancora 2 anni di contratto, quindi se al termine della stagione non avrà rinnovato il contratto il Napoli dovrà venderlo. Se non addirittura quest'anno. Oggi questa storia va chiarita: o rinnova, e non mi pare una circostanza così prossima, altrimenti dovrà essere ceduto al miglior offerente".
TUTTONAPOLI

Ecco i motivi perchè Milik è inadeguato per il Napoli
L’ennesima prestazione indecorosa di Milik contro il Barcellona chiude ogni dubbio sul suo valore e su quello che può dare il Napoli. Finalmente tutti lo hanno capito, non è un calciatore che può fare il titolare in un Napoli che vuole puntare a vincere. Anche perché il Napoli con questo gruppo di uomini offensivi non ha vinto nulla e ha assoluto bisogno di prendere uno che sfondi le porte avversarie e che abbia quella freddezza sotto porta. Orbene è vero che anche Insigne, Callejon, un po’ meno Mertens si mangiano i gol, ma loro sono degli esterni, non sono degli specialisti del ruolo. L’unico attaccante di ruolo è il polacco, proprio lui nel corso dell’ultima stagione ed anche in queste amichevoli si è divorato dei gol clamorosi. Non si tratta di accanimento, sono dati che evidenziano i suoi limiti e cercheremo di spiegarne i motivi
1.Non è assolutamente una prima punta per caratteristiche, gioca molto meglio lontano dall’aeretta piccola ed è più utile a servire i compagni.
2.Negli ultimi undici metri sembra bendato, si emoziona e gli manca completamente la freddezza per segnare, killing istinct zero!
3.Ha un solo piede, quello sinistro e ciò lo limita non poco, visto che quando ha la palla sul destro perde tempo per portarsi la palla sul mancino;
4.E’ di una lentezza disarmante quando devi girarsi e questo non è confacente con una squadra che gioca in velocità;
5.Non è capace di prendersi un fallo, di fare salire la squadra facendosi buttare il pallone addosso dai compagni;

Premesso quanto sopra dedotto, ci aggiungiamo che il giocatore non gode più della stima dei compagni, dell’allenatore e della società. Per di più il polacco ha preteso anche una somma molto alta per rinnovare il contratto in scadenza tra due anni, a questo punto tenere in casa un giocatore inadeguato e che fai fatica a rinnovare è meglio venderlo subito.
PIANETANAPOLI

Ceccarini a Kiss Kiss: "E' presto per parlare di trattativa tra il Napoli ed Everton. Icardi? Lozano e James sono i veri obiettivi"
Niccolò Ceccarini, direttore di RMC Sports, è intervenuto a Radio Goal, in diretta su Kiss Kiss Napoli. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24.it:
“Il Napoli sta lavorando fore su Lozano e James, poi se spunta una grande occasione come Icardi allora ci sarebbe la chance per poter fare un investimento anche sulla prima punta. Però credo che il Napoli stia lavorando su altro. Ho sempre detto che la prima ipotesi per Icardi è la Juventus. E’ la società che ci sta lavorando da più tempo, anche se il Napoli ci ha provato. La Juve è sempre stato in pole position, è evidente. Magari la Juventus potrebbe pensare di offrire Dybala per Icardi. Everton? Il giocatore piace al Napoli, ma è presto per parlare di trattativa”.
CALCIONAPOLI24

Trevisani: "Dybala è amato per un motivo. Icardi? Pallotta si è fatto una risata. Il Napoli e Callejon..."
Il noto giornalista ed opinionista televisivo ha espresso alcune considerazioni sulle squadre del campionato italiano.
Il giornalista Riccardo Trevisani, telecronista ed opinionista di Sky Sport, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni dell'emittente satellitare. Queste le sue considerazioni: "Paulo Dybala? E' molto amato perché forte e tecnico, fa innamorare i tifosi. Alla Juventus si parla di lui come esubero, ma ad oggi chi ha la Juventus meglio dell'argentino? Secondo me uno solo, Cristiano Ronaldo. Con l'ex Palermo si può schierare la Juventus anche con il trequartista o una seconda punta. Se hai Maurizio Sarri, non puoi permetterti di vendere uno come Dybala. Se lo vuoi vendere per questioni di bilancio è un conto, sennò ho parecchi dubbi sul fatto che non tornerebbe utile alla Juventus".

Trevisani ha poi aggiunto: "Questione spinosa per Mauro Icardi? A lui fa comodo riprendere a giocare a calcio, deve tornare a pensare ad essere il bomber che è. E' talmente incavolato con l'Inter da tagliarsi gli attributi per fare dispetto alla moglie, come si suol dire: non Wanda Nara, sia chiaro, ma l'Inter stessa. In area di rigore è semplicemente eccezionale, però sta come vivendo un infortunio psicologico. L'Inter ha chiesto tanti soldi ed Edin Dzeko per Mauro Icardi, la Roma di Pallotta si è fatta una grossa risata. Mauro Icardi al Napoli ce lo vedrei? Assolutamente. Può superare Francesco Totti e arrivare a Silvio Piola. A Napoli ce lo vedrei molto bene, con l'unica problematica che la squadra di Carlo Ancelotti è molto offensiva e gioca palla a terra, fa un calcio veloce: e il difetto di Icardi è che in certi fondamentali pecca un po'. Non so che confidenza avrebbe con Arkadiusz Milik e Dries Mertens, per intenderci. Giudizio sul precampionato di José Callejon? Semplicemente spettacolare. Quando c'è una giocata geniale, di mezzo c'è sempre o Callejon o Dries Mertens o Lorenzo Insigne".
AREANAPOLI

Pruzzo: "Icardi al Napoli? Spero possa trovare la sua strada! Gli azzurri sono fortissimi, può essere l'anno giusto"
Roberto Pruzzo, ex calciatore, è intervenuto ai microfoni di Tuttomercatoweb.com. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli24.it:
"La Juve in ogni caso è più forte dell'anno scorso e dietro c'è il Napoli. Per l'Inter Conte è certamente un valore aggiunto. Lukaku ha una fisicità esagerata ma non lo paragono a nessuno adesso. Il Napoli, dicevo, è fortissimo: può essere l'anno buono per vincere qualcosa. Devono trovare l'attaccante, Manolas dietro dà la garanzia di giocare un calcio diverso dall'anno passato. Icardi da Juve o Napoli? Pure da giardino di casa (ride, ndr). Non so dove possa andare ma mi auguro che giochi e faccia gol. E' un gran campione e spero possa trovare la sua strada".
CALCIONAPOLI24

L'ex azzurro Bia lancia l'idea: "Fossi il Napoli prenderei Dybala, più adatto di Icardi per Ancelotti!"
Giovanni Bia, ex giocatore del Napoli, ha parlato cosi ai microfoni di Sky Sport, commentando il mercato del Napoli: "Fossi nel Napoli proverei a prendere Dybala, la Juve proverà a farlo uscire. Mandzukic non lo vedo da Napoli, secondo Dybala meglio di Icardi per il gioco di Ancelotti".
TUTTONAPOLI

L'avv. Pisani a CN24: "Atto discriminatorio della Juve, risponderà in tribunale! Offesa allo sport, la politica deve aprire gli occhi. Hanno vietato anche a Sarri di entrare allo stadio"
Angelo Pisani, avvocato, è intervenuto in diretta ai nostri microfoni durante ‘Calcio Napoli 24 Live’ trasmissione in onda su CalcioNapoli24 TV (296 Digitale Terrestre) per parlare delle ultime di mercato del Napoli. Ecco quanto evidenziato da CN24: “Abbiamo preparato un appello al ministro Salvini, che però ci ha detto che non è il ministro che deve occuparsene. Sarebbe stato una violenza dello stato, il ministro degli interni si è tirato fuori. Questi sono atti di discriminazione! Nessuna società, nemmeno la Juventus, può decidere a un cittadino di non entrare allo stadio. La Juventus si espone a migliaia di denuncia e di richieste di risarcimento danni tra lo spettacolo vietato e le discriminazione razziale. La Juve non può vietarlo, anche lo stesso Sarri non potrrebbe entrare allo Stadium. Faremo diffida alla Juventus per ritirare questo atto discriminatorio. Questo è una grande offesa allo sport e non solo ai cittadini in Campania. La società bianconera non ha nessuna autorità. Sono calpestati e violati tutti i diritti, la Juventus pensa di fare quello che vuole, ma c'è la legge e una politica che dovrebbe aprire gli occhi e intervenire per difendere i diritti italiani. Se non tornerà indietro risponderà in tribunale".
CALCIONAPOLI24

Pisacane: "Napoli, arriverà un colpo molto importante. Preso ragazzino fortissimo, darà 6 anni di gran calcio!"
Il noto procuratore sportivo ha espresso alcune considerazioni sulle prossime mosse di calciomercato del club partenopeo.
Il procuratore sportivo Vincenzo Pisacane, manager - tra gli altri - di Gennaro Tutino, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Marte Sport Live, programma di approfondimento sui temi caldi in casa partenopea - e non solo - in onda sulle frequenze di Radio Marte. Queste le sue considerazioni sul mercato del club azzurro e i possibili movimenti in entrata in vista della stagione di Serie A 20219/2020: "Gennato Tutino al Verona? Si aspettava solo lo scambio di documenti, ormai è fatta. Anche altri club lo avevano chiesto, ma Tutino era molto orientato a restare in Serie A. Ha fatto la sua scelta ed è stata una scelta azzeccata, perché Juric è un allenatore di grande carisma e che sa esaltare al meglio un attaccante, specie se così giovane!".

Pisacane ha poi aggiunto: "Cosa mi aspetto dal mercato del Napoli in entrata? Sinceramente non so che operazioni potranno fare, ma posso dire che nella società lavorano persone molto più addentro di me, molto brave e professionali, e quindi mi affido alle mani esperte di Cristiano Giuntoli. Da tifoso sono tranquillo e sicuro che arriverà un giocatore molto importante. Ho visto il ragazzino che hanno preso adesso, Eljif Elmas: non lo conoscevo, è davvero molto forte. Prendendolo, ci siamo dati almeno cinque o sei anni di gran calcio. E' un talento di grande prospettiva".
AREANAPOLI

No ai nati in Campania per Juventus-Napoli, la decisione dell'Osservatorio arriverà il 20 agosto
(ANSA) - ROMA, 8 AGO - L'Osservatorio sulle manifestazioni sportive del Viminale non ha ancora deciso alcuna determinazione in merito a Juventus-Napoli, in programma il 31 agosto nello Stadium a Torino. Non c'è dunque al momento alcuna misura, fanno notare fonti del ministero, relativa alla vendita dei biglietti per la partita. La riunione dell'Osservatorio per la seconda giornata di campionato, si sottolinea inoltre, non si terrà prima del 20 agosto ed è quella la sede in cui, eventualmente, verranno indicate alcune prescrizioni, in linea con quanto già deciso nelle stagioni precedenti.
CALCIONAPOLI24

Pazienza: "Scudetto? La Juve non è la favorita, al Napoli serve ancora qualcosa..."
L'ex calciatore e ora tecnico Michele Pazienza ha parlato a Stadio Aperto, trasmissione di TMW Radio, dei temi più caldi del calcio italiano: "Juventus? Non la vedo favorita. Oltre alla guida tecnica, ha cambiato un po' di giocatori. Può trarne vantaggio il Napoli, che ha tenuto il tecnico e ha messo le basi per questa stagione. Servirà ancora intervenire sul mercato, soprattutto in attacco. Milik? Si è ripreso bene dai due gravi infortuni, si è reso subito utile. Serve continuità e credo sia fondamentale per il Napoli a raggiungere il suo obiettivo. Io spero arrivi James, perché Ancelotti lo ha chiesto e lo conosce bene".
TUTTONAPOLI

Zazzaroni: "Milik? Il Napoli ed Ancelotti non sono del tutto convinti e stanno cercando una punta"
Ivan Zazzaroni ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Marte: "Esiste un punto interrogativo su Arkadiusz Milik, alla luce delle recenti prestazioni del numero 99 e dei gol che ha sbagliato anche nella nottata contro il Barcellona a Miami? Il Napoli lo ha messo, un punto interrogativo. E non da adesso. Il Napoli sta seguendo un centravanti, c'è una perplessità dal parte del tecnico ed anche da parte della società. Qual è il motivo? Le ragioni di queste perplessità sono da ricerca nel fatto che il polacco, per quanto sia un buon calciatore, un centravanti bravi, non ha però quella confidenza col gol che servirebbe ad una squadra che punta molto in alto. La percentuale tra prestazioni e gol è insufficiente"
CALCIONAPOLI24

8 AGOSTO 2019

Psv, altra esclusione per Lozano: in panchina anche nel preliminare d'EL
Così come accaduto alla prima di campionato, Hirving Lozano è stato nuovamente escluso dai titolari nel preliminare d'Europa League. L'attaccante messicano - vicinissimo al passaggio al Napoli - partirà dalla panchina anche contro i norvegesi dell'Haugesund
TUTTONAPOLI

Bagni vota Lozano: "In questo momento meglio di James, è in grande crescita"
Hirving Lozano pare essere il nome più vicino al Napoli in questo momento. Ha parlato del messicano anche Salvatore Bagni, ex azzurro, a Radio Kiss Kiss Napoli: "Lozano non andrebbe bene da prima punta. E' un motorino perpetuo, fa gol e assist, ma deve giocare sulla fascia. In questo momento lo preferisco a James Rodriguez. Quest'ultimo infiamma tutti perché ha giocato solo in grandi squadre, ma io guardo il momento e al momento Lozano è in grande crescita mentre James è in un momento normale.
TUTTONAPOLI

Barcellona, i tifosi: "Callejon merita ancora la Nazionale! Il Napoli gioca davvero bene"
I tifosi del Barcellona hanno commentato la prestazione del Napoli. Elogi particolari per Josè Maria Callejon.
Nonostante la sconfitta per 2-1 contro il Barcellona il Napoli ha espresso una buonissima qualità di gioco, il risultato è pesantemente ingiusto. Gli azzurri per occasioni create meritavano almeno il pareggio. Tra i migliori in campo del Napoli c'è sicuramente Josè Maria Callejon, lo spagnolo ha propiziato la rete del momentaeno pareggio e giocato a tutto campo. I tifosi del Barcellona non hanno risparmiato alcuni elogi nei confronti del club azzurro.

