Calciomercato Napoli - SOLO LA SERIE A

Home Page
Vai ai contenuti

Calciomercato Napoli

Calcio Napoli

CALCIOMERCATO NAPOLI

ACQUISTATE SU:

INFORMATICA NUSCANA.IT
VENDITA E ASSISTENZA IN TUTTA EUROPA

INFORMATICA NUSCANA offre il servizio di assistenza e consulenza informatica per Privati, Aziende, Enti Pubblici; qualsiasi problema abbia il vostro pc noi troveremo "sempre" la soluzione per risolverlo. Effettuiamo riparazioni hardware e ottimizzazioni software per qualsiasi tipo di bisogno. I nostri servizi di assistenza spaziano in una vasta gamma di tipologie, come la riparazione del pc, all' aggiornamento dell'harware (processore, memoria, scheda madre ecc), installazione di nuove applicazioni, l'ottimizzazione del sistema, Recupero Dati (anche in casi estremi di malfunzionamento), P.E.C., Firma Digitale con CNS  e SPID, collegamenti ad internet, installazioni di reti domestiche o per uffici, installazioni sistemi operativi, ripulitura da virus e malware senza farvi perdere neppure un file e tutto quello che riguarda il mondo dei personal computer, Videosorveglianza con telecamere a circuito chiuso e wifi con consultazione anche tramite internet e/o sul vostro smartphone. A vostra disposizione oltre al servizio a domicilio, offriamo anche la Teleassistenza Remota per problemi di Virus e Windows. Realizziamo anche siti statici e dinamici per tutte le tasche per Privati ed Aziende con ottimizzazione per i motori di ricerca. Inoltre siamo Partner SkyDsl e per i clienti che non hanno copertura ADSL, vi facciamo "piombare" dal cielo il segnale (servizio offerto in tutta Italia). Questi sono solo alcuni dei servizi che offriamo.

CALCIOMERCATO NAPOLI

25 MAGGIO 2018

Sky, Modugno: "Ora quattro acquisti di spessore, ecco i nomi. Due azzurri verso la cessione"
Francesco Modugno, giornalista Sky, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: "Mi aspetto una campagna acquisti di spessore, ma condizionata anche dal mercato in uscita. Da quello che sono riuscito a capire l'idea è quella di trattenere quanti più giocatori è possibile. Posso immaginare Jorginho direzione Manchester City e Hamsik direzione Cina, poi per il resto c'è da vedere. Ancelotti spera di trattenere tutti i calciatori con la clausola, soprattutto Dries Mertens. Portiere? Ai nomi di Rui Patricio e Leno va aggiunto Areola. Poi bisogna prendere un terzino, un centrocampista centrale ed un esterno alto. Per quest'ultimo ruolo piacciono Chiesa, Suso e Verdi".
TUTOTNAPOLI

Gazzetta - Napoli, suggestione Benzema! De Laurentiis non si pone limiti e va all’assalto
Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis non si pone limiti e va all’assalto dei big graditi al nuovo tecnico Carlo Ancelotti. L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport fa il nome dell'attaccante franco-algerino del Real Madrid Karim Benzema.

SUGGESTIONE BENZEMA
"L’attaccante del Real Madrid è stato uno dei punti di forza della squadra allenata da Carlo Ancelotti. Quest’anno, però, non è stato titolare, spesso è subentrato dalla panchina riuscendo a mettere insieme, comunque, 32 presenze e soltanto 5 gol in Liga, il suo minimo storico nei 9 anni madrilisti. Il suo contratto scade nel giugno 2021 e la valutazione del cartellino si aggira intorno ai 50 milioni di euro. Una cifra che andrà rivista, appunto, dopo il rendimento poco convincente nella stagione appena conclusa"
CALCIONAPOLI24

Hamsik riflette sull'offerta choc dalla Cina, ADL prepara il colpo Vidal
L'offerta che lo Shandong, il club cinese in cui gioca Pellè che sta seguendo Marek Hamsik, è di quelle a cui è quasi impossibile dire di no: la proposta di contratto è da 12 milioni a stagione per i prossimi tre anni, secondo l'edizione odierna della Gazzetta dello Sport, che scrive: "Una proposta allettante, sulla quale sta riflettendo parecchio il centrocampista della Nazionale slovacca". Nel caso in cui il capitano dovesse decidere di dire sì alla Cina, sarebbe ancora più concreta la possibilità di un assalto ad Arturo Vidal, 31enne del Bayern Monaco, con una valutazione che si aggira intorno ai 25 milioni.
TUTTONAPOLI

24 MAGGIO 2018

«Sarri al Chelsea libera David Luiz al Napoli». Indiscrezione di calciomercato dei tabloid inglesi: De Laurentiis avrebbe chiesto il difensore per far partire l'allenatore
LONDRA - Tra Maurizio Sarri e il Chelsea c'è di mezzo David Luiz, che Aurelio De Laurentiis ha chiesto dal club inglese come contropartita tecnica: lo rivela il Daily Express. Nonostante l'arrivo di Carlo Ancelotti, Sarri resta sotto contratto con il Napoli, che pretende il pagamento della clausola rescissoria (circa otto milioni di euro) per liberarlo. Ma la rescissione del contratto diverrebbe automatica qualora il Chelsea cedesse a titolo gratuito il difensore brasiliano. Secondo il tabloid inglese è stato lo stesso Ancelotti ad indicare David Luiz come prima pedina per rinforzare la difesa azzurra. David Luiz Moreira Marinho, conosciuto come David Luiz, ha 31 anni ed è un difensore centrale capace di giocare anche come centrocampista davanti alla difesa. Nell'estate del 2016 è tornato al Chelsea, dopo due stagioni in Francia al Psg. Aveva già giocato dal 2011 al 2014 con i Blues, che lo avevano acquistato dal Benfica. In carriera ha vinto una Champions League, una Europa League, uno scudetto e due coppe d’Inghilterra con il Chelsea, un campionato e due coppa di Lega portoghese con il Benfica, due campionati, tre supercoppe francesi, due coppe di lega e due coppe di Francia con il Psg. Con la Nazionale brasiliana ha vinto un sudamericano U20 e una Confederations Cup.
CDS

Pedullà: “Suso priorità di Ancelotti, sondaggio per Kluivert”
Ultissimissime di mercato di Alfredo Pedullà sul mercato in entrata del Napoli: “Non è che Suso ha approfittato del momento negativo del Mmilan per andar via. C’è una clausola e per Ancelotti è una priorita. Sondaggio Napoli per Kluibert dell’Ajax, ma Roma avanti”
PIANETANAPOLI

CdS - Cinque colpi per un super Napoli: ecco tutta la lista mercato stilata da Ancelotti
Un super Napoli. E' quello che Aurelio De Laurentiis ha intenzione di mettere a disposizione di Carlo Ancelotti per dare l'assalto allo scudetto. Sono cinque i colpi di mercato che il presidente ed il nuovo allenatore del Napoli hanno concordato per questa estate come si legge sul Corriere dello Sport.

PORTIERE
In vantaggio su tutti resta Rui Patricio, ma nelle ultime ore sta prendendo quota anche la pista che porta a Bernd Leno del Bayer Leverkusen. Tuttavia in pole resta sempre il portiere dello Sporting Lisbona che potrebbe anche arrivare da svincolato per i problemi avuti con il suo attuale club dopo l'aggressione dei tifosi.

DIFENSORE
Sono tre gli identikit che il Napoli sta valutando in queste ore. A destra si cerca un giocatore che possa mettersi in competizione con Hysaj. I nomi sono quelli di Kimmich del Bayern e di Toljan. Poi c'è David Luiz del Chelsea.

CENTROCAMPISTA
Sono due i nomi in corsa. Il primo è quello di Arturo Vidal che già in passato fu vicino al Napoli prima però di sposare il progetto Juve. L'altro nome è Renato Sanches. Proprio ieri in esclusiva vi avevamo parlato che Jorge Mendes aveva proposto il classe 1997 al Napoli. Renato Sanches è di proprietà del Bayern, ma nell'ultimo anno ha gicato in prestito allo Swansea.

ATTACCO
Ancelotti è in cerca al momento di un'ala forte nell'uno contro uno. I tre nomi sul taccuino sono: Federico Chiesa, Denis Suarez e Suso.
CALCIONAPOLI24

Marchetti: "Ancelotti sbarca a Napoli, sette obiettivi di mercato: Balotelli, Benzema, Boateng..."
Luca Marchetti, giornalista di SKY, nel suo editoriale per Tuttomercatoweb.com, ha analizzato il mercato del club azzurro dopo l'arrivo di Ancelotti.

Ancelotti sbarca ufficialmente a Napoli. 3 anni di contratto a circa 5 milioni di euro. Con il suo staff al completo e con una gran voglia di tornare ad essere protagonista nel nostro campionato. Il presidente De Laurentiis ha fatto un grande colpo, ha riportato in Italia un grandissimo allenatore, uno dei più vincenti della storia del calcio. Ha certificato che il progetto Napoli continua, anzi si rilancia con forza.
Ancelotti significa che il Napoli punta alla vittoria in campionato, ha capito, il presidente, che è il momento di fare lo sforzo maggiore con il Napoli in crescita e la Juve che sarà costretta a far ripartire il proprio ciclo. Quello di cui aveva paura Sarri (dover ripartire di nuovo) è stato completamente ribaltato. Il Napoli ora si rilancia con un rinnovato entusiasmo sia della piazza, che presidenziale. Ancelotti sarà un catalizzatore di giocatori, sarà la garanzia del progetto. Con tanti saluti a Sarri, in tutti i sensi. Che ora si ritrova praticamente senza clausola, esonerato dal Napoli. E chi lo vuole ora dovrà trattare non solo con lui ma anche con De Laurentiis.

Lo Zenit lo farà anche se lui, nonostante tutto, non sarebbe ancora convinto. Sullo sfondo c'è sempre l'ipotesi Chelsea (addirittura si parla di un imminente viaggio a Londra di Sarri). Ma qui la situazione è complessa: perché Conte non molla, per licenziarlo il Chelsea dovrebbe spendere troppo e comunque ci sarebbe la concorrenza di Luis Enrique. Quindi bisognerà aspettare come bisognerà aspettare per capire bene gli obiettivi di Ancelotti. I primi nomi che girano sono i "suoi" giocatori. Vidal, David Luiz, Benzema, più Seri, Balotelli, Boateng. E naturalmente Leno per sostituire Reina. Di sicuro il mercato del Napoli alzerà l’asticella proprio per proseguire quel processo di crescita che con Ancelotti ha di fatto scalato l’ultimo gradino, almeno in Italia. De Laurentiis, come già successo in passato, in un momento che poteva essere di difficoltà, ha dimostrato di avere le idee giuste  per proseguire il suo cammino. Come abbiamo avuto modo di dire anche in passato: ogni cambio di allenatore che sembrava disastroso per la società si è dimostrato invece un nuovo passo in avanti per il Napoli come società e come squadra.
Fonte: Luca Marchetti per Tuttomercatoweb
AREANAPOLI

Kiss Kiss - Nome nuovo per il centrocampo: il '96 del Real Ceballos nella lista di ADL per Ancelotti
Diego De Luca, giornalista di Radio Kiss Kiss Napoli, ha rivelato le ultime nel corso della trasmissione Radio Goal: "Arrivano confere per Seri, ma il nome nuovo che abbiamo appena raccolto è quello di Dani Ceballos, centrocampista classe 1996. Il giocatore al Real Madrid con Zidane ha giocato poco e pare che sia sulla lista dei calciatori che De Laurentiis vuole regalare ad Ancelotti".
TUTTONAPOLI

23 MAGGIO 2018

SKY - Ancelotti ha chiesto la conferma di tre calciatori al Napoli, in primis Koulibaly!
Il giornalista della nota emittente satellitare ha fatto il punto sulla strategia del club azzurro in vista della prossima stagione.

Massimo Ugolini, giornalista Sky, ha riportato direttamente da Roma, le ultime notizie sull'approdo di Ancelotti al Napoli "E' molto entusiasta e convinto del nuovo progetto Carlo Ancelotti. Dovrebbe esserci un ingaggio molto cospicuo per durata triennale. Con Giuntoli oggi si sono cominciate a tracciare le linee guida in chiave mercato per la prossima stagione agonistica".

