News calcio napoli - SOLO LA SERIE A

Home Page
Vai ai contenuti

News calcio napoli

Calcio Napoli

NEWS AZZURRE

ACQUISTATE SU:

INFORMATICA NUSCANA.IT
VENDITA E ASSISTENZA IN TUTTA EUROPA

INFORMATICA NUSCANA offre il servizio di assistenza e consulenza informatica per Privati, Aziende, Enti Pubblici; qualsiasi problema abbia il vostro pc noi troveremo "sempre" la soluzione per risolverlo. Effettuiamo riparazioni hardware e ottimizzazioni software per qualsiasi tipo di bisogno. I nostri servizi di assistenza spaziano in una vasta gamma di tipologie, come la riparazione del pc, all' aggiornamento dell'harware (processore, memoria, scheda madre ecc), installazione di nuove applicazioni, l'ottimizzazione del sistema, Recupero Dati (anche in casi estremi di malfunzionamento), P.E.C., Firma Digitale con CNS  e SPID, collegamenti ad internet, installazioni di reti domestiche o per uffici, installazioni sistemi operativi, ripulitura da virus e malware senza farvi perdere neppure un file e tutto quello che riguarda il mondo dei personal computer, Videosorveglianza con telecamere a circuito chiuso e wifi con consultazione anche tramite internet e/o sul vostro smartphone. A vostra disposizione oltre al servizio a domicilio, offriamo anche la Teleassistenza Remota per problemi di Virus e Windows. Realizziamo anche siti statici e dinamici per tutte le tasche per Privati ed Aziende con ottimizzazione per i motori di ricerca. Inoltre siamo Partner SkyDsl e per i clienti che non hanno copertura ADSL, vi facciamo "piombare" dal cielo il segnale (servizio offerto in tutta Italia). Questi sono solo alcuni dei servizi che offriamo.

NEWS AZZURRE

18 OTTOBRE 2018

Udinese-Napoli, dove vedere la gara in tv e streaming: dettagli e probabili formazioni
Il match della Dacia Arena sarà trasmesso da DAZN. Ancelotti dovrebbe puntare su Milik-Insigne coppia d'attacco con Zielinski e Callejon larghi.

Alla Dacia Arena va in scena l’anticipo serale di sabato 20 ottobre: nella nona giornata di serie A si affrontano Udinese e Napoli alle ore 20:30. I padroni di casa sono reduci da tre sconfitte consecutive (contro Lazio, Bologna e Juventus) e contro gli azzurri di Ancelotti rischiano di perdere ulteriormente terreno in classifica.

Il Napoli, dal canto suo, deve assolutamente vincere per impedire alla Juve di andare in fuga definitivamente. Al momento sono 6 i punti di distacco dopo il ko allo Stadium, che è l'unico nel mese di ottobre.

UDINESE - NAPOLI, PROBABILI FORMAZIONI
QUI UDINE - Velazquez dovrebbe confermare l’undici che ha affrontato la Juventus nella scorsa giornata, confermato anche il modulo: tra i pali Scuffet, linea difensiva composta da Samir, Nuytinck, Troost-Ekong e Stryger Larsen, a centrocampo Mandragora-Behrami-Fofana e attacco con De Paul e Barak a sostegno della punta centrale Lasagna.

QUI NAPOLI - Ancelotti schiererà il Napoli con il solito 4-4-2 con Mario Rui al rientro sulla fascia sinistra, in difesa possibile turno di riposo per Koulibaly e spazio quindi a Maksimovic. A centrocampo Diawara potrebbe far rifiatare capitan Hamsik. Davanti ci sarà con ogni probabilità Insigne affiancato da uno tra Milik e Mertens.

Udinese (4-3-3): Scuffet; Larsen, Nuytinck, Troost-Ekong, Samir; Fofana, Behrami, Mandragora; Barak, Lasagna, De Paul.

Napoli (4-4-2): Ospina; Hysaj, Albiol, Maksimovic, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Zielinski; Milik, Insigne.

UDINESE-NAPOLI, TV E STREAMING
La partita sarà trasmessa in diretta esclusiva su DAZN. Sarà inoltre possibile seguire il match in streaming su smartphone, tablet, laptop e PC per tutti gli abbonati al servizio DAZN.
AREANAPOLI

Il Mattino - Niente Udine per Meret, slitta ancora il ritorno del portiere: spuntano due date per vederlo in campo
L'infermeria del Napoli si svuota lentamente. E' tanta l'attesa per rivedere in campo Alex Meret e Faouzi Ghoulam: il poriterino ex SPAL è fermo dal secondo giorno di ritiro mentre il terzino algerino, ad inizio novembre, sarà ai box esattamente da un anno.

Infortunio Meret, la situazione
Per quanto riguarda il giovane portiere, come riportato da Il Mattino, bisognerà aspettare ancora un pò prima di vederlo tra i convocati. Niente Udine per lui, resterà a Castel Volturno per continuare nel lavoro personalizzato e nel recupero della condizione fisica. La sua guarigione richiede terapie più delicate e riabilitazioni più attente. Ma il callo osseo si è riformato, oramai. La sua tabella di recupero prevede di evitare accelerazioni per non correre ulteriori rischi di una ricaduta o altri guai. Meglio non affrettare i tempi del suo rientro. Tra due settimane è previsto un nuovo controllo al braccio operato e da quel momento in poi, il ragazzo potrà decidere di forzare. Il ritorno in campo? Si va dalla speranza più sfrenata (prima della prossima sosta, magari con il Genoa) a quella più prudente, più piedi per terra, ovvero con il Chievo il 25 novembre.
CALCIONAPOLI24

Udinese-Napoli, i precedenti
Sabato si giocherà la sfida numero 73 in Serie A tra Udinese e Napoli.
E' l'edizione numero 37 al Friuli.
Questo il bilancio delle 36 gare precedenti in campionato: 13 vittorie Udinese, 17 pareggi e 6 successi degli azzurri. Sono 56 i gol dell'Udinese, 39 i gol del Napoli.

