News calcio napoli - SOLO LA SERIE A

Home Page
Vai ai contenuti

News calcio napoli

Calcio Napoli

NEWS AZZURRE

ACQUISTATE SU:

INFORMATICA NUSCANA.IT
VENDITA E ASSISTENZA IN TUTTA EUROPA

INFORMATICA NUSCANA offre il servizio di assistenza e consulenza informatica per Privati, Aziende, Enti Pubblici; qualsiasi problema abbia il vostro pc noi troveremo "sempre" la soluzione per risolverlo. Effettuiamo riparazioni hardware e ottimizzazioni software per qualsiasi tipo di bisogno. I nostri servizi di assistenza spaziano in una vasta gamma di tipologie, come la riparazione del pc, all' aggiornamento dell'harware (processore, memoria, scheda madre ecc), installazione di nuove applicazioni, l'ottimizzazione del sistema, Recupero Dati (anche in casi estremi di malfunzionamento), P.E.C., Firma Digitale con CNS  e SPID, collegamenti ad internet, installazioni di reti domestiche o per uffici, installazioni sistemi operativi, ripulitura da virus e malware senza farvi perdere neppure un file e tutto quello che riguarda il mondo dei personal computer, Videosorveglianza con telecamere a circuito chiuso e wifi con consultazione anche tramite internet e/o sul vostro smartphone. A vostra disposizione oltre al servizio a domicilio, offriamo anche la Teleassistenza Remota per problemi di Virus e Windows. Realizziamo anche siti statici e dinamici per tutte le tasche per Privati ed Aziende con ottimizzazione per i motori di ricerca. Inoltre siamo Partner SkyDsl e per i clienti che non hanno copertura ADSL, vi facciamo "piombare" dal cielo il segnale (servizio offerto in tutta Italia). Questi sono solo alcuni dei servizi che offriamo.

NEWS AZZURRE

20 AGOSTO 2018

Napoli, oggi la ripresa degli allenamenti. Gli azzurri verso il match contro il Milan al San Paolo
Dopo il successo all'esordio in campionato contro la Lazio all'Olimpico, il Napoli riprenderà oggi gli allenamenti a Castelvolturno. Gli azzurri preparano il match contro il Milan di sabato sera al San Paolo per l'anticipo della seconda giornata di Serie A.
SSCNAPOLI

Numeri, la scelta di Ospina: il colombiano eredita la maglia di Pepe Reina
La SSC Napoli ha reso noti i numeri di maglia per la prossima stagione, ufficializzando la scelta del nuovo acquisto David Ospina, che sceglie la casacca 25 ereditandola da Pepe Reina. Per Meret, invece, il numero 1.
TUTTONAPOLI

Milik, quarto gol consecutivo nelle ultime 4 gare in cui ha giocato titolare in Serie A
E sono 4. Con la rete che ha aperto la sfida contro la Lazio nella prima giornata di Serie A, sono quattro i gol consecuti di Milik nelle ultime 4 partite in cui ha giocato titolare in campionato. In precedenza Arek aveva segnato in:
Napoli-Udinese 4-2 (18 aprile 2018)
Sampdoria-Napoli 0-2 (13 maggio 2018)
Napoli-Crotone 2-1 (20 maggio 2018)
SSCNAPOLI

Chiamatelo Allan l'insostituibile: anche con Ancelotti il brasiliano diventa punto fermo
Allan l'insostituibile. Grande spazio sulla Gazzetta dello Sport alla prestazione super del brasiliano sul campo della Lazio, con il quotidiano che esalta il rendimento e la costanza del centrocampista: "Insostituibile. Lo è stato per tre stagioni nel Napoli di Maurizio Sarri. Poche le volte che l’ex allenatore l’ha tenuto fuori, in genere quando lo ha fatto, è successo in qualche gara europea, quelle a cui non è stata data la giusta importanza nella passata stagione, diversamente da quanto avverrà quest’anno. Nuovo allenatore, dunque, solito Allan. Anche Carlo Ancelotti è ripartito dalla sua forza, da quel dinamismo che a volte riesce persino a fare la differenza in mezzo al campo. Contro la Lazio è stato quasi perfetto nell’interpretazione del ruolo. Ha rincorso gli avversari recuperando ben dieci palloni e proponendosi in qualche ripartenza. È lui la forza del centrocampo, il giocatore che sa garantire quella fisicità che, sabato sera, ha saputo assicurare insieme con Zielinski, preferito a Fabian Ruiz proprio per un fatto di consistenza, mentre Hamsik non ha convinto nel ruolo di metodista".
TUTTONAPOLI

Tripudio Gazzetta per Milik: "Vola, è lui il vero 9 di Ancelotti. Il tecnico gli ha chiesto due cose"
L'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport elogia in lungo ed in largo il percorso fatto fino ad ora da Arkadiusz Milik, attaccante del Napoli. La Rosea sottolinea come il polacco al momento stia ripagando la fiducia che la società e l'allenatore hanno riposto in lui.

Ha bisogno di fiducia e la sta ricevendo da un tecnico che non gli mette pressione e gli chiede profondità nell’azione e anche partecipazione nel gioco. Arek sta rispondendo con sostanza di movimenti e di tiri in porta.

Infatti con la Lazio oltre al bel gol realizzato è stato un moto perpetuo, riferimento importante per i compagni. E poi la finalizzazione che è quello che si chiede a un centravanti: 1 gol, la parata più difficile di Strakosha e il salvataggio sulla linea di Bastos che nel finale ha strozzato l’urlo in gola per la doppietta al polacco.

Così scrive la Gazzetta dello Sport, un modo probabilmente per rispondere anche a quei tifosi che hanno invocato fino all'ultimo minuto dell'ultimo giorno di mercato un attaccante di qualità per cercare di rispondere alla Juventus.
CALCIONAPOLI24

Younes "mistero" risolto: che bel gesto verso i compagni, gira una voce sul recupero
Il giocatore di origine libanese, nazionale tedesco, come evidenziato più volte dal legale del Napoli Grassani, a gennaio ha firmato diverse pagine di contratto che lo legano al club azzurro per i prossimi anni.

I dissaporti invernali e il mistero legato ad Amin Younes sembra definitivamente risolto. Anche perché il giocatore di origine libanese, nazionale tedesco, come evidenziato più volte dal legale del Napoli Grassani, a gennaio ha firmato diverse pagine di contratto che lo legano al club azzurro per i prossimi anni.

Il calciatore è attualmente infortunato, ma in fase di guarigione, nel frattempo sembra del tutto integrato nella sua nuova realtà con grande entusiasmo. Dopo la vittoria di ieri contro la Lazio è stato autore di un bel gesto, lanciando subito un messaggio di incitamento per i compagni su Twitter: "Bravo, Napoli! La partenza non poteva essere migliore. Questo mi spinge ancora di più in vista del mio ritorno". Amin, secondo le voci che girano, dovrebbe tornare in campo per il mese di novembre, quando si metterà a disposizione di Carletto Ancelotti.
AREANAPOLI

Novità Meret, può tornare in campo direttamente con la Fiorentina! Il Napoli non vuole forzare il recupero, i dettagli
Quando tornerà in campo Alex Meret? Il portiere del Napoli si è infortunato l'11 luglio a Dimaro-Folgarida, nel suo secondo allenamento col Napoli, subendo la frattura del terzo medio dell’ulna sinistra. Ne parla l'edizione odierna del Corriere delo Sport.
RIENTRO MERET, IL NAPOLI NON FORZERA' I TEMPI
"Non è certo il caso di forzare, né di anticipare i tempi: Meret sta meglio, quasi bene, e magari si scoprirà nel corso di questa settimana se sarà il caso di lanciarlo col Milan (complicato), se aspettare la trasferta di Genova con la Sampdoria (difficile) o se preferibilmente varrà la pena di spingersi immediatamente dopo la sosta e puntare dritto alla Fiorentina (probabile, quasi certo).