"Koulibaly, Insigne e Zielinski sono i tre punti fermi del progetto del nuovo allenatore del Napoli che ha chiesto la loro conferma. E' uno dei primi tecnici del mondo, ha vinto ovunque e il suo arrivo è incredibile per tutto l'ambiente napoletano".
AREANAPOLI

Ufficiale: Carlo Ancelotti nuovo allenatore del Napoli
Il Calcio Napoli è lieto di annunciare di aver definito un accordo con l’allenatore Carlo Ancelotti avente ad oggetto la guida tecnica della Prima squadra per le prossime tre stagioni e quindi a partire dal 2018-2019.



- LA SCHEDA -

Carlo Ancelotti è nato il 10 giugno del 1959 a Reggiolo.



Da allenatore, dopo aver iniziato nello staff tecnico della nazionale dal 1992 al 1995, ha allenato, in Italia, la Reggiana, il Parma, la Juventus ed il Milan. Di seguito è stato sulle panchine di Chelsea, Paris Saint Germain, Real Madrid e Bayern Monaco.

Ha vinto quattro campionati: con Milan (2004), Chelsea (2010), Paris Saint Germain (2013) e Bayern Monaco (2017).

Sono 8 i trofei vinti in campo internazionale:
2 Champions League con il Milan (2002/2003; 2006/2007), una Champions League con il Real Madrid (2013/2014).
2 Mondiali per Club: Milan (2007), Real Madrid (2014).
3 Supercoppe europee: Milan (2003 e 2007), Real Madrid (2014)

In più in bacheca vanta anche sette coppe nazionali: la coppa Italia con il Milan-2003, la supercoppa italiana con il Milan-2004, la Community Shield con il Chelsea-2009, la coppa di Inghilterra con il Chelsea-2010, la coppa di Spagna con il Real Madrid-2014 e due supercoppe di Germania con il Bayern, nel 2016 e 2017.
Tra i tanti premi ricevuti ci sono anche due panchine d’oro, nel 2003 e nel 2004, ed una panchina d’oro speciale, nel 2017.
SSCNAPOLI

Rai - Napoli-Ancelotti, il tecnico ha chiesto l'incedibilità di 5 azzurri: crede tantissimo in Milik
Carlo Ancelotti ha già discusso col Napoli anche del progetto tecnico. Secondo quanto riferito da Ciro Venerato della Rai nel corso di Televomero, il tecnico ha posto come condizione l'incedibilità di giocatori per lui fondamentali: Koulibaly, Albiol, Insigne, Callejon e Milik su cui crede moltissimo. Sul mercato sicuro l'intervento per altri due esterni offensivi.
TUTTONAPOLI

IL GIORNALE - Ancelotti parlerà con Pirlo: lo vuole come suo vice a Napoli!
Il futuro dell'ex calciatore della Juventus e della Nazionale Italiana potrebbe inaspettatamente tingersi d'azzurro.

L'indiscrezione è di quelle importanti e destinate inevitabilmente a fare rumore. A riportarla è Il Giornale. Secondo quanto riferito dal noto quotidiano, nel futuro di Andrea Pirlo potrebbe inaspettatamente esserci il Napoli.

L'ex centrocampista di Brescia, Inter, Milan e Juventus, appena ritiratosi dal calcio giocato dopo l'esperienza nei New York City, potrebbe presto essere contattato da Carlo Ancelotti che, in virtù dell'ottimo rapporto professionale ed umano tra i due, starebbe pensando di offrirgli il ruolo di suo vice sulla panchina partenopea.
AREANAPOLI

Per Ancelotti arriva l’accordo, triennale a 5 Mln !
Aurelio De Laurentiis e Carlo Ancelotti stanno per suggellare l’accordo che legherà l’allenatore ex-Milan e Real Madrid al Napoli.
Dopo l’ipotesi di un biennale, le parti stanno per definire l’accordo intorno ai 5 milioni per tre anni di contratto.
PIANETANAPOLI

Napoli, incontro a Roma tra Ancelotti e Aurelio De Laurentiis. Il tecnico a cena dal presidente: c'è anche l'ad Chiavelli. E spuntano le idee Vidal e Suso
ROMA - Carlo Ancelotti tre ore faccia a faccia con Aurelio De Laurentiis a Roma. Il presidente del Napoli ha incontrato in serata l'ex allenatore del Bayern Monaco per presentare il suo progetto al tecnico che potrebbe scegliere di tornare ad allenare in Italia. Abbiamo seguito l'incontro nella sede della Filmauro, a due passi dal Quirinale, con la diretta curata dai nostri inviati Davide Palliggiano e Patrizio Cacciari.

ORE 00.25 CONCLUSO L'INCONTRO - Si è chiuso dopo quasi tre ore l'incontro fra De Laurentiis e Ancelotti, che ha lasciato la sede della Filmauro a bordo di un'auto scura probabilmente messa a disposizione dal presidente azzurro (il tecnico era arrivato in taxi insieme alla compagna)

ORE 00.23 LASCIANO LA FILMAURO I FIGLI DI DE LAURENTIIS - Hanno lasciato la sede dell'incontro i figli del presidente del Napoli, Luigi e Edoardo De Laurentiis, e l'amministratore delegato Chiavelli.

00.15 - L'INCONTRO PROSEGUE - Erano solo un falso allarme i movimenti delle auto davanti casa De Laurentiis. L'incontro fra il presidente del Napoli e Ancelotti va avanti ormai da quasi tre ore. Intanto a Roma si è scatenato un vero e proprio temporale.

23.50 - SPUNTA ANCHE SUSO - Si fa caldissima per il Napoli anche la pista Suso, che ha una clausola di 38 milioni con il Milan. Sarà Ancelotti, se accetterà la panchina del Napoli, a dare il via libera all'eventuale acquisto, con il giocatore spagnolo che sembra pronto a dire sì.

23.45 - EMERY ALL'ARSENAL - Viene ufficializzato dal sito di Emery, intanto, il suo approdo all'Arsenal. La squadra inglese era una delle pretendenti ad Ancelotti che a questo punto sembra pronto per il Napoli.

23.35 - MOVIMENTI IN USCITA - L'incontro potrebbe essere arrivato alla conclusione: una macchina di lusso è pronta a partira davanti al portone di uscita di casa De Laurentiis. Intanto una pioggia intensa ha sorpreso i tanti giornalisti e i tanti tifosi presenti.

23.25 - VIDEO: I RETROSCENA DELL'INCONTRO - I nostri inviati Davide Palliggiano ed Ettore Intorcia ci raccontano tutti i retroscena del vertice in corso a casa di De Laurentiis.

23.10 - L'INCONTRO FA IL GIRO D'EUROPA - Mentre il vertice fra De Laurentiis e Ancelotti va avanti da più di un'ora e mezza, la notizia ha già fatto il giro d'Europa trovando spazio sui principali siti sportivi in Spagna, Francia e Germania.

23.00 - ANCELOTTI, UN PALMARES RECORD - Carlo Ancelotti ha vinto di tutto da allenatore. Ripercorriamo la sua carriera ricca di successi per scoprire il suo palmares da record: ecco tutti i trofei vinti da Ancelotti.

22.50 - ARRIVANO I PRIMI TIFOSI - Davanti a casa De Laurentiis sono arrivati i primi tifosi del Napoli, curiosi ed entusiasti dell'eventuale arrivo di Ancelotti sulla panchina azzurra.

22.30 - TANTI GIORNALISTI PRESENTI - Sono ormai tanti i giornalisti presenti davanti alla sede della Filmauro, con diverse troupe televisive che hanno allestito i collegamenti in diretta. L'incontro va avanti in una cornice suggestiva, con una vista magnifica sul centro di Roma.

22.15 SPUNTA VIDAL - C'è molta curiosità sui rinforzi che potrebbe chiedere Ancelotti a De Laurentiis per il nuovo Napoli: di sicuro ieri sera il tecnico è stato visto a lungo parlare con Vidal a San Siro, in occasione della partita di addio di Pirlo. Il cileno, ex Juve, è in uscita dal Bayern e potrebbe essere una delle prime idee per il mercato estivo.

21.30 - L'ARRIVO - L'ex allenatore del Bayern Monaco è arrivato in taxi, insieme alla sua compagna, in pieno centro a Roma, dove ad attenderlo c'era il numero uno azzurro, rientrato poco prima dalla riunione della Lega a Milano, il figlio Luigi e l'amministratore delegato Chiavelli. Nel pomeriggio erano arrivate le prime indiscrezioni sulla trattativa calda fra Ancelotti e la società partenopea, che sembrava poter saltare solo in caso di eventuale conferma di Sarri. In serata l'accelerazione, con l'invito a cena di De Laurentiis che potrebbe cambiare la storia del Napoli.
Davide Palliggiano e Patrizio Cacciari
CDS

Gazzetta - C'è Carletto! ADL non esonera Sarri, senza gli 8mln gli impedirà di trovare subito squadra
C'è l'intesa con Aurelio De Laurentiis che però non intende esonerare Maurizio Sarri, nonostante una clausola gli permetta di congedarlo con una misera penale di 500 mila euro. E' quanto scrive la Gazzetta dello Sport evidenziando che il presidente è disposto a continuare a pagargli lo stipendio da 1,4mln di euro. Il motivo? Impedirgli di trovare subito un’altra collocazione - si legge -, ben sapendo che lo Zenit aveva messo gli occhi su di lui, ma soprattutto a evitargli prospettive in divenire nel nostro campionato. In tal modo avrebbe sempre la possibilità di chiedere un risarcimento per liberarlo: magari quegli 8 milioni previsti nella famosa clausola in scadenza il 31 maggio.
AREANAPOLI

22 MAGGIO 2018

CorrSport - Napoli su Vidal, può essere il primo acquisto dell'era Ancelotti
Carlo Ancelotti è arrivato in tax alla Filmauro, insieme alla sua compagna, in pieno centro a Roma, dove ad attenderlo c'era il numero uno azzurro, rientrato poco prima dalla riunione della Lega a Milano, il figlio Luigi e l'amministratore delegato Chiavelli. Nel pomeriggio erano arrivate le prime indiscrezioni sulla trattativa calda fra Ancelotti e la società partenopea, che sembrava poter saltare solo in caso di eventuale conferma di Sarri. In serata l'accelerazione, con l'invito a cena di De Laurentiis che potrebbe cambiare la storia del Napoli.

C'è molta curiosità sui rinforzi che potrebbe chiedere Ancelotti a De Laurentiis per il nuovo Napoli: di sicuro ieri sera il tecnico è stato visto a lungo parlare con Arturo Vidal a San Siro, in occasione della partita di addio di Pirlo. Il cileno, ex Juve, è in uscita dal Bayern e potrebbe essere una delle prime idee per il mercato estivo.
fonte : corrieredellosport.it
CALCIONAPOLI24

SPORTITALIA - Napoli scatenato: non solo Ancelotti, a breve l'annuncio del primo acquisto!
De Laurentiis inarrestabile, dopo aver quasi chiuso la trattativa con Ancelotti potrebbe presto annunciare anche il primo acquisto.
Michele Criscitiello, giornalista e conduttore di Sportitalia, ha annunciato l'imminente accordo tra il Napoli e Carlo Ancelotti che dovrebbe sostituire a breve Maurizio Sarri. Ma il club di De Laurentiis sembra scatenato. Ecco le parole di Criscitiello: "Il primo acquisto dell’era Ancelotti, probabilmente, sarà Rui Patricio: l’operazione è stata ormai definita e mancano pochi dettagli per la sua chiusura”.
Sarà dunque il portoghese l'erede di Pepe Reina. Ancelotti, a quanto pare, potrebbe chiedere presto anche un bomber e un difensore: i nomi più gettonati sono Benzema e David Luiz.
AREANAPOLI

Sportitalia - Suso, c’è già il sì al Napoli! La clausola vale anche per l'Italia: ADL pronto ad approfittarne
Alfredo Pedullà, giornalista di Sportitalia, ha fatto il punto sul mercato azzurro svelando un importante retroscena su un possibile nuovo acquisto: “Suso ha detto sì al Napoli, accetterebbe il trasferimento con entusiasmo. Gli piace la piazza, gli piace la prospettiva di indossare la maglia azzurri, c’è il via libera. A prescindere dall’allenatore, dal balletto Sarri-Ancelotti, con la situazione legata all’artefice delle ultime tre stagioni sempre più complicata e (quasi) compromessa. Ricordiamo che la clausola di Suso è di 38 milioni, chiaramente valevole anche per l’Italia. Suso ha altre proposte, ma intanto ha detto sì al Napoli. Gattuso lo stima, forse non lo ritiene indispensabile per i tempi di gioco, ma soprattutto ha memorizzato che ha una clausola. Il Milan ha valutato l’opzione Callejon (sempre tramite clausola), ne sta monitorando altre. Ma intanto si prepara all’ipotesi di una proposta in arrivo per Suso. E il Napoli ha il gradimento dello spagnolo, in attesa dei prossimi passaggi".
TUTTONAPOLI