Ultima vittoria del Napoli in trasferta contro l’Udinese in Serie A:
26 novembre 2017 – Udinese vs Napoli 0-1

Ultimo pareggio del Napoli in trasferta contro l’Udinese in Serie A:
19 aprile 2014 – Udinese vs Napoli 1-1

Ultima sconfitta del Napoli in trasferta contro l’Udinese in Serie A:
3 aprile 2016 – Udinese vs Napoli 1-3

Il Napoli ha vinto le ultime 4 partite contro i friulani in Serie A (tra San Paolo e Friuli).
SSCNAPOLI

Udinese, Carnevale: "Meret diventerà più forte di Handanovic! Zielinski fuoriclasse, Allan miglior incontrista della Serie A"
Andrea Carnevale, ex attaccante del Napoli e attuale dirigente dell'Udinese, ha parlato a La Gazzetta dello Sport: "Tra i dirigenti c’è grande rispetto e fiducia. De Laurentiis è così bravo che riesce sempre ad anticipare le altre pretendenti, favorito anche dalla corsia preferenziale che ha con la famiglia Pozzo.

Meret? Incredibile come sia stato sfortunato. Comunque, vedrete che diventerà un grande portiere, io l’ho sempre ammirato sin da quando giocava nelle nostre giovanili. La stessa stima che ho per Scuffet. Ritengo Handanovic il miglior portiere della A e credo che Meret diventerà più forte di lui

Allan e Zielinski? Per me vederli protagonisti nel Napoli è una grande soddisfazione. Li abbiamo presi che erano due sconosciuti. Oggi, Allan è il migliore incontrista della A, Zielinski con le qualità che ha diventerà un fuoriclasse".
TUTTONAPOLI

Cesarano: "No del Napoli ad Ibra per due motivi. La politica di De Laurentiis è condivisibile"
Zlatan Ibrahimovic, negli ultimi giorni, è stato spesso accostato al Napoli di Aurelio De Laurentiis. Il commento di Rino Cesarano.

La firma storica del Corriere dello Sport, Rino Cesarano, ai microfoni di Canale 21, ha parlato, tra le altre cose, della suggestione Zlatan Ibrahimovic: "A me non risulta che il Napoli sia sullo svedese. I motivi sono due: l'età e l'ingaggio".

Cesarano ha poi aggiunto: "Io non condanno a politica del Napoli di De Laurentiis anche perché gli equilibri dello spogliatoio sono importanti. Ibrahimovic è un grande calciatore, ma ha una personalità fortissima. Un eventuale suo arrivo potrebbe minare la tranquillità degli stessi calciatori".
AREANAPOLI

Higuain attacca De Laurentiis: "Tutti hanno problemi con lui: pure Lavezzi, Cavani e Sarri! A Napoli tre anni bellissimi, un giorno parlerò..."
Intervista Higuain - De Laurentiis, nuove accuse. Il Pipita torna a parlare del presidente della Ssc Napoli senza peli sulla lingua. E il neo attaccante del Milan, come prevedibile, non si è affatto risparmiato sul patron partenopeo. Ecco un estratto dell'intervista a La Gazzetta dello Sport oggi in edicola:

Higuain - De Laurentiis, perchè è andato via da Napoli: nuove accuse

Dalla Gazzetta dello Sport si legge:
Già, Napoli. I tifosi la odiano e lei fa parte dell’elenco di chi non si è lasciato bene con De Laurentiis.
"No ma è colpa di tutti noi, non sua... Lavezzi si è lasciato male, Cavani idem, con Sarri in panchina è stato contattato un altro allenatore, e con me si è preso 94 milioni (90, ndr). Tutti hanno problemi con lui e la gente insulta gli altri. Io con i tifosi del Napoli non ho nulla da dire di negativo, sono stati tre anni bellissimi. Mi hanno amato e ora mi odiano. Un giorno racconterò quello che penso, ora non posso".

Higuain dimentica Allegri ...
Nella stessa intervista su precisa domanda, Gonzalo Higuain non menziona Massimiliano Allegri, suo ex allenatore alla Juventus col quale ha vinto due scudetti, due Coppa Italia e disputato una Finale di Champions Legaue.

Qual è il tecnico con cui si è trovato meglio in carriera?
"Senz’altro Sarri. E’ quello che mi ha fatto esprimere al meglio e Gattuso gli somiglia molto: ha una voglia matta di vincere che a me piace da morire".
CALCIONAPOLI24

GAZZETTA - Con l'Udinese undicesima formazione diversa di Ancelotti! In porta ci sarà Karnezis
Possibile novità anche tra i pali: è atteso tra oggi e domani Ospina, che ad Udine potrebbe essere dunque sostituito da Karnezis.
L'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport riferisce che Carlo Ancelotti è pronto all'ennesima modifica sull'undici che scenderà in campo alla Dacia Arena contro l'Udinese (l'undicesima formazione diversa in stagione). Possibile novità anche tra i pali: è atteso tra oggi e domani Ospina, che ad Udine potrebbe essere dunque sostituito dall’ex di turno Karnezis.
AREANAPOLI

17 OTTOBRE 2018

Napoli, allenamento mattutino. Gli azzurri preparano il match del Friuli contro l'Udinese
Allenamento mattutino per il Napoli a Castelvolturno. Gli azzurri preparano il match a Udine per nona giornata di Serie A in programma sabato 20 ottore (ore 20.30).
Sono rientrati dagli impegni con la Nazionale: Insigne, Milik, Zielinski, Hysaj e Rog.
I primi quattro hanno svolto seduta completa con il gruppo. Torello e lavoro di scarico per il croato.
La squadra ha iniziato la sessione con riscaldamento col pallone e attivazione.
Di seguito lavoro finalizzato al possesso palla.
Successivamente partitina con le sponde 7 contro 7.
Chiusura con esercitazioni cross e tiri a porta.
Koulibaly ha fatto riscaldamento con il gruppo e poi lavoro differenziato in palestra.
SSCNAPOLI

Ospina vince con la Colombia
David Ospina vince con la Nazionale. Il portiere del Napoli di scena nell'amichevole Colombia-Costa Rica terminata 3-1 in New Jersey. Ospina ha giocato l'intera partita.
SSCNAPOLI

Sky, Modugno: “Ottimista su un impiego di Koulibaly a Udine: il Napoli cerca di recuperarlo”
Francesco Modugno, giornalista Sky, è intervenuto nel corso di Radio Goal su Kiss Kiss Napoli: “A Udine mi aspetto Koulibaly, nonostante sia affaticato e in diffida. Si lavora con la speranza di poterlo recuperare, al momento sarei ottimista su un suo impiego. Nel caso in cui scendesse in campo sarebbe l’undicesima presenza su undici gare”.
TUTTONAPOLI

Milik sulla rapina: “Nessuna pistola puntata alla testa”
Arek Milik ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso di un programma televisivo polacco:
“Nessuno mi ha puntato una pistola alla testa – ha svelato la punta – è bastato bussare al vetro dell’auto. Erano le 00:30, ero con la mia famiglia ma se fossi stato solo avrei agito nello stesso modo”.