Intanto le gerarchie non cambiano, almeno per il ruolo da titolare: la figura di Ospina, autorevole e comunque rassicurante, dovrà favorire la crescita del portiere; e quella di Karnezis, che ha visto Meret evolversi già a Udine, finirà per irrobustire la formazione"
CALCIONAPOLI24

Chiariello: "Alcuni ormai attendono le disgrazie sportive. Ora si nascondono, poi rispunteranno..."
Nel corso di Canale 21, il giornalista Umberto Chiariello è stato interrogato da un telespettatore sulle troppe critiche al Napoli: "Mica è finita qui. Quelli ora si nascondono, poi rispuntano come i funghi. Alcuni sembra che siano in attesa solo delle disgrazie sportive. Mi godo una serata dopo un'estate terribile. Evitiamo trionfalismi, ma il Napoli ha vinto una battaglia importantissima".
TUTTONAPOLI

Criscitiello: "Rapporto ADL-napoletani ai titoli di coda. Il risparmio non è mai guadagno"
Michele Criscitiello, giornalista di SportItalia, nel suo editoriale per Tuttomercatoweb.com ha bocciato Aurelio De Laurentiis.
Il giornalista di SportItalia, Michele Criscitiello, nel suo editoriale per Tuttomercatoweb.com, si è soffermato su De Laurentiis bocciandolo per il mercato appena terminato: "Se vuoi competere per lo scudetto, se vuoi migliorare la posizione dell'anno precedente e se vuoi far sognare i tifosi oltre i bilanci devi rinforzare la squadra e adeguarti anche in base agli avversari. Il rapporto tra De Laurentiis e i napoletani è ormai ai titoli di coda. Lo scorso gennaio, con lo scudetto alla portata, non ha investito quando c'era da investire. Quest'anno si presenta con il jolly Ancelotti ma non prende rinforzi di prima fascia".
"La vittoria di Roma - ha continuato Criscitiello - fa ben sperare ma il campionato è lungo e per puntare al titolo, forse, siamo più lontani di tre mesi fa. Napoli da prime 4 posizioni, non da primato. Peccato perché bastava poco per restare in scia della Juve, come lo scorso anno. Adesso, almeno sulla carta, il gap è aumentato nuovamente. Il risparmio non è mai guadagno".
AREANAPOLI

Rai, Varriale: "DAZN? La colpa non è loro, siamo in ritardo sulla banda larga! Chi tutela i tifosi costretti a pagare?"
"I problemi emersi nella trasmissione di Lazio-Napoli non sono solo colpa di Dazn ma fotografano le difficoltà di un paese in colpevole ritardo sulla banda larga. Chi tutela però i tifosi, costretti a pagare di più per vedere peggio e con ritardi anche di 4 minuti la serie A?": questo il tweet di Enrico Varriale sul proprio profilo social.
CALCIONAPOLI24

19 AGOSTO 2018

Lazio-Napoli, primo successo di Ancelotti su Inzaghi nel loro primo scontro in Serie A
La prima volta di Carlo Ancelotti e Simone Inzaghi. C'è stato un debutto nel debutto in Lazio-Napoli che oltre ad essere l'esordio di campionato ha rappresentato anche una primizia per i due allenatori che sinora non si erano mai incontrati in Serie A.

Il "duello" l'ha vinto il tecnico azzurro che batte così alla prima l'allenatore laziale.

Ancelotti in carriera contro la Lazio in Serie A conta 25 gare con un bilancio di 13 vittorie, 9 pareggi e 3 sconfitte.

Inzaghi, invece, non ha mai battuto il Napoli in Serie A con un bilancio di 4 sconfitte e un pareggio.
SSCNAPOLI

Marino: "Sto con Ancelotti, ho sempre detto che Hamsik avrebbe chiuso la carriera da regista"
Pierpaolo Marino, ex ds del Napoli, ha parlato ai microfoni di Radio24. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24.it:
"Ho sempre detto che Hamsik avrebbe concluso la carriera da regista, per cui Ancelotti ha fatto una cosa giusta, dico che è la corretta evoluzione di quei trequartisti quando perdono la percussione e lo scatto, ma hanno le geometrie".
CALCIONAPOLI24

"Dazn è un disastro", tifosi infuriati contro la nuova tv tra pause e ritardi: saranno giorni di polemiche. Il nuovo canale, visibile solamente online (anche sulle tv predisposte) ha offerto un servizio pessimo.
Di certo c’è che la nuova piattaforma “Dazn” una cosa l’ha fatta benissimo: incassare i soldi dei tanti tifosi napoletani che pur di vedere la partita di ieri si sono abbonati. Una volta riscosso i dieci euro dell’account mensile, sono però iniziati i problemi. Il nuovo canale, visibile solamente online (anche sulle tv predisposte) ha offerto un servizio pessimo. Senza contare il ritardo di trasmissione dovuto allo streaming (quindi i gol si “sentivano” prima dalla radio) il segnale è saltato spesso. Audio balbettante, immagini che saltavano. Disagi pesanti, indegni di una partita di Serie A. Tante le lamentele sui social: «Meglio il pezzotto», ha scritto ironicamente qualcuno. Con una bella faccia tosta, Perform (che controlla Dazn) dice che è andato tutto bene. E chi, invece, in modo più elegante cerca di difendere la nuova piattaforma, afferma che l'Italia non è ancora pronta per lo streaming. Niente di più falso, visto che Netflix, che via streaming trasmette film e serie tv, funziona in modo egregio su ogni dispositivo. E gli avvocati già preparano le richieste di rimborso e i reclami. Seguiranno giorni di polemiche.
Fonte: di Giovanni Scotto per Il Roma
TUTTONAPOLI

Lazio-Napoli, la sesta vittoria consecutiva del Napoli in trasferta contro i biancocelesti
Con il successo il Napoli ottiene una striscia di 6 successi di fila in campionato sul campo della Lazio. E in assoluto gli azzurri hanno ottenuto il settimo risultato consecutivo contro la Lazio in Serie A.

Lazio che si conferma la squadra più battuta dal Napoli in Serie A per ciò che riguarda le trasferte. In totale sono 18 i successi azzurri a Roma contro i laziali. Contro nessun avversario il Napoli ha un bottino così ricco fuori casa.
SSCNAPOLI

Lazio-Napoli, 18esima vittoria azzurra in Serie A sul campo dei biancocelesti
Il successo del Napoli contro la Lazio all'Olimpico di stasera è la 18esima vittoria azzurra sul campo dei biancocelesti in Serie A.