Vi riportiamo alcuni commenti sui social da parte degli sportivi tifosi blaugrana: "Josè Callejon è ancora eccezionale, merita la convocazione nella nazionale spagnola", "Callejon è intramontabile, che giocatore!", "Abbiamo vinto, ma il Napoli ha giocato davvero bene", "Questo Napoli può fare bene in Champions League", "Devo essere onesto, il Napoli meritava almento il pereggio per 2-2", "Al Napoli serve un attaccante, Milik è davvero poca roba".
AREANAPOLI

Napoli ko giocando meglio del Barça, ma male sotto porta: Mertens e Milik si divorano due gol fatti
Il Napoli esce sconfitto dalla prima amichevole con il Barcellona a Miami per 2-1. Un'ottima ora di gioco quella degli azzurri che però hanno palesato di nuovo il problema dell'anno scorso, quello del gol. Tante occasioni in apertura, clamorose quelle di Insigne di fronte al portiere e quella di Mertens da due passi, ma solo Callejon - sul solito asse con Insigne, complice anche una deviazione - pareggia il gol di Busquets. Nella ripresa stesso copione, Milik addirittura da zero metri con un inspiegabile colpo di petto manda sopra la traversa, togliendo anche il pallone a Gaetano alle sue spalle e Barcellona che trova un altro tiro vincente da fuori, stavolta con Rakitic
TUTTONAPOLI

Colonnese: "Napoli squadra completa, manca solo un centravanti! Manolas sarà fondamentale"
Francesco Colonnese, ex calciatore, è intervenuto in diretta alla radio ufficiale della S.S.C. Napoli, Kiss Kiss Napoli, durante la trasmissione 'Radio Goal', per parlare del calcio Napoli. Ecco quanto evidenziato da Calcio Napoli 24: "Al Napoli forse manca un attaccante centrale, per il resto è una squadra completa. Manolas può essere fondamentale se il Napoli giocherà alto, in mezzo al campo c'è qualità. L'Inter con Conte, Lukaku e Dzeko diventa una squadra molto forte e tornerà a lottare per lo scudetto. Della vicenda Icardi ci ho capito poco..."
CALCIONAPOLI24

Caccia commenta: "Sconfitta immeritata. Il Napoli esce tra gli applausi, ma serve la garra sotto rete"
Il giornalista ed inviato, Alberto Caccia, ha commentato su Twitter, la sconfitta del Napoli contro il Barcellona. gara vinta dalla squadra spagnola per 2-1.
Il Napoli esce sconfitto dalla prima amichevole con il Barcellona a Miami per 2-1, ma il risultato poteva essere diverso. Tante occasioni in apertura, clamorose quelle di Insigne di fronte al portiere e quella di Mertens da due passi. Nel secondo tempo stesso copione, Milik addirittura da zero metri con un inspiegabile colpo di petto manda sopra la traversa, togliendo anche il pallone a Gaetano alle sue spalle e Barcellona che trova un altro tiro vincente da fuori, stavolta con Rakitic.

Il giornalista ed inviato, Alberto Caccia, ha commentato su Twitter, la sconfitta del Napoli contro il Barcellona di Valverde, gara vinta dalla squadra spagnola per 2-1, rete decisiva di Rakitic al minuto 86. "Sconfitta immeritata e di misura, ma questo Napoli esce fra gli applausi. Occasioni clamorose divorate fra primo e secondo tempo, serve la garra anche sotto rete. Basta poco... ", ha scritto Alberto Caccia sul noto social network riferendosi alla prova del Napoli di Ancelotti.
AREANAPOLI

Caputi non ha dubbi: "Non serve Icardi ma uno con la qualità di James"
James o Lozano? E perché non tutti e due? Questi gli interrogativi che continuano a farsi spazio tra i tifosi azzurri in attesa del colpo di Aurelio De Laurentiis. Al riguardo Massimo Caputi, giornalista, conduttore televisivo e telecronista sportivo, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli durante la trasmissione Radio Goal: "Il bello o il brutto, a seconda dei movimenti, deve ancora arrivare. Il domino degli attaccanti cambierà qualcosa, oggi e domani saranno fondamentali per alcune importanti mosse in virtù della chiusura del mercato inglese.

Valutando i due profili considerati dal Napoli, in termini di gol mi sento di dire che può farne più James che Lozano. Diverso è il discorso se accanto ad uno di questi due profili arrivi quel famigerato Icardi, anche se dubito che il Napoli possa condurre una stagione con un attacco formato da Icardi, Insigne, Milik. Parliamo di troppi bravi giocatori ma che ancora non hanno vinto.

Dal mio punto di vista Ancelotti ha bisogno per il proprio Napoli non di un Lukaku né tantomeno di Icardi, ma di un giocatore dalle qualità di James Rodriguez".
TUTTONAPOLI

Claudio Bellucci: "Spero James vada al Napoli, sembra perfetto per gli azzurri. Milik? Inutile prendere un altro attaccante"
Claudio Bellucci, ex attaccante di Napoli e Sampdoria, ha rilasciato un'intervista a Radio Sportiva. Ecco quanto evidenziato dal profilo Twitter dell'emittente:
"Il Napoli è un bel vedere, il non cambiare allenatore è un vantaggio sicuramente. Ancelotti ha dato tranquillità a tutto l'ambiente e può avere un po' di vantaggio. Spero arrivi James Rodriguez, sembra fatto apposta per Napoli: è abituato alla pressione. Milik è molto forte, ha dimostrato che i colpi li ha. Prendere un attaccante dello stesso livello potrebbe rovinare l'assetto di squadra".
CALCIONAPOLI24

Paoletti: "Tutta la verità su James e Lozano! De Laurentiis gioca a gatto e topo con Mendes e Raiola"
Il giornalista ed ex addetto stampa della SSC Napoli, Paolo Paoletti, ha parlato del mercato del club azzurro tramite il proprio profilo Facebook.
Il giornalista ed ex addetto stampa della SSC Napoli, Paolo Paoletti, ha parlato del mercato del club azzurro tramite il proprio profilo Facebook: "Tutto accadrà se accadrà dopo Ferragosto. Anzi prima. Almeno per quanto riguarda Chucky Lozano. La soffiata, cui credo (ore 14.58), è della mia amica Flor Berenguer, giornalista di Televisa che mi ha letto il titolone di Marca Claro ed il commento di Daniel Reyes : Lozano è del Napoli! Mino Raiola ha chiuso con il PSV, ma nessuno sconto: 42 mln sull'unghia, come recita la clausola rescissoria; 4,5 al messicano per 5 anni, chissà quanto a Mino... Peggiora la situazione tra club e agenti. Inutili i DS, Giuntoli si dedica agli affari minori!!! De Laurentiis era atteso al varco del mercato: Ancelotti aspetta 2 attaccanti e in una recente intervista alla Gazzetta dello Sport ha dettato le condizioni.. per vincere servono James Rodriguez e Lozano! Anche se poi, messo piede in Usa, ha chiarito che di Lozano ha notizie certe risalenti al Mondiale!".

Paoletti ha aggiunto: "Se Chucky sembra fatto,  Per James, invece, il pallino resta in mano a Florentino Perez! Perchè? A pochi giorni da Ferragosto, è il momento di raccontare la verità sulla vicenda dei due 'acquisti' che coinvolge De Laurentis, Ancelotti, Real Madrid, il colombiano, Jorge Mendes e Manolas... Cosa c'entra Manolas con James Rodriguez?  Greco e colombiano hanno due manager potentissimi: Raiola e Jorge Paulo Mendes, che hanno raffreddato i rapporti con De Laurentis proprio durante la trattattiva Manolas. ADL aveva promesso di pagare la provvigione richiesta da Raiola, ma alla fine non ha riconosciuto tutto il pattuito rimandando a nuove operazioni. Offrendo però a Mendes di piazzare la meteora Vinicius al Benfica, per cui tutti hanno incassato soldi scesi dal cielo! Mendes più del Napoli che si è visto arrivare 17 milioni senza motivo! Un guaio, però, anche per James. Mendes, infatti, non avrebbe diritto a niente se fosse confermata la formula del prestito. Con l'affare Vinicius inquadrabile come anticipo... Prestito che Florentino Perez rifiuta in quanto con scadenza 30 giungo 2021, il colombiano sarebbe in grado di trovarsi una nuova squadra a parametro zero fin dal gennaio 2021, appena 6 medi dopo il fine prestito sbandierato da De Laurentis. Ovvero nessuna possibilità di riscatto, di cui ADL offre il diritto e non l'obbligo. Siccome 'nisciuno è fesso' a tutte le latitudini, la trattativa resta al palo anche se all'orizzonte di Rodriguez è rimasto solo il Napoli. Consenziente Mendes che vede in Ancelotti l'unico capace di rivalutare un suo giocatore semiscomparso nei radar dei grandi club. Morale: Perez può acconsentire al prestito di James solo se il colombiano rinnova alle condizioni del Real. Ma al momento il discorso non è stato neanche avviato. Mendes lavora per vendere James ed incassare la provvigione. James non ha alcuna intenzione di prolungare con Perez per potersi accasare gratis dove lui vuole. De Laurentis porta a casa la volontà del giocatore senza tirar fuori 1 euro. Ancelotti sullo sfondo, sa tutto e mette in morta ADL dichiarando alla Gazzetta dello Sport che servono Lozano e James per vincere... Salvo poi chiarire, appena messo piede in Usa, che di Lozano ricorda solo il Mondiale. Correzione baciata al falso interessamento di De Laurentis per Dzeko. Che Napoli può essere muovendosi così? PS. Per Lozano, stessa musica. Raiola, che non ha dimenticato i ricatti su Insigne, finge di darsi da fare; ma il PSV non si smuove dai 42 milioni di clausola e tampoco Mino per i suoi lauti emolumenti! Fate voi...".
AREANAPOLI

7 AGOSTO 2019

Napoli, allenamento a Miami
Il Napoli si è allenato a Miami ieri sera. Gli azzurri preparano il terzo test internazionale contro il Barcellona in programma all'"Hard Rock Stadium" (ore 1.30 italiane).
Come da programma, sono rientrati in gruppo Allan e Ospina. Prima fase dedicata al riscaldamento col pallone e torello.

Successivamente lavoro finalizzato al possesso palla.
Di seguito partitina a campo ridotto.
Chiusura con esercitazioni su calcio da fermo.
Differenziato per Ospina.

Malcuit e Tonelli proseguono il loro lavoro personalizzato nel Centro Tecnico di Castelvolturno.
SSCNAPOLI

Barcellona senza Messi, Vaverde col Napoli proverà il tridente per la prima di campionato
Per le due sfide amichevoli contro il Napoli, Ernesto Valverde proverà il tridente che poi il Barcellona schiererà anche alla prima giornata di campionato visto l'infortunio di Messi. Secondo il quotidiano catalano Sport, schiererà il tridente composto da Griezmann, Suarez e Dembelé.
TUTTONAPOLI

Dossena: "Si a James, no a Icardi: mi terrei stretto Milik, vi spiego"
Andrea Dossena ha parlato durante lo Speciale Mercato in onda su Sportitalia:
“Elmas è un ottimo acquisto. Con un grande acquisto è stata rinforzata anche la difesa nonostante la cessione di Albiol. Ci si aspetta il colpo in avanti. Mi terrei Milik che sa fare gol in ogni modo. James Rodriguez sarebbe il nome giusto per completare la rosa. Con Icardi non so se poi la squadra riuscirebbe a creare tanto. Lo scorso anno Ancelotti veniva dal post Sarri, ora conosce bene il suo gruppo”.
CALCIONAPOLI24

Corbo ci ripensa: "Chiedevo un vice-Allan, ma Elmas e Fabian vincono contrasti con tecnica e agilità"
Nel corso di Kiss Kiss Napoli è intervenuto il giornalista di Repubblica, Antonio Corbo: "Sta nascendo un Napoli molto interessante. Io capisco i tifosi, c'è la moda degli acquisti e diventa uno strazio pure se alcuni colpi sono necessari. Ma ci sono note molto positive, ho sempre detto che Allan meritava di un ricambio, ma Elmas ed anche Fabian che con agilità e tecnica hanno saputo vincere contrasti perché si possono vincere con la forza fisica ma anche con la tecnica. Il Napoli è un tantino però accelerato nella preparazione, ma non è una colpa e questo permetterà di affrontare con grandi possibilità di successo sia Firenze che Torino. L'inizio ha consigliato ad Ancelotti di fare più velocità che fondo".
TUTTONAPOLI

Matthaus: "James eccezionale, Napoli e Ancelotti perfetti per lui. Al Bayern non era felice perchè..."
Il pensiero dell'ex campione: "James non è sopravvalutato, il problema è tattico. È eccezionale, ma non ha posto nella gran parte dei top club europei".
Lothar Matthaus, ex campione dell'Inter e del Bayern Monaco, ha rilasciato un'intervista al quotidiano spagnolo AS. Tra i tanti temi, ha parlato anche di James Rodriguez, campione colombiano che fino allo scorso anno ha giocato proprio al Bayern. Matthaus, tra l'altro, un mese e mezzo fa rivelò il forte interesse della Juventus su James così come confidatogli da Cristiano Ronaldo. Queste le sue parole: "James un grande giocatore, a me piace molto. Dico che ha bisogno dell'allenatore giusto in grado di trovargli la migliore posizione in campo. Il punto è che Real e Bayern non prevedono un numero 10 nel loro sistema di gioco. James deve giocare nel centro, non esternamente. Zidane o Kovac non prevedono nel loro impianto di gioco un calciatore come Rodriguez che va in difficoltà quando deve difendere e che sembra a disagio quando non agisce dove vorrebbe. Con la Colombia gioca dietro l'attaccante ed è libero di muoversi come Messi nel Barcellona. Il punto è che non ci sono molte squadre che usano il trequartista".