Sulla restituzione della refurtiva, il polacco ha detto:
“Ad Hamsik è accaduta la stessa cosa due volte. In un caso gli fu restituito tutto, in un altro no. Hai il 50% delle possibilità”, ha affermato sorridendo.

Milik ha poi svelato alcuni messaggi sui social dopo il brutto episodio:
“Ogni tanto apro la casella di posta di Instagram, quella dove arrivano i messaggi di persone che non conosci. Dopo la rapina, ce n’erano una decina in italiano che dicevano ‘che ore sono?’. Mi sono sentito a disagio”.

L’ex Ajax ha però chiuso la vicenda col sorriso: “Ora comprerò un orologio giocattolo, come quelli di gomma che puoi mangiare”.
PIANETANAPOLI

Soldati, presidente Udinese: “Puntiamo a fare un risultato positivo perché abbiamo bisogno di punti”
Il presidente dell’Udinese Franco Soldati ha parlato ai microfoni di Radio Marte: “Probabilmente avremmo meritato qualche punto in più, penso soprattutto a quelli col Bologna. Velazquez ha dato una bella intelaiatura alla squadra, l’ha sempre messa bene in campo, ha dato un’identità ai ragazzi, si è ben inserito, il pubblico anche ci è molto vicino, coi giocatori che abbiamo e che abbiamo acquisito in estate stiamo cercando di creare un’altra Udinese tipo quella dell’era Spalletti. Su Lasagna? In estate ha ricevute varie offerte da squadre interessanti, c’era il Napoli, la Fiorentina e tante altre, ma era uno dei perni su cui Gino Pozzo voleva imperniare la nuova Udinese, quindi la società ha deciso di non venderlo. Fofana? Sta crescendo ancora, è un giocatore già pronto per fare un salto in una big, anche lui era molto richiesto, ma deve dare ancora molto all’Udinese perché abbiamo bisogno di lui. Noi puntiamo a fare un risultato positivo perché abbiamo bisogno di punti, sicuramente sarà una bella sfida, con un gran contorno di pubblico, noi ce la metteremo tutta”.
PIANETANAPOLI

CorSport - Koulibaly sta molto meglio, vuole esserci per Udine: Ancelotti ha già scelto l'eventuale sostituto
Ottime notizie dall’infermeria del Napoli a Castel Volturno. Secondo quanto riferisce l’edizione odierna del Corriere dello Sport Kalidou Koulibaly non vorrebbe saltare il match con l’Udinese dopo l’affaticamento rimediato prima della Nazionale e starebbe facendo di tutto per esserci.

Udinese-Napoli, Koulibaly sta molto meglio
Al momento il senegalese sta molto meglio sul piano fisico, riferisce il quotidiano. si è sottoposto alle terapie e forzato la mano. Dovrebbe esserci, ma nel caso non ce la facesse, anche per via della diffida (dopo l’Udinese c’è la Roma), a quel punto sarebbe pronto Maksimovic in difesa con Albiol.
CALCIONAPOLI24

Hamsik, il papà: "Gara con la Juve condizionata dall'arbitro. Prova eccezionale col Liverpool. Impara il cinese? Gli basta l'italiano!"
Richard Hamsik, padre del capitano azzurro Marek Hamsik, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Marte: "Napoli è molto importante per Hamsik, vive lì ormai da 12 anni, lui dice sempre che non è solo slovacco ma anche napoletano. Sono stato a Napoli in questi giorni, abbiamo visto la partita contro il Liverpool, poi abbiamo avuto alcuni incontri di lavoro, commerciali, siamo anche andati a vedere Sorrento e Capri. Marek contro i Reds ha fatto una grandissima prestazione, ma non è stato il solo, tutta la squadra è stata eccezionale, anche perché dobbiamo ricordare che il Liverpool è una squadra molto forte, in Premier non ha ancora mai perso.

Marek crede tanto in se stesso e nella forza della squadra, probabilmente la partita a Torino non sarebbe andata così senza quelle decisioni arbitrali discutibili. È il suo ultimo anno a Napoli? Molto difficile rispondere a questa domanda, tutti sappiamo che Marek ha un contratto che scade nel 2020 con un’opzione per un altro anno, tutti speriamo che il contratto avrà il suo percorso, ma non si può dire con certezza cosa succederà. Sta imparando il cinese? È una lingua molto difficile, non credo che Marek lo stia imparando, lui conosce bene l’italiano e gli basta".
TUTTONAPOLI

Marolda a CN24: "Koulibaly fuori contro l'Udinese a causa della diffida, ADL stima Ancelotti perché è aziendalista! Combine PSG-Stella Rossa? La UEFA è molto rigida"
Francesco Marolda, giornalista del Corriere dello Sport, è intervenuto ai microfoni di CalcioNapoli24 Live. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli24.it:
"Ancelotti potrebbe cambiare qualcosa, torneranno molti calciatori dalla nazionale ma credo che in questo momento nemmeno Ancelotti sa cosa fare. Mi aspetto Koulibaly a riposo per la diffida che potrebbe escluderlo dalla prossima partita. Il Napoli fa male a non andare in giro per la Regione: ci sono tante possibilità di sviluppo per la società azzurra in giro per la Campania. Eventi come questo possono portare a risanare un buon rapporto tra i tifosi ed il presidente De Laurentiis. C'è una profonda differenza rispetto al passato. La stima di ADL per Sarri era legata ai risultati, c'erano conflitti tra i due. Con Ancelotti i conflitti sono stati risolti, lui pensa all'azienda Napoli. Poi se arrivano risultati, gioco e valorizzazione della rosa è ovvio che arrivino anche i complimenti del presidente. In Italia gli allenatori sono legati esclusivamente ai risultati. De Laurentiis è uno di quegli uomini che se le cose vanno male ti mette sula graticola ma se le cose vanno bene il discorso è opposto. La frase del presidente sulla presunta combine tra PSG e Stella Rossa? Bisogna trovare prima la responsabilità del club, di solito la UEFA è molto rigida su queste cose. Sarebbe più semplice azzerare tutti i risultati ottenuti contro la Stella Rossa".
CALCIONAPOLI24