Sky - Sarri esonerato dal Napoli appena Ancelotti firmerà il contratto
Luca Marchetti, collega di Sky Sport, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24 riportando le ultime notizie in merito al futuro allenatore del Napoli:
"Aurelio De Laurentiis ha aspettato fino ad oggi per capire quali potessero essere le intenzioni di Sarri. Il primo contratto vero l'ha proposto a Sarri mercoledì scorso nel loro incontro, se Sarri avesse detto sì quel giorno stesso allora sarebbe stato l'allenatore anche per la prossima stagione. De Laurentiis non ha aspettato quindi che Sarri rifiutasse questa offerta di rinnovo con adeguamento contrattuale o che Sarri andasse via. Infatti al momento con Ancelotti sempre più vicino agli azzurri e con la firma imminente sul contratto, Sarri sarà esonerato dal Napoli e non avrà nemmeno la possibilità di liberarsi tramite la clausola perché sappiamo che la clausola scade. Chi vorrà quindi Sarri dovrà trattare con il Napoli. De Laurentiis ha dimostrato che anche senza Sarri il Napoli ha un peso enorme e un grande progetto solido".
CALCIONAPOLI24

Un talento uruguagio per il Napoli?
Giorgian De Arrascaeta 24 anni talento uruguagio del Cruzeiro, mezzala dal dribbling ubriacante, con avi italiani, sarebbe finito nel mirino anche del Napoli. Secondo quanto riferisce il suo manager Andrè Cury ai colleghi di Globo Esporte vi sono sondaggi degli azzurri, del Monaco e del Villarreal
PIANETANAPOLI

Leno, l’intermediario: “Trattativa col Napoli ancora in piedi, discutiamo i diritti d’immagine! Vogliamo chiudere a breve…”
Fabio Parisi, intermediario in Italia per l’affare Bernd Leno, è intervenuto al microfono di Radio Kiss Kiss Napoli: “Stiamo lavorando su un possibile accordo tra Leno e il Napoli, discutiamo i diritti d’immagine. Se ci sarà accordo tra le parti passeremo al Bayern Leverkusen, tentando di abbassare il costo della clausola (28 milioni, ndr), arrivando a una cifra gradita a De Laurentiis. Servirà qualche altro giorno, la trattativa è assolutamente in piedi e si cercherà di chiudere prima della partenza del giocatore per in ritiro con la Germania in vista dei Mondiali. Arrivo di Rui Patricio e Leno insieme? Assolutamente no, non credo sia un’ipotesi percorribile”.
TUTTONAPOLI

Il Mattino - Sarri-ADL, guerra di nervi: nessuna offerta del presidente, Giuntoli prova a ricucire lo strappo
Un futuro tremendamente incerto. Maurizio Sarri, uomo che naviga ormai nell'incertezza. Come riporta oggi l'edizione odierna de Il Mattino, ormai è una guerra di nervi tra i due. Sarri ha bisogno di un nuovo incontro per chiarire l'offerta del patron che -di fatto- non è mai arrivata sul tavolo dell'agente del tecnico. Di contro, Sarri ritiene il suo ciclo finito a Napoli, e quindi potrebbe cogliere un'occasione buona per andare via. Giuntoli proverà a ricucire lo strappo -si legge- ma Sarri se vorrà restare a Napoli, dovrà farlo di sicuro ad alcune condizioni, in primis far ruotare maggiormente la squadra.
TUTTONAPOLI

CdM - C'è il sì di Ancelotti al Napoli, pronto un biennale da 4 mln! Già definite due cessioni, ADL ha due modi per risolvere la questione
In attesa di capire la decisione di Maurizio Sarri, Carlo Ancelotti è pronto ad accettare Napoli. In realtà, come rivela l'edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno, l'ha già fatto. Dal suo entourage, infatti, filtra la volontà d’accettare le avances del presidente De Laurentiis con tanto di intesa di massima già raggiunta sulla base di un biennale più l’opzione di un anno a 4 milioni a stagione più bonus. Inoltre, l'ex Bayern e il patron partenopeo avrebbero anche già parlato di calciomercato. Sacrificabili Dries Mertens e Jorginho per reinvestire il tesoretto, ma l'allenatore si è sincerato di due conferme in particolare: quelle di Kalidou Koulibaly e di Lorenzo Insigne. Il progetto Napoli gli piace, è motivante così come lo è più in generale tornare in Italia in una squadra che negli ultimi anni è stata la diretta concorrente della Juventus.

Sarri - De Laurentiis, la situazione in casa Napoli
Dall'altra parte, il numero uno azzurro può seguire due strade. Prima opzione: tenerlo fermo e portare a termine la trattativa con un altro allenatore. Alternativa: pagare la penale di cinquecentomila euro ed esonerarlo. Un regalo, praticamente. Ma che consentirebbe alla società di iniziare concretamente a programmare il futuro per poi puntare sul tecnico emiliano che rappresenta la primissima scelta senza tralasciare altri profili internazionali come Fonseca ed Emery.
CALCIONAPOLI24

Gazzetta - Ultimatum De Laurentiis a Sarri: due giorni al massimo, poi potrebbe licenziarlo!
L’ira di Aurelio De Laurentiis potrebbe aprire ad una decisione clamorosa per il futuro del Napoli: il licenziamento di Maurizio Sarri, come racconta l'edizione odierna della Gazzetta dello Sport.

DE LAURENTIIS PONE L'ULTIMATUM
"Non ha più voglia di aspettare, il presidente, è parecchio infastidito dal comportamento del proprio allenatore. L’ultimatum è partito, Sarri avrà a disposizione al massimo due giorni per decidersi. Dopodiché, se non arriveranno risposte, potrebbe scattare il provvedimento dell’esonero. Sarri è prigioniero della sua inquietudine, delle incertezze che lo stanno tormentando dentro. Ha chiesto ancora del tempo, considerato che la clausola scadrà il 31 maggio. Ma De Laurentiis non è più disposto ad aspettare, ha la necessità di avviare la programmazione per il futuro e non intende perdere ancora tempo"
CALCIONAPOLI24

Sportitalia - Leno-Napoli, domani possibile incontro. Novità su Rui Patricio: i legali possono liberarlo dallo Sporting, la situazione
Alfredo Pedullà, esperto di calciomercato, è intervenuto sul suo sito fornendo nuovi aggiornamenti in casa Napoli:
Il Napoli ha pensato a Perin, ma fin qui non ha approfondito, anzi. Già domani potrebbe esserci un nuovo incontro per Leno (sul quale c’è anche l’Arsenal), in modo da sbrogliare la matassa contratto, fermo restando che con il Bayer Leverkusen si arriverebbe a un’intesa sul cartellino.

Ma dipenderà molto dalla vicenda allenatore: il Napoli non perde di vista Leno, anzi lo tiene caldo, tuttavia bisogna aspettare. Senza sottovalutare un’altra vicenda: dopo le note situazioni ambientali, i legali di Rui Patricio potrebbero individuare la formula per liberarlo dallo Sporting Lisbona. Considerata l’intesa contrattuale raggiunta, sarebbe un vantaggio non indifferente. Ovvero un’operazione alla Buffon o alla Reina, senza pagare il cartellino.
CALCIONAPOLI24

21 MAGGIO 2018

Telelombardia: Ancelotti avrebbe chiesto un ingaggio di 6.5 mln di euro
Questa mattina Aurelio De Laurentiis ha incontrato Carlo Ancelotti all’Hotel Gallia di Milano: il tecnico chiede un ingaggio di 6,5 milioni di euro, ma soprattutto un programma ambizioso con l’acquisto di elementi importanti. Le parti si aggiorneranno presto”.
Questo il tweet del giornalista di Telelombardia Davide Russo de Cerame
PIANETANAPOLI

RAI - Zenit vuole pagare clausola di Sarri: ingaggio alla Mancini! Scontro ideologico con ADL
L'esperto di calciomercato di Rai Sport ha riferito importanti novità sul club azzurro in vista della prossima stagione.

Interessanti novità arrivano dalla redazione di Rai Sport. Secondo quanto riferito dall'emittente di stato tramite il suo esperto di calciomercato, Ciro Venerato, ai microfoni di Radio CRC, "il pranzo tra Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri è stato interlocutorio. Credo e temo che si aprirà un nuovo ciclo, che Sarri non farà parte del futuro del Napoli e che tra mister e presidente ci siano ormai distanze siderali difficilmente colmabili. Esiste una 'deadline', siamo ai 'supplementari': ma se in sei mesi questa distanza culturale, intellettuale e tecnica non la si è riuscita a ricucire, difficile farlo in pochi giorni.
Il problema è strutturale: Sarri rinfaccia a De Laurentiis che il patron lo riempie di elogi ma poi punta il dito sulla gestione della rosa e l'Europa League. Sarri, invece, ritiene d'aver fatto giocare poco chi meritava poco spazio perché non all'altezza degli altri. L'unico modo per vincere lo scudetto, secondo lui, era non far giocare i titolari nelle coppe. C'è uno scontro ideologico, Sarri e De Laurentiis sono stati insieme perché uniti dall'amore per il Napoli ma che hanno caratteristiche diverse. A partire da oggi, Sarri valuta il suo futuro. Lo Zenit San Pietroburgo ha scelto Sarri: pochi giorni fa gli ha detto di volerlo, di essere pronto a pagare la clausola e percepire uno stipendio vicino a quello di Roberto Mancini, 5-6 milioni. Sarri non ha subito detto sì perché aspetta ancora risposte da Londra. Il Chelsea on ha ancora scelto l'allenatore. Magari in Inghilterra va Leonardo Jardim riapre clamorosamente l'ipotesi Monaco per Sarri. La storia è destinata a finire, a De Laurentiis non fa piacere fare prigionieri".
AREANAPOLI

Ancelotti-Napoli, pre-contratto firmato 20 giorni fa! ADL ha fretta. Due big in arrivo con Carletto
Ancelotti-Napoli circa 20 giorni fa sarebbe avvenuta una firma su un pre-contratto con il club azzurro. De Laurentiis vuole accelerare.
"Sarri? Il tempo è scaduto. Noi dobbiamo andare avanti", sono le parole rilasciate ieri da De Laurentiis dopo la gara contro il Crotone. Parole forti e decise del presidente azzurro che è già proiettato al futuro e sembra voler intendere di aver aspettato invano una risposta dell'attuale tecnico partenopeo. De Laurentiis ha dato priorità Sarri, ma Carlo Ancelotti è più di una suggestione per il Napoli. Il tecnico ex Real Madrid, come raccolto in esclusiva da fonti vicine all'allenatore italiano, circa 20 giorni fa avrebbe firmato un pre-contratto con il club azzurro. Le indiscrezioni raccontano di un Ancelotti molto interessato al progetto Napoli. Il tecnico ex Real e Bayern ora però spinge per sapere se il suo arrivo sulla panchina partenopea diverrà realtà o meno. Ancelotti è un estimatore della piazza azzurra ed è notevolmente intrigato di passare alla storia come il tecnico che ha riportato lo Scudetto all'ombra del Vesuvio, De Laurentiis è affascinato dal suo palmares internazionale e dall'enorme ritorno d'immagine che potrebbe portare al brand Napoli in Europa e nel mondo. Le parti sono in costante contatto, ma bisogna fare in fretta e le titubanze di Sarri non aiutano. Il tecnico toscano come noto attende la "famosa" telefonata del Chelsea.

GARANZIA ANCELOTTI - L'arrivo di Ancelotti a Napoli sarebbe una garanzia anche per quanto riguarda il "rispetto" che avrebbe la squadra azzurra in ambiti federali e di tutele anche dai vari media nazionali che in passato hanno sempre imputato a Sarri un aspetto di "provinciale" e "lamentoso". Tutto questo con Ancelotti sarebbe impossibile, uno dei tecnici più vincenti della storia del calcio sarebbe rispettato sia in campo che fuori e questo De Laurentiis lo sa benissimo, per vincere servono uomini forti e chi più di Ancelotti potrebbe contrastare in Italia il potere Juve?

