Interviste Azzurre - SOLO LA SERIE A

Vai ai contenuti

Interviste Azzurre

Calcio Napoli

INTERVISTE AZZURRE

ACQUISTATE SU:

INFORMATICA NUSCANA.IT
VENDITA E ASSISTENZA IN TUTTA EUROPA



INTERVISTE AZZURRE

11 AGOSTO 2019

Ancelotti: "Buon primo tempo, poi due gol in fuorigioco hanno cambiato il match. Saremo pronti per l'inizio di stagione"
"Sono soddisfatto di quanto la squadra ha espresso nelle due sfide". Carlo Ancelotti commenta la seconda amichevole col Barca ad Ann Arbor che chiude la tournèe azzurra negli States.

"Il primo tempo lo abbiamo interpretato bene. Poi siamo stati condizionati da due gol subìti in fuorigioco ad inizio ripresa. Di fronte avevamo una grandissima squadra, ovvio che poi abbiano preso il campo. Ma le due reti non regolari hanno cambiato il match"

"Probabilmente eravamo un po' stanchi anche per i carichi di lavoro perchè veniamo da un mese di preparazione intensa. Ma non vedo alcun problema oltre questo"

"Restano buone sensazioni da queste due sfide con il Barcellona e ripartiamo da qua per proseguire la preparazione in vista dell'inizio del campionato".

"Sono fiducioso del lavoro svolto sia in ritiro che nei test internazionali. Abbiamo un gruppo di qualità e sono certo che possiamo disputare un'ottima stagione".

"Ho raccolto ottime indicazioni dai ragazzi e le sensazioni, ribadisco, sono positive nel computo globale. Saremo pronti per il 24 quando inizierà il campionato"
SSCNAPOLI

8 AGOSTO 2019

De Laurentiis: "Koulibaly vale 250 milioni di euro". Il patron azzurro è a caccia di un attaccante: "Seguiamo Lozano da gennaio. Rodriguez? Ha esperienza e ha già lavorato con Ancelotti"
ROMA - Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis dà qualche indicazione sul mercato azzurro, soffermandosi sui nomi degli attaccanti Hirving Lozano, James Rodriguez ed Everton Soares ai microfoni del programma Fuera de Juego di Espn: “Seguiamo Lozano da gennaio scorso, quindi sappiamo esattamente qual è il suo valore – spiega il patron dei partenopei – potrebbe essere un buon giocatore per il Napoli, così come potrebbe esserlo James Rodriguez e altri come il brasiliano Everton. Di Lozano mi piace che è giovane, più di James, per esempio. Ma James ha tanta esperienza e ha lavorato due volte con Ancelotti, dà un altro tipo di garanzie. Se dobbiamo considerare chi è più utile per la squadra io ho un’opinione, il direttore sportivo Giuntoli ne ha un’altra e Ancelotti un’altra ancora. Sono idee personali, per questo non è poi così importante quello che dico io”.

De Laurentiis: "Koulibaly vale 250 milioni"
"Quanto costa Koulibaly? Ha una clausola: 150 milioni di euro. In Inghilterra, lo sapete, possono spendere 93 milioni per un calciatore che al Napoli avrei preso per massimo 25-30, massimo 35 milioni milioni. Allora, se Maguire costa 93 milioni di euro, uno come Koulibaly vale 250 milioni? A questo punto devo pensare questo", ha detto il presidente De Laurentiis.
CDS

Mertens: "La sconfitta col Barça non è un passo indietro, siamo in preparazione. Abbiamo corso e giocato bene"
Dopo la sconfitta contro il Barcellona, l'attaccante del Napoli, Dries Mertens, ha parlato ai microfoni di Sky Sport: "Abbiamo fatto bene, palleggiando e provando a segnare. Purtroppo non abbiamo concretizzato e a volte abbiamo sbagliato anche l'ultimo passaggio., Il Barcellona ha segnato, noi no. Siamo in preparazione, non è assolutamente un passo indietro. Mi sento bene, faceva caldo ma abbiamo corso e giocato bene".
CALCIONAPOLI24

Ancelotti: "Abbiamo creato tanto, partita di personalità"
"La squadra mi è piaciuta, i ragazzi hanno disputato una gara di personalità". Carlo Ancelotti commenta così la sfida contro il Barcellona nel primo atto americano.

"C'è molta soddisfazione, al di là del risultato, perchè abbiamo creato tanto, siamo riusciti a costruire partendo da dietro e le linee di gioco sono state molto ben eseguite".

"Di fronte avevamo un avversario che conosciamo tutti e che ha tantissima qualità. Ma noi siamo stato efficaci e pronti a tenere lo stesso ritmo di palleggio".