Palmeri: "De Laurentiis deluso da Milik, offerta da 35 milioni per il nuovo centravanti!"
Tancredi Palmeri, giornalista, nel suo editoriale per Tuttomercatoweb.com, ha provato ad anticipare le mosse di mercato del Napoli.
Il giornalista Tancredi Palmeri, nel suo editoriale per tuttomercatoweb.com, si è soffermato anche sul Napoli: "A proposito di record iniziali consecutivi, continuerà contro la Juve l’impossibile rincorsa di Piatek al record di giornate iniziali consecutivamente in gol di Batistuta: il Re Leone arrivò a 11, il polacco è a 7 (anche se il conteggio definitivo dovrebbe essere in sospeso, visto che statisticamente dovrà essere contata la prima giornata contro il Milan che sarà recuperata). Nel frattempo De Laurentiis non ha perso tempo e ha adombrato a Preziosi un’offerta da 35 milioni di €. Un’offerta tale che farebbe probabilmente anche trasparire una certa delusione verso Milik".

Palmeri ha poi aggiunto: "Non ci sono dubbi che tra le 5 grandi del calcio italiano, il Napoli sia quella che avrebbe più necessità di un centravanti goleador. La necessità non aumenta però la disponibilità economica, o non riduce le eventuali offerte delle altre. Non solo in Italia. Perché pochi giorni fa Piatek si è preso addirittura le prime pagine dei quotidiani catalani, in quanto indicato come possibile erede di Luis Suarez. E allora i 35 milioni di De Laurentiis sembrano più parole da corteggiatore, che una vera proposta di matrimonio".
AREANAPOLI

Corbo svela la confessione di ADL: "Era convinto di prendere Lasagna, per questo cedette Inglese"
Antonio Corbo è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: “Avrei preso Lazzari già due anni fa, così come avrei preso Lasagna dopo l’errore di cedere Inglese. Devo rivelarti una confessione che mi ha fatto lo stesso De Laurentiis, lui aveva ceduto Inglese perché era convinto di prendere Lasagna ma alla fine l’affare è sfumato. Mi sono piaciute le parole di De Laurentiis su Piatek, giusto non partecipare ad aste perché Preziosi è un mercato molto furbo.
TUTTONAPOLI

Preziosi su Piatek: "Non ha clausola, mi stanno tempestando di telefonate. Lo cederò, ma non a gennaio. Napoli? Lo ha detto De Laurentiis..."
Il presidente del Genoa Calcio, Enrico Preziosi, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. Il numero uno del club rossoblu ha parlato soprattutto di Krzysztof Piatek in ottica calciomercato, attaccante che sta facendo impazzire la Serie A e su cui sta puntando anche il Napoli di Aurelio De Laurentiis.

CALCIOMERCATO NAPOLI, LE ULTIME SU PIATEK
Nel contratto di Piatek non mise nessuna clausola di rescissione: intuizione anche quella?
«Nessuna grande mossa: di solito non la metto mai. Le mie trattative sono libere, se un club vuole un mio giocatore ci sediamo e parliamo: “Questo è il prezzo, lo volete?”».

E qual è diventato il prezzo di Piatek, adesso?
«Non lo so e per ora non mi pongo il problema».

Dunque ribadisce: impossibile una cessione già a gennaio.
«Ribadisco: Piatek è essenziale per il Genoa e io devo pensare al Genoa. Poi, non ci prendiamo in giro, io lo so che me lo porteranno via, perché è stratosferico e gli moltiplicheranno l’ingaggio per dieci: ci guadagnerà lui, ci guadagnerà il Genoa e noi punteremo su Favilli. Siamo già tempestati di telefonate, dall’Italia e dall’Europa, tutti top club: chi vorrà Piatek dovrà essere serio e parlare con me, il resto lo considererò malcostume».

De Laurentiis ha detto che vi siete già parlati...
«Lo ha detto lui: io non dico mai con chi parlo e chi è interessato a un mio giocatore».

Lo diciamo noi: all’estero Barcellona, Bayern, Atletico Madrid e Borussia Dortmund, in Italia Napoli, Roma e anche Juve. La Juve che sfiderete sabato: più facile che si fermi Piatek o loro (otto vittorie su otto)?
«Intanto non ha giocato contro l’Italia, così si è riposato. Se si ferma lui è perché magari si ferma il Genoa: se Piatek ha una palla buona è facile che faccia gol, il fatto è che bisogna riuscire a dargliela».
CALCIONAPOLI24

Chiariello: "Liberarsi di Hamsik e Mertens e comprare due top player. Incubo Lobotka"
Nel corso del suo intervento a Super Sport 21 Umberto Chiariello ha provato a tracciare le possibili strategie future del Napoli.
Nel corso del consueto appuntamento con Super Sport 21, Umberto Chiariello, ha rilasciato alcune dichiarazioni: "Il Napoli del futuro ruota intorno a Hamsik e Mertens, hanno ingaggi molto pesanti e vanno per i 32 anni. Se il Napoli vuole migliorarsi, deve liberarsi di questi due calciatori dall'ingaggio pesante ed acquistare al loro posto due top player. Credo che la Cina sia la naturale destinazione di questi due calciatori. Poi sentiremo sempre parlare di Lobtka, ormai è diventato un incubo ricorrente".
AREANAPOLI

Napoli-PSG, San Paolo verso il tutto esaurito! Si va oltre soglia 50mila spettatori per il ritorno di Cavani
Lo stadio San Paolo va riempendosi in vista del match tra Napoli e PSG. Lo stadio di Fuorigrotta, protagonista nelle ultime settimane anche per la vicenda convenzione tra Comune e SSC Napoli, ha già superato quota 30mila paganti per la prossima gara di Champions League.