MERCATO - Ancelotti ha confessato di essere molto soddisfatto del lavoro compiuto fino ad oggi da Sarri ed è cosciente che con un paio di innesti di valore il Napoli potrebbe competere ad altissimi livelli. I nomi caldi sull'agenda del tecnico sono quelli di David Luiz e Karim Benzema, entrambi allenati in passato da Ancelotti ed entrambi in cerca di nuove avventure per rilanciarsi. Pronti a dire sì ad un'eventuale chiamata del loro ex tecnico per mettersi in gioco nell'affascinante scenario napoletano. Ancelotti ha fatto intendere anche che la conferma di Koulibaly sia imprescindibile per il nuovo progetto, mentre i sacrificati sul mercato potrebbero essere Jorginho e Mertens dalle cui cessioni potrebbe arrivare un tesoretto tra i 70 e 80 milioni di euro. I prossimi giorni saranno decisivi.
AREANAPOLI

Il Mattino - Entro mercoledì nuovo vertice Sarri-ADL: distanza anche sull'ingaggio, i dettagli
Nuovo incontro, entro mercoledì alla Filmauro, tra Sarri e De Laurentiis, passaggio obbligatorio prima dell'addio o della conferma. Sono ore decisive per il futuro del tecnico del Napoli: l'edizione odierna de Il Mattino fa sapere che i due si incontreranno per la seconda volta in pochi giorni e comunque, oltre al progetto e ai dubbi di Sarri, c'è anche distanza economica tra le parti. "Sarri attende ancora dal club che venga formalizzato l'offerta di aumento ventilata negli ultimi tempi" si legge, con Zenit e Chelsea sullo sfondo.
TUTTONAPOLI

Gazzetta - ADL-Ancelotti, possibile incontro oggi a Milano! Carletto intrigato dal Napoli
Aurelio De Laurentiis l'ha  fatto capire ieri che il Napoli deve andare avanti e che il tempo è scaduto sulla questione rinnovo per Maurizio Sarri. L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport lancia quattro nomi a cui il presidente sta già pensando. Il primo è quello di Carlo Ancelotti: "Il presidente oggi sarà a Milano, potrebbe fare un passaggio anche a San Siro per la partita di addio al calcio di Pirlo e incontrare lì Carlo Ancelotti, una pista tutta da approfondire perché l’idea del matrimonio intriga entrambi. Sarebbe gradito a De Laurentiis in virtù del fatto che il presidente è rimasto scottato quest’anno dai risultati europei del Napoli e che ha «sofferto» nel vedere la Roma in semifinale di Champions perché tiene particolarmente all’appeal internazionale del «brand» Napoli (a proposito, è stata annunciata una amichevole col Tottenham a Londra il 7 agosto). Raccontano le mura di Castel Volturno che Carletto sarebbe felice dell’idea di trovare due o tre figure dello staff di Sarri (Calzona, Bonomi e forse Sinatti) cui aggiungere il figlio Davide, il genero Mino Fulco, lo storico preparatore Mauri ed il figlio di quest’ultimo, Francesco".
CALCIONAPOLI24

RAI - Giuntoli valuta il Papu! Pressing su Verdi e Politano. Cristante, Baselli e Vrsaljko...
L'esperto di calciomercato di Rai Sport ha riferito importanti novità sul club azzurro in vista della prossima stagione.
Interessanti novità arrivano dalla redazione di Rai Sport. Secondo quanto riferito dall'emittente di stato tramite il suo esperto di calciomercato, Ciro Venerato, il Napoli è alla ricerca di un esterno offensivo. Cristiano Giuntoli, in particolare, non molla la presa su Simone Verdi, come parimenti continua il pressing su Matteo Politano. Ai due, però, va aggiunto un terzo nome per quanto riguarda l'attacco: quello di Alejandro 'Papu' Gomez. Valutazioni in corso, se ne saprà di più nelle prossime ore.
Per il centrocampo, invece, piacciono Bryan Cristante dell'Atalanta e Daniele Baselli del Torino. Per la difesa, è da considerarsi ormai sfumata la pista che portava a Sime Vrsaljko: il croato piace dai tempi del Sassuolo, ma lascerà l'Atletico Madrid per trasferirsi in Premier League.
AREANAPOLI

20 MAGGIO 2018

Chiariello: "Il Napoli tratta Gomes, ma il pallino è un altro. Con Mertens si liberano 17 mln?"
Il noto giornalista, conduttore ed opinionista ha espresso alcune considerazioni sulla stagione del club azzurro.

Umberto Chiariello ha parlato ai microfoni di Campania Sport, trasmissione di Canale 21: "Il Napoli sta trattando un calciatore del Barcellona, mi riferisco ad Andrè Gomes. Il vero pallino, però, è un altro: Denis Suarez. Dal Napoli andranno via Pepe Reina e Rafael.

Se 'esce' pure Dries Mertens, anch'egli un 'top' nel suo ruolo in termini di stipendio, si libera un altro salario importante. Togliendosi questi tre, il Napoli si alleggerisce di oltre 17 milioni di euro di ingaggio. Lo spazio salariale c'è, se si vogliono fare acquisti di un certo peso...".
AREANAPOLI

André Gomes-Napoli, CorSport: "Portoghese affascinato dal Napoli e dal 4-3-3 di Sarri"
Ha un gran bisogno di cambiare aria André Gomes, centrocampista portoghese del Barcellona. Di comune accordo con il club blaugrana, il ragazzo in estate lascerà la Catalogna ed il valore del suo cartellino è notevolmente calato rispetto ai 35 milioni più bonus pagati dal Barça due anni or sono, come racconta l'edizione odierna del Corriere dello Sport:

"Secondo quanto si mormora a Barcellona, vede più che di buon occhio l’ipotesi di trasferirsi a Napoli. Gli estimatori, considerate le indubbie qualità, non mancano, ad iniziare da José Mourinho, con cui condivide il passaporto e il super agente, Jorge Mendes. Ma più che all’uggiosa Manchester, il lusitano progetta un trasloco in una città viva, assolata, calda in tutti i sensi. Napoli sembrerebbe la destinazione ideale"
CALCIONAPOLI24

Sportitalia - Sarri, la pista Chelsea si complica. Ora si attende l'offerta di ADL sull'ingaggio
Un trofeo da vincere per salvare la stagione del Chelsea, che non prevede partecipazioni in Champions nella prossima stagione. Ma Antonio Conte ha arricchito la bacheca Blues con il trionfo nella FA Cup piegando José Mourinho, il nemico di sempre (tregua recente a parte). E questa vittoria non fa altro che rendere più “pesanti” il valore dell’ingaggio da 10 milioni per un’altra stagione e della penale da altri 10 in caso di esonero. Totale 20, che poi sarebbero 40 al lordo, una cifra che Abramovich potrebbe tranquillamente permettersi, se non fosse che il suo manager tanto vituperato gli ha regalato un altro trofeo. E così questa situazione rende più complicata, almeno in queste ore, l’ambizione di chi (Sarricompreso) ha parlato a lungo con il Chelsea e ha atteso l’epilogo della stagione. Non è una sentenza, ma una traccia molto indicativa. Nei prossimi giorni, forse nelle prossime ore, ne sapremo di più. Lo Zenit? Ha pensato a Sarri, ha valutato il pagamento della clausola e ha memorizzato la possibilità di offrire 6 milioni a stagione, ma la fase di attesa dello stesso tecnico toscano non ha portato all’avvallo necessario in situazioni del genere. Lunedì sarà un momento chiave anche per il rapporto tra Sarri e il Napoli, con un’offerta di nuovo ingaggio finora sussurrata, però mai formalizzata. E quindi, sicuramente, saranno momenti intensi per completare il puzzle delle panchine in Europa, ma anche in Italia. Il retroscena sull’offerta di ingaggio mai formalizzata a Sarri è un passaggio comunque importante che rende l’idea di come questa partita a scacchi tra De Laurentiis e l’allenatore debba condurre presto a qualcosa di concreto. A meno che la strategia del club non sia quella di portare Sarri allo sfinimento del 31 maggio, senza che qualcuno paghi la clausola, per poi proporre un ingaggio inferiore rispetto alle attese. Tutto questo al netto delle ulteriori assicurazioni di carattere tecnico sul piano di rafforzamento del nuovo Napoli, con la necessità di non privarsi dei pezzi pregiati. I sorrisi e i pranzi distensivi vanno benissimo, ma poi bisogna passare alla fase operativa per non creare ulteriori equivoci e/o fraintendimenti. Tutto questo a prescindere da Conte e dal suo nuovo trofeo in casa Chelsea.
Fonte: alfredopedulla.com
TUTTONAPOLI

Gazzetta: "Sarri prigioniero delle sue incertezze, c’è il rischio che oggi possa essere l’ultima! Chiederà una garanzia a De Laurentiis"
Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, siederà oggi in panchina contro il Crotone. Ma sarà l'ultima partita in azzurro? Chissà. L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport dedica ampio spazio a riguardo.

ARRIVEDERCI O ADDIO SARRI?
"C’è il rischio che quella di oggi pomeriggio potrebbe essere l’ultima presenza di Sarri sulla panchina del Napoli. Napoli vuole Sarri e Sarri è prigioniero delle sue incertezze. Di certo, quella tra il tecnico e il presidente De Laurentiis non è una partita a scacchi, le loro strategie sono chiare:
•l’allenatore vuole dare continuità al progetto con un mercato all’altezza e chiederà garanzie sulla permanenza di buona parte dell’attuale organico;
•il presidente pretenderà una gestione più allargata dei giocatori a disposizione, con l’utilizzo di quei giovani sui quali il club ha investito negli ultimi due anni. E, soprattutto, vorrà che l’Europa diventi un obbiettivo e non un impiccio"
CALCIONAPOLI24

Rinnovo Zielinski, CdM conferma tutto: "Mercoledì alla Filmauro firmerà il contratto fino al 2023, niente clausola!"
Nella giornata di ieri vi avevamo annunciato che il centrocampista polacco del Napoli Piotr Zielinski sarebbe stato oggetto di rinnovo contrattuale sino al 2023 con ingaggio aumentato a 2,2 milioni di euro più bonus. L'edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno conferma tutto.

MERCOLEDI' LA FIRMA
"Zielinski, dopo la gara con il Crotone, si recherà in Polonia con un volo privato. Tornerà mercoledì in Italia e negli uffici della Filmauro firmerà il suo rinnovo fino al 2023 (2,2 milioni di euro di base fissa, fino ai 2,5 compreso bonus) ed eliminazione della clausola risolutiva di 63 milioni di euro valida per l’estero. Le parti si erano già incontrate in aprile per gettare le basi dell’accordo e ora hanno trovato la quadra con reciproca soddisfazione. Zielinski rappresenta il futuro per il Napoli che vuole così blindarlo prima dei mondiali, onde evitare assalti in caso di grandi prestazioni"
CALCIONAPOLI24

Il Mattino su Maggio: "L'addio non è certo, potrebbe prolungare un altro anno: dipende da tre fattori"
L'edizione odierna de Il Mattino scrive sul futuro di Christian Maggio: "Addio in vista ma non ancora certo perché potrebbe esserci più avanti lo spiraglio per il prolungamento di un altro anno. Tutto dipenderà dal programma, dall'allenatore, dalle mosse del club e dalla volontà del terzino".
CALCIONAPOLI24

19 MAGGIO 2018

Impazzano le voci di mercato: ecco il Napoli new version, quante novità!
La redazione dell'emittente napoletana lancia un Napoli tutto nuovo in vista della prossima stagione.
Il campionato volge al termine, domani il Napoli giocherà la sua ultima partita in casa con il Crotone, ma come al solito, già impazzano le voci di calciomercato in vista della prossima stagione agonistica, che vedrà gli azzurri protagonisti su più fronti, Champions League compresa. Sarri o non Sarri? Questo è l'enigma, nel frattempo la redazione di Canale 21 lancia una prima bozza di quello che potrebbe essere il nuovo Napoli.
Tantissime le novità, partendo dagli esterni fino al centrocampo. Sull'out sinistro c'è Grimaldo, a centrocampo Zielinski con Torreira e Allan, mentre in attacco Insigne, Milik titolare, con Verdi al posto di Callejon.
AREANAPOLI

RADIO CRC - Il City ha offerto 45 mln per Jorginho, Giuntoli spara alto. Se Sarri va al Chelsea...
Il Napoli si sta muovendo sul mercato, ma è arrivata una offerta non ufficiale del Manchester City per il regista Jorginho.
La redazione sportiva di Radio CRC ha lanciato una notizia molto importante sul mercato del sodalizio campano: "Il Napoli ha avuto una proposta non ufficiale del Manchester City per Jorginho. Il Ds dei Citizens ha offerto 45 milioni di euro. La risposta di Giuntoli è stata la seguente: "Vogliamo 75 milioni di euro". Lo scarto tra domanda ed offerta è di trenta milioni. Ma sono solo le prime schermaglie".
"Pep Guardiola vede in Jorginho il giocatore ideale per la sua squadra. Aurelio De Laurentiis non ha risposto ancora, aspetta di conoscere la decisione di Sarri sul suo futuro. Il mister del Napoli, infatti, potrebbe andare al Chelsea e, qualora approdasse in Premier League, chiederebbe ai londinesi di acquistare anche il regista italo-brasiliano".
AREANAPOLI