E' la terza volta che le due squadre si affrontano all'esordio di campionato.

Nella prima vinsero gli azzurri (3-1 nel 1932), nella seconda i biancocelesti ottennero il successo (2-0 nel 1997) e stasera si è imposto ancora il Napoli per 2-1

Lazio e Napoli, in assoluto si sono incontrate 125 volte in Serie A e gli azzurri prevalgono nel bilancio con 48 successi contro i 36 dei biancocelesti, mentre sono 41 i pareggi.

Sono 63 i precedenti riferiti alle gare in trasferta degli azzurri a Roma contro la Lazio in Serie A. La Lazio non batte il Napoli in casa da 6 anni.

Questo il bilancio:

26 vittorie della Lazio
19 pareggi
18 vittorie del Napoli
85 gol della Lazio
71 gol del Napoli

L’ultima vittoria della Lazio in campionato: 3-1 del 7 aprile 2012
L'ultimo pareggio in campionato: 1-1 del 9 febbraio 2013
L'ultima vittoria del Napoli in campionato: 1-2 del 18 agosto 2018.
SSCNAPOLI

Auriemma: "In attacco i campioni ci sono già, inizio del Napoli da grande squadra"
Raffaele Auriemma, telecronista Mediaset e radiocronista, ha commentato la vittoria del Napoli contro la Lazio all'Olimpico per 2-1 sul suo profilo Twitter:
"Inizio di stagione da grande squadra, il Napoli ha confermato di essere una formazione competitiva battendo una Lazio tosta grazie agli stessi 10/11 forgiati da Sarri. I gol di Milik e Insigne hanno dimostrato che in attacco i campioni ci sono già"
CALCIONAPOLI24

Rai, Varriale: "Ottimo esordio. Controllo del gioco convincente, fluidità da migliorare"
"Ottimo esordio per il Napoli di Ancelotti che batte in rimonta la Lazio con le reti di Milik e Insigne. Fluidità della manovra da migliorare ma convincente il controllo del gioco". Così su Twitter Enrico Varriale commenta la vittoria del Napoli all'Olimpico contro la Lazio.
Ottimo esordio per @sscnapoli di @MrAncelotti che batte in rimonta @OfficialSSLazio con le ri di @arekmilik9 e #Insigne. Fluidità della manovra da migliorare ma convincente il controllo del gioco.#LazioNapoli
TUTTONAPOLI

Canale 21, Chiariello: "Napoli più pragmatico, Ancelotti non vuole pressing per 90 minuti e si stancano di meno"
Umberto Chiariello è intervenuto ai microfoni di Canale 21, ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24: “Era la partita più importante del campionato. Il Napoli è stato più pragmatico, non fa pressing per 90 minuti. Ancelotti non pretende un atteggiamento sempre identico, questo fa stancare di meno".
CALCIONAPOLI24

Gazzetta - Doveva essere la giornata di CR7, alla fine è venuto fuori Insigne! Ancelotti ancora lontano da un’identità precisa
Doveva essere la giornata di CR7, ma alla fine è venuto fuori Insigne. Come se da Sarri ad Ancelotti per lui non fosse cambiato niente, secondo l'edizione odierna della Gazzetta dello Sport che commenta così la vittoria del Napoli contro la Lazio.

INSIGNE ALLONTANA LA NEGATIVITA' DELLE AMICHEVOLI ESTIVE
"La rete strepitosa di Immobile è stata archiviata presto, anche per la complicità della Lazio che improvvisamente si è abbassata e ha lasciato solo il suo centravanti. E così il Napoli si è preso tre punti, allontanando le sensazioni non esaltanti di questo inizio stagione. Non che Ancelotti possa considerare definito il suo progetto, ancora lontano da un’identità precisa: ma il 2-1 rivela più soluzioni di gioco, una superiorità indiscutibile nelle occasioni e, soprattutto, coraggio e spirito offensivo che alla Lazio sono mancati dopo la prima bella mezzora"
CALCIONAPOLI24

DAZN, Shevchenko: "Napoli cresciuto nel match, splendido gol di Insigne. Per lo scudetto il livello generale si è alzato"
Andrij Shevchenko, ex campione del Milan, è intervenuto ai microfoni di Dazn, ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24: “Napoli cresciuto tanto, ha trovato un bellissimo gol Insigne. La Lazio ha cambiato modulo, ha trovato qualche occasione, è stata una bella partita.

Scudetto? Il Livello si è alzato tanto. Anche l'Inter è migliorata, ma l'arrivo di Ronaldo è importante. Porterà tanto interesse, ha qualità immensa".
CALCIONAPOLI24

De Laurentiis twitta su Lazio-Napoli: "Ottimo inizio! Complimenti a Carlo e ai ragazzi"
Il numero uno del sodalizio partenopeo ha detto la sua al termine della gara vinta da Ancelotti in casa della Lazio.
Poche, ma significative parole. Così Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha commentato la vittoria della formazione allenata da Carlo Ancelotti sulla Lazio di Simone Inzaghi all'esordio stagionale in Serie A sul campo dello stadio Olimpico di Roma: "Ottimo inizio! Complimenti a Carlo e ai ragazzi", è il pensiero che il patron partenopeo ha affidato ai propri account social ufficiali.
Il portale della SSC Napoli, invece, ha commentato come segue: "Le ali azzurre volano ancora più in alto dell'Aquila laziale nel cielo della Capitale! E' nostro il primo urlo, è nostro l'esordio, è nostro il debutto da applausi a scena aperta. Napoli di lotta e di governo, di talento e di coraggio, di cuore e di orgoglio. La Lazio si mette davanti, segna Immobile, ma la notte è ancora giovane e si illumina dell'azzurro più splendente. Pareggia Milik che si prende il primo acconto sul credito con la sorte. L'azione è meravigliosa: il taglio geniale è di Lorenzo, l'assist di pregio è di Callejon che innesca Arek per la spaccata micidiale. Tre tocchi deliziosi. Poi il sorpasso prima che scocchi l'ora. Insigne ci mette tutta la classe del mondo per accarezzare un destro che bacia l'incrocio. Vinciamo ancora noi che da 6 anni siamo padroni dell'Olimpico laziale. E adesso già avanti verso un altro big match in questo inizio ad alto battito. Sabato arriva il Milan al San Paolo, nell'ultimo calore di agosto. Undici leoni ed un popolo intero contro il Diavolo rossonero...".
AREANAPOLI

Vittoria importantissima del Napoli contro la Lazio, il commento di Pardo
Il Napoli ha battuto 1-2 la Lazio allo stadio Olimpico grazie ai goal realizzati da Arek Milik e da Lorenzo Insigne.
Lorenzo Insigne ha regalato i tre punti al Napoli in casa della Lazio. L'attaccante azzurro ha superato con un bel tiro di prima il portiere avversario. Pierluigi Pardo ha commentato così la rete del numero 24 ai microfoni di DAZN: "Quasi troppo facile per uno come lui! Grande sponda di Allan, il brasiliano ha dato un pallone strano, ma è stato un assist perfetto!"
Questo è il commento di Pierluigi Pardo dopo l'1-2 dei partenopei alla Lazio: "Il Napoli ha vinto una partita molto difficile. Ancelotti è stato bravissimo nel non rivoluzionare la squadra perché con Sarri questi ragazzi avevano fatto benissimo".
AREANAPOLI