TUTTO ESAURITO PER NAPOLI-PSG
Secondo quanto riferisce l'edizione odierna del Corriere dello Sport si supereranno i 50mila spettatori, toccando probabilmente il primo sold out stagionale.
CALCIONAPOLI24

Di Marzio consiglia Ancelotti: "Stai attento all'argentino e al napoletano di Ponticelli!"
L'ex allenatore del club azzurro ha espresso alcune interessanti considerazioni nel corso del suo intervento radiofonico ai microfoni di Marte Sport Live.
Gianni Di Marzio ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Marte Sport Live, trasmissione di approfondimento sui temi caldi in casa partenopea e non solo, in onda sulle frequenze di Radio Marte. Queste le sue considerazioni: "Insidie per il Napoli contro l'Udinese? A Carlo Ancelotti consiglio di stare attento all'argentino Rodrigo de Paul e a Rolando Mandragora, napoletano di Ponticelli. Seko Fofana, poi, francese, è un buon interno di destra".
Di Marzio ha poi aggiunto: "Valon Behrami, ex Napoli, dà molto con la sua esperienza. A sinistra, invece, Samir sta spingendo molto. L'Udinese va aggredita e pressata bene. Il Napoli può e deve vincere, per continuare a cullare la speranza di un passo falso della Juventus".
AREANAPOLI

16 OTTOBRE 2018

Napoli, allenamento mattutino. Gli azzurri nella settimana della sosta per le Nazionali
Allenamento mattutino per il Napoli a Castelvolturno. Gli azzurri preparano il match a Udine per nona giornata di Serie A in programma sabato 20 ottore (ore 20.30). La squadra si è allenata sul campo 3 svolgendo attivazione a secco in avvio. Successivamente seduta di possesso palla e lavoro tecnico con le sagome finalizzato ad esercitazioni su tiri in porta. Di seguito sfide col pallone 1 contro 1.
Chiusura dedicata al lavoro di forza sulla sabbia. Mario Rui, rientrato dagli impegni con la Nazionale, ha svolto esercizi di scarico. Differenziato sul campo per Koulibaly.
SSCNAPOLI

Ounas impegnato con l'Algeria
Adam Ounas di scena in Nazionale. L'attaccante azzurro impegnato in Benin-Algeria terminata 1-0 per le qualificazioni alla Coppa d'Africa. Ounas è entrato al 74esimo.
SSCNAPOLI

Fabian Ruiz in gol nel successo della Spagna Under 21
Fabian Ruiz di scena con la Nazionale Under 21. Il centrocampista del Napoli in campo nel match di qualificazioni europee Islanda-Spagna terminato col successo iberico per 7-2 a Reykjavik.
Fabian ha giocato tutto l'incontro ed ha segnato l'ultima rete spagnola al 90esimo.
SSCNAPOLI

Mertens in gol con il Belgio che pareggia con l'Olanda per 1-1
Dries Mertens impegnato con la Nazionale. L'attaccante del Napoli di scena nell'amichevole Belgio-Olanda terminata 1-1 a Bruxelles. Mertens ha giocato I primi 45 minuti ed ha segnato in apertura il gol del vantaggio belga.
SSCNAPOLI

Hamsik pareggia con la Slovacchia
Marek Hamsik impegnato in Nazionale. Il centrocampista azzurro di scena nell'amichevole Svezia-Slovacchia termiba ara 1-1 a Solna. Hamsik ha disputato 67 minuti.
SSCNAPOLI

Ag. Hysaj e Mario Rui: "Sono gli esterni dei 91 punti, faranno tacere ancora una volta tutti. Se il Napoli cerca esterni..."
Mario Giuffredi, agente di Hysaj e Mario Rui, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: “Sentire parlare di un Napoli che cerca sempre esterni difensivi, mi fa provare molto dolore. Mario Rui ed Hysaj sono i due esterni che hanno fatto i 91 punti, il resto sono chiacchiere. Dimostreranno come già hanno fatto di essere fortissimi, purtroppo tutti parlano poi saliranno sul carro dei vincitori quando accadrà. Il Napoli può prendere chiunque, i miei assistiti saranno sempre lì a combattere per un posto da titolare. Sepe? Anche lui non era buono, ora vedremo a fine anno cosa diranno…”
TUTTONAPOLI

Tv Luna – Meret sta bene, può rientrare per Napoli-Empoli!
Meret sta bene, ed è guarito ma non si può pensare che con due allenamenti veri possa già partire titolare. Quindi piano piano si metterà in pari e poi deciderà Ancelotti. E dimostrerà di essere il fenomeno di cui parlano tutti. L’obiettivo è Napoli-Empoli.
PIANETANAPOLI

Vinicio punge la Juve: "In Italia vince chi arriva 2°, al primo posto ci sono sempre loro..."
Luis Vinicio ha così parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: “Allan sta facendo una stagione pazzesca, guardandolo non gli daresti un centesimo ma invece ci mette tutto quello che ha nei contrasti e nelle giocate. Ancelotti è arrivato tranquillo, ma con la sua personalità sta facendo scelte importanti. Scudetto? In Italia vince quello che arriva al 2° posto, tanto vince sempre la Juve”.
TUTTONAPOLI

7 OTTOBRE 2018

Malcuit convince i quotidiani :"Alla velocità aggiunge grande tecnica"
Tanti consensi per Kevin Malcuit. L’esterno merita 7 in pagella nelle valutazioni della Gazzetta dello Sport: “Una piacevole scoperta. Alla velocità aggiunge una notevole tecnica che gli permette di emergere” scrive la rosea del laterale. Identica valutazione per il Corriere dello Sport.
TUTTONAPOLI

La stampa celebra Ospina: "Ha ricordato il miglior Garella: salva tre volte il risultato. Non è facile stare così in campana"
Tra i migliori in campo contro il Sassuolo c'è sicuramente David Ospina. Ecco alcune pagelle per il portiere colombiano.

GAZZETTA DELLO SPORT
Ospina 7. Ha ricordato il miglior Garella: tre le respinte di piede che hanno chiuso la porta al Sassuolo

CORRIERE DELLO SPORT
Ospina 7. Un'uscita naif, una presa ballerina ma due parate su Berardi che hanno un loro peso e poi su Boateng, per chiuderla.