Poi Matthaus ha aggiunto: "James ha una famiglia formidabile, sembra un ragazzo eccezionale, ma si sentiva un po' fuori dal contesto. Quando il Bayern ha vinto il campionato, abbiamo cenato per festeggiare tutti insieme, ma lui era in un angolo lontano dal resto della squadra. Non si è unito al gruppo. Sinceramente non l'ho visto felice. Quasi non ha festeggiato la vittoria, per due ore è stato da solo. La città gli piaceva, la squadra meno. Kovac gli ha fatto capire che non aveva bisogno di uno come lui e io avevo intuito che non sarebbe stato riscattato proprio per questo aspetto tecnico. Sopravvalutato? Per niente, è semplicemente un aspetto tattico. È eccezionale, ma non ha posto nella gran parte dei top club europei. Il Napoli sarebbe una buona soluzione per lui con l'Ancelotti allenatore. Con lui sarebbe certamente più libero di esprimersi. Nei grandi club servono calciatori in grado di agire da un'area di rigore all'altra, così come il Bayern Monaco, mentre lui non rientra molto".
AREANAPOLI

Del Genio: "Si aspetta Icardi e si va a Firenze e Torino con Milik che non sa il suo futuro?"
Nel corso di Kiss Kiss Napoli è intervenuto il giornalista Paolo Del Genio che ha parlato dei tempi lunghi del mercato: "Siamo andati già oltre probabilmente sul mercato. Se noi fino all'ultimo giorno stiamo dietro a Icardi e la possibilità che possa accettare, noi andiamo a Firenze e Torino con una punta che è Milik che non sa se sarà titolare? Questa settimana non credo sarà decisiva, quindi si va oltre. James e Lozano si alternerebbero, possono fare più posizioni, Mertens e Callejon non credo avrebbero particolari problemi, ma sulla punta il discorso è diverso".
TUTTONAPOLI

Mandorlini avverte la Juve: "Napoli squadra pericolosa che fare ancora qualcosa sul mercato"
Andrea Mandorlini è intervenuto ai microfoni di Tuttomercatoweb:

Sul momento dei nerazzurri
"E' una squadra che sta lavorando, si vede l'idea di Conte, ma è una squadra spuntata. Mancano gli interpreti principali, i campioni che devono fare la differenza. Si fa fatica a capire cosa sarà. Di sicuro ha un'idea di gioco, i giovani stanno facendo bene ma è incompleta".

Su Lukaku
"E' molto fisico, potente, che ti dà i tempi per salire. Mi sembra una valutazione esagerata per quello che è stato il suo trascorso. E' un giocatore comunque importante. Dovrà dimostrare ancora tutto il suo valore. Conte lo vuole, vedremo".

Su Perisic
"Conte è stato chiaro, non ha le caratteristiche da esterno di Conte. Ha qualità anche per giocare lì e piace anche al giocatore".

Sul campionato
"La Juve se lo deve giocare il campionato, ma l'ago pende dalla loro parte. Mi auguro che l'Inter riesca a rimanere vicino. Il Napoli è una squadra pericolosa che cresce e può fare ancora qualcosa sul mercato".
CALCIONAPOLI24

6 AGOSTO 2019

Dalla Spagna- Napoli, Zidane vuole che James lasci la squadra in tempi brevi.
James Rodriguez continua ad essere un nome caldo in casa Napoli, e sopratutto elemento che non rientra nei piani del Real Madrid.
A ribadirlo il tecnico Zinedine Zidane che, come riportato da Marca, avrebbe esternato nuovamente al Real Madrid l’intenzione di veder partire il colombiano il prima possibile.
James, infatti, non rientra nel progetto così come altri giocatori, ed è per questo che Zidane vorrebbe composta la rosa effettiva al più presto. Ovviamente, senza James.
PIANETANAPOLI

Scozzafava: "Icardi non è una priorità per Ancelotti. Per il colpo in attacco scommetto su James o Lozano"
Monica Scozzafava, giornalista Corriere del Mezzogiorno, ha parlato a Radio Sportiva: "Il Napoli di Ancelotti ha una sua identità e una sua autonomia di pensiero, dimostrare durante le amichevoli internazionali ed è giusto che il tecnico lo sottolinei. Per fare il passaggio ulteriore servono altri innesti di qualità. Le scelte di De Laurentiis non sono mai di pancia, istinto o cuore, modula sempre gli acquisti rispetto alle capacità di spesa del club. Oggi ha una possibilità maggiore rispetto ad altri anni e si spinge in trattative che sono un po' superiori al profilo del Napoli, per questo incontra anche delle difficoltà. Dare fastidio alla Juventus di Sarri sarebbe uno sfizio in più, non il motivo per il quale fare degli investimenti precisi. Giuntoli non è un direttore sportivo sotto i riflettori, ma sa lavorare bene e i frutti si stanno vedendo perché alcuni giocatori presi da lui sono stati ceduti molto bene. Dopo Manolas, Elmas e Di Lorenzo si aspetta il colpo in attacco. I nomi sui quali mi sentirei di scommettere sono Lozano e James Rodriguez. Icardi? Poteva essere un'operazione vantaggiosa, ma non è una prorità per il tecnico".
TUTTONAPOLI

Schwoch: "Milik buon giocatore, ma al Napoli serve Icardi. Juve? Sono sempre in vantaggio sugli azzurri"
Schwoch su Milik
Notizie Calcio Napoli - Stefan Schwoch, ex attaccante di Venezia, Napoli e Vicenza, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva.

SUL NAPOLI: "A mio avviso ad Ancelotti serve più la punta centrale che un esterno. Icardi sarebbe il profilo ideale, sa trasformare in oro tutto quello che passa dall'area di rigore. Completerebbe una rosa già importante".

SU MILIK: "Secondo me è un buon giocatore, ma ce ne sono altri con altre caratteristiche. A Icardi bastano poche occasioni per segnare, a Milik ne servono molte. L'argentino farebbe fare il salto di qualità al Napoli".

SUL CONFRONTO NAPOLI-JUVE: "I bianconeri resterebbero avanti a tutti anche con l'arrivo di Icardi al Napoli. Parliamo di una squadra che ha già vinto tanti scudetti e che ha messo in rosa come Rabiot e De Ligt".

SU HIGUAIN E DYBALA: "Bisognerebbe sapere che cosa intende fare Sarri. Se li vendono per tornare sul mercato, fanno bene. Se Higuain dovesse rimanere sono convinto che farebbe bene, ha voglia di rivalsa. Bisogna rispettare le idee calcistiche del tecnico della Juve. Dybala sempre in panchina sarebbe un danno per tutti, anche per la società".
CALCIONAPOLI24

Ag. Callejon: "Può giocare in ogni ruolo, ha tecnica e intelligenza. Rinnovo? Non s'è mosso nulla"
Manuel Garcia Quilón, intervenuto ai microfoni di Calciomercato.it , ha parlato anche di José Maria Callejon: "Non mi sorprende che José riesca a giocare bene in qualsiasi posizione. Ha una tecnica incredibile, utilizza bene entrambi i piedi e possiede un’intelligenza tattica fuori dal normale che gli consente di essere utile a prescindere dal ruolo che gli viene assegnato. Rinnovo? No, per il rinnovo non si è ancora mosso nulla. Ma siamo tranquilli, José è un professionista: i suoi numeri parlano per lui da un decennio. Si tratta di un calciatore da 50 gare a stagione, che va in doppia cifra di gol e assist… Questi dati bastano per rispondere a qualsiasi domanda sul suo valore”.
TUTTONAPOLI

Gianni Di Marzio: "Se il Napoli prende James sarebbe da scudetto"
Di Marzio su James
Calciomercato Napoli - A TMW Radio, durante Maracanà, Gianni Di Marzio ha parlato dei maggiori temi del mercato italiano.

Su Higuain
"Credo che sia il giocatore giusto per la Juve e l'attaccante giusto per Ronaldo. A questo punto rimane il rebus Icardi. Al Napoli non credo possa andare per la questione diritti d'immagine. Alla Roma, con gli esterni che ha, può esprimersi al meglio. Può esplodere nella Capitale. Non credo allo scambio con Dybala".

Su Icardi
"Può giocare nel 4-3-3 come unica punta e due esterni alti. Negli ultimi metri è fortissimo, meno a manovrare, cosa che non ha mai fatto. Alla Juve troverebbe CR7 che si accentra sempre, e che cerca il duetto con l'attaccante".

Sul Napoli
"Se prende James Rodriguez può davvero lottare per lo scudetto. Basta aspettare solo i giovani, servono giocatori di questo tipo. E' l'unico giocatore che ha chiesto espressamente Ancelotti. Adl glielo prenda".
CALCIONAPOLI24

Rivoluzione Fiorentina, pochi certi di restare: il punto sulla prima avversaria degli azzurri
La Fiorentina è ancora un cantiere a cielo aperto. Il ds Pradé, in coppia con Joe Barone, in questa prima fase di mercato ha portato avanti le questioni legate alle uscite (Laurini, Lafont, Saponara, Veretout, Vitor Hugo), dando un'accelerata al fronte acquisti solo negli ultimi giorni. Ma come detto i lavori in casa Fiorentina sono ancora in pieno svolgimento e tanti volti dell'attuale rosa di Vincenzo Montella sono destinati a cambiare. Partendo da un presupposto chiaro ed emerso proprio dalle parole del direttore sportivo: "Ci saranno solo due-tre titolari dell'anno scorso in campo".

Le certezze gigliate - Salvo colpi di scena ad oggi non attesi, la prima e più certa conferma è ovviamente quella legata a Federico Chiesa. L'interesse di Juventus e Inter è il segreto di Pulcinella, ma Rocco Commisso è stato chiarissimo: "Chiesa non sarà il mio Baggio". E lo stesso Barone, ieri, ha cercato di mettere una ulteriore pietra sopra la vicenda. Chiesa al centro del progetto viola dunque, con buona pace delle pretendenti. Con lui appare sempre più vicino alla permanenza anche Nikola Milenkovic: l'Atletico Madrid si è defilato dopo i sondaggi della scorsa primavera. Il profilo del serbo piace a tanti, in Italia e all'estero, ma ad oggi la Fiorentina intende puntare su di lui su precisa indicazione di Vincenzo Montella (che intende utilizzarlo come centrale).

I punti interrogativi - Il principale punto interrogativo riguarda German Pezzella. L'argentino non pare aver trovato con Montella la stessa alchimia che esisteva ai tempi di Pioli ed il suo profilo piace a parecchie squadre, Milan e Roma in primis. La Fiorentina però parte da una valutazione di 20 milioni di euro e difficilmente scenderà al di sotto di questa richiesta. Cristiano Biraghi piace all'allenatore e pare adatto per le idee di gioco, ma anche in questo caso molto dipenderà dalle offerte. Con l'Inter alla finestra dopo i sondaggi dei giorni scorsi. Il mese scorso Marco Benassi era finito nel mirino del Genoa, operazione poi sfumata per i costi. Ma non è da escludere che in queste ultime settimane di mercato si possa riaprire qualche altra trattativa. Quindi Federico Ceccherini: alla parte americana della dirigenza il centrale livornese piace, come confermato da Barone durante la tournée negli States. Ma il Brescia è in pressing da tempo e non è da escludere che la questione possa tornare calda nell'ambito dell'operazione Tonali.

I giocatori in uscita - Il primo, o meglio il più importante del gruppo è certamente Giovanni Simeone, su cui è forte il Cagliari. La Fiorentina vorrebbe monetizzare dalla cessione del Cholito, ma negli ultimi giorni di mercato non è da escludere un addio in prestito. Lavori in corso infine per altri 4 interpreti della rosa viola che certamente non faranno parte del nuovo corso: Bryan Dabo, Valentin Eysseric, Sebastian Cristoforo e Cyril Thereau.
Fonte: Tmw
TUTTONAPOLI

Savoldi: "Icardi? Il Napoli non ha bisogno di rinforzi in attacco: ho fiducia in Milik"
Savoldi su Icardi

Calciomercato Napoli - Giuseppe Savoldi ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Kiss Kiss:
"Secondo me Milik può giocare insieme a Icardi: il polacco lo vedo bene anche da seconda punta come fa spesso con la Polonia. Secondo me al Napoli non serve nessun rinforzo in attacco perché ha dei calciatori di grande qualità che possono giocare in vari ruoli. Ancelotti sta cercando di capire le quali sono le prospettive di questa rosa. Milik mi piace molto perchè è duttile, nel gioco del Napoli è l'uomo adatto"
CALCIONAPOLI24

Barcellona-Napoli: i convocati catalani
Il Barcellona, come il Napoli, comincia il suo tour negli Stati Uniti, dove sarà in programma una doppia sfida con il Napoli prima mercoledì notte, poi sabato. Ernesto Valverde non potrà fare affidamento su Leo Messi, infortunato, e ha convocato altri 26 calciatori.

I CONVOCATI: Ter Stegen, N. Semedo, Piqué, I. Rakitic, Sergio, Todibo, Coutinho, Arthur, Suárez, O. Dembélé, Rafinha, Neto, Lenglet, M. Wague, Griezmann, Jordi Alba, Aleñá, S. Roberto, F. De Jong, Vidal, Umtiti, Junior, Iñaki Peña (25), C. Pérez (27), Riqui Puig (28) and Abel Ruiz (29).
PIANETANAPOLI

Messi conferma il suo infortunio: "Starò fuori per un po'..." L'argentino non ci sarà con il Napoli
"Non vedevo l'ora di iniziare ma sfortunatamente ho avuto un contrattempo nel primo allenamento, e dovrò stare fuori per un po'. Ringrazio tutti i messaggi di amore che mi sono arrivati, volevo stare con il team e tutte le persone che ci seguono negli USA. Ci rivedremo presto, un abbraccio a tutti". Così su Instagram Lionel Messi, che dunque conferma anche sui suoi canali social che non ci sarà nella doppia sfida amichevole che vedrà il Barcellona affrontare il Napoli.
CALCIONAPOLI24

PAROLA DI EX. Dossena: “Per me Milik vale Icardi”
La maglia del Napoli, Andrea Dossena, l’ha indossata per tre anni, dal 2010 al 2013. E adesso l’ex terzino, a Maracanà, ha così commentato la situazione ed il mercato degli azzurri.

CAMPIONATO – “Ancelotti ha fatto subito delle correzioni nelle ultime uscite: è solo calcio d’estate, ma vincere fa bene al morale. Nel prossimo campionato mi aspetto una partenza sprint degli azzurri: lo scorso anno partivano svantaggiati visto che il mister era appena arrivato, mentre stavolta pagheranno dazio Inter e Juventus”.