18 MAGGIO 2018

Radio Crc - Il Barça apre al Napoli per Andrè Gomes! Giuntoli studia la formula biennale, i dettagli
Arrivano ulteriori conferme sull'interesse del Napoli per André Gomes dopo i rumors nella giornata di ieri. Secondo quanto riferito da Radio Crc, il centrocampista classe '93 del Barcellona vuole ritrovarsi dopo l'ultimo anno in cui ha giocato poco e può partire pure in prestito per rivalutarlo (gli spagnoli lo pagarano 35mln più 20 di bonus). Il Napoli lavora ad un diritto o obbligo da esercitare dopo due anni. Lo stesso giocatore accetterebbe la destinazione partenopea.
TUTTONAPOLI

Paschalakis è sulla lista di Giuntoli: clausola trattabile! Rui Patricio e Leno...
Il Napoli è molto attivo sul mercato in vista della prossima stagione. Il club azzurro sta monitorando diversi profili.
Alexandros Paschalakis è un ragazzone di 197 cm per 90 kg. Milita nel PAOK Salonicco e sta dimostrando di essere no dei portieri più forti del campionato greco. Paragonato ad Orestis Karnezis per la reattività e la buona elevazione, Paschalakis è seguito da diversi club. Secondo quanto apprso in esclusiva da AreaNapoli.it, l'estremo difensore è finito nel mirino del club azzurro per la prossima stagione.
Cristiano Giuntoli monitora Paschalakis insieme ad altri portieri. Qualora approdasse a Napoli farebbe il secondo considerando anche la sempre più probabile partenza di Luigi Sepe. Su Paschalakis  pende una clausola di cinque milioni di euro, ma trattabile. Qualora ci fosse l'accordo tra le parti per chiudere l'operazione, il Paok sarebbe disposto a scendere il prezzo fino a 1,5 milioni. Il portiere è legato al club greco da un contratto fino al 2019. Umberto Caramanica e Andrea Di Lella sono gli intermediari per l'Italia. Sempre aperte inoltre le piste che portano a Leno (resta il preferito dalla dirigenza azzurra, ndr) e Rui Patricio. Quest'ultimo è valutato circa 30 milioni dallo Sporting Lisbona, ma potrebbe anche svincolarsi.  In casa dello Sporting Lisbona, infatti, è scoppiata una autentica bufera: arresti e investigazioni per caso corruzione. Il 15 maggio scorso, una cinquantina di tifosi incappucciati avevano fatto irruzione nel campo d’allenamento del club Sporting Clube de Portugal, ferendo alcuni giocatori, l’allenatore Jorge Jesus e il suo collaboratore per aver mancato le prossime qualificazioni in Champions League. Alcuni giocatori  starebbero pensando alla rescissione contrattuale unilaterale. Tra questi ci sarebbe anche Rui Patricio. Il Napoli, inoltre, non ha chiuso le porte a Rulli, portiere della Real Sociedad e della nazionale argentina.
AREANAPOLI

CorSport - Napoli in pole per Torreira: l'affare entra nel vivo, Ferrero apre alla cessione
Non conosce il babà, a dir suo. Lucas Torreira però resta fermamente un obiettivo del Napoli per il calciomercato estivo. Napoli in pole per il centrocampista della Sampdoria che ha fatto brillare gli occhi ai tifosi blucerchiati in questa stagione. Lo riferisce l’edizione odierna del Corriere dello Sport che conferma il forte interesse del club di Aurelio De Laurentiis per lui.

La trattativa entra nel vivo, Ferrero chiede 25 milioni
Passi in avanti sotto questo punto di vista. Anche perchè Lucas Torreira sogna di andare al mondiale e sarebbe strano il contrario. Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, chiede l'intera clausola di 25 milioni di euro.

L'apertura alla cessione di Ferrero: "E' ora che Torreira spicchi il volo"
Così ha parlato il presidente della Sampdoria nella giornata di ieri:
“Non è che posso tenere le briglia come a un cavallo dentro alla stalla ai giocatori, non faccio lo stalliere: il signor Torreira credo che vada, è il momento che spicchi il volo, ma gli altri rimarranno tutti. La Sampdoria è uno dei club più importanti anche a crescere i ragazzi: però quando questi crescono noi li vendiamo a squadre importanti inglesi, tedesche, lo avete visto no?
CALCIONAPOLI24

Hamsik, offerta "mostruosa" del Guanzghou! Trenta milioni al Napoli e un ingaggio faraonico a Marek
Hamsik a Napoli si sente come a casa, ma in Cina cresce l'ottimismo su un suo possibile "sì" alla mega offerta che gli è stata recapitata.
Clamorose indiscrezioni giungono direttamente dalla Cina, dove fonti vicine al Guangzhou Hengda Taobao Zuqiu Julebu, noto a tutti come Guangzhou Evergrande, confermano il forte interesse del club allenato da Fabio Cannavaro per Marek Hamsik. Dopo alcuni messaggi scambiati tra il capitano del Napoli e Paolo Cannavaro, suo ex compagno in azzurro ed attuale collaboratore dell'area tecnica della società asiatica, le due dirigenze sarebbero passate ai fatti.
In particolare, dalla città portuale a nord-ovest di Hong Kong sarebbe giunta in Campania una ricchissima offerta contrattuale: ben 18 milioni di stipendio annuale per il centrocampista slovacco, più 30 milioni ad Aurelio De Laurentiis per il cartellino. Il Napoli non si è opposto all'eventualità di un trasferimento, lasciando l'ultima parola al calciatore. Da sempre legato alla piazza partenopea, Hamsik (che in passato ha rispedito al mittente le avance dello Jiangsu Suning) in riva al Golfo si sente come a casa. Ciononostante, in Cina cresce l'ottimismo su un suo possibile "sì" alla mega offerta che gli è stata recapitata. Cosa sceglierà di fare Marekiaro?
AREANAPOLI

Repubblica - Ultima cena in azzurro: Reina e Maggio al passo di addio, rebus Mertens! Koulibaly ed Insigne non si muovono da Napoli
Per alcuni membri della rosa del Napoli, quella di ieri sera a Villa D'Angelo è stata l'ultima cena azzurra. Per Pepe Reina, promesso sposo del Milan, sono ormai calati i titoli di coda. Dopo il match di domenica contro il Crotone, il portiere spagnolo ringrazierà i compagni e gli amici napoletani: non accadrà lo stesso con De Laurentiis. Con il patron azzurro, infatti, il rapporto è ai minimi storici. Vicino all'addio, come riportato dall'edizione odierna de La Repubblica, potrebbe esserci anche Christian Maggio: il numero 11 lascerà Napoli dopo 10 anni di militanza. Salvo una proposta da dirigente, è destinato a chiudere la propria carriera altrove. Resta da verificare anche il futuro di Mertens: la clausola da 28 milioni di euro fa gola a numerosi top club. Koulibaly ed Insigne resteranno: saranno loro l'ossatura sulla quale ricostruire. Hamsik, invece, non è minimamnete in dubbio: resta da capire, però, quanto sia reale la tentazione Cina: il procuratore Lucas Chang Jin valuterà, insieme all'entourage dello slovacco, eventuali offerte.
CALCIONAPOLI24

Sky - I colpi del nuovo mercato: torna di moda Vrsaljko, tris di nomi per l'attacco
Il tanto atteso faccia a faccia c'è stato e ora si può cominciare a ragionare sul futuro. Tutto sembra essere andato veloce come l'auto (del direttore sportivo napoletano Giuntoli) che è entrata e uscita da Castel Volturno fra un allenamento e l'altro. I tanti dubbi di questi giorni sembrano essersi proprio diradati tanto che nei prossimi giorni (forse già in queste ore) si cercherà di stilare proprio il nuovo contratto sotto il quale apporre le firme. Ma anche se il confronto è stato diretto e veloce conviene non correre troppo e aspettare gli eventi. Nessun allarmismo al contrario, ma la vecchia legge del calciomercato è sempre dietro l'angolo: finché non ci sono le firme non bisogna dare nulla per assodato.
Di sicuro parlarsi di persona è servito a De Laurentiis e Sarri (accompagnati in questo vis a vis dal ds Giuntoli, appunto, e dall'ad Chiavelli) per esporre il proprio punto di vista in maniera diretta e chiara. Capire come poter continuare insieme nell'interesse reciproco per continuare a fare in modo che il Napoli possa continuare a crescere e puntare all'obiettivo grosso. Di sicuro se Sarri dovesse rimanere potrebbe suscitare un effetto domino positivo sui giocatori che quest'anno hanno dato tutto per inseguire un sogno. Sarà decisamente complicato tenere tutti, dipenderà anche dalle offerte di mercato (per esempio Koulibaly e Jorginho, sul quale continua l'interesse del City) ma Sarri in questo momento rappresenta la migliore garanzia per continuare il progetto di crescita. Non che De Laurentiis non avesse voglia di continuarlo questo progetto a prescindere dall'allenatore, ma proseguire con chi conosce la realtà, con chi conosce i giocatori, con chi ha impostato un lavoro e un progetto è sicuramente meno complicato. Ora, nei prossimi giorni, in attesa dell'accordo totale e sempre che qualche nube nera non ritorni all'orizzonte (a proposito la clausola scade il 22 maggio e non il 31) si cercherà di capire quali sono gli obiettivi di questo Napoli che presumiamo allargherà la rosa dei "titolari" e aumentare la qualità in generale della squadra. I nomi che sono stati fatti in questi giorni rimangono tutti sul tavolo e serviranno per proseguire nella crescita: da Perin a Leno passando per Rui Patricio (per quanto riguarda la porta), Vrsaljko come esterno difensivo, Torreira a centrocampo soprattutto se dovesse partire Jorginho, in attacco non possono non piacere Politano e Verdi seguiti a lungo in questi mesi o lo stesso Suso, più volte accostato ai partenopei in questo periodo. Di fatto la lunga programmazione è iniziata in queste ore: serviva chiarirsi sulla questione più importante. E ora - rispetto a qualche giorno fa - i rapporti sono certamente meno tesi, ora servono i tempi tecnici. Magari già in serata ci potrà essere l'annuncio, a cena, davanti a tutti. Anche se al momento non è previsto nessun annuncio.
TUTTONAPOLI

Sportitalia - Sarri - Napoli, lunedì il giorno chiave: proposto triennale, le cifre
Un giorno chiave per il sì definitivo di Maurizio Sarri al Napoli? Lunedì. Dopo l’ultima di campionato contro il Crotone, difficilmente si potrà andare oltre. L’incontro di ieri è stato distensivo, la possibilità di un ulteriore vertice (ma non alla Filmauro) nella giornata di oggi era una possibilità e non una certezza. L’incontro è stato distensivo nel senso che sono stati smussati gli angoli e gli spigoli dell’ultimo periodo. La base sarebbe un triennale, De Laurentiis vorrebbe senza clausola (che tornerebbe in vigore dal prossimo giugno), dai 3 milioni a stagione di ingaggio – proposta iniziale – dovrebbe esserci un’asticella più alta per avvicinarsi ai quattro. Ma di queste cose se ne parlerà nel prossimo incontro. De Laurentiis si è lamentato dell’Europa League costata un pacchettino di milioni, forse sarebbe stato più giusto ricordare le tre qualificazioni consecutive in Champions e la valorizzazione del magazzino. Ma, ripetiamo, è stato un confronto sereno. Lunedì possibile giorno chiave per mettere a posto tutto, le percentuali di conferma di Sarri, abbiamo detto e ripetiamo, hanno superato il 50 per cento. Cosa potrebbe succedere nel frattempo? Una sola cosa, ovvero che il Chelsea decida di prescindere da Conte e dalla tagliola del contratto – penale compresa – pagando la clausola di Sarri. Intanto, c’è una finale di FA Cup da giocare (sabato contro il Manchester United), prima di lunedì quando tutto sarà più chiaro. De Laurentiis aspetta l’ultimo passaggio per blindare nuovamente Sarri al Napoli, ma bisognerà portare ancora un po’ di pazienza. Nel frattempo, brindisi e belle parole durante la cena sociale di fine anno
CALCIONAPOLI24