Lazio, Inzaghi recrimina: "Il Napoli ha fatto due tiri in porta, non meritavamo la sconfitta. Il portiere non ha fatto una parata. Calendario non fortunato"
Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, è intervenuto ai microfoni di Dazn, ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24:
“Probabilmente altro black out mentale, non meritavamo la sconfitta. Sono bastati 10 minuti del primo tempo in cui abbiamo rifiatato. Il nostro portiere non ha fatto un intervento e poi Callejon ha segnato. E’ mancata concentrazione, abbiamo subito l’unico tiro in porta di Insigne nel secondo tempo. Non meritavamo la sconfitta, ma dobbiamo accettarlo. Bisogna crescere di condizione. Costretto ad utilizzare giocatori fuori condizione. La squadra mi è piaciuta, mi dispiace per i tifosi. Il calendario non è stato clemente con noi, ma questo non dipende da noi.

Pressione? Dobbiamo confermarci, abbiamo le possibilità. Bisogna migliorare, il primo tempo dovevamo segnare un gol in più per quanto creato. Ma questo non basta contro Napoli e Juve, le migliori della serie A.

In quei minuti abbiamo speso tanto. La condizione sta arrivando, ma con certe squadre non possiamo abbassare la guardia e loro hanno trovato il gol. Un pizzico di fortuna in più ci avrebbe dato il pari".
CALCIONAPOLI24

Lazio, Strakosha: "Nel primo tempo c'eravamo solo noi. Il Napoli ci ha tagliato le gambe"
Il portiere della formazione biancoceleste ha commentato la sconfitta subita all'esordio in Serie A contro il Napoli.
Al termine di Lazio - Napoli, l'estremo difensore Thomas Strakosha è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel: “Per i primi 35 minuti c’eravamo solo noi, poi la stanchezza ci ha fatto prendere il gol. Nel secondo tempo hanno trovato il gol del raddoppio troppo presto e questo ci ha un po’ tagliato le gambe. Abbiamo perso contro una grande squadra, ma dobbiamo pensare di non essere inferiori a nessuno. Ora torniamo ad allenarci per essere pronti per la prossima partita. Dobbiamo stare con i piedi per terra e restare concentrati, sempre.
Acerbi? È un giocatore di grandissima qualità e lo ha dimostrato anche oggi, ha aiutato sia in difesa che nella costruzione. Quello che è successo oggi ormai è passato, dobbiamo migliorare nei momenti di difficoltà, basta ripartire dalle abilità che abbiamo”.
AREANAPOLI

Disastro DAZN, avvio da incubo e valanga di proteste via social: sistema da rivedere in un Paese non pronto
Doveva essere il giorno del grande esordio, invece si è rivelata una notte da incubo per DAZN in Italia. Male, malissimo il debutto della nuova piattaforma con Lazio-Napoli. Come sottolinea anche l'edizione odierna de La Repubblica, un avvio da incubo tra problemi vari e una valanga di proteste via social: immagini in ritardo, trasmissioni a singhiozzo, blocchi o" lag" come si chiamano tecnicamente, interruziioni video con l’audio che andava o viceversa e per molti anche una qualità dell'immagine molto scadente. Per non parlare di coloro che non hanno potuto godersi il match per i disservizi emersi nel pre-partita.

Alla fine, il match dell'Olimpico si è trasformato in una sofferenza enorme per il pubblico. L’impressione finale - sottolinea il quotidiano - è di un Paese non ancora pronto per tale evento e tecnologia considerando l'assenza della banda larga rara nella maggior parte dei casi. Per la Web Tv, stasera una nuova verifica con Sassuolo-Inter ma di certo servono provvedimenti già nell'immediato da parte dei proprietari.
CALCIONAPOLI24

Lazio, Acerbi: "Il Napoli ha grandi qualità, se sbagli ti fanno gol. Peccato per il palo, meritavamo il pari"
Francesco Acerbi ha parlato ai microfoni dei cronisti presenti in zona mista, commentando così l'anticipo di questa prima giornata di Serie A: "Abbiamo fatto un'ottima mezz'ora, poi ci siamo abbassati un po' troppo prendendo gol negli ultimi secondi del primo tempo. C'è rammarico, potevamo meritare il pareggio, è andata male. Dobbiamo sicuramente lavorare sui nostri errori ed entrare in condizione, ma non è una partita da buttare. Il palo? Peccato, meritavamo il pareggio ma l'hanno spuntata loro. Loro non hanno avuto grandissime occasioni, non abbiamo affondato il colpo forse perché non siamo ancora al 100% fisicamente. Dobbiamo arrivarci prima possibile ma loro hanno giocatori di qualità, se sbagli ti fanno gol. Lazio da Champions? L'obiettivo è quello, sì. La Juventus oggi ha sofferto, l'importante è cominciare col piede giusto fin da sabato. Il mio inserimento? Mi sono trovato subito benissimo, sono bravi ragazzi e ottimi giocatori, poi sta a te farti trovare subito pronto per una grande squadra come la Lazio".

Francesco Acerbi è poi intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel: "Quel palo ancora trema, è andata male. Avremmo meritato il pareggio per la gara che abbiamo fatto. Dopo il gol del 2-1 non siamo più riusciti a riprenderla. Dobbiamo ripartire da quanto di positivo abbiamo fatto oggi e lavorare in vista di sabato. Il calendario avverso? Prima o poi bisogna giocare con tutti. Napoli e Juventus sono grandi squadre, ma sono fatte di uomini. Non ho mai visto volare nessuno per fare gol. Nessuno è perfetto, bisogna solo cercare di fare il possibile per seguire le indicazioni del mister. Oggi abbiamo perso, c’è rammarico, ma dobbiamo pensare subito a sabato. Il mio esordio con la Lazio? I compagni sono stati fantastici, mi hanno messo subito a mio agio. Dovrò fare sempre del mio meglio, questo è il mio obiettivo. Perché urlo in campo? (ride, ndr) Certe cose non riesco a dirle a voce bassa, alcune volte un incitamento ma anche solo una parola può tenerti sveglio, magari salvare un gol. Fa parte del mio carattere, del mio dna
TUTTONAPOLI

Lazio, Correa: "Nella prima frazione abbiamo sofferto e subito, abbiamo avuto diverse occasioni per pareggiare"
Al termine di Lazio-Napoli, l’attaccante biancoceleste Joaquin Correa è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.
“Nella prima frazione di gioco abbiamo sofferto ed abbiamo subito la rete del pareggio. Nel finale abbiamo avuto diverse occasioni per pareggiare, ora dovremo migliorare su determinati aspetti per esprimerci nel miglior modo in futuro. Ringrazio i tifosi perché ci hanno sostenuti fino alla fine e soprattutto perché mi hanno accolto molto bene a Roma: dobbiamo continuare a lottare tutti insieme per provare a vincere già dal prossimo match di campionato.