MILIK – “E’ vero che non ha realizzato tantissimo, ma partecipa molto al gioco della squadra. Per me Milik vale Icardi. Se dovessi prendere qualcuno, prenderei James Rodriguez, che può fornire il passaggio decisivo là davanti. Serve qualcosa per colmare il gap con la Juventus”. Itasportpress
AZZURRISSIMO

Biasin: "Affare Icardi, l'Inter ha fissato il prezzo per Napoli e Juventus: è una enormità!"
Fabrizio Biasin, giornalista di Libero, ha analizzato il mercato condotto da alcuni tra i principali club della nostra Serie A.
Il giornalista del quotidiano Libero, Fabrizio Biasin, ha pubblicato un editoriale sul portale Tuttomercatoweb.com. Ecco quanto si legge: "Il caso-Lukaku ha rotto le balle più o meno come la faccenda Caltagirone, ma tanto giovedì chiude il mercato in entrata in Inghilterra e, quindi, presto sapremo. La situazione è assai spinosa: la Juve sembra essersi fatta da parte, l’Inter è tornata alla carica. L’offerta dei nerazzurri sfiora gli 80 milioni, che sono un’enormità ma non raggiungono la valutazione bestiale che fanno gli inglesi (83, tra una balla e l’altra). A Manchester fanno molto i preziosi, ma la sensazione è che la “tecnica Marotta” possa portare i frutti sperati. Si parla anche di “tentativo estremo” della Juve, ma più che altro i bianconeri sembrano intenzionati a piazzare Mandzukic".

Biasin ha poi aggiunto: "Ora facciamo un nome nuovo, inedito, mai sentito al mercato: Dzeko. Ieri l’intermediario Silvano Martina si è fatto un giro nella sede dell’Inter e non certo per bersi uno spritz (o forse anche per quello). La questione è semplice: l’Inter ci prova ancora, sa che la Roma non abbassa di un centesimo la valutazione di 20 milioni e cerca di trovare un’alternativa al salasso. Nelle intenzioni dell’Inter c’è la volontà di inserire nell’affare con i giallorossi Mauro Icardi per arrivare a una formula del tipo “Icardi nella capitale, Dzeko più 35/40 milioni a Milano”. La proposta potrebbe avere un senso ma resta complicatissima per il “consueto” motivo: Icardi, al momento, ringrazia e rispedisce al mittente ogni genere di proposta (la Roma gli offrirebbe un ingaggio stratosferico di quasi 9 milioni). Ancora Icardi. La sensazione è che la Juve abbia “giocato” con Lukaku e in realtà pensi solo all’argentino. L’Inter non teme l’assalto: se per la Roma il prezzo è “trattabile”, per i bianconeri e il Napoli non si scende da quota 70 milioni. Un’enormità per come sono cambiati gli equilibri e che significa solo una cosa: Marotta tratta Icardi con la Juve solo se in mezzo ci finisce Dybala".
AREANAPOLI

Ag. Elmas: "Il Napoli l'ha strappato a Liverpool, Tottenham e Real! Ancelotti l'ha voluto..."
George Gardi, rappresentante per l'Italia di Eljif Elmas, ha rilasciato alcune dichiarazioni, dopo l'ottima prestazione del macedone classe '99, a Radio Kiss Kiss Napoli: "E' un po' indietro con la preparazione rispetto ai compagni, avendo cominciato in ritardo, ma non mi aspettavo niente di diverso, anzi una crescita costante. E' un centrocampista moderna, che alla qualità tecnica abbina un'ottima fisicità, pertanto può giocare in diverse posizioni. Ancelotti lo sta migliorando ogni giorno di più, Eljif è contento di tutti i suoi suggerimenti".

MERCATO E RUOLO - "Su di lui c'erano Liverpool e Tottenham, finaliste di Champions League e le big della Spagna, incluso il Real Madrid che ha fatto un sondaggio. Questo per dire che non è facile, ma il Napoli è stato molto deciso e l'ha preso. E' un calciatore per il futuro, ma il presente è già valido. Ha molta personalità, è ambizioso e credo che possa migliorare. La scelta di venire al Napoli è stata la più positiva per lui perché ha trovato un allenatore che crede tanto in lui e che può dargli tanto come Ancelotti. Ruolo? Quando giocava in Macedonia, faceva anche l'attaccante. E' un giocatore che può coprire più ruoli. Poi non voglio entrare nel merito delle decisioni tecniche, ma sicuramente può ricoprire più posizioni".
TUTTONAPOLI

Romano: "Lozano spinge per andare al Napoli: trattativa con Raiola vivissima, le ultime"
Fabrizio Romano, giornalista, nel suo editoriale ha parlato delle trattative più calde del Napoli di Aurelio De Laurentiis.
Il giornalista Fabrizio Romano, in un articolo sul portale calciomercato.com, ha fatto il punto sulle trattative imbastite dal club di Aurelio De Laurentiis. Ecco quanto si legge: "Si è complicato il profilo di James Rodriguez per il Napoli, che è stato costretto a virare su altri profili; e il primo nome in lista è quello di Hirving Lozano, esterno d'attacco del PSV, reduce da un'ottima stagione in Olanda e Champions League. Il giocatore però costa tanto: 42 milioni di euro, cifra della clausola rescissoria".

Fabrizio Romano ha poi aggiunto: "La trattativa per Lozano però è vivissima e i contatti tra Giuntoli e Mino Raiola vanno avanti, con i diritti d'immagine che rappresentano ad oggi un ostacolo da superare. Lavori in corso, quindi, anche se la pista è molto calda e il Napoli è ottimista, complice anche la volontà di Lozano che spinge per vestirsi di azzurro. Giorni caldi, caldissimi con il club azzurro che proverà a piazzare l'affondo decisivo...".
AREANAPOLI

Bellinazzo: "Il Napoli ora ha tanti soldi e li spenderà, può cedere ancora qualcuno..."
Marco Bellinazzo, collega de Il Sole 24 ore, ha parlato cosi ai microfoni di Sportitalia: "Il Napoli in questo momento ha tanti soldi, è riuscito a cedere tanti giocatori che facevano parte della seconda orbita dell'organico, e può cederne ancora qualcuno come Verdi. Il Napoli questi soldi li spenderà. James credo sia questione di giorni, anche perchè il giocatore vuole venire".
TUTTONAPOLI

Graziani: "Il Napoli è la squadra che mi ha impressionato di più: lotterà fino alla fine per vincere"
Ciccio Graziani, ex giocatore, ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva: "Il Napoli è la squadra che mi ha impressionato di più nelle ultime amichevoli, credo che gli azzurri siano più competitivi rispetto all'anno scorso. Inter? Nonostante le carenze in attacco, anche i nerazzurri mi sembrano più competitivi. Insieme al Napoli possono lottare fino alla fine per strappare lo scudetto alla Juventus".
CALCIONAPOLI24

Tutino a Verona con il suo l'agente. La trattativa con l'Hellas è vicinissima alla chiusura!
Il giovane calciatore azzurro è in questo momento a Verona. La trattativa con l'Hellas è ormai prossima alla chiusura.
Gennaro Tutino è a Verona. Il giovane calciatore del Napoli è insieme all'agente Vincenzo Pisacane e nelle prossime ore dovrebbe arrivare la fumata bianca per il passaggio all'Hellas. Questo quanto pubblicato dallo stesso Tutino sul proprio profilo ufficiale di Instagram.

Il giovane calciatore azzurro ha svolto anche il ritiro di Dimaro in Trentino agli ordini del mister Carlo Ancelotti. Per lui arriva la grande chance di mettersi in mostra anche nella massima divisione calcistica italiana dopo tanta gavetta. Riuscirà a dimostrare tutto il suo valore?
AREANAPOLI

CdS, Giordano: "Il Napoli ha due appuntamenti sul mercato, a meno che non ci sia un Mister X"
Antonio Giordano, giornalista del Corriere dello Sport, nel suo commento per l'edizione multimediale del quotidiani si è così espresso: "Il Napoli aspetta che James Rodriguez si liberi dal Real Madrid e che Lozano vada via dal PSV. A meno che non ci sia un Mister X, sono questi i due appuntamenti del Napoli sul mercato. Amichevoli? L'importanza degli avversari dà il senso dell'autorevolezza che il Napoli
TUTTONAPOLI

Sky, Trevisani: "Icardi lo vedrei bene sia al Napoli che alla Roma, può segnare 25 gol ovunque rilanciarsi per arrivare al top!"
Riccardo Trevisani, giornalista di Sky Sport, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso dello speciale dedicato al calciomercato. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24:
“Icardi lo vedrei bene nel Napoli, nella Roma ed in qualsiasi altra squadra che crea tante occasioni da gol. Non è, però, uno in grado di inventare reti e giocate dal nulla. E’ uno che può fare ovunque 25 gol e per questo motivo deve capire che anche lui deve rilanciarsi perché a 26 anni, se fa due stagioni di un certo tipo, potrebbe entrare nel mirino dei top club assoluti”.
CALCIONAPOLI24

Sky, Modugno: "James-Lozano, ADL aspetta che maturino le sue condizioni"
Il Napoli dà più un indicazione positiva nella sfida contro l'Olympique Marsiglia, vinta grazie alla rete di Mertens, e ora pensa al mercato. Francesco Modugno, inviato Sky in Provenza, ne ha parlato a Radio Kiss Kiss Napoli: "De Laurentiis mi sembra sereno, consapevole di un mercato che è ancora lungo. Sa che è complicato, ma sa anche che ci sono i presupposti per fare qualche acquisto importante. Uno o due giocatori per elevare il tasso di qualità".

JAMES E LOZANO - "Mister X? Può esserci un calciatore che ci sfugge. Nei prossimi giorni qualcosa si muoverà, la direzione sembra essere quella di James e Lozano. Il Napoli aspetta che maturino le proprie condizioni, ma resta molto operativo, non impalato. Bisogna essere fiduciosi. Ci sono delle difficoltà, lo sappiamo, perché calciatori del genere il Napoli non li ha mai presi ma ci sono tutti i presupposti".
TUTTONAPOLI

5 AGOSTO 2019

Zazzaroni: "Napoli, ti consiglio i due giocatori da prendere! Higuain rifiuta la Roma"
Ivan Zazzaroni, giornalista, ha rilasciato alcune dichiarazioni al Corriere dello Sport rispondendo alle domande dei vari tifosi.
Il giornalista Ivan Zazzaroni ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni del Corriere dello Sport rispondendo alle curiosità dei tifosi. Queste le sue parole: "Gonzalo Higuain non vuole andare alla Roma. Non rifiuta la piazza, ma vorrebbe partecipare alla prossima edizione della Champions League. Icardi, Lozano oppure James Rodriguez per il Napoli? Mauro Icardi sicuramente e anche James Rodriguez. L'argentino servirebbe al club azzurro per la sua facilità di vedere la porta. Lozano servirebbe meno".

Ivan Zazzaroni ha poi aggiunto: "Dzeko è bravo come uomo assist, Icardi è un uomo dagli ultimi sedici metri. Lukaku, invece, è un animale d'area. Il belga concretizza la grande mole di gioco che produce la sua squadra. L'Inter però ha già deciso che l'argentino non fa parte del progetto e sicuramente non ha alcuna intenzione di cambiare idea. Con Lukaku e Dzeko l'Inter avrebbe un grande attacco. Milinkovic-Savic? Se dovessi scommettere, punterei sulla riconferma alla Lazio".
AREANAPOLI

Biscardi jr elogia il Napoli: "Il gol contro il Marsiglia da conservare nelle cineteche del calcio!"
Il giornalista Maurizio Biscardi, figlio di Aldo Biscardi, ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva: "Il Napoli è già un bel pezzo avanti nella manovra di gioco: il gol segnato contro il Marsiglia è da conservare nelle cineteche del calcio per velocità e capacità d'esecuzione. Se mette anche Icardi e James fa un salto di qualità notevole".
TUTTONAPOLI

Boghossian: "Che onore aver dato il calcio d'inizio a Marsiglia-Napoli. Due club che hanno segnato la mia carriera"
"Ritorno al Velodrome! Un grande piacere aver dato il calcio d'inizio a questa partita tra Marsiglia e Napoli! 2 club che hanno segnato la mia carriera! #napoli #om #foot", scrive su Twitter l'ex centrocampista di Napoli e Marsiglia, Alain Boghossian.
CALCIONAPOLI24

Sky, Modugno: "ADL ha spiegato il tira e molla per Lozano, si cerca l'intesa con Raiola"
Nel corso di Sky Sport 24 Francesco Modugno è intervenuto da Marsiglia dopo l’intervista realizzata con Aurelio De Laurentiis: “Abbiamo parlato con il presidente di James Rodriguez: è un calciatore che Carlo Ancelotti ha scelto e che vuole e che ancora un po' aspetta. Trattativa lunga, laboriosa e che eventualmente si può definire soltanto alle condizioni del Napoli, ovvero in prestito. E Poi Lozano: altra trattativa molto avanzata. De Laurentiis ci ha parlato di un tira e molla. Ha detto: siamo in un punto che un po' ci prendiamo e un po’ ci lasciamo. Questo significa che bisogna trovare anche una intesa con l'entourage del giocatore e quindi con Mino Raiola. E poi c’è la questione dei diritti d'immagine, il giocatore sta facendo le sue riflessioni. Insomma Lozano sembra essere un obiettivo molto concreto”.
TUTTONAPOLI

Bruscolotti: "E' cambiata la difesa, Napoli più all'italiana con gli occhi sull'avversario"
Giuseppe Bruscolotti, storico capitano azzurro negli anni dello scudetto, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: "Elmas ha saputo imporsi, ha grandi qualità e non ha trovato difficoltà. Deve essere consapevole di avere ancora tutto da imparare, ma ha fatto vedere di avere tutte le possibilità di far bene con la maglia del Napoli. Difesa? Manolas è un gran centrale e sto vedendo tutto il reparto più attento. Si sta avvicinando di più alla difesa all'italiana: ora i difensori non perdono mai di vista l'avversario, prima che la palla".
TUTTONAPOLI

Lozano litiga con Van Bommel! Dall'Olanda rilanciano: "Andrà al Napoli alla corte di Ancelotti"
Il giocatore ha voglia di farsi valere anche in Europa: questo è uno dei principali motivi che lo porterà alla corte di Ancelotti
Hirving Lozano potrebbe essere più vicino al Napoli di quanto sembra: il messicano ha scelto il club di De Laurentiis. Dall’Olanda, inoltre, arriva una notizia che non fa altro che confermare l’imminente addio dell’attaccante. Secondo il Voetbal International ‘El Chucky’ non avrebbe per nulla gradito la sostituzione nel corso del preliminare di Champions - poi perso - contro il Basilea, situazione che di fatto avrebbe portato alla rottura con il tecnico Van Bommel.