Gazzetta - Sarri aspetta segnali dal Chelsea, settimana prossima nuovo appuntamento con ADL
Si rivedranno settimana prossima Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri dopo l'incontro di mercoledì e la cena di ieri sera a Villa D'Angelo. L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport fa il punto della situazione dopo la cena e i tanti sorrisi tra i due, spiegando che il tecnico potrebbe utilizzare il tempo che resta fino al prossimo incontro per capire se in terra inglese, in particolare in casa Chelsea, si muova qualcosa. Sarri e De Laurentiis "avranno modo di ridiscutere sul progetto tecnico la prossima settimana, a bocce ferme, quando anche in Inghilterra (Chelsea) l’attività sarà terminata - scrive la rosea - Non è escluso, infatti, che Sarri stia aspettando qualche segnale dal club di Abramovich prima di rinegoziare con De Laurentiis il contratto che lo lega al Napoli fino al 2020. Nell’incontro di mercoledì, il dirigente è arrivato ad offrirgli 3 milioni di euro più 1 di bonus col prolungamento di un anno, fino al 2021".
TUTTONAPOLI

Bucchioni: "Sarri resta, ma chiede Grimaldo, Anderson, Keita e il nuovo Callejon! Koulibaly..."
Il noto giornalista ed opinionista sportivo ha fatto il punto della situazione sui temi più caldi del calcio italiano.
Vi proponiamo il consueto editoriale a firma del giornalista Enzo Bucchioni per tuttomercatoweb.com: "Le garanzie Maurizio Sarri invece le ha avute direttamente da Aurelio De Laurentiis. In questa vicenda siamo sempre stati ottimisti, nonostante alcune offerte e voci di mercato, abbiamo sempre pensato che poi, alla fine, la cosa si sarebbe risolta. Trattasi di caratteri diversi e forse un po’ complicati. De Laurentiis ha poi bisogno della ribalta, di essere al centro della situazione e forse Sarri gli ha rubato la scena. Ma già a febbraio c’era stata la proposta di rinnovo di De Laurentiis con aumento graduale dell’ingaggio da 1,3 milioni a un primo step di 2,5 per poi passare a quattro milioni.
Il presidente del Napoli vorrebbe trattenere Sarri per molti anni, dandogli anche la responsabilità di tutto il settore tecnico. Sarri ha chiesto, oltre al rinnovo, anche il miglioramento delle strutture di Castelvolturno e il rafforzamento della squadra per consentire un ovvio ricambio dopo tre anni molto tirati. Oltre al portiere (Rui Patrizio?) Sarri ha chiesto la conferma dei suoi fedelissimi e altri giocatori. Piacciono il terzino Alejandro Grimaldo del Benfica, Felipe Anderson della Lazio, ma anche Keita Balde ora al Monaco. Tra i papabili anche Simone Verdi e Matteo Politano, per non parlare di Enrico Chiesa che Sarri vede come il José Callejon del futuro. Sui nomi vedremo, ma sul rafforzamento De Laurentiis ha dato ampie garanzie e con la fiducia del presidente, Sarri resterà volentieri a Napoli per riprovarci. Ieri sera Adl l’ha definito “La Grande Bellezza” del calcio. Nell’incontro è stato trattato anche il tema-uscite. E’ chiaro che se giocatori importanti vorranno andar via, se non hanno più motivazioni forti, non saranno trattenuti. Su Kalidou Koulibaly il discorso è diverso. Se qualcuno dovesse pagare davvero i 120 milioni che chiede il Napoli sarebbe impossibile dire no, ma questi soldi saranno reinvestiti. Promessa di De Laurentiis. Insomma, una situazione che si sta mettendo al bello e le conferme sono arrivate anche dalla cena di ieri sera".  
AREANAPOLI

Sportmediaset - Sarri resterà a Napoli: nuovo patto scudetto per il prossimo anno
Maurizio Sarri resterà alla guida del Napoli anche per la prossima stagione, secondo quanto riferito da Mediaset. Dopo il pranzo di ieri con Aurelio De Laurentiis e Giuntoli infatti il tecnico è arrivato a prendere questa decisione e come spiega Sportmediaset l'ex Empoli è stato colpito dall'amore dei giocatori e dei tifosi e pare pronto a sancire un nuovo patto Scudetto con la squadra azzurra per la prossima stagione.
TUTTONAPOLI

17 MAGGIO 2018

KISS KISS - Ingaggio da 4,5 mln a Sarri, c'è ottimismo! ADL ha in mente due colpi
Valter De Maggio, giornalista di Kiss Kiss Napoli, ai microfoni di Radio Goal, si è soffermato sul mercato del club azzurro.
Nella giornata di ieri c'è stato il tanto atteso summit tra Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri. Ecco gli ultimi aggiornamenti di Valter De Maggio, giornalista di Kiss Kiss Napoli: "Le sensazioni sono tutte positive. Aurelio De Laurentiis ha proposto al tecnico partenopeo un contratto che, con alcuni bonus, potrebbe arrivare a 4,5 milioni di euro a stagione, una cifra davvero molto importante per l'ex trainer dell'Empoli".
"E non solo. Il Napoli ha intenzione di tenere tutti i big. Andrà via sicuramente Pepe Reina e anche Maggio. Al posto del difensore esterno potrebbe arrivare Bereszyński. In attacco invece De Laurentiis vuole Simone Verdi. Negli ultimi 10 giorni è cambiato tutto. Sarri era perplesso, ora sembra volere continuare. A breve arriverà la sua decisione definitiva".
AREANAPOLI

Repubblica - Rinnovo Sarri entro lunedì: super contratto, conferma dei big e due colpi concordati
L'argomento del giorno continua ad essere l'incontro trenutosi ieri tra Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri, spalleggiati da tutto il resto dello staff dirigenziale azzurro, verso ora di pranzo. Come riportato oggi anche su Repubblica, le sensazioni che arrivano sono positive, con "il presidente è riuscito infatti ad ammorbidire di parecchio le resistenze del tecnico toscano, tentandolo con robusto aumento dell’ingaggio (4 milioni netti a stagione, più l’eliminazione della clausola rescissoria) e assicurandogli soprattutto che l’attuale organico sarà rinforzato sul mercato". Accordo anche sulla conferma dei big e su tutti, come si legge sul quotidiano oggi, Koulibaly ed Insigne. Ora, ovviamente, va stilato il contratto e poi davvero mancheranno le firme per rendere ufficiale questo accordo, cosa che dovrebbe avvenire verso lunedì. Non c'erano, infatti, i tempi tecnici per raggiungere l'intesa totale nella giornata di ieri, con Sarri che ha dovuto seguire la seduta d'allenamento pomeridiana in vista di Napoli-Crotone.

Rinnovo ma non solo
Si è parlato anche di acquisti, con due possibili rinforzi "concordati": si tratta di André Gomes del Barcellona e di Davy Klaassen, olandese già seguito in passato dal Napoli e che all'Everton sta trovando poco spazio.
CALCIONAPOLI24

PREMIUM - Napoli, occhi su Rodrigo. Doppio passaporto e 16 goal nella Liga
Il Napoli si sta interessando a Rodrigo che è un talentuoso calciatore dal doppio passaporto spagnolo e brasiliano.
Secondo quanto riferisce la redazione di Premium Sport, Mourinho potrebbe fare un tentativo per Mertens. Il Napoli si sta interessando a Rodrigo che è un calciatore dal doppio passaporto spagnolo e brasiliano, ha già segnato 16 gol con il Valencia. "E' un'idea, è stato visionato dai dirigenti del Napoli", ha riferito Claudio Raimondi.
AREANAPOLI

CorSport - Napoli, piano mercato: otto obiettivi con colpi in ogni reparto. Giuntoli ancora su Gomes, Klaassen e Denis Suarez
Nessuna rivoluzione in vista, ma qualche cambiamento fronte calciomercato ci sarà. L’edizione odierna del Corriere dello Sport fa il punto a tal proposito e stila il piano mercato subito dopo l’incontro di ieri tra Maurizio Sarri ed Aurelio De Laurentiis.

Napoli alla ricerca di un portiere
Rui Patricio in netto vantaggio, specialmente dopo le novità degli ultimi giorni riguardo la sua volontà di fuggire dallo Sporting Club. Vodisek possibile terzo portiere, 20 anni a gennaio.

Difesa e attacco da rinforzare
Giuntoli tiene sempre gli occhi su Vrsaljko per il ruolo di terzino destro. Mentre più avanti guarda a Verdi o Politano, due obiettivi sfumati nella sessione di calciomercato invernale. Ma il Ds del Napoli spera ancora di riuscire a convincere Denis Suarez, del Barcellona.

Calciomercato: Diawara piace all’estero, a Giuntoli piacciono ancora André Gomes e Klaassen
A centrocampo il Napoli ha la coperta più lunga ma deve tutelarsi da eventuali saccheggi dall’estero. Diawara piace al Tottenham, mentre Jorginho a Machester City e United.
Ma Giuntoli non ha mai tolto gli occhi da André Gomes e Davy Klaassen.
CALCIONAPOLI24

L'ipotesi di Premium: "Raiola chiederà ad ADL di fare un'offerta per Donnarumma e non farà muovere Insigne"
Oltre a Rui Patricio e Leno, potrebbe spuntare una clamorosa ipotesi per il futuro della porta del Napoli. Premium Sport - come emerso nel corso della trasmissione YouPremium - ipotizza un'idea che sarebbe venuta a Mino Raiola: chiedere ad Aurelio De Laurentiis di fare un'offerta per Gianluigi Donnarumma, in uscita dal Milan, con la promessa di andare incontro al Napoli per quanto riguarda la permanenza di Lorenzo Insigne, entrato nella scuderia-Raiola da poco. Sarebbe chiaramente difficilissimo - aggiungiamo noi - alla luce della valutazione (70 milioni) del portiere di Castellammare di Stabia e anche in virtù degli ultimi dissapori con la tifoseria azzurra.
TUTTONAPOLI

16 MAGGIO 2018

RAI - L'offerta di ADL a Sarri: super ingaggio, via la clausola e garanzie sui big. Tre alternative
Il tecnico ha chiesto pochi giorni per riflettere. Se ne riparlerà dopo Napoli-Crotone, ha riferito il giornalista di RAI Sport.
Il futuro di Maurizio Sarri tiene banco in casa Napoli, Ciro Venerato, ha fatto il punto sulla situazione della panchina azzurra: "Zenit e Chelsea non hanno ancora mollato la pista Sarri. Anche se dopo il pranzo con De Laurentiis il rapporto è tornato sereno dopo i nuvoloni dei giorni scorsi. De Laurentiis è disposto a tutto pur di non perdere il toscano. Nell'offerta si parla di stipendio vicino ai 4 milioni per i prossimi due o tre anni e rimozione della clausola. Il tecnico ha chiesto pochi giorni per riflettere. Se ne riparlerà dopo Napoli-Crotone. Il patron confermerà quasi tutti i big. Koulibaly o Jorginho potrebbero partire, ma solo dietro mega offerte".
"Koulibaly piace anche a Real Madrid e Manchester United non solo al Chelsea. Su Jorginho è piombato ufficialmente il Manchester City. a Sarri è stato garantito che saranno adeguatamente rimpiazzati. Pochi giorni e sapremo. Nel frattempo proseguono i contatti con Ancelotti, Emery e Fonseca. Nomi graditi all'area tecnica che ha consigliato al presidente un allenatore di profilo internazionale. Ma resta Sarri la prima opzione, meno lontana dopo il pranzo di oggi".
AREANAPOLI

PREMIUM - Sarri-Napoli, spiragli positivi! Ingaggio doppio, De Laurentiis gli ha fatto due richieste
Secondo quanto riferisce il sito di Premium Sport ci sono molto possibilità che Maurizio Sarri resti ancora al Napoli come allenatore.
Secondo quanto riferisce il sito di Premium Sport, le possibilità che Maurizio Sarri resti l'allenatore del Napoli subiscono una forte impennata: il vertice tenutosi all'ora di pranzo tra il tecnico e il presidente Aurelio De Laurentiis non è stato ancora decisivo, ma ha già chiarito alcuni punti di vista tra le due parti nell'attesa di rivedersi probabilmente domani negli uffici della Filmauro. La volontà di De Laurentiis, al di là delle provocazioni pubbliche, è che Sarri resti a Napoli: gli riconosce i meriti del grande lavoro fatto in questi anni ed è disposto ad offrirgli un rinnovo da 4 milioni a stagione, praticamente il doppio di quanto guadagna adesso, cancellando la clausola e promettendo un organico competitivo per lottare nuovamente per lo scudetto e ben figurare in Champions League.
ADL, dal proprio canto, chiederà a Sarri una gestione diversa della rosa e un impegno maggiore in Europa. Al momento nessun club sembra disposto a pagare gli 8 milioni della clausola per liberare Sarri, formalmente legato al Napoli da un contratto, e pertanto, finchè non arrivano offerte in tal senso, è più facile che l'allenatore decida di restare.
AREANAPOLI

RAI - Koulibaly piace al Real Madrid, offerta ufficiale del City per Jorginho: la situazione
Koulibaly piace anche a Real Madrid e Manchester United non solo al Chelsea. Anche su Jorginho ci sono gli occhi di un big.
Secondo quanto riferito da RAI Sport, Aurelio De Laurentiis per convincere Sarri confermerà quasi tutti i big. Koulibaly o Jorginho potrebbero partire, ma solo dietro mega offerte.
Koulibaly piace anche a Real Madrid e Manchester United non solo al Chelsea. Su Jorginho è piombato ufficialmente il Manchester City. a Sarri è stato garantito che saranno adeguatamente rimpiazzati.
AREANAPOLI

Gazzetta: "De Laurentiis vuole fortissimamente Sarri, pronti 4mln! Il mister non ha offerte intriganti, quattro punti possono favorire la firma
L'allenatore del Napoli Maurizio Sarri ed il presidente Aurelio De Laurentiis si vedranno oggi, il faccia a faccia decisivo per capire quale sarà il futuro sulla panchina del Napoli. L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport analizza la questione.