IL MATTINO
Ospina 7. Il pallone è una saponetta sul traversone di Rogeiro; poi è attento sulla conclusione centrale di Djurcic ma si supera nella ripresa col salvataggio alla Garella, col piede, su Djurcic e sempre con i piedi neutralizza prima su Berardi e poi su Babacar. In una gara che il Napoli domina, non è semplice stare così in campana.
CALCIONAPOLI24

7 OTTOBRE 2018

Eurorivali / Vincono PSG e Stella Rossa, pareggia il Liverpool. I risultati degli avversari del Napoli nel Girone C di Champions League
Questi i risultati, nei rispettivi campionati, delle avversarie del Napoli inserite nel Gruppo C di Champions League.
Inghilterra: il Liverpool ha pareggiato in casa per 0-0 con il Manchester City. I Reds sono in testa alla Premier League insieme al City e al Chelsea con 20 punti dopo 8 gare.
Serbia: la Stella Rossa ha vinto in trasferta con lo Zemun per 2-1 con reti di Joveljic e Marin. La Red Star conduce la classifica con 31 punti.
Francia: il PSG ha battuto il Lione per 5-0 con poker di Mbappè e gol su rigore di Neymar.  Il Paris è in testa alla Ligue 1 a punteggio pieno dopo 9 turni.
SSCNAPOLI

Napoli-Sassuolo, quarta vittoria azzurra al San Paolo
E' stata l' undicesima sfida tra Napoli e Sassuolo in Serie A, la sesta al San Paolo in campionato.
Con quella di stasera salgono a 4 le vittorie del Napoli in casa a fronte di 2 i pareggi, con 12 gol del Napoli e 4 del Sassuolo
Il Sassuolo non ha mai vinto al San Paolo.

Ultimo pareggio del Napoli al San Paolo contro il Sassuolo in Serie A:
28 novembre 2016 – Napoli vs Sassuolo 1-1.

Nei dieci scontri diretti in Serie A non c'è mai stato uno 0-0 tra le due squadre.
SSCNAPOLI

Terzo gol di Insigne al Sassuolo, il 70esimo con la maglia azzurra
Quello di stasera è il terzo gol di Insigne al Sassuolo in Serie A. Lorenzo segnò la sua prima rete agli emiliani il 16 febbraio del 2014: Sassuolo-Napoli 0-2. Il secondo gol lo ha siglato il 28 novembre del 2016: Napoli-Sassuolo 1-1. L'attaccante napoletano, con la rete di stasera ha anche raggiunto il traguardo dei 70 gol con la maglia azzurra in tutte le competizioni.
SSCNAPOLI

Alvino: "Mancini pazzo di Allan, nel suo ruolo non ha eguali. Il ragazzo ha un rammarico..."
Il noto giornalista sportivo ha rivelato alcune importanti sensazione in merito alla possibile convocazione con la maglia azzurro Italia per quanto riguarda Allan.

“Mancini è follemente innamorato di Allan, che nel suo ruolo non ha eguali in Serie A. Il ragazzo è rammaricato per quanto sia stato snobbato dalla Nazionale brasiliana, bisognerebbe convincerlo a scegliere l’azzurro”. A dirlo è il giornalista di Tv Luna Carlo Alvino.

Alvino ha infine aggiunto a Radio Kiss Kiss Napoli nel corso di “Radio Goal”: “Per me merita di andare in Nazionale, che sia quella verdeoro o quella italiana. Egoisticamente, preferirei l’Italia in quanto così si risparmierebbe un bel po’ di viaggi transoceanici”.
AREANAPOLI

6 OTTOBRE 2018

Sky, Ugolini sulla formazione: “Hysaj-Malcuit in difesa, Mertens in gran forma...”
Massimo Ugolini, giornalista Sky, è intervenuto nel corso di Radio Goal su Kiss Kiss Napoli: “Domani potrebbero giocare Hysaj a sinistra e Malcuit a destra, credo che sia la soluzione più plausibile in questo momento vista la squalifica di Mario Rui e l’assenza di Luperto. Rotazioni? Ci sarà un po’ d’attenzione su Koulibaly e Insigne che le hanno giocate tutte, mentre ho rivisto un Mertens in gran forma contro il Liverpool e potrebbe essere titolare insieme a Milik. Nell’undici ci sarà un’altra rivoluzione, difficile scegliere gli interpreti: Verdi dal primo minuto è un’altra opzione credibile”.
TUTTONAPOLI

Udinese, Scuffet pensa al Napoli: "Siamo consapevoli di poter vincere con tutti!"
L'estremo difensore dell'Udinese deluso dopo il ko odierno contro la Juventus che ha vinto 0-2. Scuffet si è sin da subito proiettato alla sfida contro gli azzurri.

"Vado via triste dal campo perché a prescindere dalle prestazioni individuali conta solo il risultato. Dobbiamo fare meglio per fare più punti. Juve? Sono una squadra organizzata bene con grandissimi campioni. Sono una squadra completa e fare punti con loro è veramente difficile. Peccato perché con più attenzione avremmo potuto fare meglio”. Queste le parole del portiere dell’Udinese Simone Scuffet dopo il ko per 0-2 contro la Juve rilasciate nel corso di RMC Sport Live Show.

Scuffet ha infine concluso: “Napoli? Affronteremo un'altra grandissima squadra e lo giocheremo come contro la Juve consapevoli di poter vincere con tutti".
AREANAPOLI

Ag. Malcuit: “Deve migliorare con l’italiano e crescere in fase difensiva”
L’agente di Kevin Malcuit, Bruno Satin, è intervenuto durante la trasmissione Radio Goal su Kiss Kiss Napoli per parlare del terzino francese. Ecco le sue parole:
“Kevin è pronto, sta lavorando per essere a disposizione del mister quando lo riterrà opportuno. Non so se sarà titolare domani. Deve migliorare nella lingua, ma è già molto integrato nel gruppo partenopeo. Crescere in fase difensiva? Assolutamente, ma non c’è un tecnico migliore, per farlo, che Carlo Ancelotti. Giuntoli e Micheli lo hanno scelto proprio perché conoscono le sue caratteristiche e anche i punti in cui deve migliorare”.
PIANETANAPOLI

Maggio: "La verità su quell'Inter-Juve vista in albergo: Higuain andò via senza salutare. Ancelotti? L'anno scorso capitava che non giocavi tre mesi, mi ricorda Benitez"
Christian Maggio ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di ottochannel dove ha parlato anche dei suoi trascorsi al napoli. Ecco alcuni passaggi evidenziati da CalcioNapoli24:
"La gara che ricordo con maggiore piacere è la finale di Coppa Italia vinta a Roma con la Juve con Mazzarri, è stata una gioia incredibile perché mancava da tempo una vittoria così. La partenza di Higuain è stata una cessione dolorosa e rabbiosa. Noi ci siamo rimasti male per il modo in cui era andato via, non ci ha salutato magari aveva buoni motivi. Lui ha le sue ambizioni, al di là che sia andato alla Juve ho rispetto la sua decisione perché voleva vincere. Si è voltato subito pagina".