A Torino servirà massima concentrazione: stiamo lavorando tanto e quella di sabato prossimo sarà una gara fondamentale per noi e dovremo impegnarci ancor di più. So che devo migliorare sotto porta, voglio maturare a livello di gol ed assist: sto lavorando su questi aspetti e spero di far divertire i tifosi e di vincere con il Club biancoceleste”.
CALCIONAPOLI24

18 AGOSTO 2018

Griglia Scudetto Gazzetta, Napoli quinto! Azzurri dietro a Roma e milanesi, il pronostico
L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport nel giorno in cui inizia il campionato Serie A 2018/2019 ha pubblicato un sondaggio interno, tra i giornalisti della propria redazione, sui verdetti della stagione che sta per iniziare, alla luce delle operazioni effettuate in sede di calciomercato. Così emerge che la Juventus è l'indiscussa favorita per la Scudetto, le milanesi in zona Champions con la Roma ed il Napoli la possibile delusione, scivolata al quinto posto della classifica finale.

GRIGLIA SCUDETTO GAZZETTA - Dal quotidiano si legge
Sensazioni negative confermate dal voto per la possibile delusione del torneo: ha vinto la squadra di Ancelotti. Non ce ne voglia Carletto, che resta il miglior acquisto e la migliore garanzia del nuovo corso. Ma il sospetto comune è che Sarri si sia portato via l’identità della squadra e che per costruirne un’altra sarebbero serviti giocatori diversi, di maggior spessore internazionale, anche per trasmettere entusiasmo a un popolo che deve ripartire dopo uno scudetto sfiorato e quasi festeggiato. Le amichevoli estive non sono state l’aperitivo ideale, ma pochi mister hanno la confidenza di Ancelotti con la vittoria. Non basta spostare Hamsik in regia per ricreare il Milan di Pirlo, ma Carlo, con tempo e pazienza, troverà la strada giusta.
CALCIONAPOLI24

Giordano: "E' Milik il vero acquisto e Verdi è un grande talento, si può essere soddisfatti"
Intervistato dal Corriere del Mezzogiorno, Bruno Giordano da doppio ex ha analizzato Lazio-Napoli: "Sarà una gara difficile per entrambe, la prima di campionato è sempre difficile. La preparazione non è mai al top, sei ancora in una fase di rodaggio, le insidie ci sono sempre. Certo partire con il piede giusto può dare quell’entusiasmo, quella spinta emotiva soprattutto in classifica per affrontare meglio il campionato. Il Napoli ha preso un allenatore nuovo con una mentalità vincente come Ancelotti, ha anche confermato in gran parte il gruppo che ha fatto bene nella passata stagione, ma ha un gioco completamente diverso rispetto all’anno scorso. La Lazio ha forse maggiori certezze considerato che ha sempre lo stesso allenatore ed un gioco già consolidato".

Sul mercato: "Si aspettava il grande nome, non è arrivato, ma credo che si possa essere comunque soddisfatti, è rimasto Mertens, c’è Milik che può essere il grande acquisto considerato lo scarso impiego nella passata stagione, in più è arrivato Verdi che considero un giovane di grande prospettiva e talento del calcio italiano. Le potenzialità per fare bene ci sono, anche se forse si poteva osare un po’ di più".
TUTTONAPOLI

Ceccarini: "Giocata da fuoriclasse di De Laurentiis, ha fatto un'operazione formidabile"
Il giornalista mette in evidenza l'arrivo in Italia dell'ex allenatore di Milan, Psg, Chelsea, Bayern e Real Madrid.
Niccolò Ceccarini, nel suo editoriale su tuttomercatoweb.com parla anche del Napoli, ecco un breve stralcio: "Come ogni estate arriva il momento del gong. Sono passate appena 4 ore dalla chiusura del mercato e l’adrenalina è ancora alle stelle. La prima riflessione che mi viene da fare è che è stato bellissimo, il più entusiasmante degli ultimi anni. E non solo perché è arrivato Cristiano Ronaldo, il più forte giocatore al mondo. È successo un po’ di tutto".
"Un grande colpo è stato l’arrivo di Ancelotti. Qui De Laurentiis ha fatto una giocata da fuoriclasse. Per sostituire Sarri, ci voleva un allenatore top e Carletto è stata un’operazione formidabile. Ha saputo cogliere il suo desiderio di tornare in Italia. Sul fronte acquisti mi sarei aspettato qualcosa in più. In attacco soprattutto dopo la partenza di Inglese. Gli impegni sono tanti e la stagione è lunga. Seguendo l’ordine cronologico degli eventi, Cristiano Ronaldo alla Juventus è stato il colpo del secolo".
AREANAPOLI