LA VOLONTA' DI AURELIO
"De Laurentiis vuole fortissimamente Sarri, è disposto a far lievitare ulteriormente l’offerta al suo tecnico arrivando addirittura a quattro milioni di euro all’anno e allungando di un paio d’anni il contratto che scadrà nel 2020. Da valutare, invece, la volontà di Sarri. L’allenatore potrebbe accontentarsi di uno stipendio più basso a fronte dell’eliminazione della clausola e magari di un prolungamento solo fino al 2021"

DA COSA DIPENDE?
"Si giocherà essenzialmente sulle motivazioni di Sarri, sullo staff, sul progetto futuro e sulla comunicazione dello stesso, nel senso che gli obiettivi andranno enunciati in modo sereno ed univoco. Da capire, infine, se Sarri svelerà di avere delle pretendenti disposte a pagare la clausola. Al momento non sembrano essercene di intriganti per il tecnico e questo potrebbe favorire l’intesa"
CALCIONAPOLI24

Il Mattino - Questa sera l'incontro Sarri-De Laurentiis, cinque i punti da chiarire: Napoli prima scelta ma in caso di addio è in pole Ancelotti
Sarri-Napoli, sono ore cruciali per svelare il futuro del tecnico toscano. Come riportato da Il Mattino, questa sera avverrà l'incontro tra l'allenatore partenopeo ed il presidente Aurelio De Laurentiis. La posizione di Sarri appare chiara: l'ex Empoli è affascinato dall'idea Premier League ma non è intenzionato a liberarsi con la clausola rescissoria di 8 milioni. Il manager azzurro cercherà infatti un accordo ed in caso di fumata nera tenterà di arrivare ad una separazione consensuale.

Spiraglio permanenza
L'impressione - prosegue Il Mattino - è che gli azzurri siano ancora la prima scelta di Sarri per il futuro. Tuttavia la separazione resta il risultato più probabile ma occhio ai colpi di scena: De Laurentiis è pronto a sondare le richieste del tecnico, con quest'ultimo che è pronto a chiedere massicci cambiamenti.

De Laurentiis-Sarri: il confronto in cinque mosse
Le richieste del tecnico toscano saranno ben precise e tutte mirate ad accrescere le possibilità di lottare nuovamente per lo Scudetto dopo la cocente delusione di quest'anno. Oltre all'aspetto tecnico (aumento dell'ingaggio a 3 milioni annui), l'ex Empoli spingerà soprattutto per la conferma della rosa attuale e la chiarezza su quale giocatore senza clausola andrà via. Spazio poi al mercato con l'esposizione del budget per costruire una squadra per lottare ancora per il titolo. In chiusura ci sarà la richiesta di rinnovo per i collaboratori e l'allargamento dello staff.

Differente la posizione di De Laurentiis che è fermo sulle proprie idee: pretende la valorizzazione complessiva della rosa con maggiore turnover e maggiore impegno nelle coppe europee (la Champions deve diventare obiettivo primario). Inoltre il presidente azzurro vorrebbe più flessibilità da parte di Sarri nel cambiare modulo nel corso delle gare.

Tra i due o sarà accordo completo oppure le strade si divideranno. Occhio ai colpi di scena ma in caso di addio il Napoli ha già in mente le soluzioni di riserva: su tutte spicca quella di Ancelotti mentre in secondo piano ci sono Giampaolo, Benitez e Fonseca.
CALCIONAPOLI24

Ancelotti, da Milano filtra già la lista della spesa: profili giovani, ma pronti a spiccare il volo
Il portale L'Oracolo Rossonero svela nuovi retroscena sul possibile approdo di Carlo Ancelotti sulla panchina azzurra: "Ora, con Sarri che sembra sempre più lontano da Napoli, il club ha allacciato stretti contatti con Carlo Ancelotti. Tra i vari discorsi sono usciti anche i nomi di diversi giocatori ed in particolare di un giocatore che fa impazzire l'allenatore ex Milan: ovvero Federico Chiesa. Il figlio d'arte, classe 1997, è l'obiettivo di punta di Carletto che vorrebbe far sbocciare tutto il talento di Chiesa proprio sotto la sua guida. Ovviamente la Fiorentina, dopo aver già perso Bernardeschi l'estate scorsa, farà muro per non perdere il nuovo simbolo della Viola, ma senza Europa e con l'offerta giusta il Napoli potrebbe anche riuscire a convincere il club toscano.

Non solo Chiesa sulla lista di Ancelotti: con il club il tecnico ha parlato anche di Verdi che resta un obiettivo concreto dei partenopei e di Torreira, su cui però resta il problema legato ai diritti d'immagine. Per il centrocampo piace anche Seri del Nizza; mentre per la difesa è spuntato il nome dell'ex Fiorentina e Manchester City, Matija Nastasić. Il serbo, attualmente in forza allo Schalke, rappresenta il rinforzo ideale grazie al mix tra la giovane età (25 anni) e la buona esperienza internazionale".
TUTTONAPOLI

Sportitalia - ADL vuole trattenere Sarri e annunciare la sua permanenza giovedì sera alla squadra: tutti i dettagli sulle richieste del tecnico e la clausola
E' il giorno. Quello dell’incontro tra Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri. Quello che, nelle intenzioni del patron, dovrebbe rappresentare una svolta. Ovvero, convincere l’allenatore a restare per poi dare l’annuncio giovedì sera nella cena sociale di fine anno. Questa è l’intenzione di De Laurentiis, ci riuscirà? Le percentuali, stasera e sottolineiamo stasera, sono: 45 per cento che resti, 20 che resti fermo, 35 che vada altrove. Andare dove? Vi abbiamo già raccontato che il Chelsea è da settimane e settimane alla finestra: ha studiato e promosso il profilo di Sarri, ci sono stati incontri più o meno segreti, ma ora conta soltanto pagare la clausola. E Conte per il Chelsea è una tagliola, totale complessivo da 40 milioni lordi tra ingaggio dell’ultima stagione e penale in caso di addio anticipato. Quel 45 per cento domani può diventare 90 o scendere a 0: le perplessità di Sarri sono enormi, se accettasse la proposta da circa 4 milioni a stagione, vorrebbe le garanzie per un piano di rafforzamento senza indugi. Se restasse, gli addii potrebbe essere ridotti al minimo: forse Jorginho e Mertens, tenendo comunque conto che in tanti hanno una clausola. Ma, per esempio, su Albiol e Koulibaly – in caso di conferma dell’allenatore – gli scenari sarebbero più chiari. Ci può essere un modo per garantire eventuali rinforzi a Sarri? Non c’è, vedi ultime due sessioni, annessa qualche figuraccia non dipendente da chi deve andare a chiudere operazioni che invece andrebbero apparecchiate per tempo. Quindi, se Sarri accetta lo fa prendendosi qualche rischio in tal senso. Le sue parole sono state chiare, la sua paura è che non si possa procedere nella crescita tecnica. E questo lo diciamo al netto di alcune considerazioni, anche da parte di qualche suo collega invidioso, che anziché dargli i meriti di un ciclo fantastico, batte su tasti ridicoli. Esempio: avrebbe dovuto ruotare meglio l’organico. Certo, non discutiamo, qualche tempo in più da garantire ai vari Rog e Ounas nelle partite meno importanti. Ma quando si parla di una rotazione completa, non è certo detto che avrebbe garantito 88 punti. E puoi esibirti in tal senso soltanto se hai Douglas Costa. Bernardeschi e Cuadrado in panchina. Altrimenti, la rotazione completa ti può anche mettere nelle condizioni di fare 75 punti piuttosto che 88. Lo dovrebbe capire anche chi studia calcio da una vita, critica per partito preso e magari non capisce che allenare in Cina, come sta facendo Cannavaro, è una cosa, ci riaggiorneremo quando il buon Fabio sbarcherà in Europa. Magari con commenti sempre equilibrati e non prevenuti, quindi disinteressati. Ma ora concentriamoci sull’attualità: domani giorno fondamentale, l’incontro De Laurentiis-Sarri aggiornerà in modo definitivo le percentuali. Ribadiamo che la clausola da 8 milioni scade a fine maggio con bonifico entro il 10 giugno. Il Chelsea è sempre condizionato dalla vicenda Conte, ma la vicenda va seguita. Lo Zenit su Sarri? Interessato al punto da voler versare la clausola, ma i matrimoni si fanno in due e ci vuole il placet dell’allenatore, placet che al momento non c’è. Esattamente come non ha senso, ora, fare un nome al giorno sull’eventuale futuro tecnico del Napoli: i nomi sono quelli di sempre, ne è stato aggiunto qualche altro tra suggestioni e arrampicate. Ma prima il confronto De Laurentiis-Sarri: il resto, oggi, conta zero.
CALCIONAPOLI24

15 MAGGIO 2018

Pres.Sassuolo:”Politano? Credo sia per Roma o Napoli…”
Giorgio Squinzi, presidente del Sassuolo, ha rilasciato alcune dichiarazioni a margine di un evento a Milano:”Politano? Credo sia più per la Roma o per il Napoli…”
PIANETANAPOLI

RAI - Ancelotti ha parlato con ADL e Giuntoli, ma ci sono rumors inglesi. La situazione
"De Laurentiis ha chiamato Ancelotti. I due hanno un bellissimo rapporto e si conoscono da tempo", ha riferito l'esperto di mercato della RAI.

Il nome di Ancelotti circola con insistenza in orbita Napoli, Ciro Venerato ne ha parlato dagli studi di TeleVomero nel corso di Goal Show: "De Laurentiis ha chiamato Ancelotti. I due hanno un bellissimo rapporto e si conoscono da tempo grazie a vecchie amicizie capitoline. Il tecnico ha parlato anche con Giuntoli. E' un'operazione che io ritengo molto difficile conoscendo i desiderata economici dell'allenatore, ma la strada è ancora aperta. Non c'è stato un "no". C'è stato, per ora, un "ni, riparliamone" da parte del tecnico".
"Lui ha dei rumors britannici, è in corsa per la panchina di Arsenal, Chelsea e Tottenham. Tornare ad allenare in Premier e vivere a Londra resta il suo sogno. Se si dovesse, però, rendere conto che le strade inglesi sono bloccate e tra Sarri e De Laurentiis non ci fosse l'accordo, potrebbe riaprirsi il discorso".
AREANAPOLI

«Barcellona, Koulibaly un sogno da 70 milioni». Il Mundo Deportivo parla chiaramente di un interesse dei blaugrana per il difensore del Napoli, interesse frenato dall'alta clausola posta sul suo contratto
ROMA - «Il centrale sognato dal Barcellona», e l'immagine di Kalidou Koulibaly che svetta in apertura del Mundo Deportivo. Il difensore senegalese è una delle tre suggestioni che il giornale catalano associa al club blaugrana, a caccia di un rinforzo per il reparto arretrato. Oltre al K2 azzurro sulla lista della società campione di Spagna ci sarebbero anche Marquinhos del Psg e De Ligt dell'Ajax. «Straordinario fisicamente, potente, domina il gioco aereo e possiede buona tecnica - la descrizione del MD - ma trattare con il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis non è semplice e il giocatore, 27 anni a giugno, ha una clausola di rescissione di settanta milioni di euro».
CDS

Parisi (intermediario Leno):”Stiamo trattando con il Napoli, il problema sono i diritti d’immagine”
Fabio Parisi, noto procuratore e intermediario anche nella trattativa tra il portiere Leno ed il Napoli, a RMC Sport Live Show ha parlato di calciomercato con un occhio anche agli allenatori: “Credo che ci siano grosse probabilità che sia Allegri che Sarri possano rimanere dove sono”.