"Siamo stati in linea con quello mostrato nelle ultime due amichevoli con Liverpool e Marsiglia".

"Lati negativi non ne trovo a dire il vero. Muovere critiche oggi sarebbe cercare il pelo nell'uovo. Nel computo delle occasioni probabilmente ne abbiamo avute più noi che il Barca. Ribadisco sono molto soddisfatto considerato anche il momento della stagione".

"Adesso giocheremo un'altra partita sabato e siamo fiduciosi di poter fare ancora bene, contro una grandissima squadra"
SSCNAPOLI

De Laurentiis: "Seguiamo Lozano da gennaio, mi piace il fatto che sia giovane! James? Ancelotti una garanzia: io, lui e Giuntoli abbiamo idee diverse..."
Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di ESPN. Il programma Fuera de Juego ne ha pubblicato su Twitter un breve stralcio.

De Laurentiis su Lozano e James
“Stiamo seguendo Lozano dallo scorso gennaio, noi sappiamo esattamente che tipo di giocatore è e che valore ha. Può essere un buon acquisto per il Napoli così come James Rodriguez oppure altri: il brasiliano Everton, o tanti altri.

Quello che mi piace di Lozano è il suo essere giovane a livello d’età, a differenza di James che tuttavia ha maggiore esperienza e ha giocato due volte con Ancelotti. E ciò è una garanzia.

Noi dobbiamo considerare chi può aiutare maggiormente la squadra: io ho una mia idea, Giuntoli ne ha un’altra, Ancelotti un’altra ancora. Il giudizio è molto personale, non importa cosa possa dire io”
CALCIONAPOLI24

6 AGOSTO 2019

Ancelotti: "Contro il Barcellona mi aspetto progressi come quelli visti con Liverpool e Marsiglia"
"Spero che la squadra prosegua anche domani contro il Barcellona il suo momento di crescita". Carlo Ancelotti parla alla vigilia del test contro gli spagnoli in conferenza stampa da Miami:

Mister, cosa si aspetta da questi due incontri ?
"Mi auguro che i ragazzi diano seguito alle prestazioni viste nella gara di Edimburgo con il Liverpool e in quella di Marsiglia di domenica scorsa. Voglio vedere una squadra che scende in campo con coraggio e personalità. Sicuramente saranno due test match impegnativi ed importanti per valutare la nostra condizione fisica."

Nella partita di domani ci sono cose alle quali presterà maggiore attenzione?
"Sappiamo che è una gara difficile, ma quello che vorrei vedere in campo domani è solo lo spirito con il quale affronteremo avversari di gran livello come il Barcellona"

Che significa affrontare ora  il Barca, una squadra che può vincere la Champions?
"Il Barcellona è sempre stata una squadra competitiva, una squadra organizzata con ottimi giocatori. Ogni anno può lottare per arrivare fino in fondo. Per noi sarà certamente un test di spessore"

Come cambia il Barcellona con o senza Messi?
"Messi è un giocatore importante, un fuoriclasse che può cambiare sempre la partita. Senza Messi perderanno un po' di qualità ma hanno giocatori importanti in ogni reparto, senza di lui Valverde avrà l'opportunità di provare qualcosa di diverso".

Ritiene importanti le valutazioni che può trarre da queste amichevoli internazionali?
"Abbiamo fatto un ritiro lungo in cui ci siamo preparati bene. Venire a Miami è stata una nostra decisione, credo che dopo un lungo periodo di preparazione è importante confrontarsi con squadre importanti e di gran livello internazionale."

La Serie A si sta rinforzando, molte squadre hanno fatto acquisti importanti, che campionato immagina?
"La Serie A sta aumentando sempre più il proprio livello e il proprio spessore grazie ad un importante rinnovamento. Ci sono diverse squadre che si sono rinforzate ed hanno acquistato giocatori di qualità proprio per ridurre il gap con la Juventus e questo porterà sicuramente ad un campionato molto competitivo ed equilibrato."
SSCNAPOLI

Cellejon: "Vogliamo dimostrare il nostro valore anche contro il Barcellona"
"Stiamo bene e vogliamo dimostrare il nostro valore anche contro il Barcellona". Josè Callejon, al fianco di Carlo Ancelotti, annuncia la sfida con i catalani

"Affrontare una squadra di questo calibro è sempre stimolante. Certamente è una amichevole ma siamo su alti livelli di calcio internazionale e vogliamo essere all'altezza della sfida"

Che Napoli si sta prospettando per la prossima stagione?
"Da parecchi anni il Napoli ha dimostrato di essere competitivo.  Noi cerchiamo di dare sempre il massimo. Manca davvero poco a questa società per vincere qualcosa quindi ci impegneremo come sempre per fare meglio della scorsa stagione."