Prandelli: "Napoli, sei tu l'anti-Juve: hai preso un genio come Ancelotti! Hamsik? Iniziò regista al Brescia, Insigne e Immobile beni preziosi"
Cesare Prandelli, ex ct della Nazionale italiana, ha parlato all'edizione odierna de Il Mattino:
"Tutti vanno alla ricerca dell'anti-Juve. Ma è una ricerca semplice: se c'è una squadra che ha fatto 91 punti e ha avuto la forza di ingaggiare un allenatore come Carlo Ancelotti, chiaramente è lei l'anti-Juve".
Prandelli, cosa deve imparare per prima cosa Cristiano Ronaldo del nostro calcio?
«Io faccio fatica a pensare che Ronaldo abbia qualcosa che gli debba essere spiegato. Credo che sappia da solo che i difensori e le tattiche difensive delle serie A non sono uguali alla Liga. Ma avrà già capito come riuscire a superare i difensori italiani...».
Cosa deve temere di più?
«Lui deve preoccuparsi solo di una cosa: qui siamo sempre insaziabili nei confronti dei campioni. Nel senso che magari i tifosi pensano che, visto quanto è stato pagato, ogni tiro deve essere un gol. Non sarà così. Giusto attendersi tanto dal più forte di tutti, ma giusto anche dargli la possibilità di poter sbagliare».
Il Napoli è sempre la rivale principale?
«Carlo è geniale. È nel posto giusto anche perché nessuno più di lui può rimanere impermeabile ai paragoni con l'ultimo triennio di Sarri. Il Napoli aveva bisogno del suo calcio ambizioso, lui riuscirà a dare una saggia quadratura agli azzurri: è elegante, è un appassionato educatore di calcio».
Però tre anni di sarrismo...
«Carlo è intelligente. Tutto farà tranne rivoluzioni. Sa come vanno trattati i giocatori, sa quello che vogliono, capisce i loro pensieri. Nessuno meglio di lui può consentire al Napoli di conservarsi in cima alla serie A».
La novità tattica è Hamsik regista.
«In realtà io ricordo Marek playmaker: era all'inizio della sua carriera, quando era ancora al Brescia. Ha piede, intelligenza. E poi questo è un ruolo che se ti entra dentro può davvero farti volare. Perché alla fine il gioco passa tutto per te. Credo che sia una mossa che Carlo abbia studiato. E credo che possa anche funzionare. In caso contrario, Ancelotti non è un tipo che si ostina».
L'esordio è con la Lazio.
«Sarà un bel test, contro una squadra che ha cambiato poco, che ha tenuto la quadratura della passata stagione e si è tenuta ben stretta un allenatore come Inzaghi molto bravo».
Sarà pure Insigne contro Immobile?
«Due beni preziosi del nostro calcio. Spero che giochino tanto, perché Mancini avrà bisogno di loro. E spero che giochino tanto anche in Europa, dove i giocatori imparano a essere ancora più competitivi».
Cosa deve aspettarsi il ct dell'Italia da questo campionato?
«Di trovare allenatori che facciano giocare i nostri talenti, che non abbiano timore di correre qualche rischio. Mi aspetto l'esplosione in particolare di due giocatori: Romagnoli e Belotti».
Ha parlato di Romagnoli: il blocco italiano del Milan può essere preso in considerazione anche in chiave Nazionale?
«Sì, sono molto curioso di vedere i rossoneri che con Gattuso hanno tutte le ragioni per essere ambiziosi. Dopo i tormenti dell'estate, mi pare che ci sia il sereno. Ed è un aspetto questo che può aiutare il Milan a divenire competitivo per la zona Champions: poi lì davanti hanno fatto un colpo che cambia gli equilibri, quello di Higuain».
Prandelli, dunque: Juve avanti a tutti, poi il Napoli. E dietro?
«L'Inter ha fatto un mercato interessante. Molto. Credo che abbia preso tutto ciò che le mancava nel passato. L'idea che potesse arrivare anche Modric fa capire anche come il nostro campionato sia di nuovo ritornato ad essere un luogo dove i grandi vogliono mettersi alla prova. Non è un cimitero di elefanti, ma una serie A dove il livello è cresciuto e non di poco».
Però da sette anni vince sempre la stessa squadra...
«Questa estate è cambiata la strategia dei bianconeri: nel 2016 per assicurarsi una corsa allo scudetto più in discesa, presero il migliore del Napoli, Higuain e uno dei migliori della Roma, Pjanic. In un colpo solo loro si rafforzarono e le dirette concorrenti si indebolirono. Stavolta è diverso. Ognuno è andato per la sua strada».
A Napoli, i tifosi si aspettavano un grande colpo in attacco...
«Io penso che quando si ha uno come Mertens, difficile pensare a un altro titolare. Falso nove o esterno, credo che il belga abbia le doti che piacciono agli allenatori: perché è generoso, ha qualità e vede la porta come in pochi. Sinceramente non capisco...».
E le altre?
«Il Torino mi sembra abbia fatto un mercato importante e anche la Fiorentina: non aver lasciato partire due gioielli come Simeone e Chiesa può essere indicativo».
Senta Prandelli, è il secondo anno del Var. Che ne pensa?
«Nonostante qualche polemica, penso che sia una cosa straordinaria. È stata una delle poche cose che mi ha emozionato vedere al Mondiale dove per il resto si è visto davvero poco di nuovo: tutti a difendersi e a ripartire in contropiede».
Lei avrebbe rinviato l'inizio del campionato per la tragedia di Genova?
«Sì, lo avrei fatto. È un giorno di lutto oggi, bisognava far slittare tutte le gare, non solo quelle del Genoa e della Sampdoria. Ma il nostro calcio è fatto così...».
CALCIONAPOLI24

Milanese controcorrente: "L'Inter non è superiore al Napoli! Hamsik? C'è una differenza con Jorginho"
Mauro Milanese, direttore sportivo, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: "Hamsik può fare bene nel nuovo ruolo, ma mancheranno i suoi inserimenti da mezzala. La differenza con Jorginho sta nel fatto che probabilmente Marek cercherà maggiormente il gioco in verticale. Le altre di A? L'Inter si è rinforzata, ma non è superiore al Napoli. Vedo Juventus, Napoli e Inter nelle prime tre posizioni e la Roma un po' più indietro. Gli azzurri hanno un'identità, si conoscono, è una realtà collaudata".
TUTTONAPOLI

UFFICIALE - Recuperi Serie A: ecco quando si giocheranno Samp-Fiorentina e Milan-Genoa
Il Presidente della Lega Serie A, visto il rinvio a data da destinarsi delle gare Milan – Genoa e Sampdoria – Fiorentina del 19 agosto 2018 (1ª giornata di andata), in accoglimento delle richieste delle società Genoa e Sampdoria a seguito della tragedia che ha colpito la città di Genova lo scorso 14 agosto; dispone che le suddette gare siano così recuperate: SAMPDORIA – FIORENTINA mercoledì 19 settembre 2018 MILAN – GENOA mercoledì 31 ottobre 2018. Gli orari delle gare saranno comunicati successivamente
CALCIONAPOLI24

Ochoa, l'intermediario: "Aveva dato piena disponibilità al Napoli, anche per fare il terzo! A breve sarà comunitario..."
Fabrizio Ferrari, noto operatore di mercato, è intervenuto ai microfoni di RMC Sport nel corso della trasmissione 'A Tutto Mercato': "Napoli? Non è stato fatto il colpo ad effetto, ma la squadra è stata sistemata. Penso si tratti di un mercato concordato con Ancelotti, sono state fatte scelte precise. Sono arrivati Fabian, Verdi, ora anche Ospina. Mi dispiace che non è arrivato Ochoa, ma questa è una mia questione personale (ride, ndr)".

Su Ochoa: "Aveva dato massima disponibilità per fare il primo, il secondo o il terzo. Ci sono stati problemi con lo Standard, che non era soddisfatto della formula che voleva il Napoli. Il 5-6 settembre però prenderà il passaporto europeo, va in scadenza, quindi vediamo cosa succede. L'agente è Jorge Berlanga, mio caro amico, io ero l'intermediario".

Su Ghoulam: "Gli infortuni non l'hanno aiutato, nella fase finale della scorsa stagione il Napoli ne aveva bisogno. Ora mi piacerebbe capire come sta fisicamente. Se sta bene è un'arma pazzesca per il Napoli".

Su Thauvin: "Non credo che la Roma ci abbia pensato seriamente, anche perché è incedibile, soprattutto per il mercato italiano, visto il suo valore".

Sul mercato francese: "L'ultima settimana la passerò a Parigi per capire se posso fare qualcosa lì, visto che ho molti giocatori in Ligue 1. Il mercato francese resta molto interessante e cercherò di muovermi".
TUTTONAPOLI