Leno-Napoli si può fare soprattutto se resta Sarri?
“C’è una trattativa in corso e ci sono degli aspetti da puntualizzare. Come sapete per fare i contratti con il Napoli bisogna risolvere tante questioni legate ai diritti di immagine. Il Napoli deve sostituire Reina e trovare un portiere all’altezza è una priorità. Leno e Rui Patricio sono i profili che la società sta valutando e stiamo cercando di capire come ci dobbiamo muovere. Esiste una clausola rescissoria nel contratto di Leno che può essere “trattata”. Vediamo cosa succederà”.
PIANETANAPOLI

Il ds dell'Olimpia Lubiana: «Vodisek vuole il Napoli». Rudonja svela l'interesse reciproco tra il club e il giovane portiere sloveno
NAPOLI - Rok Vodisek è il nome nuovo per la porta del Napoli. Il giovane sloveno, che compirà 20 anni il 5 dicembre, sarebbe seguito dal club azzurro, che presumibilmente cambierà l'intero parco portieri per la prossima stagione, vista la sicura partenza di Reina e quelle molto probabili di Sepe e Rafael. "E' un bravo ragazzo, molto talentuoso e che lavora tanto - racconta il direttore sportivo dell'Olimpia Lubiana, Mladen Rudonja, a CalcioNapoli24 -. In Slovenia è il più grande portiere per talento. E' in scadenza di contratto, ci vedremo per rinnovarlo ma il ragazzo vuole andare in una squadra come il Napoli e noi non possiamo farci nulla. Possiamo provarci ma non lo so se ce la faremo".

CHI È VODISEK - "Di lui posso parlare solo positivamente - continua Rudonja -. Nei prossimi anni diventerà un grande portiere. Non sappiamo se andrà al Napoli, sappiamo solo che c'è l'interesse dei partenopei. Non so a che punto sono, probabilmente parleranno con gli agenti ma sappiamo che c'è un interesse attuale. Noi li abbiamo sentiti per un appuntamento informativo un anno fa. Non so dove andrà a giocare ma il club che lo prenderà non sbaglierà. Lui deve arrivare a grandissimi livelli, da 1 a 10 gli darei 7 come voto finale ma può migliorare in ogni aspetto. Migliora ogni mese e fa vedere le sue capacità".
CDS

SKY - Ritorna calda la pista Vrsaljko, il Napoli ritenterà l'assalto al terzino dell'Atletico in estate
Continua a sondare il mercato il Napoli, che ora si infiamma insieme alla calura estiva. Un nome che ritorna importante è quello dell'ex Sassuolo Sime Vrsaljko. Il terzino, sondato anche a gennaio, verrà contattato di nuovo dal Napoli, riporta Sky Sport, che continua ad essere ammaliato dalla sua duttilità tecnica. Per lui 28 prezense e ben 5 assist in Liga sotto Simeone.
CALCIONAPOLI24

RAI - Priorità a Sarri. ADL ha il sì di 4 tecnici! Emery è disponibile. Ancelotti...
L'esperto di calciomercato di Rai Sport ha espresso alcune considerazioni su alcuni dei temi più caldi del momento in casa partenopea.

Ciro Venerato ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Si gonfia la rete, trasmissione di approfondimento sui temi caldi in casa Napoli in onda sulle frequenze di Radio CRC: "Il Napoli chiesto eventuale gradimento, ma condizionato solo ad un eventuale addio di Maurizio Sarri, a sei allenatori. Di questi sei, quattro hanno detto di sì. I quattro nomi che hanno già accettato, anche se il Napoli dà la priorità a Sarri, sono: Marco Giampaolo e Gian Piero Gasperini in Italia, Paulo Fonseca e Unai Emery all'estero.
Tra questi, probabilmente, uscirà il prossimo allenatore. Emery, in particolare, ha dato già la disponibilità: Napoli per lui è una priorità, gliel'ha detto direttamente, ha parlato in prima persona col club azzurro. Il Napoli si è assicurato il suo interesse. Molto più facile arrivare a lui o agli altri tre che a Carlo Ancelotti".

"Con Carlo Ancelotti ci sono state delle telefonate di Aurelio De Laurentiis e Cristiano Giuntoli, ma siamo aduna fase preliminare. Ancelotti non ha detto né sì né no, aspetta novità dalla Premier, dove piace a Arsenal, Chelsea e Tottenham: tutte piste che ritiene prioritarie rispetto al Napoli. De Laurentiis lo sa questo.

Lo spiraglio Napoli è difficile, ma non improbabile. Mentre Antonio Conte non verrà a Napoli, questo è certo. Ancelotti vuole capire cosa vorrà fare Maurizio Sarri. Se De Laurentiis perde Sarri e Ancelotti per la Premier, se ne può riparlare. E' una partita difficile, anche se Ancelotti ama le piazze calde. Ha un bel rapporto con Aurelio De Laurentiis, i due si piacciono a pelle, ma esistono dei discorsi economici. Tra il dire e il fare, c'è di mezzo il mare. Continua lo scetticismo su un suo approdo in azzurro. Ancelotti sogna di rimanere a Londra. Anche se lo chiamasse la Juventus, per dire, darebbe la precedenza all'Inghilterra"
AREANAPOLI

Oracolo Rossonero: "Ancelotti e ADL hanno parlato di mercato. Chiesa e altri 4 nomi"
Il mercato ed possibile arrivo sulla panchina del Napoli di Carlo Ancelotti sono i temi caldi dell'articolo proposto dall'Oracolo Rossonero.

Il nome di Carlo Ancelotti è molto caldo in orbita Napoli, l'Oracolo Rossonero ha riportato alcuni interessanti aggiornamenti in ottica mercato: "Lo scorso 5 maggio vi avevamo già parlato di una trattativa avanzata tra Carlo Ancelotti e il Presidente De Laurentiis per far sedere il tecnico di Reggiolo sulla panchina del Napoli nella prossima stagione. Ora, con Sarri che sembra sempre più lontano da Napoli, il club ha allacciato stretti contatti con Carlo Ancelotti. Tra i vari discorsi sono usciti anche i nomi di diversi giocatori ed in particolare di un giocatore che fa impazzire l'allenatore ex Milan: ovvero Federico Chiesa. Il figlio d'arte, classe 1997, è l'obiettivo di punta di Carletto che vorrebbe far sbocciare tutto il talento di Chiesa proprio sotto la sua guida. Ovviamente la Fiorentina, dopo aver già perso Bernardeschi l'estate scorsa, farà muro per non perdere il nuovo simbolo della Viola, ma senza Europa e con l'offerta giusta il Napoli potrebbe anche riuscire a convincere il club toscano".
"Non solo Chiesa sulla lista di Ancelotti: con il club il tecnico ha parlato anche di Verdi che resta un obiettivo concreto dei partenopei e di Torreira, su cui però resta il problema legato ai diritti d'immagine. Per il centrocampo piace anche Seri del Nizza; mentre per la difesa è spuntato il nome dell'ex Fiorentina e Manchester City, Matija Nastasić. Il serbo, attualmente in forza allo Schalke, rappresenta il rinforzo ideale grazie al mix tra la giovane età (25 anni) e la buona esperienza internazionale".
AREANAPOLI

Rui Patricio è sempre più in pole, si allontana Perin: Giuntoli cerca un altro portiere, è un affare a parametro zero
Il club azzurro è attivo sul mercato in entrata. Il primo ruolo da coprire sarà quello del portiere, visto l'addio di Reina che giocherà nel Milan. Avanzatissimo il discorso con Rui Patricio dello Sporting Lisbona. Altra pista mai abbandonata è quella di Leno, portiere tedesco del Bayer Leverkusen. S'allontana invece Perin sempre più vicino alla Juventus. I portieri da prendere saranno due, vista la partenza di Rafael in scadenza di contratto. Sepe invece è sotto contratto. Ed ecco che l'altro obiettivo seguito dal Napoli è Rok Vodisek. Il club azzurro sta puntando il giovanissimo talento dell'Olimpia Lubiana che ha il contratto in scadenza in estate. Si tratterebbe di un affare a parametro zero. Vodisek, vent'anni, è considerato un portiere molto promettente sotto tutti i punti di vista. Piace anche a Sassuolo e Sampdoria ma il Napoli è pronto a un investimento importante e a muoversi in anticipo per assicurarsi il portiere sloveno: la trattativa si può chiudere in tempi brevi. Lo riporta Il Mattino.
CALCIONAPOLI24

14 MAGGIO 2018

Leno, l'intermediario: "Trattativa in corso col Napoli, clausola trattabile. Sarri..."
Il procuratore e intermediario nella trattativa tra Leno ed il Napoli, Fabio Parisi, ha parlato ai microfoni di RMC SPORT.
Fabio Parisi, noto procuratore e intermediario anche nella trattativa tra il portiere Leno ed il Napoli, a RMC Sport Live Show ha parlato di calciomercato con un occhio anche agli allenatori. Queste le sue parole: "Credo che ci siano grosse probabilità che sia Massimiliano Allegri che Maurizio Sarri possano rimanere dove sono. Sono convinto, quindi, che il mister azzurro non sia andato già via, così come si sente in giro, anzi. Secondo me resterà al Napoli".
"Leno al Napoli? C'è una trattativa in corso e ci sono degli aspetti da puntualizzare. Come sapete per fare i contratti con il Napoli bisogna risolvere tante questioni legate ai diritti di immagine. Il club azzurro deve trovare un sostituto di Pepe Reina. Leno e Rui Patricio sono i profili che la società sta valutando e stiamo cercando di capire come ci dobbiamo muovere. Esiste una clausola rescissoria nel contratto di Leno che può essere "trattata". Vediamo cosa accadrà nelle prossime settimane".
AREANAPOLI

Santini: "Koulibaly richiede più soldi. Napoli su Ascacìbar. Ultim'ora: folle idea per l'attacco"
Fabio Santini, ai microfoni di 7 Gold, ha rilasciato alcune dichiarazioni sul mercato in entrata e in uscita del club capitanato da Aurelio De Laurentiis.
Il giornalista Fabio Santini, esperto di mercato, nel suo consueto intervento nel corso del Processo di Biscardi, su 7 Gold, ha fatto il punto sul mercato del sodalizio campano. Queste le sue parole: "A breve ci sarà l'incontro tra Sarri e De Laurentiis per il rinnovo del contratto. Piace Chiesa, ma la Fiorentina al momento non lo cede. Koulibaly alla Juventus? Il difensore ha ribadito la sua volontà di restare al Napoli, ma chiede più soldi".
"Al Napoli piace molto Santiago Ascacíbar, trequartista dello Stoccarda. Il club azzurro è sulle tracce anche di Bartosz Bereszyński della Sampdoria. Attenzione però: c'è un'ultim'ora. Folle idea per l'attacco. Prende quota la possibilità che Mario Balotelli possa approdare al Napoli. Piace molto a De Laurentiis. Sul calciatore, però, c'è anche il forte interesse della Roma".
AREANAPOLI

RETROSCENA - "Informazione confermata, il Napoli ha già fatto il primo acquisto. Ancelotti..."
"Ancelotti al Napoli? Lo dice il Corriere della Sera, fonte autorevolissima: i colloqui con De Laurentiis vanno avanti. I giochi sono appena aperti".
Umberto Chiariello, giornalista di Canale 21, nel corso del suo editoriale ha rivelato: "Quando vado dicendo che Verdi è il primo acquisto già fatto, non lo dico solo io: è una notizia confermata anche dal Corriere dello Sport, l'accordo col Bologna c'è. Bisogna vedere se il giocatore è sempre intenzionato a vestire la maglia azzurra visto che a gennaio disse di voler prima completare il suo percorso in maglia rossoblù".
"Dipenderà anche dal tecnico, Sarri o chi verrà. Avevo la notizia di Verdi già bloccato, ma anche l'autorevole quotidiano l'ha ribadito, vedremo. Ancelotti al Napoli? Lo dice il Corriere della Sera, fonte autorevolissima: i colloqui con De Laurentiis vanno avanti. I giochi sono appena aperti".
AREANAPOLI

Contattaci
Privacy e cookie
SOLOLOASERIEA.IT © 2007-2018 P. IVA 02570110649 TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI
Torna ai contenuti