Che partita ti aspetti domani?
"E' una gara importante, così come quelle appena disputate con Marsiglia e Liverpool. Vogliamo fare bene e confrontarci con una grande squadra come il Barcellona anche per capire il nostro livello di crescita."
SSCNAPOLI

Zielinski: "Vogliamo ridurre il gap dalla Juve. Elmas? E' molto bravo, ma potrebbero arrivare altri colpi importanti. Su Ancelotti e il rinnovo..."
Calcio Napoli, Piotr Zielinski ha parato ai microfoni di Sky dal ritiro americano di Miami

Ultime calcio Napoli. Piotr Zielinski, centrocampista del Napoli, ha parlato dal ritiro di Miami a Sky Sport 24, alla vigilia della doppia sfida amichevole contro il Barcellona:
“Spero che questo sia il mio Napoli più forte, sono arrivati giocatori che hanno già dato il loro contributo, potrebbero arrivare altri pezzi molto importanti per essere ancora piu’ competitivi. Spero che il gap con la Juve non sia come lo scorso anno, vogliamo fare meglio e combattere fino alla fine. Quest’anno vogliamo fare meglio e combattere con loro fino alla fine. Ma nella corsa scudetto ci saranno anche altre squadre che lotteranno. Inter, Milan e Roma si sono rinforzate. Il campionato sarà sicuramente più interessante rispetto all’anno scorso. Noi abbiamo una rosa molto competitiva e vogliamo arrivare fino in fondo.

Elmas? E' molto bravo, ci darà una mano a centrocampo. Io leader? Ne abbiamo tanti, spero di fare il meglio. Ancelotti? Abbiamo un allenatore che è un maestro e quest’anno può essere l’anno buono. Non ho problemi con lui, può farmi giocare dove vuole. Cerco sempre di dare il massimo, sia da esterno che da trequartista che da centrocampista. Rinnovo? Se ne sta occupando il mio procuratore. È una cosa che non mi riguarda”.
CALCIONAPOLI24

5 AGOSTO 2019

De Laurentiis: "Mercato? Ancelotti ci ha dato indicazioni. C'è chi vorrebbe comprassimo James, Lozano e Icardi: magari c'è qualcuno che non avete ancora scoperto..."
Ultime notizie di mercato del calcio Napoli - Aurelio De Laurentiis parla di calciomercato. James Rodriguez, Icardi, Lozano e tanti altri nomi, ma potrebbe esserci un altro nome a sorpresa non scoperto

Ultimissime calcio Napoli - Mauro Icardi, James Rodriguez, Hirving Lozano e Romelu Lukaku: negli ultimi giorni si parla molto del mercato in entrata per il Napoli, e a togliere le castagne dal fuoco ci pensa il presidente del club azzurro Aurelio De Laurentiis, che in occasione di Olympique Marsiglia-Napoli torna a parlare. L'edizione odierna del Corriere dello Sport riporta le sue dichiarazioni.

De Laurentiis
De Laurentiis torna a a parlare di calciomercato: Icardi, James Rodriguez, Lozano e Lukaku

«Mercato? Qualcun altro che stiamo valutando e che magari non avete ancora scoperto. Ma diciamoci la verità: Ancelotti ci ha dato indirizzi precisi sui quali ci stiamo muovendo. Ma al di là di James, di Lozano e di Icardi, stiamo riflettendo pure su profili diversi. C’è chi vorrebbe li comprassimo tutti, facendo un gran torto ai calciatori che abbiamo: io ne vorrei 10 di Mertens, 20 di Insigne, 30 di Milik, 40 di Allan, 50 di Zielinski e di Koulibaly e di Manolas. E adesso aspettate Gaetano, vedrete di cosa sarà capace: noi non lo cediamo, perché è in grado di fare cose sensazionali»
CALCIONAPOLI

Gaetano:”Un sogno sfidare il Barcellona”
Gianluca Gaetano, buon protagonista della sfida al Marsiglia, parla così ai microfoni di Sky Sport: “Stiamo facendo un ottimo lavoro, grazie alle cose fatte in allenamento che riportiamo in partita. Sono napoletano e darò sempre tutto per questa maglia. Emozione? Per me è incredibile, lo scorso anno giocavo in Primavera, ora sfido il Barcellona di Suarez e Messi”.
PIANETANAPOLI

4 AGOSTO 2019

Ancelotti: "Buona prova in un test che non sembrava una amichevole"
E' stata una buona prova di carattere in test duro". Carlo Ancelotti commenta il successo del Napoli a Marsiglia.