"Scudetto perso nell’albergo a Firenze? Non so cosa sia successo, è chiaro che inconsciamente qualcosa possa essere cambiato nella testa di qualcuno dopo Inter-Juve. Stavamo guardando in una stanza il match, c’è stata delusione e rabbia. Credo che sia nata e poi finita lì, non voglio pensare che quella gara abbia condizionato la nostra prestazione. Ero in panchina e vedevo i miei compagni non erano convinti in quella gara, li vedevo strani. Era evidentemente destino, purtroppo è andata così".

"Il giocatore migliore con cui ho giocato al Napoli è Cavani. È arrivato che aveva fame e voglia di sfondare, si allenava tutti i giorni e non voleva mai mollare. Lui si arrabbiava quando non segnava anche da un metro. Poi ci sono Lavezzi che è un grande amico, mentre Higuain era arrivato a Napoli che era già un campione".

"Cosa ho pensato quando non sono entrato in Napoli-Crotone? Penso che la mia faccia dicesse tutto, ne ho già parlato e non mi sembra giusto continuare. Ho un bellissimo ricordo in ogni caso di quel giorno, non mi è mai successo in dieci anni di fare un giro di campo così e questo mi ha reso orgoglioso. Ci tenevo a chiudere giocando anche cinque minuti, purtroppo non è successo e non l’ho presa benissimo. Sono state decisioni del mister e ho dovuto accettarlo a malincuore"

"Ancelotti ha una mentalità diversa nelle rotazioni. Anche con Benitez accadeva lo stesso, un giocatore sapeva che poteva essere chiamato in causa in qualsiasi momento. Lo scorso anno capitava che un giocatore non giocasse per due-tre mesi, poi si ritrovava magari a giocare una gara fondamentale per lo scudetto e forse in quel momento veniva a mancare"

"Napoli-Liverpool? L’ho vista da casa. A Napoli ho avuto la possibilità di giocare su grandi livelli e grandi palcoscenici. Rivedere quella gara mi ha fatto venire bei ricordi, la Champions è una cosa fantastica!"
CALCIONAPOLI24

Sassuolo, De Zerbi: "Domani voglio lo stesso spirito visto col Milan ma senza errori, abbiamo reagito. Il Napoli sta bene, un onore affrontare Ancelotti"
Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, ha rilasciato alcune dichiarazioni nella conferenza stampa della vigilia della partita contro il Napoli. Ecco quanto riportato da tuttosassuolocalcio.com:

"Spero di vedere un Sassuolo con lo stesso spirito che ha caratterizzato la partita col Milan, stando attenti alle cose che abbiamo sbagliato e pagato a caro prezzo. Giochiamo in uno stadio importante, contro una grande squadra che è in salute. Tutto quello che possiamo determinare parte dalla nostra testa. Dopo la sconfitta col Milan tanti ragazzi erano dispiaciuti, perdere col Milan ci sta, anche se a mio avviso il risultato è stato eccessivo. Il fatto che tutti fossero dispiaciuti vuol dire che tutti pensiamo di poter fare di più. Abbiamo reagito, mi incuriosisce vedere come reagiremo in campo domani. Io lo spirito giusto lo vedo dall'8 luglio negli occhi dei miei giocatori, non avevo dubbi. Ci piacerebbe tornare al minuto zero col Milan per sbagliare meno".

Sul modulo:
"Conta l'atteggiamento, l'aspetto numerico cambia poco. La disposizione in campo con e senza palla ce l'ho già in testa, non so se sarà quella giusta ma tocca sceglierla prima della partita andando a sensazioni e percezioni. Sugli interpreti ho qualche dubbio. Duncan non rientra, gli altri li ho a disposizione, ma due o tre sono da valutare perchè non li vedo al 100% dal punto di vista fisico, e domani servirà correre, essere attenti, avere qualità nel palleggio e avere qualche strappo. Non andremo solo per difenderci, andremo anche per mettere in mostra le nostre qualità".

Sul ritorno al San Paolo:
"Vado fiero e orgoglioso del mio passato, col Napoli ho contribuito a vincere un campionato determinante per la crescita della società, un campionato difficile, che ha portato la squadra dalla B alla A. Ho ricordi indelebili, ma domani vado lucido e freddo e con l'ambizione di fare punti, sapendo che se il Napoli è in giornata anche il Liverpool fatica a fare punti al San Paolo. La partita di mercoledì ha detto che il Napoli sta bene, ha calciatori molti forti, se domani sarà lo stesso Napoli, sarà difficile fare punti, ma noi dovremo essere al 100%, quindi dobbiamo pensare a noi, perchè a loro non possiamo togliere il 100% ma possiamo determinare il nostro. Se il Napoli mi sta togliendo il sonno? Me lo stanno togliendo tutte le squadre, dovrò munirmi di sonniferi".

Su Ancelotti:
"Per me è un onore affrontarlo, perchè è uno degli allenatori che andando all'estero ha rappresentato noi allenatori italiani con professionalità, serietà, con conoscenza di quello che fa, è uno dei migliori allenatori al mondo, ha vinto tanto e fa giocare bene le squadre. Il Napoli l'anno scorso giocava benissimo, quest'anno gioca benissimo e lo sta trasformando, e non è facile trasformare una squadra che giocava benissimo mantenendo un'identità forte, è una capacità che hanno in pochissimi. Sta variando tanto, anche i giocatori giocano in più ruoli, ci sono molte differenze rispetto all'anno scorso. Dagli allenatori bravi cerchi di rubare il più possibile, ma non puoi copiare, perchè se no ti perdi".