Il giocatore ha voglia di farsi valere anche in Europa: questo è uno dei principali motivi che lo porterà alla corte di Ancelotti. Il prezzo del cartellino non dovrebbe essere un problema, ha assicurato il giornale olandese, anche perché il Napoli aveva raggiunto l’accordo con il Lille per Pépé mettendo sul piatto ben 80 milioni di euro. In Olanda sono più che sicuri che il messicano è destinato al club azzurro di Aurelio De Laurentiis.
AREANAPOLI

Barcellona verso il top per la doppia sfida al Napoli: vittoria al Gamper contro l'Arsenal senza Messi
Solo panchina per Messi, Arthur, Vidal e Coutinho.
Il Barcellona conquista il Trofeo Gamper. Al Camp Nou, nel giorno della presentazione della squadra per la nuova stagione, i blaugrana battono 2-1 l'Arsenal. Aubameyang (36') manda al riposo in vantaggio i Gunners, poi nella ripresa la rimonta dei catalani con un'autorete di Maitland-Niles (69') e il sigillo di Suarez al 90', entrato nella ripresa. Solo panchina invece per Messi, Arthur, Vidal e Coutinho.
TUTTONAPOLI

Chiariello: "Gol del Napoli a Marsiglia è calcio spettacolo! Giù le mani da Milik, è solo in ritardo di condizione"
Umberto Chiariello, giornalista di Canale 21, ha commentato su Twitter il successo del Napoli per 1-0 sul campo del Marsiglia:
"Il gol del Napoli a Marsiglia è calcio-spettacolo allo stato puro ed è firmato dalla Vecchia Guardia: Insigne-Callejon-Mertens. Aspettiamo 2 giocatori importanti ma ricordiamoci di quelli importanti che già abbiamo. E giù le mani da Milik: è solo ritardo di condizione fisiologico. Buona la prima di Elmas. Ma anche Gaetano ha mostrato qualità e personalità.E scusatemi, ma ho un vuoto di memoria: da quanti anni Callejon gioca play-maker? Sembra da sempre. Io me lo ricordo anche portiere...".
CALCIONAPOLI24

4 AGOSTO 2019

Marsiglia-Napoli, Elmas è una tigre! Il macedone stupisce i tifosi: "Grande giocatore, è fortissimo"
Elmas è stato autore di un ottimo primo tempo nella gara contro il Marsiglia. Tanti commenti dei tifosi.
Il primo tempo della gara Marsiglia-Napoli è terminato. Gara interessante, con gi azzurri che hanno ben giocato. Da segnalare l'ottima prestazione di Elmas, il giovane macedone schierato titolare in coppia con Fabian Ruiz, ha mostrato ottima personalità. Tanti palloni recuperati e buona visione di gioco. Ancelotti dalla panchina lo ha incitato a continuare a giocare e farsi vedere dai compagni di squadra. Sul web tanti messaggi dei tifosi del Napoli per complimentarsi con Elmas.

Ve ne riportiamo alcuni: "Speriamo che Elmas mantenga le aspettative di questa partita. Fino adesso sembra un fenomeno!!!", "Finora ha dettato i tempi e gli equilibri, ci ha provato anche con lanci lunghi, ma ciò che mi sta stupendo di più sono la sua voglia di far bene e una personalità che va oltre i suoi anni. Fabián avrà una nuova stella al suo fianco. Ovviamente lasciamolo crescere", "Prima di giudicare gli acquisti vedeteli giocare. Ricordate le critiche a Fabian? È vero che è solo un'amichevole ma Elmas promette bene", "Elmas sarà un altro grande colpo del Napoli!".
AREANAPOLI

Saurini: "Gaetano può far parte della rosa del Napoli, ha qualità innate e può giocare ovunque! Sui prodotti della Primavera azzurra..."
Giampaolo Saurini, ex allenatore della Primavera, è intervenuto in diretta alla radio ufficiale della S.S.C. Napoli, Kiss Kiss Napoli, durante la trasmissione 'Radio Goal', per parlare del calcio Napoli. Ecco quanto evidenziato da Calcio Napoli 24: "Insigne ha fatto un percorso importantissimo: dopo tre anni in giro nelle categorie minori, si è imposto al Napoli tra tanti campioni. E’ un talento cristallino, nella rosa degli azzurri ci sono giocatori cresciuti in casa. Sto parlando di Luperto, di Tutino, di Gaetano. Gianluca può far parte della rosa del Napoli quest’anno. Avevo dei dubbi sul fatto che potesse giocare come centrocampista centrale. Ha delle qualità innate e può giocare ovunque”.
CALCIONAPOLI24

Caputi: "Con la virata al 4-2-3-1 il Napoli ha bisogno di James o Lozano"
Massimo Caputi, caposervizi del quotidiano Il Messaggero, ha rilasciato alcune dichiarazioni, soffermandosi sul mercato, ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: "Avere un allenatore che conosce già bene il materiale a disposizione è un vantaggio. Non mi sorprende questa virata ad un 4-2-3-1, che sembra cucito sulle spalle di un giocatore che ha determinate caratteristiche come James e Lozano. Sono questi i due profili che più servirebbero al Napoli per migliorarsi ed essere più vicino a quel tipo di gioco che vuole fare Ancelotti, la cui esperienza è una garanzia. Ben venga questo 4-2-3-1 per vedere un Napoli più offensivo. Il tutto sarà facilitato dall'acquisto di Manolas, che ha maggiore capacità di recuperare e quindi può permettere al Napoli di giocare più alto".
TUTTONAPOLI

Montefusco: "James si è un po' perso, Ancelotti si accontenti! Icardi? Wanda Nara lo ha rovinato!"
L'ex allenatore del Napoli Enzo Montefusco ha espresso un suo parere sul momento del Napoli soffermandosi anche sul calciomercato del club azzurro.
Vincenzo Montefusco, ex allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni al quotidiano Il Roma. Queste le sue parole su alcuni temi decisamente d'attualità.  James Rodriguez il nome più caldo da oramai due mesi: quanto cambierebbe il Napoli con lui? “Qualitativamente è fortissimo e quattro-cinque anni fa era tra i migliori profili presenti in Europa. Purtroppo si è perso un po’ per strada non riuscendo a trovare lo spazio necessario in grandi squadra come Real e Bayern. Il discorso è che Ancelotti voleva e vuole il giocatore e secondo me se un allenatore del genere chiede James Rodriguez da un po’ di tempo la società deve anche accontentarlo. Certo è che sono comunque d’accordo con quello che fa De Laurentiis, perché prendendo ad esempio un Pépé lo paghi 80 milioni e tra un paio di anni lo rivendi per oltre 100 milioni, mentre James è un’operazione per migliorare probabilmente la squadra, ma ha 28 anni".

"In tutto questo nel ruolo del colombiano il Napoli ha i giocatori e potrebbe esserci anche Fabián Ruiz in quella posizione. Ma in definitiva sono del parere che se un allenatore come Ancelotti chiede a più riprese di acquistare un giocatore bisogna accontentarlo”

E con Icardi? “Per quanto ne so Icardi è un ragazzo buono e purtroppo Wanda Nara lo ha rovinato. Parlando del giocatore è l’unica punta che veramente potrebbe far fare un salto di qualità, lo dicono i numeri. Quest’anno ha giocato poco, ma ha una media di 20 gol all’anno. Il discorso però è che se arriva Icardi bisogna valutare gli altri giocatori in rosa del Napoli”
AREANAPOLI

Cagni: "Con Icardi o James si accorcerebbe il gap con la Juve, il centravanti resta un problema..."
L'allenatore Gigi Cagni ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kkiss Napoli, soffermandosi sulla situazione in casa Napoli: "Se il Napoli riuscisse a prendere uno tra James Rodriguez e Icardi accorcerebbe il gap con la Juventus, che resterebbe comunque più forte. Inoltre siamo al secondo anno di Ancelotti, mentre i bianconeri ora hanno accolto Sarri, questo è un vantaggio per il Napoli. Il centravanti resta un problema da risolvere. Il sistema di gioco, dopo un anno di esperimenti, ora è stabilito: è il 4-4-2, non importa poi se volete chiamarlo 4-2-3-1, ma il modulo è quello. D'altronde Ancelotti ha 3-4 calciatori che possono fare più ruoli, per cui a seconda della partita e di ciò di cui avrà bisogno cambierà".
TUTTONAPOLI

3 AGOSTO 2019

Napoli, report allenamento
Seduta mattutina oggi per il Napoli al Centro Tecnico. Gli azzurri preparano l'amichevole contro il Marsiglia di domani in Francia.
La squadra, sul campo 1, ha iniziato la sessione con riscaldamento e torello.
Successivamente esercizi finalizzati alla reattività.

Di seguito partita a campo ridotto risolta dalle reti di Tutino, Verdi, Elmas, Milik e Zielinski.
Chiusura con esercitazioni su calci da fermo.

Differenziato per Malcuit.
Non partiranno per la Francia: Idasiak, Tutino, Tonelli e Malcuit.
SSCNAPOLI

PSV, Van Bommel: "Lozano via? No, panchina per decisione tecnica! Ho scelto gli altri perchè..."
Il talento del PSV non ha giocato neanche un minuto nel pareggio odierno contro il Twente. Queste le parole del tecnico Van Bommel.
Hirving Lozano è rimasto in panchina, durante la prima partita di Eredivisie del Psv contro il Twente, terminata col punteggio di 1-1. Al termine del match ha parlato Mark Van Bommel ai microfoni di Fox Sports, smentendo il trasferimento del messicano e giustificando la sua esclusione come scelta tecnica. "Ho scelto gli altri perché pensavo che avessero le migliori possibilità di vincere. Non sto dicendo che non mi è piaciuto nelle ultime partite, ma oggi ho pensato che fosse meglio avere altri in campo. E' in corso un trasferimento? Assolutamente no!".

Il nome dell'attaccante messicano circola ormai da tempo immemore intorno al Napoli. La formazione partenopea cerca con insistenza un nuovo giocatore da inserire nell'organico per far felice Carlo Ancelotti, ma anche i supporters partenopei. Bisogna fare in fretta, tra meno di tre settimane inizierà il campionato di Serie A, alla seconda giornata c'è già l'impegno contro la Juventus di Maurizio Sarri allo stadio Allianz di Torino. L'attesa è davvero già enorme.
AREANAPOLI

Orrico sicuro: "Al Napoli serve un grande attaccante. Icardi? Sarebbe un coronamento incredibile!"
Corrado Orrico ha espresso un suo personale parere sul calciomercato del Napoli dando anche un consiglio ai partenopei.
Corrado Orrico è intervenuto in diretta alla radio ufficiale Napoli, Kiss Kiss Napoli, durante la trasmissione 'Radio Goal', per parlare del calcio Napoli. Ecco quanto evidenziato: "Bisogna aspettare una decina di giornata per capire se il Napoli è migliorato. Il gioco non deve essere migliorato, più che altro bisognerebbe migliorare gli interpreti. Serve un grande attaccante e Icardi è l'uomo giusto, uno che la mette dentro".

Orrico ha inoltre aggiunto: "Mauro Icardi sarebbe un coronamento incredibile, il Napoli crea tante occasioni in area di rigore. Con l'arrivo di Manolas il Napoli si è assicurato molti recuperi in velocità, i terzini possono stringere molto di più con Koulibaly e Manolas".
AREANAPOLI

"Icardi giocherà nel Napoli": la confessione di Elmas in aeroporto a Istanbul
Ultimissime calcio mercato Napoli - Elif Elmas si confessa con un membro dell'equipaggio del suo ultimo volo per Istanbul. Icardi sembra essere davvero vicino al Napoli

Calciomercato Napoli - Sono ore e giorni concitati per la SSC Napoli. Tra amichevoli internazionali e mosse di calciomercato, si tratta di uno dei momenti tra i più delicati della stagione, dove si pongono le basi per la buona riuscita di una intera annata di una squadra. E' il caso anche degli azzurri di Ancelotti, che dopo gli acquisti di Di Lorenzo, Manolas ed Elmas, sono alla ricerca di un altro (o altri due) colpi in attacco capaci di innalzare il livello qualitativo del reparto offensivo. Livello qualitativo che sarà innalzato anche in mediata grazie ad Elif Elmas, arrivato a Napoli poche settimane fa e che in questi giorni ha avuto modo di conoscere per la prima volta la città e anche il centro sportivo di Castel Volturno.

Elmas a Istanbul per risolvere problemi burocratici
Per il centrocampista macedone c'è stato però qualche piccolo intoppo burocratico da dover risolvere nelle ultime ore. Secondo quanto appreso in esclusiva da CN24, l'ex centrocampista del Fenerbahce è volato mercoledì a Istanbul per concludere alcune pratiche legate al passaporto per consentirgli di partecipare all'imminente tournèe degli azzurri negli Stati Uniti. Nella giornata di giovedì poi, Elmas ha concluso l'iter burocratico a cui si era sottoposto e ha fatto ritorno in Italia. A causa di ritardi accumulatisi nella sua tabelal di marcia però, Elmas ha perso l'aereo TK1453 della Turkish Airlines che l'avrebbe fatto atterrare a Napoli alle ore 18:35, vedendosi così costretto a ritardare il suo rientro in Italia utilizzando il volo TK1361 - sempre della Turkish Airlines - partito alle ore 22:35 e diretto a Roma Fiumicino dove Elmas è atterrato in piena notte alle ore 00:05. Successivamente il giocatore ha poi fatto ritorno a Napoli, dove ieri mattina ha poi preso parte alle sedute d'allenamento sotto la guida di Ancelotti a Castel Volturno.