"Abbiamo giocato in un clima molto caldo e la gara, a dire il vero, ha conservato il carattere di una partita vera, non certo con l'intensità di una amichevole"

"Il Velodrome è uno stadio che fa sentire la sua pressione e devo dire che la squadra ha risposto bene".

"Abbiamo giocato contro un avversario che ha una ottima organizzazione e che può mettere sotto chiunque soprattutto in casa".

"Noi siamo stati bravi a tenere il confronto e a rispondere con ritmo alto. Il successo credo sia legittimo, anche se siamo ancora in una fase di preparazione".

"Loro hanno un allenatore che stimo tanto ed ero certo che avrebbero giocato una partita di grande intensità. Noi abbiamo dato segnali positivi per certi versi e meno positivi per altri".

"In generale però stiamo crescendo, ci sono cose molto buone mostrate ma anche alcuni aspetti da limare e migliorare"

"Sono soddisfatto in generale della prestazione. Un buon test contro un avversario più avanti di preparazione"
SSCNAPOLI

2 AGOSTO 2019

Manolas: "Quando il Napoli ha chiamato ho informato tutti, ma ho preso io subito la decisione! Ringrazio i tifosi per l'accoglienza, voglio ripagarli. Mi ispiro a..."
Ultimissime calcio Napoli - Kostas Manolas intervistato dai canali social della SSC Napoli su YouTube. Il difensore parla della scelta di Napoli e della vita privata

Kostas Manolas, difensore del Napoli, è stato intervistato dal canale social YouTube della SSC Napoli. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24:
"Sono un uomo tranquillo. Sono nato ad Atene ma sono di Naxos. Sono molto orgoglioso di essere Greco, quello che mi lega a Naxos sono i primi 16 anni vissuti lì della mia vita. Quando finirò la carriera andrò a vivere lì con la mia famiglia, è un paradiso.

Mi sono ispirato a mio zio per diventare calciatore Steilos Manolas, è stato il miglior difensore per me. Ha fatto 20 anni di carriera all'AEK Atena, è stato sempre vicino a me e lo ringrazierò sempre per avermi aiutato.

Ho un grandissimo rapporto con mio padre, mia madre, mio fratello, mia moglie, mio zio e tutti. E' molto importante per ogni atleta essere vicino alla propria famiglia, sono sempre utili i consigli di tutti. A Inizio carriera avevo vicino mio padre, mia madre, mio zio che mi hanno sempre aiutato nelle scelte e li ringrazierò molto.

Nel tempo libero sono sempre a casa con la mia famiglia e i miei bimbi. Non mi piace uscire molto, a casa ho tutto con mia moglie che cucina e i miei figli. Quando ho tempo libero voglio recuperare il tempo con loro, quando sei calciatore devi sempre restare concentrato sul proprio lavoro. Guardo tanto calcio, con gli amici gioco a ping pong.

Quando mi ha chiamato il Napoli ho informato tutti, sono molto aperto. Ho avvisato la mia famiglia, ma poi la decisione è mia perchè è mia la carriera. Il primo impatto con i tifosi è stato a Dimaro, quando sono entrato in campo e ho visto tutti alzarsi in piedi gridando il mio nome...ringrazio i tifosi e farò di tutto per ripagarli per la grande accoglienza".
CALCIONAPOLI24

Younes: "Il Napoli ha tre fenomeni! Ancelotti è un padre per noi. Voglio vincere qualche trofeo"
Amin Younes, attaccante esterno del Napoli, nella sua intervista per Sport Bild, si è soffermato, tra le altre cose, sui suoi obiettivi.
L'attaccante esterno del Napoli, Amin Younes, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso di una intervista a Sport Bild soffermandosi, tra le altre cose, sul suo momento e sulle prospettive per il futuro. Ecco le sue parole: "Il mio grande desiderio, al momento, è quello di migliorare come calciatore e di affermarmi con la maglia del Napoli. Voglio migliorare in zona goal, segnare tante reti e, allo stesso tempo, portare a casa anche qualche trofeo nella prossima stagione".

Amin Younes ha poi aggiunto: "Sono fortunato perché gioco in un grande club. Davanti a me ho giocatori formidabili come Mertens, Insigne e Callejon. Ho fatto intravedere le mie qualità nell'ultima stagione, spero di fare sempre meglio. Ancelotti è come una figura paterna per noi, insieme al figlio Davide ha creato una bella atmosfera nel gruppo. Perché non sono arrivato subito al Napoli?  Ci sono stati dei fraintendimenti. Voglio tornare in Nazionale".
AREANAPOLI

Torna ai contenuti