Sul rinnovo di Magnanelli fino al 2021:
"Sono felice perchè se lo merita come calciatore prima di tutto e come ragazzo anche. Siccome spero di rimanere qua qualche anno speravo di trovarlo, lui ha già firmato il rinnovo, l'allenatore è sempre in dubbio, ma se rimarrò sono contento di averlo perchè è un giocatore intelligente che ha dimostrato subito di seguirmi".
CALCIONAPOLI24

Clamoroso Tv Luna: Mancini pensa ad Allan in Nazionale!
Clamoroso. Mancini pensa ad Allan per la nazionale. Il centrocampista del Napoli, infatti, sembrerebbe avere le “carte” in regola per poter essere convocato. Il caso è studiato nei particolari. Se così fosse toccherà a Mancini convincerlo ad indossare la maglia azzurra.
PIANETANAPOLI

Juve, Allegri: "Abbiamo messo il Napoli a -9, domani sono costretti a vincere. Ora ci godiamo questa sosta!"
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato in conferenza stampe. Ecco quanto evidenziato da Calcio Napoli 24:
"Vincerle tutte?  Non cominciamo a dire queste cose che non ci servono, fortunatamente c'è la sosta. Sono contento, perchè altrimenti da domani cominciavate, giustamente perchè è il vostro lavoro, a scrivere 'la Juve vince tutto', invece no! Dobbiamo vincerne una alla volta, perchè tutte insieme non si possono vincere. Intanto abbiamo messo il Napoli a -9, l'Inter a -11, quindi domani sono costretti tutti a vincere. Noi passiamo una bella sosta rilassata, recuperiamo energie, la squadra sta meglio fisicamente, poi affronteremo il Genoa e poi abbiamo anche le partite di Champions".
CALCIONAPOLI24

Juventus, Dybala: "Nessuno scudetto scontato, il Napoli ci darà battaglia fino alla fine. L'anno scorso avrei barattato campionato con Champions"
Paulo Dybala, attaccante della Juventus, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. Ecco alcuni passaggi salienti (intervista integrale sul quotidiano)

JUVE-NAPOLI, DYBALA SULLA CORSA SCUDETTO
Più sei sulla seconda a inizio ottobre: in Italia sembra non esserci un’anti Juve. Scudetto scontato?
«Troppo presto. Il Napoli ci darà battaglia fino alla fine, ma anche la Roma e l’Inter, che stanno facendo bene in Champions, crederanno di più nel loro gioco. Noi però sappiamo che, se vogliamo, lo scudetto sarà ancora nostro».

Elkann, Agnelli, Allegri: tutti hanno dichiarato che la priorità è la Champions. Si percepisce il cambio di strategia?
«Per me era così già l’anno scorso, per la Champions avrei sacrificato lo scudetto. Ora le aspettative sono cresciute tantissimo ma la mentalità è sempre la stessa: vincere tutto».
CALCIONAPOLI24

Renica: "Il curriculum di Ancelotti parla per lui, ma con la Juve mi ha deluso. Si è incartato"
Alessandro Renica, ex difensore del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio CRC, ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24:
“Il curriculum di Ancelotti parla per lui, però con la Juve mi ha deluso. certe mosse erano abbastanza prevedibili e si è incartato.

Maksimovic ha dato solidità alla difesa. Quella formazione anti Liverpool avrebbe fatto bene anche con la Juventus, c’era un problema nel gioco aereo. La Juve è molto forte sotto questo punto di vista”.
CALCIONAPOLI24

Taglialatela: "Complimenti ad Ospina, con il Liverpool ha dimostrato di che pasta è fatto. Dualismo con Karnezis? Gestione ottima di Ancelotti"
Pino Taglialatela, ex portiere del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Kiss Kiss Napoli nel corso del programma “Radio Goal”. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24.it:
“Ospina ha disputato una grande partita con il Liverpool, con attenzione e precisione. Contro squadre del genere non puoi permetterti nessun errore, quindi complimenti sia agli azzurri che al portiere colombiano. Sono contento per lui perché, dopo i problemi delle prime partite, ha fatto capire di che pasta è fatto”.

Sul dualismo Ospina-Karnezis: “Ai miei tempi non eravamo abituati a questa alternanza, c’era il titolare ed il dodicesimo. Oggi è diverso ma è stato bravissimo Ancelotti a non creare scontenti dando possibilità a tutti, gestendo nel migliore dei modi anche la questione portieri”.
CALCIONAPOLI24

GAZZETTA - Rivoluzione Ancelotti: Koulibaly ed Insigne in dubbio: possibili otto cambi!
In dubbio anche la presenza di Insigne e Koulibaly che fino ad ora non hanno mai riposato. Previsti tanti cambi nel Napoli

L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport riferisce di una possibile rivoluzione di Carlo Ancelotti contro il Sassuolo. Mario Rui squalificato, Ancelotti ricorrerà ad Hysaj a destra con Malcuit a sinistra. In dubbio anche la presenza di Insigne e Koulibaly che fino ad ora non hanno mai riposato. Certo di un posto è Maksimovic che però dovrebbe cambiare ruolo e giocare da centrale difensivo.

Napoli (4-4-2): Ospina, Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Fabiàn Ruiz, Diawara, Zielinski, Verdi; Mertens, Insigne. All.: Carlo Ancelotti.

Sassuolo (3-4-3): Consigli, Marlon, Magnani, Ferrari; Lirola, Bourabia, Magnanelli, Rogerio; Berardi, Boateng, Di Francesco. All.: De Zerbi.  
AREANAPOLI

Juventus, Dybala: "Nessuno scudetto scontato, il Napoli ci darà battaglia fino alla fine. L'anno scorso avrei barattato campionato con Champions"
Paulo Dybala, attaccante della Juventus, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. Ecco alcuni passaggi salienti (intervista integrale sul quotidiano)

JUVE-NAPOLI, DYBALA SULLA CORSA SCUDETTO
Più sei sulla seconda a inizio ottobre: in Italia sembra non esserci un’anti Juve. Scudetto scontato?
«Troppo presto. Il Napoli ci darà battaglia fino alla fine, ma anche la Roma e l’Inter, che stanno facendo bene in Champions, crederanno di più nel loro gioco. Noi però sappiamo che, se vogliamo, lo scudetto sarà ancora nostro».

Elkann, Agnelli, Allegri: tutti hanno dichiarato che la priorità è la Champions. Si percepisce il cambio di strategia?
«Per me era così già l’anno scorso, per la Champions avrei sacrificato lo scudetto. Ora le aspettative sono cresciute tantissimo ma la mentalità è sempre la stessa: vincere tutto».
CALCIONAPOLI24

Torna ai contenuti