Mauro Icardi
Icardi-Napoli, la confessione di Elmas
In questo lungo lasso di tempo speso da Elmas all'aeroporto di Istanbul in attesa del nuovo volo che lo riportasse in Italia, il centrocampista azzurro ha avuto modo di scambiare qualche chiacchiera con il personale di terra e di bordo della Turkish Airlines, in particolare con Sahin Cokkan, membro dell'equipaggio del volo TK1361 della Turkish che ai microfoni di CalcioNapoli24.it svela in esclusiva la confessione fattagli da Elmas sul calciomercato del Napoli e non solo:

"Ho avuto modo di parlare con Elmas per oltre 30 minuti, è un ragazzo d'oro. Mi ha detto come Napoli gli sia piaciuta immediatamente, una città fantastica a sua detta. Già nei primi allenamenti con la squadra ha capito che il Napoli è una squadra che si presta perfettamente al suo stile di gioco, ho la sensazione che si troverà molto bene in azzurro. Gli ho chiesto se sapesse di qualche altro acquisto che il Napoli ,a mi ha detto testualmente: "Sono sicuro che Mauro Icardi giocherà nel Napoli con me quest'anno". Mi ha detto poi che spera di giocare contro il Marsiglia domenica sera".
di Marco Lombardi
CALCIONAPOLI24

Gazzetta - Icardi-James, ADL deve convincere Florentino e Mauro per soddisfare Ancelotti
Aurelio De Laurentiis in cerca di un doppio colpo. Il patron azzurro sta lavorando alle piste Icardi e James, come spefica anche oggi La Gazzetta dello Sport: "Per il centrocampo e l’attacco, invece, si è ancora in una fase di valutazione. De Laurentiis sta provando a convincere Mauro Icardi ad accettare Napoli e Florentino Perez a cedergli in prestito James Rodriguez. In questo modo Ancelotti avrebbe a disposizione un bomber con tanto di certificato di garanzia e uno tra i migliori rifinitori. L’argentino darebbe maggiore peso e qualità negli ultimi 20 metri. Il talento colombiano servirebbe, invece, per rendere imprevedibile il gioco e per esaltare, con le sue verticalizzazioni, giocatori come Hirving Lozano, abile nell’attaccare gli spazi".
TUTTONAPOLI

Pedullà: "Il Napoli ha perso la grande occasione, poteva essere la svolta del mercato! Rimpianto enorme"
Il noto giornalista esperto di calciomercato ha commentato le trattative più recenti del club partenopeo di Aurelio De Laurentiis.
Alfredo Pedullà, giornalista sportivo ed esperto di calciomercato della redazione di Sportitalia, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Si gonfia la rete, programma di approfondimento sui temi caldi in casa partenopea - e non solo - in onda sulle frequenze di Radio Marte. Queste le ultimissime indiscrezioni sul mercato del club azzurro e i possibili movimenti in entrata in vista della stagione di Serie A 20219/2020: "James Rodriguez? L'occasione da cogliere era Nicolas Pepè, poteva far fare la svolta al mercato. Il Napoli ha sprecato una grande opportunità. Il direttore sportivo Cristiano Giuntoli aveva fatto un gran lavoro di cucitura. Sto giudicando con i soldi degli altri, lo so, ma proprio per questo non sto facendo una polemica; è solo che l'ivoriano avrebbe fatto la differenza, dico questo".

Pedullà ha poi aggiunto: "Perché è andato all'Arsenal e non al Napoli? Perché i Gunners pagano tantissimo di commissioni, per le quali sono stati chiesti non solo 5 milioni come si diceva, ma molto di più: non a caso l'Arsenal pagherà il tutto in modo molto dilazionato rispetto al Napoli. Ogni tanto le commissioni vanno pagate, ma il problema è non pagarle sempre. Resta il grande rimpianto. Con tutto il rispetto per James Rodriguez e Hirving Lozano, Pepè avrebbe fatto fare il grande salto di qualità. Se non vuoi andare al Napoli, non ti presenti a Dimaro con l'elicottero. Pepè resterà un enorme rimpianto. Dispiace essere logorroico, ma lo ripeto".
TUTTONAPOLI

2 AGOSTO 2019

Serie A/ Il Napoli giocherà in anticipo di sabato le prime due giornate contro Fiorentina e Juventus
Il Napoli giocherà in anticipo le prima due giornate di campionato comeediaramto dalla Lega Serie A

Questo il calendario -
Prima giornata: Fiorentina-Napoli, sabato 24 agosto ore 20.45
Seconda giornata: Juventus-Napoli, sabato 31 agosto ore 20.45
Entrambi i match saranno trasmessi su Sky
SSCNAPOLI

Marsiglia-Napoli, vendita biglietti vietata ai tifosi del Napoli
Su disposizione della Prefettura marsigliese e seguente decisione dell'Olympique Marsiglia non sarà posto in vendita nessun biglietto per tifosi azzurri in occasione dell'amichevole Marsiglia-Napoli in programma il 4 agosto all'Orange Velodrome. I sostenitori azzurri, in seguito a decreto prefettizio, non potranno circolare o stazionarie sulla strada pubblica nei pressi dello stadio marsigliese (1, 2, 6, 7, 8 arrondissement del Comune di Marsiglia).
SSCNAPOLI

E se il mister X fosse semplicemente il primo della lista?
(di Arturo Minervini) - Chi compra il Napoli? Quando? Quanto lo paga? Dove giocherà? Interrogativi che cadono incessanti come punti interrogativi che vagano nelle teste di tifosi ed appassionati. Risposte che tardano ad arrivare e lasciano ampio spazio alle suggestioni o alle interpretazioni anche singolari. Il tormentone James sullo sfondo, la vicenda Pèpè che ha lasciato amarezza per quel blitz a Dimaro degli agenti che sembrava essere il preludio alla fumata bianca. Ed ora? Chi resta? Icardi, con tutte le complessità di una trattativa che resta contorta ed il solito inossidabile dilemma sul colombiano: il Napoli vorrà investire denaro per l’acquisto immediato o resterà fermo fino alla fine sulla richiesta del prestito? Braccio di ferro che prosegue, ma il tempo passa e qualcosa bisognerà pur fare.

Quegli 80 milioni tra le mani. Trovando l’accordo col Lille per Pèpè, di fatto il Napoli aveva palesato la volontà di investire una cifra vicina agli 80 milioni (tra cash ed il cartellino di Ounas) per strappare il talento ivoriano al club francese. Mossa significativa, che di fatto palesa una volontà importante del club di investire.

Perché non James? Lo aveva detto esplicitamente Aurelio De Laurentiis: “Magari spendo anche di più, ma per uno più giovane”. Chiara la filosofia del club: investire 42 milioni per un classe ’91 potrebbe essere rischioso ed ecco spiegata la richiesta del prestito al Real Madrid. Cifra che, invece, il Napoli potrebbe investire su un altro talento in rampa di lancio: quel Lozano che aveva stregato Ancelotti agli ultimi mondiali e che ora batte i piedi per essere ceduto dopo l’eliminazione prematura dalla Champions del suo PSV

La carta d’identità. Il messicano ha da pochi giorni compiuto 24 anni: data di nascita 30 luglio 1995. Un dato che incide e non poco nelle valutazioni del Napoli, che da sempre ama puntare la propria attenzione su questo tipo di calciatore: grande talento ma in cerca della definitiva consacrazione. Lozano, dopo 59 presenze condite da 34 reti e 22 assist nell’Eredivisie pare proprio avere tutte le caratteristiche per intrigare e non poco Aurelio De Laurentiis. Alla fine, dopo tanti nomi fatti, il mister X di ci tanto si parla in questi giorni potrebbe essere proprio il primo nome accostato al Napoli già dallo scorso inverno: Hirving ‘El Chucky’ Lozano.
TUTTONAPOLI

RAI, Venerato: "Non capisco perchè Napoli ed Inter non pensino ad Higuain: Sarri terrebbe più lui che..."
Il noto giornalista Rai esperto di mercato Ciro Venerato è intervenuto a radio Sportiva circa la situazione di Gonzalo Higuain. “Non capisco perché l'Inter o il Napoli non pensino a Higuain. È un grandissimo giocatore e ha voglia di rimettersi in gioco, può ancora dire la sua in una grande squadra. Restare alla Juventus? Sarri terrebbe più volentieri lui che Mandzukic”
CALCIONAPOLI24

Ag. Verdi: "Vorrebbe restare ma con la garanzia di giocare di più. Tanti lo seguono, Torino gradito"
A Radio Marte nella trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Donato Orgnoni, procuratore tra gli altri di Simone Verdi: “Sto rientrando dall’Inghilterra, abbiamo da poco concluso Cutrone al Wolverhampton. Iniziamo una nuova avventura, ma credo che si troverà molto bene. Cutrone al Napoli non se n’è mai parlato. A Milano hanno fatto una scelta diversa e si può condividere o meno, ma si deve accettare".

Verdi via dal Napoli? "Domanda precisa a cui non seguirà una risposta altrettanto precisa, ma solo perché non lo so. Ha iniziato veramente bene la preparazione a Napoli e questo ha portato tante squadre a visionarlo e magari anche  il Napoli a vedere il reale valore di Simone. Verdi lo scorso anno ha avuto delle difficoltà legate all’ambientamento e ad alcuni infortuni che ne hanno interrotto la continuità. Ricordo che a Roma fece molto bene, il mercoledì dopo lo si voleva far risposare per farlo giocare il sabato, ma poi ha avuto una piccola distrazione che lo ha bloccato per cui ha giocato poco per una serie di motivazioni. Abbiamo dato disponibilità al Napoli di restare perché vorremmo dare continuità dal progetto, ma abbiamo chiesto garanzie minime perché Simone ha bisogno di giocare di più e sarebbe anche un peccato tenerlo e non farlo giocare. Nonostante abbia giocato poco, Verdi ha ottimi estimatori e anche a Napoli conoscono il valore del giocatore".

Torino? "Mazzarri ha sempre visto di buon occhio Verdi, ma vogliamo parlare prima col Napoli. Possiamo dire che Torino è una destinazione gradita proprio per Mazzarri, ma siamo disposti a valutare la situazione che il Napoli ci sottoporrà. Resteremo in azzurro se il club ci darà piccole garanzie e ci permetterà di giocarcela, ma siamo anche pronti ad andare via ove mai non ci fosse spazio. Abbiamo chiesto alla società di avere qualche chance in più anche perché Simone ha dimostrato di potersela giocare".

Sarri e De Sciglio? "Già in passato Sarri ha mostrato apprezzamenti sul giocatore. Non ho mai parlato col mister, ma il ragazzo mi dice che si trova bene. E’ sereno e tranquillo, poi magari ci saranno cambiamenti, ma lui è motivato”.
TUTTONAPOLI

Mandarini: "Koulibaly cambia casa, vivrà dove abitava Albiol. Icardi non ha mai chiuso al Napoli, anzi..."
Ultimissime calcio mercato Napoli sul possibile arrivo in azzurro di Mauro Icardi. Secondo Mandarini del Corriere dello Sport l'argentino non ha mai chiuso al club azzurro

Ultimissime calcio Napoli - A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Fabio Mandarini, giornalista
“Ogni tanto i calciatori cambiano casa ecco perché Koulibaly andrà a vivere in quella che è stata la casa di Albiol.

Ancelotti non ha mai detto che Milik è sul mercato e non lo ha mai trattato come una riserva, ma se il Napoli cerca un attaccante, tra l’altro ingombrante come Icardi, ci sta che Milik faccia qualche riflessione sul suo futuro".

Icardi-Napoli, le indiscrezioni di Mandarini
Icardi non ha mai chiuso al Napoli, anzi. E’ padrone del suo destino e dovendo decidere cosa dover fare da grande, probabilmente sta riflettendo perché questo è un momento cruciale della sua carriera”.
CALCIONAPOLI24

Da Milano: "Icardi staccato dalla realtà. Non c'è modo di ricucire lo strappo, si può finire in tribunale"
A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Daniele Vitiello, giornalista di FC Inter 1908 a proposito della vicenda che riguarda Mauro Icardi: “Il distacco dalla realtà di Icardi mi sorprende perché il calciatore ancora pensa di poter convincere Conte. Sappiamo tutti che non c’è modo di ricucire lo strappo, ci si augura di non finire in tribunale, ma staremo a vedere come andrà a finire perché Icardi non ha aperto a nessuna altra squadra e vuole restare all’Inter”.
TUTTONAPOLI

Chiariello a CN24: "Con James e Lozano sarebbe un mercato da urlo. Icardi? Ha scombussolato i piani del Napoli"
Ultimissime calcio Napoli di mercato. Il parere del giornalista di Canale 21 Umberto Chiariello: "Con James e Lozano campagna acquisti da urlo"

Calciomercato Napoli - Umberto Chiariello ha rilasciato alcune dichiarazioni a CN24 TV
Calcio mercato Napoli, il parere di Umberto Chiariello
Secondo me il Napoli sta lavorando sul mercato, cosa riesca a fare è difficile da capire. Non vorrei arrivasse il piano alla David Lopez, Michu o De Guzman, quel mercato non lo scordo più. Quest'anno però le cose sembrano diverse perché abbiamo preso Di Lorenzo e Manlas pagato davvero una cifra irrisoria dando via Diawara. A centrocampo si è presa una scommessa come Elmas. Il quinto centrocampista mancante ce l'abbiamo in rosa ed è Callejon. Il Napoli per questo motivo sta cercando un trequartista oppure un esterno alto a destra. Se non ci fosse stato Icardi, credo che gli azzurri avrebbero già chiuso James e Lozano. Sul colombiano mi trovo d'accordo con De Laurentiis: si è dimostrato un'ottima alternativa, ma non un campione ed è per questo non li spendo 42 milioni sull'unghia. però in Italia può fare la stella, ma gli ultimi tre anni ha giocato poco. Lozano è un profilo d'alto profilo. Zaha? L'ho visto giocare otto volte e mi ha impressionato, ma non vale quelle cifre pazzesche. Con Manolas, Di Lorenzo, Elmas, James e Lozano sarebbe un mercato da urlo anche perché non hai ceduto nessun big"
CALCIONAPOLI24

Di Fusco: "Ecco il primo nome fatto da Ancelotti per il mercato, aveva in testa il 4-3-2-1"
L'ex portiere del Napoli ha rilasciato un'intervista soffermandosi sulla situazione della squadra partenopea in vista della prossima stagione.
Raffaele Di Fusco, ex portiere del Napoli, è intervenuto a TMW Radio, durante Maracanà, per parlare dei partenopei: "Scambio Dybala-Icardi? La Juventus negli ultimi anni ha speso tanto, qualcosa deve pure incassare. Ma c'è anche l'aspetto tecnico, se lo ha avallato questo affare anche Sarri. Sul mercato del Napoli? James è il primo che Ancelotti ha chiesto, perché aveva in testa un'idea di gioco come il 4-3-2-1. Ma il tecnico deve avere delle alternative. Le altre operazioni sono state delle alternative a lui. Io credo che si fionderanno su James per chiudere la trattativa con il Real".