17 AGOSTO 2018

Inzaghi:”Sarà una gara decisa da episodi, i ragazzi hanno lavorato bene”
Simone Inzaghi, tecnico della Lazio, ha parlato in press-conference alla vigilia del match contro il Napoli:”Ripartiamo con tanta voglia. Il sorteggio ci ha messo subito di fronte Napoli e Juventus, le uniche due che hanno fatto 90 punti. Ci saremmo aspettati qualcosa di diverso, ma almeno sappiamo che dobbiamo subito alzare l’asticella. I ragazzi, questa settimana, hanno lavorato bene, anche se avrei voluto qualche tempo in più per qualche nuovo arrivato, che dovrà giocare subito a causa delle squalifiche. La società è stata brava a resistere alle offerte per Milinkovic, perché Milinkovic rimarrà, ma non solo lui. Sono rimasti anche Immobile e Luis Alberto e con le potenze che ci sono nel calcio non era affatto semplice. Dovrò lavorare con lo staff per alzare ancora di più le motivazioni dei calciatori. Abbiamo dovuto fare una rinuncia importante, che è Lukaku, anche se è un giocatore su cui punto tantissimo e che aveva delle offerte, ma ho chiesto alla società di rinunciare. Lukaku ha ancora problemi, infatti lo scorso anno da marzo in poi non si è più espresso ai suoi livelli, ma quando, verso fine settembre-primi di ottobre tornerà a disposizione, verrà immediatamente reinserito in rosa. Sono soddisfatto del mercato. de Vrij ha fatto una scelta, Anderson erano anni che chiedeva la cessione e dopo 4-5 anni la sua avventura alla Lazio si era conclusa, ma sono felice perché ho più rotazioni. Sono rimasto qui con tantissima voglia, la stessa del primo giorno di due anni e mezzo fa, spero di portare ancora più gente allo stadio, quest’anno sin da Auronzo i tifosi non ci hanno mai lasciati soli, ora sta a noi mantenere il livello alto. Il Napoli ha avuto la fortuna di tenere tutti i migliori, tranne Jorginho, ma c’è Ruiz che è allo stesso livello. Ancelotti ci metterà del tempo ad imporre le proprie idee, ma la squadra è matura e non ci metterà tanto a recepire. Sarà una gara bella, intensa, decisa da episodi. Io sto benissimo qua, sono felice se ci sono state valutazioni da altre squadra, ma io qui sono a casa e lo sono da 21 anni. Abbiamo fatto due grandi annate, l’anno scorso c’è stata la delusione di aver perso un quarto posto meritato, ma siamo riusciti a portare a casa una Coppa, e questo viene dimenticato troppo spesso, abbiamo avuto il miglior attacco, siamo stati gli unici in Europa a battere due volte la Juve, e questi sono motivi per essere felici.”
PIANETANAPOLI

Ag. Hysaj: "Mi sono arrabbiato con De Laurentiis e gliel'ho detto! Il mio parere sul mercato"
Mario Giuffredi, agente del terzino albanese, Elseid Hysaj, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sportitalia.

Mario Giuffredi, agente del terzino albanese, Elseid Hysaj, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sportitalia. "Non ho condiviso il patto di non belligeranza tra Napoli e Chelsea su Hysaj, se ci sono clausole bisogna rispettarle. E' una cosa che mi ha fatto arrabbiare, l'ho detto anche a De Laurentiis".

"Hysaj poteva andare al Chelsea, ma poi ci siamo fermati. Nei prossimi giorni incontrerò il Napoli anche per discutere la questione rinnovo. Mercato Napoli? Il Napoli ha fatto quello che doveva fare, non comprare tanto non vuole dire per forza di aver fatto male, gli azzurri hanno confermato tutti i giocatori più importanti e non è sicuramente poco".
AREANAPOLI

L'addio di Tonelli: "Mi dispiace non avervi ripagato sul campo, un onore aver giocato con voi. Ciao guagliò!"
Struggente e commuovente l'addio che Lorenzo Tonelli, ufficialmente un nuovo giocatore della Sampdoria, riserva ai suoi ex compagni. Ecco quanto scritto sui social:
"GRAZIE. Ai miei compagni, dal primo all’ultimo: per me è stato un onore condividere con voi lo spogliatoio in questi due anni.

GRAZIE. Napoli e i tutti i napoletani per come mi avete accolto dall’inizio e per tutto l’affetto che mi avete sempre dimostrato.

L’unico, vero ed enorme rimpianto è proprio quello di non essere riuscito a contraccambiare tutto questo con le prestazioni sul campo.

Lascio un pezzo di me dalle vostre parti. Lascio un pezzo di vita, che porterò sempre con me...

Ciao guaglió".
CALCIONAPOLI24

Napoli-Milan: out per squalifica Calhanoglu
Considerando il rinvio della gara tra Milan e Genoa, il fantasista rossonero Calhanoglu sconterà la giornata di squalifica contro il Napoli.
PIANETANAPOLI

Ospina oggi a Castel Volturno: sarà convocato, ma andrà in panchina. Con la Lazio c'è Karnezis
Si attende soltamente l'annuncio ufficiale per David Ospina. Ieri ha svolto le visite mediche, oggi in mattinata il portiere colombiano si recherà a Castel Volturno per conoscere i nuovi compagni e sarà subito convocato per la gara di domani sera contro la Lazio. Partirà, però, dalla panchina. Secondo la Gazzetta dello Sport, infatti, per la prima di campionato tra i pali ci sarà comunque Karnezis. La rosa spiega anche che le gerarchie con Meret non saranno ribaltate.
De Laurentiis ha deciso da tempo che il titolare del Napoli nel campionato che sta per cominciare sarà l’ex numero uno della Spal. I problemi fisici che il giovane estremo difensore ha avuto negli ultimi due anni e l’operazione cui si è dovuto sottoporre dopo il primo giorno di ritiro ha consigliato al Napoli di cautelarsi. Di conseguenza, ed anche in virtù delle prestazioni non entusiasmanti di Karnezis in amichevole, si è scelto di puntare su un profilo esperto e di caratura internazionale. Ospina, per intenderci, potrebbe tranquillamente giocare in Champions League senza tentennamenti ed esitazioni anche se Meret sarà certamente pronto per l’esordio internazionale del Napoli e, chissà, forse già per le sfide contro Milan e Sampdoria.
TUTTONAPOLI

Lazio-Napoli, dirige il match l'arbitro Banti di Livorno. Assistenti Manganelli-Valeriani. Quarto uomo Manganiello. Var: Rocchi-Di Liberatore
Lazio-Napoli sarà diretta dall'arbitro Banti di Livorno. Assistenti Manganelli-Valeriani. Quarto uomo Manganiello. Var: Rocchi-Di Liberatore.
Gara numero 212 in carriera nella massima Serie per Luca Banti.

Il Napoli ha vinto 16 delle 31 sfide giocate in Serie A con Banti a fronte di 9 pareggi e 6 sconfitte. Banti ha diretto l'ultima gara di campionato del Napoli lo scorso 20 maggio contro il Crotone (2-1 per gli azzurri)

Cinque le sfide tra Lazio e Napoli dirette in Serie A dall'arbitro toscano, tutte vinte dagli azzurri che, in questa striscia, hanno trovato sempre il gol (16 le reti in totale).