Su De Laurentiis, l'ex portiere del Napoli, aggiunge: "Quest'anno ha fatto un passo indietro. ha fatto un'operazione simpatia per riavvicinare i tifosi, poi ha dichiarato che quest'anno vuole vincere. E vuol dire dare retta ad Ancelotti. Dall'altra parte però si nasconde, dicendo che se non vinci poi fallisci. Per un anno può permettersi di spendere e provare a vincere. Spero dia retta all'allenatore". Ha concluso Di Fusco, mettendo in evidenza la strategia adottata dal patron del Napoli per avvicinarsi alla tifoseria partenopea.
AREANAPOLI

Bazzani: "Koulibaly-Manolas coppia incredibile, con un attaccante colmato il gap con la Juve"
A TMW Radio, durante Maracanà, l'ex attaccante Fabio Bazzani ha parlato di mercato e non solo.

Sull'attacco della Juventus
"Lukaku-Higuain? Difficile vederli insieme. Lukaku va nella direzione di mettere CR7 come esterno. Higuain sarebbe chiuso o potrebbe fare l'alternativa. Ma lo scorso anno la Juve fece una scelta chiara su Higuain e con Lukaku la ribadisce. Non vorrei che Higuain decidesse di rimanere, qualora vadano via anche Dybala e Mandzukic. Mi aspetto una Juve meno attaccata all'individualità ma più allo schema di gioco".

Sulla Roma
"Sta provando ad immagazzinare le nuove idee del nuovo tecnico, che sono organizzazione e aggressività. Sta provando a dare mentalità. Il mercato ancora non è finito e mi incuriosisce il tecnico Fonseca. Higuain? Per me è rimasto scottato dall'esperienza Milan e ci sta pensando di più ora prima di venire via dalla Juve. E' vero, la Roma è un progetto intrigante ma lui sta valutando".

Sul Napoli
"Ha già una formazione altamente competitiva. Devi migliorare se devi ridurre il gap con la Juve. L'arrivo di un attaccante di un certo tipo poteva fare bene. James lo conosce bene Ancelotti, ma non è facile con certi prezzi ad arrivare a certi nomi. Con Manolas dietro ha creato una coppia incredibile, la migliore del campionato con Koulibaly. Possono giocare a campo aperto e sfidare gli avversari sull'uno contro uno. Un attaccante di peso lì davanti vorrebbe dire colmare il gap. Icardi sarebbe perfetto".

Sull'Inter
"Nelle poche apparizioni si è vista la mentalità di Conte, soprattutto l'aggressività. Mancano gli interpreti. Manca la coppia d'attacco soprattutto. Godin ora si è anche fermato ed è un colpo importante. Ci sono grandi presupposti ma la macchina al momento fatica a mettersi in moto. Sensi e Barella sono due ottimi acquisti però quando devi andare a giocare per certi obiettivi serve un po' di struttura".
TUTTONAPOLI

Ferrara scettico: "Avete visto chi ha preso il Napoli? Squadra più debole rispetto allo scorso anno"
Liberato Ferrara, giornalista, ha analizzato quanto ha fatto il Napoli sul mercato fino a questo momento.
Il giornalista Liberato Ferrara ha pubblicato un articolo sul portale persemprenapoli.it. Questo è il titolo: "Per ora Napoli indebolito rispetto allo scorso anno". Ecco quanto si legge all'interno del pezzo: "Manca un mese esatto alla conclusione del mercato. Il Napoli al momento ha venduto molto e molto bene (tranne Albiol, regalato a causa della clausola). In entrata Manolas (standing ovation) e Elmas, tutto da verificare. Ad oggi la squadra non sembra essere più forte di quello dello scorso anno. Mancano due titolarissimi, Hamsik e Albiol, è arrivato il solo Manolas. Ed anche tra le seconde linee, via Diawara e Rog, dentro Di Lorenzo e Elmas. Magari quest’ultimo di rileverà fortissimo, non lo sappiamo. Ma al momento la situazione è questa. Chi pensava che la seconda stagione di Ancelotti sarebbe stata quella dei grandi acquisti al momento è rimasto deluso".

Ferrara ha poi aggiunto: "Si dirà: e James, Icardi, Lozano o Dio solo sa quale altro fenomeno? Al momento si tratta di mere ipotesi di mercato. Ed ogni giorno che passa aumentano le perplessità. Alla fine magari sarà stata seguita la politica più giusta. James arriverà, come si è sempre detto, in prestito come vuole De Laurentiis. Icardi lo si potrà prendere a fine agosto, quando sia lui che l’Inter avranno verificato che Napoli è la soluzione migliore. E Lozano dopo l’eliminazione del PSV dalla Champions sembra più abbordabile. Difatto dubitare è lecito guardando al passato, ricco di trattative infinite, poi sistematicamente finite male. Magari questa volta sarà diverso, o magari no, sarà la solita solfa. Per adesso la situazione è questa: rispetto all’inizio della scorsa stagione il Napoli appare se non indebolito certamente non rafforzato. Il gap con la Juve, che nel frattempo ha preso De Ligt e compagnia cantando, senza essersi dilatato. Manca ancora un mese alla chiusura del mercato, ma la situazione al momento è questa".
AREANAPOLI

Il parere di Ziliani: "Lozano meglio di James e Pepè per quattro motivi"
"Mio parere personale. Lozano per il Napoli è meglio di James e di Pépé. Per il ruolo che ricopre, per i gol che assicura, per il prezzo (alto ma non altissimo), per il suo valore assoluto". Lo scrive su Twitter il giornalista del Fatto Quotidiano Paolo Ziliani a proposito della trattativa per Lozano, calciatore messicano del Psv che piace tanto al Napoli.
TUTTONAPOLI

Marsiglia, Villas Boas elogia il Napoli: "Squadra forte e preparata, voglio una bolgia al Velodrome"
A margine della presentazione del neo acquisto Alvaro Gonzalez, l’allenatore del Marsiglia Villas Boas ha parlato dell’amichevole contro il Napoli che si giocherà domenica: “Giocheremo contro un avversario molto preparato domenica. Voglio che all’Orange Velodrome ci sia una bella atmosfera. I tifosi possono aspettarsi una squadra competitiva contro una squadra molto forte. Siamo pronti a giocare contro una squadra esperta”.
TUTTONAPOLI

Prosegue la Campagna Abbonamenti 2019/20. Vendite cresciute del 90 per cento rispetto alla stagione 2017/18
Prosegue la  Campagna Abbonamenti del Napoli per il Campionato di Serie A 2019-20.

Confrontando il primo giorno di vendita, rispetto a quello dell'ultima campagna della stagione 2107/18, il dato che emerge è del 90% di incremento degli abbonamenti acquistati.
L’emissione dell’abbonamento sarà consentita a tutti i possessori di Fidelity Card, con
caricamento digitale del titolo. Verrà rilasciato un tagliando segnaposto nominativo con
l’indicazione di settore, fila e posto da conservare e portare sempre con sé allo stadio.

Per consultare il dossier press con tutte le informazioni sui prezzi, le modalità di vendita e i numerosi benefit di cui potranno godere i nuovi abbonati clicca qui
SSCNAPOLI

Clamoroso Bucchioni: "Marotta a Icardi: accetta Napoli o Roma o non giochi! Wanda vuole fargli causa"
Il noto giornalista ed opinionista sportivo ha riferito alcune interessanti indiscrezioni di calciomercato sui club italiani.
Vi proponiamo un estratto dell'editoriale di Enzo Bucchioni per il portale tuttomercatoweb.com: "[...] Icardi ha confermato di voler restare all’Inter e Marotta ha fatto sapere al giocatore che se continuerà a non accettare le offerte che stanno arrivando, comprese quelle del Napoli e della Roma, non sarà inserito nella lista Champions e di fatto sarà fuori anche dalla lista campionato. In che modo vedremo, l’Inter ha intenzione di fare con Icardi quello che il Milan ha fatto con Montolivo. Con le debite proporzioni rispetto al valore dei due giocatori. Wanda Nara ha consultato immediatamente i legali di fiducia, si cerca di capire se ci sono margini per una causa per mobbing".

Bucchioni ha poi aggiunto: "Questa è una storia che ormai da mesi sta facendo morti e feriti, calcisticamente parlando. Per ripicca dopo la vicenda Spalletti-fascia di capitano, Icardi vuole restare all’Inter o andare alla Juve dove l’Inter invece non vuole venderlo. Difficile ipotizzare soluzioni, ma se per Icardi il tempo non manca, lo scambio Lukaku-Dybala in stand by e le operazioni bloccate con il mercato inglese rischiano di fare dei danni [...] Con Dybala la Juve ha deciso di fare plusvalenza, di Dybala la Juve ha deciso di fare a meno e, come sappiamo, vuole indirizzarlo verso il Manchester United per prendere in cambio Lukaku, toglierlo all’Inter e dare una spalla potente a Ronaldo. Il giocatore ha detto no, e i manager del giocatore, però, stanno adottando una strategia per ora vincente, non rifiutano il trasferimento, formalmente non si mettono di traverso, ma hanno chiesto al Manchester un ingaggio monstre, vicino a quello di Pogba, comunque attorno ai dodici milioni netti. Naturalmente su queste basi per gli inglesi è difficile ragionare".
AREANAPOLI

Fedele: "Il Napoli non ha ancora colmato due carenze. In mezzo al campo prenderei uno tra Bakayoko e Nzonzi"
A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Enrico Fedele: “Il Napoli aveva due carenze: centrocampista e attaccante e al momento non sono state colmate. Ho fatto trattative che nessuno conosceva, oggi invece c’è molta più spettacolarità. Quando vuoi realmente un calciatore vai da lui, lo fai firmare e torni. La mia formazione ideale? 4-2-3-1 fatto da Meret in porta, Di Lorenzo o Malcuit, Manolas, Koulibaly e Ghoulam in difesa. Allan e Bakayoko a centrocampo, Callejon, Fabian Ruiz o Zielinksi e Insigne dietro la punta Icardi o Cavani A centrocampo mi piacerebbe uno tra Bakayoko o Nzonzi in attacco invece Icardi o Cavani".
CALCIONAPOLI24

De Grandis consiglia Icardi: "Vai a Napoli e sarai un re, eguaglierai le gesta argentine! Patatrac..."
L'opinionista della redazione di Sky Sport si è rivolto pubblicamente all'attaccante argentino consigliandolo sul suo futuro.
Stefano De Grandis, giornalista ed opinionista di Sky Sport, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni dell'emittente satellitare. Nel corso dello speciale calciomercato sui movimenti caldi delle squadre di Serie A, il cronista si è soffermato in particolar modo sul futuro di Mauro Icardi, ormai sempre più lontano dall'Inter. Queste le sue considerazioni in merito: "Mauro Icardi, nella sua testa, aspetta la Juventus, sperando, per quanto difficile, di restare all'Inter? A Icardi do un consiglio: se la Juventus non ti vuole, vai a Napoli, lì diventi un re. Ammesso che il Napoli ti voglia, puoi essere il re di Napoli e ricalcare le gesta di altri argentini che hanno fatto molto bene in quella piazza".

De Grandis ha poi aggiunto: "L'orgoglio e la voglia di primeggiare dovrebbero avere la meglio sul resto e darti la spinta per rilanciarti al meglio in una piazza che ti dia tanto. L'anno scorso Mauro Icardi ha fatto un ottimo girone d'andata, ma quando è successo il patatrac, ed ha avuto anche fastidi fisici, ecco che è stato messo fuori rosa e la situazione si è complicata. E' un calciatore che prende male le battaglie, non prende di petto il fatto di essere in discordia con gli altri. Dovrebbe cercare un ambiente che lo ami. Al Napoli sarebbe la stella, alla Juventus solo una stella tra tante. Nella piazza partenopea magari si riprende anche emotivamente", ha affermato il giornalista.
AREANAPOLI

Maradona omaggia De Rossi: "Ha riempito la mia anima, quando passa dobbiamo farci il segno della croce"
Il trasferimento di Daniele De Rossi al Boca Juniors ha strappato un sorriso anche a Diego Armando Maradona. Il Pibe de oro, intervenuto ai microfoni di ESPN, ha parlato così dell’arrivo dell’ex capitano della Roma alla “Bombonera”: “Daniele ha riempito la mia anima. È un ragazzo milionario, che potrebbe scegliere qualsiasi posto dove andare a riposarsi. E invece viene qui, al Boca, a vedere la Bombonera, a scegliere l’Argentina. Quando passa De Rossi dobbiamo farci il segno della croce”, ha chiuso Maradona.
TUTTONAPOLI

Chiariello: "Di Lorenzo è un signor terzino. Elmas? Sembra così forte da far dire ad Ancelotti che non serve altro in mediana"
A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Umberto Chiariello: “Quello che siamo stati capaci di fare nel secondo anno di Rafa Benitez è irripetibile perché tanti “purpi” insieme non li prenderemo mai più. Quest’anno abbiamo preso Di Lorenzo che è un signor terzino, Manolas tutti lo conosciamo ed Elmas sembra essere talmente forte da far dire ad Ancelotti che il Napoli non ha bisogno di altro a centrocampo”.
CALCIONAPOLI24

Gifuni: "Higuain tecnicamente perfetto per Ancelotti, col Pipita Napoli competitivo per lo scudetto"
Le recenti voci sul futuro del Pipita hanno acceso il dibattito a Napoli. Secondo i giornalisti RAI l'entourage ha pensato ad un possibile ritorno.
Gianluca Gifuni ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Marte Sport Live, trasmissione di approfondimento sui temi caldi in casa partenopea - e non solo - in onda sulle frequenze di Radio Marte. Queste le sue considerazioni sui movimenti di mercato in entrata del club azzurro in vista della prossima stagione di Serie A: "Gonzalo Higuain sarebbe tecnicamente perfetto per questo Napoli, per il gioco di mister Carlo Ancelotti. Certo, è davvero difficile riprenderlo. La situazione non è semplice, il suo rapporto con i tifosi è diventato sempre più complesso. Con lui sì che sarebbe un Napoli in grado di competere per lo scudetto. Mi fermo qui e non vado oltre, la mia è una semplice analisi dal punto di vista tecnico".

Si ricorda che, proprio in questi giorni, il giornalista ed esperto di mercato di Rai Sport, Paolo Paganini, ha diffuso un'indiscrezione via Twitter: "Meglio subito fare chiarezza ed evitare pseudo scoop. Voce non è trattativa. Su Gonzalo Higuain c’è la Roma, sì, ma lui non è convinto e tramite il fratello/agente Nicolas ha mandato dei segnali per capire se ci fosse la possibilità di tornare a Napoli per giocare la Champions League".
AREANAPOLI

Bagni: "James? Ancelotti ha portato avanti da mesi questa situazione, con Icardi il Napoli potrebbe vincere lo scudetto"
A Radio Kiss Kiss Napoli, durante Radio Goal, è intervenuto l’ex centrocampista del Napoli Salvatore Bagni, rilasciando alcune dichiarazioni:
“Aver fatto parte del ciclo del Napoli di Maradona mi rende orgoglioso per ciò che abbiamo fatto, non avrei dubbi sull’anno più bello della storia del club (ride, ndr). Il Napoli ci ha messo sessantuno anni per vincere lo scudetto, in anni doveva voleva costruire una squadra vincente ed ha preso anno dopo anno calciatori importanti. Una partita vinta o persa può aprire un ciclo? Sì, al Napoli è capitato: pensate alla Champions, spesso è accaduto che chi elimina il Napoli poi vince la competizione. Callejon? Mi ha sorpreso vederlo in un duo di centrocampo, complimenti a José perchè si adatta in tutti i ruoli in cui gioca. James? Ancelotti ha portato avanti da mesi questa situazione, in quel ruolo non abbiamo sentito nomi di altri calciatori bensì degli esterni. Icardi? Con lui il Napoli potrebbe vincere lo scudetto, è un uomo da trenta gol in una squadra offensiva come quella azzurra!”
CALCIONAPOLI24

Corbo: "Paradosso Napoli, le casse della società scoppiano di soldi! Ma ancora non arriva nessuno"
L'esperto giornalista partenopeo nel suo editoriale per l'edizione odierna di Repubblica ha parlato delle vicende del Napoli.
Antonio Corbo nel suo editoriale per l'edizione odierna di Repubblica ha parlato delle vicende del Napoli. Ecco un estratto: "Dopo Manolas, Di Lorenzo, Elmas, James Rodriguez in vista e quel Pepé che sembrava ormai suo De Laurentiis fu sommerso di elogi, di riflesso Ancelotti. File per gli abbonamenti. Tifosi in festa. Non è così. Il Napoli in queste ore piomba nel più adorabile paradosso. Vende otto giocatori, presto liquida anche Verdi e Ounas, scoppia di soldi come le casse continue di una banca in sciopero. Ma chi prenderà davvero, come giocherà, perché Ancelotti promette una squadra sempre più ambiziosa, se la società continua a cedere? Sembrava un piano industriale finalmente lucido e coerente".

"Peccato. Le informazioni delle ultime ore sono deludenti. Di James Rodriguez, richiesto dall’allenatore che lo fa giocare meglio, non si sa nulla. Di Lozano che si immaginava già a Capodichino non ci si ricorda più. Si legge di Icardi: proprio il bomber bollato. Il presidente non si fidava di Wanda Nara e l’allenatore credeva solo in Milik, non era così? Che cosa è cambiato? Voglia di un colpo ad ogni costo? La follia è dei ricchi. E questo Napoli ha troppo soldi in cassa per essere anche saggio", ha aggiunto Corbo.
AREANAPOLI

L'assessore Borriello: "La scelta di giocare fuori casa le prime due è stata del Napoli: noi siamo già pronti per le partite"
Ciro Borriello, assessore allo sport del comune di Napoli, ha parlato ai microfoni di sigonfialarete.it: “Nessuna necessità, il San Paolo è pronto: la scelta di posticipare la prima di campionato in casa è stata societaria, noi siamo già pronti ad ospitare i match, perché no anche un grande campione. Mancano pochi giorni alla conclusione dei lavori, le Universiadi ci hanno consegnato un impianto importante ma resta da definire i bagni, il posizionamento dei sediolini in Curva B, gli spogliatoio. Il Calcio Napoli vuole renderli più affini possibili alla tradizione della squadra”.

Adesso il San Paolo sarà orgoglioso di ospitare top club..
“Real Madrid, Psg, Manchester city hanno già giocato a Napoli, ma sarà ancora più bello e dignitoso ospitarle nel nuovo San Paolo. Vedremo le urna della Champions cosa ci consegneranno, l’impianto adesso dà un colpo d’occhio straordinario, il prato è eccezionale e il resto lo faranno i tifosi e la squadra”.

Novità sui parcheggi?
“Parcheggi sotterranei non saranno ancora agibili, ci sono delle tematiche in proposito da approfondire. Per il resto si procederà con le solite modalità soltanto da attuare”.

Furto dei sediolini
“L’appello è stato lanciato, il San Paolo è casa sua e bisogna assumere comportamenti civili, per i quali i napoletani sono maestri. Sediolini? Stiamo approfondendo, abbiamo interpellato l’unità giudiziaria che ha aperto un’indagine: capiremo le responsabilità di questa sottrazione, anche se si trattasse di regalo sarebbe sbagliato da parte del dipendente dello stadio. Studieremo i provvedimenti adeguati per dare un esempio su come comportarsi, questi comportamenti vanno puniti ma non vogliamo correre il rischio di possedere versioni contrastanti sull’accaduto”.
CALCIONAPOLI24

1 AGOSTO 2019

Montervino: "Allan-Bakayoko offrirebbe un equilibrio incredibile. James? E' l’operazione più semplice per il Napoli da concludere"
A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Francesco Montervino: “Bakayoko è uno di quei giocato che mi piacerebbe vedere a Napoli, il problema è che non credo possa venire. Allan-Bakayoko offrirebbe al Napoli un equilibrio incredibile mentre Icardi garantirebbe un determinato numero di gol. James Rodriguez è l’operazione più semplice per il Napoli da concludere: basta andare dal Real con la somma richieda e fossi in De Laurentiis accontenterei Ancelotti anche perché la squadra manca un giocatore dalle caratteristiche del colombiano. Il Napoli doveva decidere se mandare Tutino o Getano a giocare e probabilmente ha scelto di far crescere in casa propria Gaetano".
CALCIONAPOLI24

Di Marzio: "Il Napoli sul mercato è un diesel, cerca il risparmio e non chiude. I diritti d'immagine..."
L'ex allenatore Gianni Di Marzio, oggi consulente di mercato, ha espresso alcune considerazioni sul club partenopeo.
Gianni Di Marzio, ex allenatore del Napoli e dirigente sportivo, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Marte Sport Live, programma di approfondimento sui temi caldi in casa partenopea - e non solo - in onda sulle frequenze di Radio Marte. Queste le sue considerazioni sui possibili movimenti di mercato del club azzurro in vista della prossima stagione di Serie A: "Purtroppo a Napoli se la cantano troppo, si cerca sempre di mascherare qualcosa nelle operazioni che si fanno. In certe occasioni la dirigenza del Napoli l'ha tirata troppa per le lunghe, finora".

Di Marzio ha poi aggiunto: "C'è sempre margine per chiudere, si possono magari allungare i pagamenti. E' il momento di stringere: serve un buon colpo, qualche campione, e va preso a breve. Il Napoli è un po' lento sul mercato, va a diesel. Si cerca di risparmiare troppo, poi c'è la situazione dei diritti d'immagine e alla fine si pubblicizza troppo il giocatore cercato, talvolta perdendolo. La situazione è latente, non si capisce mai perché non si chiuda per questo o per quel calciatore".
AREANAPOLI

Iezzo: "Il solo Manolas non colma il gap dalla Juve: ADL dovrà fare qualcosa. Icardi non ha la continuità"
L'ex portiere del Napoli, Gennaro Iezzo, è intervenuto alla trasmissione radiofonica di TMW Radio durante 'Stadio Aperto': "Manolas a parte, le mosse del Napoli adesso non fanno alzare l'asticella verso la Juventus, che resta la favorita anche se cambierà mentalità. Qualcosa dovrà fare De Laurentiis, che vorrà accontentare l'allenatore e la piazza. Siamo fiduciosi".

James Rodriguez e Icardi?
"Magari tutti e due, ma non penso possa prenderli entrambi. Le qualità di Icardi non si discutono, è di grandissimo livello. È la punta che finalizza meglio le azioni, ma deve migliorare a livello caratteriale. Non ha la continuità del top player, gli manca solo questa. Dovrebbe anche allontanare le luci dalla sua moglie-agente Wanda, che dovrebbe lasciarlo più tranquillo".

Alla seconda giornata torna Sarri a Napoli...
"Non ci sarà più quel rapporto di una volta, per i napoletani era il condottiero che lottava contro i poteri forti. Sappiamo però che il calcio è cambiato e i professionisti fanno determinate scelte".
CALCIONAPOLI24

Buon compleanno Napoli
Auguri al Calcio Napoli: il club partenopeo compie oggi, 1 agosto, 93 anni.

Gli auguri da
SOLOLASERIEA.IT

Icardi-Napoli, le indiscrezioni si sprecano: casa a Posillipo e ruolo cinematografico per Wanda
Secondo quanto riferisce il Corriere dello Sport il Napoli potrebbe convincere Wanda Nara con una parte cinematografica.
Mauro Icardi resta uno dei nomi più caldi dell'attuale calciomercato, le indiscrezioni sull'argentino si sprecano. Una di queste dice che a Wanda e Maurito sono state già spedite le foto (sia dell’esterno che dell’interno) di una casa a Posillipo che potrebbe ospitarli. Ma De Laurentiis ha una carta in più pronta da mettere sul tavolo. Ovvero una parte in un film per Wanda, cosa che già propose tre anni fa alla moglie-manager dell’argentino. Il cinema potrebbe essere un di più in grado di affascinare Wanda, che tre anni fa fu quella che decise come doveva andare la trattativa. Le altre sono l’ingaggio e i diritti di immagine, che Icardi detiene già per il 50% e che il Napoli potrebbe scegliere di concedergli. Sempre dopo aver trovato, però, un accordo sull’ingaggio.

L’umore di De Laurentiis è stato rovinato dall’affare Pépé, con gli agenti volati a Dimaro per parlare di un affare considerato in dirittura di arrivo e poi saltato per l’ingordigia dei procuratori. E poi c’è lo stallo della trattativa su James Rodriguez. E la necessità di convincere il Psv a lasciare andare via Lozano. La questione Icardi, invece, ha il vantaggio che le parti sono già entrate in contatto tre anni fa e adesso le condizioni per il dialogo sarebbero certo migliori. Va a finire che ci scappi un’altra ipotesi cinematografica e, ciak, sul set compaiano Icardi e signora. A riferirlo è l'edizione odierna del Corriere dello Sport.
AREANAPOLI

Marrucco: "Manca un tassello a questo Napoli. Juve? Icardi è l'ideale ma Lukaku ha un fisico incredibile"
A Radio Marte, nel corso della trasmissione 'Marte Sport Live', è intervenuto Fulvio Marrucco, operatore di mercato
"La punta centrale è il tassello che manca al Napoli anche perchè invocavo un centrocampista, ma sono ottimista dopo aver visto Gaetano in quel ruolo. Icardi sarebbe l'attaccante ideale per la Juve, certamente meglio di Lukaku che però ha una struttura fisica incredibile e nel campionato italiano starebbe alla grande. Poi, in coppa è devastante in certe partite, in altre viene meno completamente.
CALCIONAPOLI24

Dazn, Borghi: "Lozano vale molto ma ci sarebbero da fare ragionamenti sul ruolo nel Napoli..."
A Radio Marte, nel corso di 'Marte Sport Live', è intervenuto Stefano Borghi, giornalista di Dazn: “Lozano è un giovane di prospettiva, ma già affermato a livello europeo: vale molto come giocatore ma ci sarebbero da fare ragionamenti sul ruolo. Lozano è un attaccante e al Napoli occuperebbe il ruolo di Insigne. Pepé? Cifre alte, ma non c'è da sconcertarsi. Il mercato è cambiato. James? È il vero calciatore che oggi sposta gli equilibri al Napoli, Ancelotti lo ha detto chiaramente. Quando però vai a trattare con i grandi club devi chiudere subito. Il tecnico vuole giocare a calcio e quindi chiede James, il presidente vuole Icardi perché lo crede un campione decretato e non sono d'accordo: l'argentino non ha mai giocato un quarto di finale in Europa”.
TUTTONAPOLI

Sconcerti sicuro: "Icardi con Milik sarebbe una coppia devastante"
Mario Sconcerti, editorialista del Corriere della Sera, è intervenuto ai microfoni di tuttomercatoweb. Ecco quanto dichiarato sul Napoli:
"Se Icardi va al Napoli e questo tenesse Milik, formerebbe una coppia devastante. Se dovesse andare al posto di Milik, non guadagnerebbe. Se dovesse andare alla Roma al posto di Dzeko, sarebbe una sostituzione magnifica. In una squadra giovane e di qualità, farebbe bene. Ma quanto ci vorrà per rimetterlo in sesto dopo sei mesi di non gioco? Trovo comunque incredibili che Dzeko non si sposti per 5 milioni di differenza".
CALCIONAPOLI24

Torna ai contenuti