I 33 precedenti con il Napoli tra campionato (compresa la Serie B) e coppa Italia: 18

vittorie, 9 pareggi e 6 sconfitte
30 settembre 2006: Spezia-Napoli 0-1
14 aprile 2007: Napoli-Pescara 1-0
27 gennaio 2008: Cagliari-Napoli 2-1
30 marzo 2008: Napoli-Palermo 1-0
26 ottobre 2008: Lazio-Napoli 0-1
14 febbraio 2009: Napoli-Bologna 1-1
4 ottobre 2009: Roma-Napoli 2-1
13 marzo 2010: Napoli-Fiorentina 1-3
15 gennaio 2011: Napoli-Fiorentina 0-0
3 aprile 2011: Napoli-Lazio 4-3
23 ottobre 2011 : Cagliari-Napoli 0-0
1 febbraio 2012: Napoli-Cesena 0-0
25 settembre 2012: Napoli-Lazio 3-0
7 aprile 2013: Napoli-Genoa 2-0
19 maggio 2013: Roma-Napoli 2-1
22 settembre 2013: Milan-Napoli 1-2
6 gennaio 2014: Napoli-Sampdoria 2-0
29 gennaio 2014: Napoli-Lazio 1-0, in coppa Italia
24 febbraio 2014: Napoli-Genoa 1-1
13 aprile 2014: Napoli-Lazio 4-2
1 febbraio 2015: Chievo-Napoli 1-2
15 marzo 2015: Verona-Napoli 2-0
23 maggio 2015: Juventus-Napoli 3-1
13 settembre 2015: Empoli-Napoli 2-2
18 ottobre 2015: Napoli-Fiorentina 2-1
22 febbraio 2016: Napoli-Milan 1-1
19 novembre 2016: Udinese-Napoli 1-2
4 marzo 2017: Roma-Napoli 1-2
28 marzo 2017: Sampdoria-Napoli 2-4
21 ottobre 2017: Napoli-Inter 0-0
10 febbraio 2018: Napoli-Lazio 4-1
15 aprile 2018: Milan-Napoli 0-0
20 maggio 2018: Napoli-Crotone 2-1
SSCNAPOLI

Lazio-Napoli, i precedenti
Sabato sera inizia il campionato azzurro e Lazio-Napoli sarà l'anticipo della prima giornata di Serie A. E' la terza volta che le due squadre si affrontano all'esordio di campionato contando un successo per ciascuna.

Nella prima vinsero gli azzurri (3-1 nel 1932), nella seconda invece i biancocelesti ottennero il successo (2-0 nel 1997)

Lazio e Napoli, in assoluto si sono incontrate 124 volte in Serie A e gli azzurri prevalgono nel bilancio con 47 successi contro i 36 dei biancocelesti, mentre sono 41 i pareggi.

Sabato si gioca all'Olimpico e sinora sono 62 i precedenti riferiti alle gare in trasferta degli azzurri a Roma contro la Lazio in Serie A. La Lazio non batte il Napoli in casa da 6 anni.

Questo il bilancio:
26 vittorie della Lazio
19 pareggi
17 vittorie del Napoli
85 gol della Lazio
69 gol del Napoli

L’ultima vittoria della Lazio in campionato: 3-1 del 7 aprile 2012
L'ultimo pareggio in campionato: 1-1 del 9 febbraio 2013
L'ultima vittoria del Napoli in campionato: 1-4 del 20 settembre 2017.
Lazio-Napoli è sempre stata una gara ricca di gol. L'ultimo 0-0 risale a oltre 40 anni fa (20 marzo 1977).
Infine nelle ultime 10 sfide (tra San Paolo e Olimpico) si è segnato la bellezza di 41 reti complessive, con una media che supera i 4 gol a partita.
SSCNAPOLI

UFFICIALE - Serie A, rinviati solo due match: Lazio-Napoli si giocherà regolarmente
Rinviate ufficialmente Milan-Genoa e Sampdoria-Fiorentina a data da destinarsi per la tragedia di Genova. La decisione è stata presa dopo una riunione dlel'ultim'ora nelle sedi della Lega. I club hanno deciso per il rinvio delle sole squadre interessate, cioè Genoa e Sampdoria.

Serie A, rinviati due match: il comunicato ufficiale
“Il Presidente della Lega Serie A, viste le richieste di rinvio delle proprie partite, programmate per domenica 19 agosto alle ore 20.30, da parte delle Società Genoa e Sampdoria, in conseguenza della tragedia che ha colpito la città di Genova, e raccolto il parere favorevole da parte delle Società Milan e Fiorentina, dispone il rinvio a data da destinarsi degli incontri Sampdoria-Fiorentina e Milan-Genoa.

Le date dei recuperi delle due partite verranno comunicati nei prossimi giorni nel rispetto delle norme regolamentari in vigore”.

Lazio-Napoli, dunque, così come tutte le altre partite si giocherà regolarmente. Gli azzurri scenderanno in campo all'Olimpico alle ore 20.30 contro gli uomini di Simone Inzaghi. Fa discutere la decisione presa dalla Lega. La stragrande maggiorenza dei tifosi dei club della Serie A chiedevano il rinvio totale dell'intera giornata in segno di rispetto per le vittime della tragedia che ha visto coinvolte decine di persone nel crollo del ponte di Genova, ma nemmeno il lutto nazionale indetto per sabato ha fermato il sistema calcio.
CALCIONAPOLI24

Caiazza lancia l'allarme: "Mercato ancora aperto, si deve fare qualcosa. Le altre si sono rinforzate..."
Salvatore Caiazza, giornalista de Il Roma, è intervenuto a Radio Punto Zero: "Ad oggi il Napoli rischia di rimanere, nella migliore delle ipotesi per i prossimi 2/3 mesi, con un solo esterno sinistro basso. Ancelotti è stato chiaro: vuole il gioco delle coppie con due giocatori per ruolo ed in questo momento, a sinistra, non si può gettare la croce solo su Mario Rui.Ci dobbiamo fidare di Ancelotti, ma con il mercato ancora si deve fare qualcosa. La Juventus, se possibile, ha aumentato il distacco con le altre, l'Inter, per me, ha fatto meglio di tutte, anche se la Champions toglierà energie, la Roma ha ben investito i ricavi delle cessioni, mentre il Milan ha fatto bene ma ha cambiato tanto, oggettivamente però, ripeto, tutte le concorrenti del Napoli si sono rinforzate e quindi la società deve trarre le dovute conclusioni. Far rivedere quanto analizzato dalla VAR sui maxi schermi negli stadi è una buona notizia".
TUTTONAPOLI

Luperto ha convinto Ancelotti: così il Napoli ha cambiato idea sul futuro del duttile difensore
E’ stata anche l’estate di Sebastiano Luperto. Il giovane difensore del Napoli, classe ‘96, ha stregato Ancelotti, tanto da convincere la società azzurra a blindarlo. Salvo sorprese, ed il mercato chiude domani, Luperto resterà alla corte di Ancelotti come jolly difensivo dopo varie tappe: ad inizio estate la società aveva concordato col suo entourage di valutarlo in ritiro e poi, solo dopo la tournée, accettare eventuali proposte in prestito. Sono arrivate da Empoli, Frosinone, Chievo e Sampdoria, ma in Val di Sole qualcosa è cambiato. Luperto s’è fatto apprezzare da Ancelotti nel ruolo di terzino sinistro, dove ha giocato in assenza di Ghoulam e Mario Rui. In quella posizione aveva giocato poche volte, dato che nasce centrale di piede mancino, ma s’è ben disimpegnato ed il Napoli, ora, lo considera utile in attesa del rientro dell’algerino. Luperto, reduce dall’esperienza in B alla Pro Vercelli e ad Empoli, voleva imporsi in Serie A da protagonista, avrebbe accettato volentieri di ripartire dalla Toscana ma la fiducia del Napoli (e di Ancelotti) è un orgoglio, per lui. Un primo traguardo alle porte di una carriera brillante.
TUTTONAPOLI

Contattaci
Privacy e cookie
SOLOLOASERIEA.IT © 2007-2018 P. IVA 02570110649 TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI
Torna ai contenuti